MODULO "Scalo lacuale di Rivatica di Paratico"

I moduli del "Plastico Modulare Gruppo Appassionati Scala TT"

Moderatore: Andrea

Rispondi
Avatar utente
Ferruggia Carlo
Socio GAS TT
Messaggi: 640
Iscritto il: sab dic 29, 2012 5:27 pm
Nome: Carlo
Regione: Lombardia
Città: Romano di Lombardia
Età: 66
Stato: Non connesso

MODULO "Scalo lacuale di Rivatica di Paratico"

Messaggio da Ferruggia Carlo » ven ott 03, 2014 9:32 pm

Come ho annunciato sommariamente al nostro Presidente mi è venuto il desiderio di realizzare un modulo in SCALA TT . Per non cadere nel banale ho scelto l'ex scalo lacuale di Rivatica di Paratico , con pontili e chiatte. Prima di iniziare chiedo agli amici del forum come potrebbe essere inserito nei modulari esistenti. Allego la planimetria. Attendo un vostro parere.
Carlo

Immagine
Carlo

Avatar utente
Massimo Salvadori
Socio GAS TT
Messaggi: 2554
Iscritto il: mar nov 01, 2011 12:01 am
Nome: Massimo
Regione: Lombardia
Città: Peschiera Borromeo
Età: 70
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Massimo Salvadori » ven ott 03, 2014 9:44 pm

WOW !!! :cool:
Massimo Salvadori - la mia collezione in scala TT

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 8247
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Non connesso

Messaggio da adobel55 » ven ott 03, 2014 9:48 pm

Caspita che idea.
Integrarlo nel modulare non sarà facile.
Spiegaci un po come si sviluppa, potrebbe essere un raccordo.
Complimenti
Adolfo

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » ven ott 03, 2014 9:52 pm

:cool: :cool: :cool: .....Carlo, è una fantastica notizia!!! :grin:
Visto che è un modulo portuale si potrebbe fare un raccordo apposito tramite una "Y"....credo che questo sia una soluzione fattibile. In ogni caso lascio la parola a chi ne sa molto più di me e che può fornire sicuramente delle ottime soluzioni e/o alternative. Dal canto mio credo che un modulo di questo genere possa offrire moltissime possibilità, non ultimo la creazione di un vero e proprio polo portuale/industriale che potrà in futuro portare ad un ampliamento con possibilità interessanti di sviluppo.
Complimenti vivissimi per l'idea, mi siedo al banco e seguirò con attenzione il tuo progetto, sicuro di poter imparare molto dal tuo operato!!!! :wink: :grin:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5535
Iscritto il: dom dic 11, 2011 9:26 am
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo » ven ott 03, 2014 9:58 pm

Caspita !!!
progetto imponente, :cool: :cool: :cool:
Riccardo

Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7196
Iscritto il: dom gen 29, 2012 2:40 pm
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da liftman » ven ott 03, 2014 10:33 pm

La cosa si fa molto interessante ed intrigante, riconosco che ci vorrà del tempo per vedere i "frutti", quindi mi sono premunito per l'attesa:


Immagine:
Immagine
39,54 KB
Ciao! Rolando

Avatar utente
Ferruggia Carlo
Socio GAS TT
Messaggi: 640
Iscritto il: sab dic 29, 2012 5:27 pm
Nome: Carlo
Regione: Lombardia
Città: Romano di Lombardia
Età: 66
Stato: Non connesso

Messaggio da Ferruggia Carlo » ven ott 03, 2014 10:46 pm

Me ne rendo conto Riccardo ma il bello è scommettere con se stesso.
Il modulo,calcolando le misure,sarà lungo circa 2 metri diviso in due.
Il binario d'accesso allo scalo proveniva dalla stazione di testa di Paratico.
Il dilemma è come inserirlo nel modulare TT. Si potrebbe valutare l'idea di un piccolo modulo con l'uscita di un binario e fare una penisola. Aspetto i vostri consigli e soluzioni.
Carlo
Carlo

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13570
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » ven ott 03, 2014 11:01 pm

Progetto splendito Carlo, credo che la soluzione per integrarlo col modulare si troverà :wink:
Ti seguirò molto volentieri anche perché così potrà rivivere uno scalo che purtroppo nella realtà non esiste più :grin:
Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
58dedo
Socio GAS TT
Messaggi: 1816
Iscritto il: mer dic 19, 2012 5:17 pm
Nome: diego
Regione: Lombardia
Città: Rovellasca
Età: 61
Stato: Non connesso

Messaggio da 58dedo » ven ott 03, 2014 11:04 pm

BELLISSIMO PROGETTO!!! :cool: :cool:
ulteriore opera che darà valore al nostro modulare, il made in Ferruggia è una certezza indiscutibile.
Carlo se mi permetti, da neofita io vedrei la zona portuale lato visitatore anteposta alla piena linea che potrebbe con un'ampia curva racchiuderla, sarebbe una soluzione contraria a tutti gli altri moduli "tecnici".
Diego

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21055
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » ven ott 03, 2014 11:23 pm

Caspita Carlo, certo che si tratta di qualcosa di estremamente originale.
Come diceva Adolfo, non sarà semplice integrarlo nel modulare, ma in fin dei conti siamo qui apposta per parlarne.
A caldo anche a me è sorta la riflessione di Diego, ovvero la realizzazione della zona portuale sul fronte del plastico.
Bisogna ragionare bene su come integrare in binari in ingresso e in uscita sulle due testate laterali.
Nel frattempo, preparo anch’io i pop corn come Rolando.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9791
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » ven ott 03, 2014 11:33 pm

Molto interessante Carlo.

Non è certo un modulo semplice, ma una bella sfida. Sono sicuro che sarà un bel lavoro e potrà aggiungere molto al modulare.


Seguirò con attenzione gli sviluppi, che sicuramente saranno molto interessanti.

Ciao

Fabrizio
Fabrizio Borca

Avatar utente
Ferruggia Carlo
Socio GAS TT
Messaggi: 640
Iscritto il: sab dic 29, 2012 5:27 pm
Nome: Carlo
Regione: Lombardia
Città: Romano di Lombardia
Età: 66
Stato: Non connesso

Messaggio da Ferruggia Carlo » sab ott 04, 2014 12:10 am

Allego una specifica per visualizzare meglio lo scalo.
Carlo

Immagine
Carlo

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 3911
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 43
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 » sab ott 04, 2014 12:43 am

Se posso dire la mia, guarda i moduli di Giuseppe Risso: lui ha avvicinato la linea principale al bordo dei moduli per ricavare più spazio per il deposito.
Tu potresti fare la stessa cosa: avvicinare la linea principale al bordo dei moduli e poi fare una diramazione che raggiunge i pontili e lo scalo.

Comunque ottimo soggetto!!!!!
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21055
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » sab ott 04, 2014 8:36 am

Ciao Carlo, mi sono permesso di rinominare la discussione in "MODULO scalo lacuale di Rivatica di Paratico" e l'ho inserita nella sezione "moduli in fase di realizzazione-progettazione". :wink:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Docdelburg
Messaggi: 5206
Iscritto il: mar set 04, 2012 6:16 pm
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Età: 63
Stato: Non connesso

Messaggio da Docdelburg » sab ott 04, 2014 8:48 am

Non discuto il progetto che anzi ammiro e crea molto interesse. :grin:
Ho qualche perplessità sulla collocazione di questo come di qualsiasi altro modulo terminale. Non vorrei passare per conservatore dello status quo, ma ho fatto anch'io dei moduli terminali per altro plastico, che rimangono poi sempre ai margini della scena e delle manovre.
Immaginate per un attimo di collocare i moduli di questo progetto in un layout come quello di Novegro della scorsa settimana.
Trattandosi di oltre due metri (moduli più una diramazione) dovrebbero protendersi verso il pubblico da un tratto rientrante del tracciato formando una penisola esposta al pubblico per tutta la sua estensione. Anche perchè sarebbe infelice farli rientrare lato operatori. Immaginate ad esempio, sempre a Novegro, che al posto del modulo di Carlo Cararci, il guizzo della trota, ci fosse un bivio con accesso ai moduli terminali. In questo modo questi moduli avrebbero completato l'occupazione del lato corto dell'area espositiva a nostra disposizione.
Ecco, il mio intervento vorrebbe proprio far discutere sulle condizioni che si creerebbero con questo come con altri moduli terminali. Perchè, sempre a mio avviso, rischierebbero di diventare moduli pseudostatici, dove cioè è difficile fare manovre (si è circondati dal pubblico) e richiederebbero spazi espositivi importanti.
Per fortuna siamo sempre abbastanza numerosi nel presidiare il plastico in funzione ma con moduli terminali almeno una o due persone dovrebbero essere dedicate alla loro gestione e sorveglianza.
Se ci chiariamo le idee su questi aspetti ben vengano i moduli terminali (che io tra l'altro preferisco e ammiro) che rompono schemi ripetitivi e rendono più variegato e realistico un tracciato ferroviario.
Ripeto, il mio intervento vorrebbe solo aprire una discussione in modo da evitare che si creino poi frizioni e incomprensioni come avvenuto con l'ipotesi della lunga stazione di testa di un'altro frequentatore del forum. :wink:
Mauro Menini - CMP - GAS TTGalleria dell’orso - Deposito merci di Casteggio - Ponte sul fiume Po
Salva una pianta, mangia un vegano!

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » sab ott 04, 2014 10:13 am

Necessariamente si delinea una diramazione con una seconda linea, l'idea di Diego è simile a quello che prospettavo per i moduli con scenografia marina, anteposti a quelli di linea di parata e ad una quota inferiore (-10 con elicoidale), non potendo necessariamente optare per questa scelta, per ovvia laboriosità di gestione e complessità di realizzazione, si dovrebbe operare comunque una diramazione, anche a binario singolo dove si possa dar luogo ad una plausibile area tecnica industriale mantenendo la stessa quota dei moduli standard.
Credo che questa questione, come del resto afferma Mauro, vada discussa a fondo e si operi una decisione, se mantenere questa conformazione di moduli ed avere una visione standard del modulare, oppure cercare di ottenere un giusto compromesso riuscendo ad inserire un area industriale a se stante, cosa sicuramente non semplice ma una sicura novità per un modulare (la conformazione di un modulare normalmente è un ovale oppure con anelli di ritorno) che offrirebbe sviluppi molto interessanti.
Altra questione da tenere presente, sempre quotando Mauro, è il notevole impegno sulla gestione di questa area che comporterebbe un notevole aggravio di lavoro su chi presenzia il modulare.
Forse la soluzione ideale è di pensare a due versioni di modulare, l'una con la conformazione che fino ad ora conosciamo ed una successiva, che limiterebbe la linea di parata ma offrirebbe un maggior respiro ai moduli industriali.....questa ovviamente è una mia personale considerazione......

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6336
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da roy67 » sab ott 04, 2014 12:22 pm

Sono d'accordo con il Doc. Il modulo terminale, oltre che a trovarsi "abbandonato" dal traffico, si ritrova in mezzo al pubblico, con tutte le considerazioni del caso. :wink:

Quoto a pieno invece l'idea di Roberto (Mrpatato) creando una deviata dalla linea principale (come per il deposito locomotive di Giuseppe) ricreando lo scalo nella parte posteriore, eventualmente allargandosi dai canonici 550 mm.

Un esempio fatto velocemente con SCARM (magari Fabio CF69 ha più manualità e lo migliora).. Comprimendo l'idea di Carlo e inserendolo in piena linea.
2 moduli da 1000x550.

Immagine:
Immagine
52,16 KB

Così facendo si troverà al centro del modulare ed al centro dell'attenzione degli osservatori.
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » sab ott 04, 2014 12:48 pm

Ottima idea Roberto..... :wink:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 3911
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 43
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 » sab ott 04, 2014 1:20 pm

Hai centrato in pieno il mio suggerimento Roy!
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11468
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » sab ott 04, 2014 1:33 pm

Sicuramente Carlo realizzerai un modulo fantastico !! Il progetto e' a dir poco bellissimo. Attendo, come del resto anche gli altri
amici del Forum di poter vedere futuri sviluppi. Intanto ti auguro buona progettazione e buon lavoro. :wink: Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6336
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da roy67 » sab ott 04, 2014 1:37 pm

Altra variante, più realistica, con allargamento a 700 mm nella parte posteriore:

Immagine:
Immagine
65,55 KB
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
saverD445
Socio GAS TT
Messaggi: 4063
Iscritto il: mer mag 02, 2012 9:07 pm
Nome: Valerio
Regione: Sardegna
Città: Macomer
Età: 48
Stato: Non connesso

Messaggio da saverD445 » sab ott 04, 2014 2:12 pm

Bell'idea...

Si potrebbe anche provare ad avere i binari stile "torrente mastallone" , ovvero verso lato operatore in modo da avere i pontili lato spettatore

Oppure sempre come ipotesi di Roberto e fare un ponte e un canale ed avere anche l'acqua dalla parte anteriore .
Valerio -- Plastico H0-H0m Epoca IV-VI Il mio canale YouTube

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 8247
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Non connesso

Messaggio da adobel55 » sab ott 04, 2014 3:58 pm

Ci provo anche io ad abbozzare una soluzione.

Ciao.
Adolfo



Immagine:
Immagine
30,45 KB

Avatar utente
Ferruggia Carlo
Socio GAS TT
Messaggi: 640
Iscritto il: sab dic 29, 2012 5:27 pm
Nome: Carlo
Regione: Lombardia
Città: Romano di Lombardia
Età: 66
Stato: Non connesso

Messaggio da Ferruggia Carlo » sab ott 04, 2014 4:07 pm

Dopo aver letto alcuni dei vostri pareri vorrei illustrarvi la mia idea.
In linea di massima la soluzione che avevo pensato combacia con quella descritta da Roy e Roberto,con una variante cioè quella di far passare la linea principale il più possibile verso il bordo del modulo in trincea, soluzione questa per evitare otticamente la visione di tanti binari visto che solo lo scalo ne ha 10.
A mio avviso questa potrebbe essere una soluzione.
Attendo ulteriori consigli.
Carlo
Carlo

Avatar utente
saverD445
Socio GAS TT
Messaggi: 4063
Iscritto il: mer mag 02, 2012 9:07 pm
Nome: Valerio
Regione: Sardegna
Città: Macomer
Età: 48
Stato: Non connesso

Messaggio da saverD445 » sab ott 04, 2014 5:09 pm

Carlo, riusciresti ad abbozzare un progetto simulando i due moduli ?


Potrebbe essere piu' semplice riuscire a trovare la soluzione migliore :cool:
Valerio -- Plastico H0-H0m Epoca IV-VI Il mio canale YouTube

Rispondi

Torna a “PLASTICO MODULARE GAS TT - MODULI ULTIMATI”