Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

"Viaggio in quel di Verni"  - Massimiliano - Toscana

Mi chiamo Massimiliano, abito in provincia di Lucca e la mia passione per i treni ed il modellismo ferroviario, nasce in giovanissima età. Fin da piccolo, mia nonna mi portava a vedere i treni nella "mia" piccola stazione di Ponte a Moriano, sulla linea della Garfagnana. Bei tempi... anche perché allora si che le stazioni erano curate!

Avendo questa grande passione, ho così deciso di realizzare un piccolo plastico che vi racconto in questa fotostoria.

Essendo il mio primo plastico, ho optato per un tracciato semplice. Il tracciato si sviluppa su una superficie di 390 cm per 190 cm ed è il classico ovale, modificato per renderlo un po’ più movimentato.

Il sistema è analogico con i necessari sezionamenti, la trazione è diesel, i mezzi rigorosamente FS e l'epoca di ambientazione tra la III e la IV. I binari utilizzati sono i Roco GeoLine.

Il plastico è stato creato su due livelli, al primo si trova la stazione principale, dalla quale partono due linee. La linea principale è a doppio binario e forma una anello chiuso. La linea scende con un semi elicoidale che costeggia il laghetto, arriva al livello zero, attraversa il caratteristico passaggio a livello e si trova quindi parallela alla stazione.

Successivamente costeggia un frutteto e quindi una zona con stalla e  cavalli.

Poi si incontra un casello ferroviario e, tramite un’altra rampa semi elicoidale (in galleria) il tracciato porta in stazione.

C’è anche una linea a binario singolo che, entrando in galleria sotto al borgo, affronta la curva e porta ad una stazione di testa.

La stazione principale di transito, si chiamo Verni C.le, in onore del paese dei miei nonni.

Ha quattro binari passanti ed un binario morto sul lato sinistro per il servizio passeggeri. Altri tre binari tronchi vengono utilizzati per lo stazionamento dei rotabili e per il traffico delle merci.

Dal primo binario lato sinistro, si dirama una breve linea che, passando sotto il borgo, conduce alla seconda stazione di testa chiamata Verni S. Martino.

Tale stazione svolge il ruolo di stazione e deposito dei rotabili, è dotata di tre binari per il servizio viaggiatori, una rimessa, una carbonaia per le vaporiere ed alcuni binari per le manovre.

Inquadratura della carbonaia, anche in notturna.

La stazione di Verni S. Martino vista dal lato opposto.

Verni S. Martino al crepuscolo.

A Verni c'è anche uno spazio per i bambini: il parco giochi.

Il fronte del plastico è ad un livello inferiore rispetto alla stazione principale, sulla destra si sviluppa la zona collinare mentre sulla sinistra è possibile vedere il laghetto coi pescatori.

Ed eccoli i pescatori!

La base del plastico è realizzata con fogli di compensato dello spessore di 1cm, mentre l'elicoidale è fatto con compensato dello spessore di 0,3cm. Per le chiusure, ho utilizzato pezzi di polistirolo e schiuma polieuretanica, poi tagliata nella parte in eccesso.

La realizzazione dei terreni è fatta con un miscuglio di polvere di legno e colla vinilica, le pareti rocciose sono realizzate con la corteccia delle legna e stuccate con la polvere di legno. Attraverso vari strati di colore, ho raggiunto l'effetto roccia.

Ecco una parete rocciosa in località "Lavacchio".

La massicciata è stata creata con rena di lago molto fine e l’ho adoperata anche per ricreare le strade sterrate. Le strade asfaltate sono state invece realizzate con il kerakoll successivamente dipinto con colori acrilici.

Sia le stazioni che le abitazioni sono commerciali, la rimessa è invece autocostruita.

Aggiornamento Aprile 2013

I lavori sono andati avanti con la Realizzazione della Rocca di S. Martino.

La rocca è stata realizzata con cartoncino rivestito di DAS, il tutto inciso e colorato con colori acrilici.

Il terreno è stato realizzato con uno strato di carta e colla vinilica alla base, stucco da legno per le rocce e polvere di legno e colla per il terreno.

Aggiornamento Agosto 2013

Realizzato il rifornitore di gasolio in forex, colorato e sporcato con colori acrilici, rivisto il colore della rimessa, rifatto il tetto e sporcato nuovamente il tutto.

Veduta d'insieme.

Il plastico è ancora in fase di realizzazione, chi volesse vedere i progressi può visualizzare il mio canale youtube e troverà anche qualche video del mio plastico. 

Un saluto da Massimiliano