Azzurro di fondo per il modulare GAS TT

Ambietazioni - edifici - strutture - scenari - paesaggi - vegetazione.
Rispondi
Avatar utente
stizzy
Messaggi: 423
Iscritto il: ven feb 21, 2014 6:05 pm
Nome: Stefano
Regione: Emilia Romagna
Città: BOLOGNA
Età: 68
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da stizzy » mar gen 12, 2016 10:21 am

A mio avivso bisognerebbe acquistare alcuni fondali/teli lunghi dieci metri ciascuno e alti almeno 70 cm e di colore neutro azzurro/grigio.
I teli andranno fissati (non so come: fettucce? anelle?) a dei supporti/montanti montati a metà di ciascun modulo e tesi per far sparire il più possibile pieghe e grinze.
I teli potranno essere arrotoladi su tubi di diametro 20/30 cm.
Le mie realizzazioni - Il mio blog

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7411
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » mar gen 12, 2016 12:52 pm

cararci ha scritto:

Per me, sì al fondale, ma di colore nero, che ha alcuni vantaggi:
- esalta tutti gli altri colori di ogni modulo
- non implica diversità di gradazioni, il nero è nero
- non finge di essere un cielo irrealistico, ma delimita gli spazi senza pretese.
Si potrebbe addirittura pensare ad un unico telo sorretto da apposite aste applicabili facilmente alle estremità di ogni modulo. Costo contenuto, manegevolezza, montaggio rapido.

L'illuminazione non mi convince: ci incasina, rischia di appiattire gli elementi se non fatta come si deve, annulla le illuminazioni dei singoli moduli che ce l'hanno.


Che i neri siano tutti uguali, non è detto.
Fai la prova con diversi barattoli di nero e vedrai che differenze.
I teli non mi convincono ne neri ne colorati, non si riuscirà mai ad evitare le pieghe.

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5576
Iscritto il: dom dic 11, 2011 9:26 am
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo » mar gen 12, 2016 12:59 pm

anche per me il fondale nero non convince....
meglio un grigio (es. il famoso grigio utilizzato per la bilanciatura del bianco) oppure un azzurro "sbiadito"
Riccardo

Avatar utente
cararci
Socio GAS TT
Messaggi: 4425
Iscritto il: gio ott 04, 2012 2:56 pm
Nome: Carlo
Regione: Veneto
Città: Volpago
Ruolo: Moderatore
Età: 68
Stato: Non connesso

Messaggio da cararci » mar gen 12, 2016 1:26 pm

Continuo a pensare che il nero esalti di più i colori vari dei moduli e che si adatti, come nell'abbigliamento, a qualsiasi colore.
Certo anche il nero può avere leggere sfumature diverse, ma credo che, stabilito il punto di nero standar, sia più difficile che il singolo "pittore" possa discostarsene tanto da produrre effetti sgraditi. Per questo, comunque, pensavo ad un telo; ma se si ritiene difficile tenderlo adeguatamente, si può realizzarlo in pvc, che non fa pieghe.

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21601
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » mar gen 12, 2016 2:07 pm

stizzy ha scritto:

A mio avivso bisognerebbe acquistare alcuni fondali/teli lunghi dieci metri ciascuno e alti almeno 70 cm e di colore neutro azzurro/grigio.
I teli andranno fissati (non so come: fettucce? anelle?) a dei supporti/montanti montati a metà di ciascun modulo....

Come detto in precedenza il nero proprio non mi convince ma neppure il discorso del telo.
Al di la dell'aspetto estetico delle pieghe, andrebbe anche studiato una struttura ad hoc per sostenerlo (molto impegnativo direi).
Inoltre penso sempre all'aspetto logistico ed io vorrei decentrare il più possibile: realizzare un telo di almeno 45 mt significa gravare sull'impegno dei soliti noti che dovranno trasportarlo e tenerlo a casa loro fino a quando non ci sarà una sede.
Se invece ogni "espositore" verrà dotato di uno sfondo, non credo sarà un problema trasportarlo insieme al proprio modulo in quanto stiamo parlando di un pannello alto qualche millimetro e largo un metro per 40-50 cm.
Confermo che per me vale sempre la regola che nessuno deve essere obbligato.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10111
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » mar gen 12, 2016 4:02 pm

Andrea ha scritto:
.....
Al di la dell'aspetto estetico delle pieghe, andrebbe anche studiato una struttura ad hoc per sostenerlo (molto impegnativo direi).
Inoltre penso sempre all'aspetto logistico ed io vorrei decentrare il più possibile: realizzare un telo di almeno 45 mt significa gravare sull'impegno dei soliti noti che dovranno trasportarlo e tenerlo a casa loro fino a quando non ci sarà una sede.
Se invece ogni "espositore" verrà dotato di uno sfondo, non credo sarà un problema trasportarlo .....
Confermo che per me vale sempre la regola che nessuno deve essere obbligato.


Mi trovo in pieno accordo su quanto scritto sopra. Credo che l'idea di avere una logistica decentrata, demandando il più possibile al singolo costruttore del modulo le incombenze logistiche, sia la soluzione più percorribile e credo che la soluzione di lasciare la libertà al singolo di scegliere sia una idea altrettanto valida.

Per esempio, per il modulo piccolo che sto progettando, quello pensato per essere trasportato sui bus, ogni cosa in meno sarà tanto di guadagnato. Pensate che sto pensando addirittura a una scheda miniaturizzata. Quindi, avere possibilità di scelta, aiuta chi vuole pensare a qualche soluzione "fuori dal coro".

Anche in merito alla normativa, credo che sia bene cercare di limitare il più possibile le imposizioni. Norme imperative le lascerei per gli aspetti tecnici, quali misure, testate, impianto elettrico, doppio binario e similari, cose che hanno effetto diretto sul funzionamento del modulare. Riguardo l'aspetto scenico, a parte alcuni vincoli necessari, sarei per rimanere sul "è fortemente consigliato". Sicuramente le norme restrittive aiutano, ma possono anche stufare il costruttore, limitare la fantasia e la presenza di situazioni che invece potrebbero risultare interessanti.

Io alla fine credo che il pubblico sia solo uno dei soggetti in gioco, ma per prima cosa deve esserci il divertimento e la fantasia del costruttore, poiché in fondo si tratta di un hobby che deve appagare chi lo fa. Non è un lavoro.
Fabrizio Borca

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 8817
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 65
Stato: Non connesso

Messaggio da adobel55 » mar gen 12, 2016 4:19 pm

E allora tutto sto discorso sul fondale dove ci porta ????
Una decisione dovrà essere presa.
Se consigliato, si ha piena libertà, bene, ma chi decide che tipo di fondale ? chi lo fa ?
Ecco perchè si diceva un'unica mano realizzativa per uniformità, e secondo me conviene ordinarlo come si ordinano le testate.
Poi viene da se che se una percentuale sempre più elevata dei moduli avrà il fondale, è scenicamente poco armonioso vedere moduli con e moduli senza magari alternati.
Se è vero che al pubblico non interessa il fondale ma solo vedere i trenini che girano, allora ripeto, tutto sto discorso a che pro ??
:grin:
Un saluTTissimo.
Aolfo

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21601
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » mar gen 12, 2016 8:06 pm

adobel55 ha scritto:
...tutto sto discorso a che pro ??

Il pro è quello di vedere se siamo interessati ad avere un fondale e come farlo... :wink:
Parlarne credo sia servito, ora abbiamo le idee un po' più chiare su cosa vorrebbe ognuno di noi.
Chi non si è espresso credo accetti la scelta che faremo.
Aspettiamo altri eventuali suggerimenti/riflessioni, poi tiro le somme e decidiamo.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 8817
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 65
Stato: Non connesso

Messaggio da adobel55 » mar gen 12, 2016 8:49 pm

Infatti è quello che intendo anche io, mi è sembrato che si fosse perso un po' il senso.
Bene Andrea.
Ciao
Adolfo
:wink:

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21601
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » mar gen 12, 2016 9:01 pm

Adolfo, sto fagocitando tutte le riflessioni, a me non scappa nulla.
Mi pare che tu fossi per il fondale giallorosso in marmo bocciardato, giusto?
:cool: :cool: :cool:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4166
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 » mar gen 12, 2016 9:01 pm

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">
Mi trovo in pieno accordo su quanto scritto sopra. Credo che l'idea di avere una logistica decentrata, demandando il più possibile al singolo costruttore del modulo le incombenze logistiche, sia la soluzione più percorribile e credo che la soluzione di lasciare la libertà al singolo di scegliere sia una idea altrettanto valida. [/quote]
OT

Questo fino a quando non avremo una sede....ma dopo ??
Cosa si fa? Si lascia a casa (o in sede ) un modulo, perché il propietario non ha potuto partecipare ad un evento (e per partecipare intendo sobbarcarsi anche il trasporto/stoccaggio)?
Se così fosse, Bologna (2volte), Verona, Longarone sarebbero state fiere senza il GasTT.....

OT chiuso.
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 8817
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 65
Stato: Non connesso

Messaggio da adobel55 » mar gen 12, 2016 9:05 pm

Andrea ha scritto:

Adolfo, sto fagocitando tutte le riflessioni, a me non scappa nulla.
Mi pare che tu fossi per il fondale giallorosso in marmo bocciardato, giusto?
:cool: :cool: :cool:


Pensa come sono magnanimo, per tirarti su il morale accetto anche il nero azzurro.
Ci hai creduto eh ??
[:o)]

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21601
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » mar gen 12, 2016 9:08 pm

Roby, se fai scorrere l'elenco dei moduli, credo che da un punto di vista pratico non cambierà nulla...
Io porterò i soliti 4 moduli con i quattro sfondi, Ed i suoi con gli sfondi, idem per te o per Carlo Gavinelli o Fabrizio o Diego...
Meglio così che tenerli tutti in una location.
Ma quando noleggeremo il furgone, porteremo tutto nel punto di raccolta.
Come sempre. :wink:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5576
Iscritto il: dom dic 11, 2011 9:26 am
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo » mar gen 12, 2016 9:08 pm

adobel55 ha scritto:
Andrea ha scritto:

Adolfo, sto fagocitando tutte le riflessioni, a me non scappa nulla.
Mi pare che tu fossi per il fondale giallorosso in marmo bocciardato, giusto?
:cool: :cool: :cool:


Pensa come sono magnanimo, per tirarti su il morale accetto anche il nero <font color="blue">azzurro</font id="blue">.
Ci hai creduto eh ??
[:o)]


Adolfo non dirlo neanche per scherzo, ce lo mette subito nelle Norme ..... :cool: :cool: :cool: :cool:
Riccardo

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21601
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » gio gen 14, 2016 5:36 pm

Volevo quotare tutti i punti salienti dei vari messaggi ma… ha incominciato a fumarmi il cervello alla seconda pagina! [:I]
Faccio un sunto veloce e lancio la mia proposta.
Rileggendo la discussione dall’inizio (24 febbraio 2015!) direi che sul fondale la maggior parte e d’accordo, chi non si è espresso probabilmente è neutro ed accetta le scelte del Gruppo (almeno credo).
E’ emersa anche l’ipotesi di uno sfondo in stoffa (telo) ma rischiamo di complicarci la vita in quanto più impegnativo rispetto ad un singolo pannello.
Direi che per quanto concerne la tonalità, a parte le riflessioni di Carlo e Rolando sul nero, si preferisca un azzurro tenue e su questo dovremo decidere perché siamo… in alto mare.
Non tutti apprezzano le nuvole, ma qui darei la più ampia libertà di scelta.
Chi è poco convinto è comunque disposto ad adattarsi alle scelte del Gruppo. Le titubanze sono di Fabrizio, Edgardo, Flavio e Piergiorgio.
Edgardo_Rosatti ha scritto:
Poi io mi adeguerò al volere del gruppo e se fondali siano, fondali vi saranno...
piepand ha scritto:
Mi adeguo perché, data la mia scarsa esperienza, non riesco a focalizzare meglio il contesto e inoltre perché appartenendo ad un gruppo se questo decide in un certo modo mi devo adeguare.
Flavio ha scritto:
Ma se il gruppo deciderà che fondale dovrà essere, ebbene fondale sarà! :wink:

Il più scettico è Fabrizio ma settimana prossima lo incontrerò di persona, lo metterò in un angolo, lo prenderò a schiaffi, calci e pugni, sono convinto che alla fine cederà anche lui, con il dialogo e la negoziazione si ottengono sempre buoni risultati. :cool: :cool: :cool:
Scherzi a parte, come ho più volte espresso, non me la sento di costringere nessuno, però occorre prendere una decisione e la domanda è chiusa: fondale SI o NO?
Una risposta va data e direi che la maggioranza è per il SI.
Io procederei così.
In primis definire le norme, ovvero misure in altezza, colorazione, sistema di aggancio etc.
Poi incarichiamo una persona, a questo punto mi pare evidente che sia Diego, che realizzerà materialmente i pannelli seguendo gli standard stabiliti.
Inizierei a ragionare su quali moduli “pannellizzare”, magari con un occhio di riguardo per il prossimo evento di Malpensa. Li avremo modo di vedere il colpo d’occhio e magari convincere chi è più scettico, o magari il contrario. Chi lo vorrà, potrà poi sentire Diego per i dettagli, io ad esempio gradirei le nuvolette appena accennate ed avrò bisogno di un pannello un po’ più largo per la segheria perché è fuori standard.
Ripeto, io partirei, tutto sommato è davvero un piccolo investimento (a carico dell’associazione), a mio avviso vale la pena provare, se mai incominciamo… mai incominceremo…
Che dite?
(soprattutto gli scettici)
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7350
Iscritto il: dom gen 29, 2012 2:40 pm
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da liftman » gio gen 14, 2016 6:16 pm

La questione delle "nuvole" in realtà non esiste... nella realtà il cielo può essere completamente terso, o presentare alcune formazioni nuvolose.. fermo restando un colore di fondo uguale per tutti, secondo me se qualche modulo presenta delle nuvole, "spezza" solo l'uniformità del "panorama", il che non necessariamente è un problema/difetto.

Al limite è possibile estendere le norme sulla falsariga di quelle per l'erba e il ballast, in modo che in corrispondenza delle testate comunque il colore sia quello, così se a qualcuno viene in mente di fare un modulo che rappresenti Milano, può fare anche il cielo grigio topo [:o)]
Ciao! Rolando

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 8817
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 65
Stato: Non connesso

Messaggio da adobel55 » gio gen 14, 2016 7:04 pm

Andrea,
mi trovo d'ccordo con quanto da te esposto, e terrei in conto l'ultimo intervento di Rolando, mi piace.
Dai tocchiamo il forndo :grin:
Un saluto.
Adolfo

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4166
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 » gio gen 14, 2016 8:40 pm

Ottimo intervento Rolando!
E' proprio la regola che metterei nelle norme.
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
cararci
Socio GAS TT
Messaggi: 4425
Iscritto il: gio ott 04, 2012 2:56 pm
Nome: Carlo
Regione: Veneto
Città: Volpago
Ruolo: Moderatore
Età: 68
Stato: Non connesso

Messaggio da cararci » gio gen 14, 2016 9:09 pm

Se azzurro dev'essere, le cose dette da Rolando mi vanno bene.

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10111
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » gio gen 14, 2016 9:16 pm

Andrea ha scritto:
......
Il più scettico è Fabrizio ma settimana prossima lo incontrerò di persona, lo metterò in un angolo, lo prenderò a schiaffi, calci e pugni, sono convinto che alla fine cederà anche lui, con il dialogo e la negoziazione si ottengono sempre buoni risultati. :cool: :cool: :cool:
.....


Ricordati che hai una certa età....sei sicuro di riuscire fare quel che dici? :cool: :cool: :cool:

Scherzi a parte
Fabrizio ha scritto:
.....

Se è da fare lo farò e mi adeguerò allo standard, perché in un gruppo è giusto che sia così. .....


Quindi che sfondo sia :cool: Per questa volta, in macchina mi entra ancora e in casa ho ancora posto :wink:

Ciao

Fabrizio
Fabrizio Borca

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21601
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » ven gen 15, 2016 8:02 am

liftman ha scritto:
... in modo che in corrispondenza delle testate comunque il colore sia quello, così se a qualcuno viene in mente di fare un modulo che rappresenti Milano, può fare anche il cielo grigio topo [:o)]

Anch'io sono assolutamente d'accordo, mi sembra un oTTimo suggerimento.
Si potrebbe ipotizzare un x cm obbligatori (10cm?) di sfondo del colore scelto, ai bordi del pannello.
Giuseppe, vista la tua attività, hai qualche dritta in merito alla scelta del colore?
Come individuiamo lo standard?
Fabrizio ha scritto:
Ricordati che hai una certa età....sei sicuro di riuscire fare quel che dici? :cool: :cool: :cool:

Allora mi toccherà portarti fuori a pranzo e farti bere!
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4166
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 » ven gen 15, 2016 8:10 am

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">
Si potrebbe ipotizzare un x cm obbligatori (10cm?) di sfondo del colore scelto, ai bordi del pannello.
[/quote]

Meglio fare tinta unica, poi personalizzabile con eventuali nuvole od altri elementi.
Altrimenti si rischia l'effetto zebra ....e mi si ingobbisce il modulo poi :cool: :cool: :cool:
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21601
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » ven gen 15, 2016 8:14 am

Assolutamente d'accordo, era quello che intendevo.
Il pannello viene fornito in tinta unica del colore prescelto, poi chi vuole se lo può personalizzare, magari con un bel temporale (ad essere capaci...) lasciando quei x centimetri ai bordi.

Io starei su un azzurro... come questo!

Immagine
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
58dedo
Socio GAS TT
Messaggi: 1862
Iscritto il: mer dic 19, 2012 5:17 pm
Nome: diego
Regione: Lombardia
Città: Rovellasca
Età: 61
Stato: Non connesso

Messaggio da 58dedo » ven gen 15, 2016 8:33 am

beh se l'azzurro cielo RAL che ho utilizzato è troppo vivace, quello che sceglieresti tu è cadaverico (lo stesso colore era usato come fondale in un diorama operativo ma inscatolato e illuminato), bisognerebbe trovare un colore facilmente reperibile in tutta Italia e che sia una tonalità intermedia.
Inoltre bisognerà normare anche il tipo di supporto ( pannello di compensato o forex?) oltre alle dimensioni. :wink:
Diego

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7411
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » ven gen 15, 2016 9:03 am

Andrea ha scritto:

...Giuseppe, vista la tua attività, hai qualche dritta in merito alla scelta del colore?


Fare delle prove... :grin: :grin: :grin: :grin: :grin: :cool:

Rispondi

Torna a “SCENERY - IDEE TEMATICHE”