Progetto per un magazzino merci FS (H0)

Edifici - strutture ferroviarie - segnali - binari - paesaggi - vegetazione

Moderatori: Andrea, cararci, adobel55

Avatar utente
MarcoMN
Socio GAS TT
Messaggi: 615
Iscritto il: mer gen 16, 2013 8:54 am
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: San Giorgio
Età: 45
Stato: Non connesso
Contatta:

Progetto per un magazzino merci FS (H0)

Messaggio da MarcoMN » dom gen 27, 2013 9:11 pm

Premessa:
Ho deciso di mettere alla prova le mie qualità di dioramista (se così potrò definirmi...), costruendo un magazzino merci di facile ambientazione in epoca II (?), III e IV.
E' uno degli edifici più comuni che si incontrano in molte stazioni italiane, ormai, temo, in corso di estinzione e sicuramente nella maggiorparte dei casi abbandonati, semiabbandonati o in corso di utilizzo ma con necessari interventi di ristrutturazione.
Io mi auguro che RFI (?) non decida di lasciarli a se stessi e recuperarne quanti sia possibile, data l'importanza quale testimonianza storica (diciamo dal punto di vista archeo-ferroviario) delle nostre stazioni.
Mi permetto, dato che sono geometra e un pochino navigato nel campo dei rilievi e restituzioni architettoniche, di cimentarmi nella ricostruzione e sintesi di un progetto modellistico verosimilmente "standard" da adottare per riprodurre questo tipo di fabbricato.
Ciò che mi accingo a fare è la ricostruzione delle caratteristiche progettuali salienti, basata su una ricerca fotografica avvenuta su internet, interpolata con alcune realizzazioni già avvenute.
Le misure che si riscontreranno nel progetto sono la mediazione tra la mia esperienza professionale (spessori, tipologie costruttive, misure standard, ecc), e la riduzione in scala a partire da fotografie, elementi di rifeerimento in esse, proporzioni e via discorrendo.
N'è uscito un fabbricato esteticamente riconoscibile a vista, con misure verosimili e vicine alla realtà, nonchè corrispondenza in scala.
Architettonicamente parlando, un "modello" di realtà (mi riferisco alla tipologia).

Nulla toglie che le caratteristiche secondarie, come la quantità di campate tra capriata e capriata, la presenza o meno del portico coperto/aperto siano interpretabili ed eliminabili dal progetto.

Ho tentato col DAS argilla per riprodurre le colonne facciavista su cui poggeranno le capriate in legno (nel modello in listelli di rovere o noce), ma con scarsi risultati, optando in seguito con la stampa diretta dei mattoni fv e applicata al supporto in DAS che ho deciso di non lasciare a vista, balsa da 3 mm per riprodurre i muri esterni, listelli da fasciame in rovere o noce per gli assiti delle coperture, così come listelli in rovere o noce per travetti (orditura secondaria del tetto) e travi e capriate. Il tetto (in coppi curvi comuni) probabilmente verrà realizzato a partire da uno stampo in scala di un altro fabbricato in resina già acquistato, riprodotto sul DAS argilla o resina epossidica da stampi che ho già. Questo sarà un esperimento da fare. Vedrò se funziona o meno.
I marciapiedi e il piazzale esterno saranno da vedersi: sono tentato di utilizzare cartoncino ondulato con carta vetrata incollata a riprodurre l'asfalto. Il da vedersi riguarda il posizionamento futuro sul plastico, dato che per ragioni economiche ancora non sono pronto a posizionare l'area scalo merci (non sono ancora arrivato al piano visibile del plastico, son fermo per mancanza di fondi).

Considerate il progetto come una specie di kit!
Potete realizzare vari spezzoni (che so uno con le porte, uno con solo muro, uno con le finestre/finestrelle, ecc) che si possono unire a piacimento e creare la dimensione che uno desidera inserire nel proprio plastico. Copia e incolla :), no?

Alcuni modelli di realtà da cui ho tratto informazioni:

Immagine:
Immagine
88,42 KB

Immagine:
Immagine
149,84 KB

Immagine:
Immagine
104,55 KB

Il mio modello:

Ho scelto una tipologia di fabbricato per una stazione secondaria ma di importanza discreta per il traffico merci: il fabbricato dispone di sette campate di cui due sono esterne (coperte/aperte). Mi è piaciuta infatti per la riproduzione delle capriate in vista sul lato di carico che con tutta probabilità dà verso il piazzale da cui giungono gli autocarri per il carico delle merci.

Ed eccovi il <font color="red">progetto </font id="red"> su cui ci si può basare per realizzare il modello (Scala al 100, in H0, N, e TT)
Ho colorato solo i prospetti, per aiutare nella comprensione di quanto rappresentato, da parte di chi non sia addetto ai lavori.

NOTA: per scalare giusto il progetto, non scegliete nelle opzioni di stampa di Adobe Reader, alcuna opzione di ridimensionamento. Deve essere impostato su "Dimensioni effettive".

Alcune fasi della realizzazione:

Immagine:
Immagine
127,57 KB

Stampato il disegno ho applicato la carta alla balsa da tagliare tramite SPRAY MOUNT 3M (remobivile), per poi procedere al taglio e non trovare residui successivamente.

Immagine:
Immagine
147,47 KB

Qui ho rinforzato gli angoli con dei listelli di tiglio, incollandoli alle facciate piccole per poi incollarci le facciate lunghe. Utile anche per avere una guida per l'assemblaggio.

Immagine:
Immagine
98,22 KB

Un primo risultato assemblato.

Immagine:
Immagine
117,25 KB

Immagine:
Immagine
122,14 KB

Il metodo usato per la costruzione delle capriate in listelli noce: ho stampato 1:1 il disegno e l'ho usato per tagliare i listelli e l'incollaggio a vinilica per legno. Sagomatura e finitura con Dremel (tamburo vetrato e miniflex).

Immagine:
Immagine
128,28 KB

Immagine:
Immagine
121,2 KB

Immagine:
Immagine
120,14 KB

Prova di assemblaggio.

La balsa è stata trattata al turapori (o tendicarta) prima di dare il primer.

Immagine

Immagine

Prima verniciatura (con qualche errore facilmente travisabile con l'invecchiamento(?)
La tinta che vedete è ottenuta con:
- 3 parti di XF-59 (desert yellow?)
- 3 parti di XF-3 (giallo puro)
- 1 parte di XF-7 (rosso puro)
- 1 parte di XF-2 (bianco puro)
(colori tamiya)
Spruzzato la tinta ottenuta con aerografo.
Pressione usata: 2,5 Bar a circuito chiuso.

Immagine

Questa una idea del possibile portico coperto/aperto: attenzione, le colonne che vedete sono state ricoperte con stampe di mattone facciavista. La fugatura era fortemente fuori scala (peccato :()

Immagine

Immagine

Portoni in legno a due ante.
Ho impiegato dei listelli di noce da 1mm x 1mm; la difficoltà sta nel maneggiare questi piccoli e numerosi legnetti.
Allineandoli e orientandoli con la giusta angolazione è stato possibile rifilarli tutti asssieme, per poi incollarli su un supporto rigido (cartoncino o legno). Sagomato il tutto si può incollare contro la parete del fabbricato merci.
Ho colorato le porte con una miscela di mordente per legno da esterni e una punta di ossidi/terre colore scuro, per invecchiare ed evidenziare la colorazione scura del legno, facendo uscire le "doghe" e sottolineandone l'andamento.

Immagine

Immagine

Realizzate le 5 finestre. Nella foto successiva se ne vede una montata e finita aggiungendo sbarre antintrusione (non so se verniciarle o meno)...Non si vede ma ho applicato dell'acetato trasparente per riprodurre il vetro.
I telaietti delle finestre, realizzati in listelli di legno noce da 3mmx0,5 e 1mmx1mm:

TUTTO SI FERMA QUI
Son 6 mesi che ho sospeso la realizzazione ma ho seria intenzione di riprendere a breve.
Marco - Fermodellismo per passione - La mia pagina Facebook

Avatar utente
trenini
Messaggi: 1274
Iscritto il: mar ago 21, 2012 7:27 pm
Nome: Loris
Regione: Toscana
Città: Seravezza
Età: 60
Stato: Non connesso

Messaggio da trenini » dom gen 27, 2013 10:50 pm

Stai facendo proprio un bel lavoro, continua così che verrà molto bene
Ciao Loris
Navari Loris

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 20541
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » dom gen 27, 2013 10:58 pm

Molto interessante Marco e grazie anche per il progetto. :grin: :grin: :grin:
Peccato solo che diverse foto non si vedano. :cool: :cool: :cool:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 20541
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » lun gen 28, 2013 6:06 pm

Marco, ti ho sistemato le foto che non apparivano.
Le prime 11 proprio non ne volevano sapere di entrare in questo forum. :cool:
Le ho salvate una ad una sul PC e le ho ricaricate.
Ora si apprezza meglio il tuo lavoro.
Grazie per la condivisione.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 7798
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 63
Stato: Non connesso

Messaggio da adobel55 » lun gen 28, 2013 6:14 pm

Marco,
io non riesco a tagliare bene la balsa, ma come fai ad essere così preciso.
Ciao.
Adolfo

Avatar utente
Bigliettaio
Messaggi: 595
Iscritto il: ven dic 02, 2011 8:22 am
Nome: Carlo
Regione: Lombardia
Città: Milano
Età: 54
Stato: Non connesso

Messaggio da Bigliettaio » lun gen 28, 2013 6:40 pm

Gran bel lavoro, le capriate sono stupende.
Carlo

Avatar utente
sergio giordano
Messaggi: 1340
Iscritto il: mer set 12, 2012 1:18 am
Nome: sergio
Regione: Piemonte
Città: Carrù
Età: 47
Stato: Non connesso

Messaggio da sergio giordano » lun gen 28, 2013 6:56 pm

davvero un bel lavoro! complimentoni!!! :wink: :grin: :grin:
Giordano Sergio Jerry - Gi.Co.Model

Avatar utente
Supergolosone
Messaggi: 515
Iscritto il: lun gen 09, 2012 7:59 pm
Nome: Libero
Regione: Lombardia
Città: Corbetta
Età: 47
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Supergolosone » lun gen 28, 2013 8:15 pm

complimenti Marco continua così :razz:

Avatar utente
Docdelburg
Socio GAS TT
Messaggi: 5203
Iscritto il: mar set 04, 2012 6:16 pm
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Età: 62
Stato: Non connesso

Messaggio da Docdelburg » lun gen 28, 2013 9:09 pm

Dai Marco non desistere, fin qui hai lavorato benissimo e con ottimi risultati. Se posso permettermi, anch'io sono rimasto colpito da un deposito merci con binario passante e ho voluto realizzarlo. Peccato che poi per ambientarlo ho dovuto costruirci attorno due moduli Fremo.[:I]

Immagine:
Immagine
246,62 KB

Immagine:
Immagine
143,83 KB

Immagine:
Immagine
177,58 KB

Immagine:
Immagine
174,68 KB

Immagine:
Immagine
200,58 KB

Lo scopo di queste mie immagini vorrebbe solamente essere un pungolo al prosieguo dei tuoi lavori che meritano una degna conclusione :wink:
Mauro Menini - CMP - GAS TTGalleria dell’orso - Deposito merci di Casteggio - Ponte sul fiume Po

Salva una pianta, mangia un vegetariano!

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 12991
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » lun gen 28, 2013 9:22 pm

Complimenti Marco, davvero molto bello :wink:

Ciao Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
MarcoMN
Socio GAS TT
Messaggi: 615
Iscritto il: mer gen 16, 2013 8:54 am
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: San Giorgio
Età: 45
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MarcoMN » lun gen 28, 2013 9:33 pm

Grazie a tutti, specialmente Andrea che si è adoperato per ricaricare le foto (ti è arrivata la mail?) .

@mauro
Opperò: non avevo visto il lavoro finito. Favoloso!

@Adolfo
Uso sempre un cutter nuovo molto affilato (cerca le lame nelle eliotecniche, hanno quelle giapponesi che sono fantastiche), cambiando spesso la punta. Poi è un lavoro di mano, non solo di lama. Diciamo che faccio tante singole passate non troppo calcate, per non comprimere le fibre (specie nei tratti controfibra). E' come tagliare burro se si ha gli attrezzi adatti e la mano calibrata.
Comunque alcuni punti li ho rifiniti al dremel, con carta vetro su tamburo e una fresetta abbastanza sottile.


A presto spero...
Marco - Fermodellismo per passione - La mia pagina Facebook

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 20541
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » lun gen 28, 2013 10:53 pm

MarcoMN ha scritto:
(ti è arrivata la mail?)

Marco la tua mail non mi arriva all'indirizzo del sito ma solo all'indirizzo al quale ho previsto l'inoltro.
Non mi è mai successo, non so se sia una coincidenza o che cosa.
Non riesco proprio a spiegarne il motivo. :cool:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 20541
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » lun gen 28, 2013 10:55 pm

Doc, questa robina l'hai fatta tu?
:cool:

Immagine
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
ensorrenti
Messaggi: 54
Iscritto il: lun set 17, 2012 4:59 pm
Nome: enzo
Regione: Campania
Città: napoli
Età: 48
Stato: Non connesso

Messaggio da ensorrenti » mar gen 29, 2013 11:27 am

perfetto Marco continua con le tue preziose chicche
Enzo Sorrentino

Avatar utente
alexgaboardi
Messaggi: 977
Iscritto il: lun ago 27, 2012 10:17 am
Nome: Alessandro
Regione: Lombardia
Città: Fino Mornasco
Età: 21
Stato: Non connesso

Messaggio da alexgaboardi » mar gen 29, 2013 10:02 pm

complimenti Marco, davvero un bel lavoro :wink: :wink: :wink: le capriate sono eseguite a regola d'arte :cool: :cool: :cool:
ciao, Alessandro
Alessandro - Yesterday is history, tomorrow is mystery. But today is a gift. That is why is called the "Present".

Avatar utente
Andrew245
Messaggi: 3288
Iscritto il: lun gen 23, 2012 9:12 pm
Nome: Andrea
Regione: Veneto
Città: Venezia
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Andrew245 » mar gen 29, 2013 10:18 pm

- Complimenti Marco , veramente un ottimo lavoro :cool:
Andrea

Avatar utente
badmax28
Socio GAS TT
Messaggi: 1421
Iscritto il: lun apr 30, 2012 8:51 pm
Nome: massimo
Regione: Lombardia
Città: tradate
Età: 59
Stato: Non connesso

Messaggio da badmax28 » mar gen 29, 2013 10:21 pm

Marco hai fatto fin qui un ottimo lavoro, è un peccato davvero non proseguire, dai su non farti pregare e continua che lo vogliamo vedere ultimato
Max

Avatar utente
MarcoMN
Socio GAS TT
Messaggi: 615
Iscritto il: mer gen 16, 2013 8:54 am
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: San Giorgio
Età: 45
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MarcoMN » gio gen 31, 2013 8:35 am

Grazie.
alexgaboardi ha scritto:

complimenti Marco, davvero un bel lavoro :wink: :wink: :wink: le capriate sono eseguite a regola d'arte :cool: :cool: :cool:
ciao, Alessandro


Eh si, la squadra dei carpentieri s'è fatta pagare però... :geek:

<font color="blue">SONDAGGIO:
volevo pitturare i pilastri e lo zoccolo, o in bianco o in grigio cemento (intonaco).
Che dite, lo lascio così o procedo? E che colore dei due?
</font id="blue">
Marco - Fermodellismo per passione - La mia pagina Facebook

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 10935
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » gio gen 31, 2013 1:25 pm

Complimenti Marco per la bella realizzazione ! Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 20541
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » lun feb 11, 2013 10:38 pm

Per chi fosse interessato, ho inserito il file .pdf nella PAGINA DEI DOWNLOAD.
Un sentito ringraziamento a Marco. :grin: :grin: :grin:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 20541
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » ven feb 15, 2013 7:24 pm

MarcoMN ha scritto:
<font color="blue">SONDAGGIO:
volevo pitturare i pilastri e lo zoccolo, o in bianco o in grigio cemento (intonaco).
Che dite, lo lascio così o procedo? E che colore dei due?
</font id="blue">

Mi era sfuggito il sondaggio... Accentuerei la sporcatuira sullo zoccolo, ma lo lascerei così.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
MarcoMN
Socio GAS TT
Messaggi: 615
Iscritto il: mer gen 16, 2013 8:54 am
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: San Giorgio
Età: 45
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MarcoMN » sab feb 16, 2013 2:29 pm

Troppo tardi :grin:

Immagine

Ho fatto io... E' solo imbiancato, lo zoccolo, poi lo sporcherò adeguatamente.
Marco - Fermodellismo per passione - La mia pagina Facebook

Avatar utente
MarcoMN
Socio GAS TT
Messaggi: 615
Iscritto il: mer gen 16, 2013 8:54 am
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: San Giorgio
Età: 45
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MarcoMN » sab feb 16, 2013 4:53 pm

Sto sperimentando questa tecnica per fare il tetto a coppi:
fondamentalmente è la stessa delle striscioline di carta proposta da Adolfo (adobel55) in questo thread .
Col DAS argilla, ho fatto uno sfoglio mettendone una noce tra due fogli di carta da forno, e assottigliandoli a circa 1 mm di spessore con un buon mattarello.
Ho tagliato delle striscioline alte 0,6 cm e queste le ho sovrapposte per metà l'una sull'altra, fino ad ottenere un rettangolo pronto a essere rifinito.
Per finitura finale ho inciso con una lama smontata da un taglierino, il verso opposto, ottenendo di conseguenza l'effetto tetto a coppi. L'interdistanza tra una incisione e l'altra è di circa 2 mm.
(Un coppo misura circa 50cm x 20cm).
Unico problema è quello dell'asciugatura: infatti potrebbe imbarcarsi il tutto, ottenendo qualcosa di poco utilizzabile. Vedrò cosa ne esce e vi so dire.

Qualche foto:
(qui l'album per vederle più in grande)

Immagine Immagine Immagine
Marco - Fermodellismo per passione - La mia pagina Facebook

Avatar utente
enrico
Messaggi: 80
Iscritto il: lun nov 19, 2012 11:18 pm
Nome: enrico
Regione: Emilia Romagna
Città: guastalla
Età: 48
Stato: Non connesso

Messaggio da enrico » sab feb 16, 2013 5:01 pm

complimenti stai facendo un'ottimo lavoro, non vedo l'ora di vederlo finito. bravooooo :cool:
Enrico

Avatar utente
enrico
Messaggi: 80
Iscritto il: lun nov 19, 2012 11:18 pm
Nome: enrico
Regione: Emilia Romagna
Città: guastalla
Età: 48
Stato: Non connesso

Messaggio da enrico » sab feb 16, 2013 5:04 pm

Marco se capiti verso Guastalla ti posso aiutare per i coppi!!!! :smile:
Enrico

Rispondi

Torna a “EDIFICI & SCENERY”