Evalix

Autocostruzioni ed elaborazioni realizzate in scala TT

Moderatore: Andrea

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9524
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Connesso

Messaggio da Fabrizio » dom dic 18, 2016 1:01 am

Purtroppo un problema ha colpito i lavori.
Preparando le casse per la stesura del fondo bianco, le ho messe sulla stufa per riscaldarle, in modo che la vernice potesse aderire meglio (è una processo che seguo sempre quando vernicio un pezzo). Dopo avere messo le casse sulla stufa, però, mi sono distratto e le ho dimenticate, col risultato che il calore le ha irrimediabilmente danneggiate.

Ho provveduto ad ordinare nuove casse di ricambio :twisted:

Purtroppo sono inconvenienti che accadono quando si fanno questo genere di lavori.

Fra le varie prove di sverniciatura, il metodo migliore, risulta essere quello dell'olio dei freni. La soda caustica non ha dato alcun risultato, l'alcool a 99° da risultati poco soddisfacenti, ma sopratutto l'alcool (complice la lunga immersione necessaria) cuoce la plastica, rendendola fragile e piena di microfessure. Con l'olio dei freni, invece, dopo una settimana di immersione, la vernice viene via agevolmente e la plastica non presenta alcun segno di deterioramento. Il liquido che ho utilizzato è del tipo DOT3.
Fabrizio Borca

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 7986
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Non connesso

Messaggio da adobel55 » dom dic 18, 2016 7:55 am

Ma almeno ti sei riscaldato?
Ah la distrazione..
Ciao
Adolfo

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9524
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Connesso

Messaggio da Fabrizio » dom dic 18, 2016 5:03 pm

Scaldare, la stufa scalda :grin: e l'ambiente piccolo aiuta :smile: .
Purtroppo ho pensato a chiudere bene il tubetto dello stucco, avvolgendolo dentro un sacchetto di plastica per evitare che il tutto seccasse. Cerca il sacchetto ecc ecc e il danno ormai era fatto. Sicuramente sarebbe convenuto lasciare seccare il tubetto :cool:

Diciamo che è stato un grosso incentivo a cambiare le casse, che erano già un po' rovinate dalla lunga immersione in alcool. Le nuove le immergerò nel liquido dei freni, avendo ora constatato che questo invece non provoca alcun deterioramento e svernicia bene.
Fabrizio Borca

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 7986
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Non connesso

Messaggio da adobel55 » dom dic 18, 2016 5:44 pm

Ma dopo avrai un convoglio molto frenato e sforzerai il motore.
:grin:
Ciao
Adolfo

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9524
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Connesso

Messaggio da Fabrizio » dom dic 25, 2016 4:34 pm

Adolfo, in effetti hai ragione. Non ci avevo pensato :cool:

Sono arrivati i ricambi e ho provato a verniciarli senza preventiva sverniciatura. IL risultato però non mi ha soddisfatto, così ho messo tutto a bagno nell'olio dei freni per riportare le casse e il sottocassa al nudo.

Immagine

Ho provato a stendere il colore argento sul sottocassa e nella zona bassa delle casse (il sottocassa del treno sarà color argento), ma il colore è poco coprente e difficile da stendere. Il colore originale del sottocassa è grigio scuro, quindi per coprire il colore originale ho dovuto stendere molto colore argento. Il risultato è stato troppo impiastrato. Inoltre il colore metallizzato mette bene in risalto ogni difetto di spruzzo, sopratutto gli addensamenti di colore. Nella parte bassa delle casse, invece, è risultato impossibile coprire le scritte nere e le finiture delle porte.
Ricordo di avere avuto problemi con il colore argento anche quando ho realizzato i carri Hbillns. Penso sia meglio sverniciare tutto e stendere una mano di bianco di fondo uniforme. Così facendo, i colori finali, saranno posati tutti sullo stesso supporto e non ci saranno differenze tra parti colorate in maniera differente. Inoltre, sul bianco, dovrebbe servire uno strato più sottile, con tutti i benefici del caso. Almeno, con i carri avevo fatto così.

Avete avuto problemi simili con il colore argento o altri colori? I colori, si comportano tutti alla stessa maniera oppure no?

Ciao

Fabrizio
Fabrizio Borca

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 7986
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Non connesso

Messaggio da adobel55 » dom dic 25, 2016 6:23 pm

Con i colori chiari è sempre così, sono poco coprenti, col fondo bianco dovresti risolvere.
Ciao
Adolfo

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9524
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Connesso

Messaggio da Fabrizio » mer set 13, 2017 6:27 pm

Vi chiedo un consiglio. Poiché ho constatato che sverniciare i modelli è un processo lungo, laborioso e dai risultati incerti (alcuni pezzi si sverniciano davvero facilmente, altri sono molto difficili a seconda del tipo di vernice impiegato), pensavo di verniciare direttamente sopra la vernice esistente. Vorrei applicare una mano di fondo bianco per uniformare il tutto, poi sopra applicherei la livrea.

Secondo voi otterrei dei risultati almeno mediocri?
Fabrizio Borca

Avatar utente
Criss Amon
Messaggi: 1931
Iscritto il: gio ott 01, 2015 11:14 pm
Nome: Francesco Maria
Regione: Sicilia
Città: Catania
Età: 61
Stato: Connesso
Contatta:

Messaggio da Criss Amon » mer set 13, 2017 6:39 pm

Fabrizio ha scritto:

Vi chiedo un consiglio. Poiché ho constatato che sverniciare i modelli è un processo lungo, laborioso e dai risultati incerti (alcuni pezzi si sverniciano davvero facilmente, altri sono molto difficili a seconda del tipo di vernice impiegato), pensavo di verniciare direttamente sopra la vernice esistente. Vorrei applicare una mano di fondo bianco per uniformare il tutto, poi sopra applicherei la livrea.

Secondo voi otterrei dei risultati almeno mediocri?


No, il risultato è buono: tutto dipende dalla trasparenza della vernice. Mi spiego meglio: è come verniciare qualcosa realizzato con una composizione di materiale di diverso colore.
Il vero problema è fare aderire la vernice, ma con i prodotti acrilici (diluente alcol) non ho notato difficoltà di aderenza; parodossalmente questo problema di aderenza per sovravernice, l'ho avuto moltissimi anni fa con gli smaltini al benzolo (tipo Humbrol; se non mi credete non posso farci nulla! [:o)]).
Prova con una vettura, e se come penso il risultato è buono ....!!! :wink:
Ciao!!!!!
Francesco Maria Spampinato - Viaggio fantastico - Canale Video

Avatar utente
58dedo
Socio GAS TT
Messaggi: 1815
Iscritto il: mer dic 19, 2012 5:17 pm
Nome: diego
Regione: Lombardia
Città: Rovellasca
Età: 60
Stato: Non connesso

Messaggio da 58dedo » mer set 13, 2017 8:55 pm

Esperienza personale,con le vetture a doppio piano verde DDR sverniciate in bagno di soda caustica, scartavetrate dove si toglieva facilmente poi con puravest, senza fondo, puravest avorio con aerografo....non si vede nulla.
I puravest sono molto coprenti, da provare con il bianco, ma credo che delle spruzzate leggere di bianco più volte, ottieni un ottimo risultato :wink:
Diego

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8710
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » mer set 13, 2017 10:52 pm

Dipende da che vernice di base hai sul modello.
Primo carteggiare per opacizzare e permettere la stesura della nuova vernice ( aggrappaggio ).
Un buon lavaggio in acqua tiepida e sapone per piatti in modo da non avere residui.
Ora il bianco è il colore meno coprente in assoluto, io per fare un modello bianco lucido procedo così:
Una volta carteggiato e pulito passo una mano di bianco opaco per il fondo. Il bianco opaco copre di più che il lucido.
Un paio di mani bianco lucido molto sottili.
Infine due mani di trasparente lucido o satinato.
Per questo lavoro come vernici consiglio i colori Tamiya hanno un film moto sottile utilizzandoli in più mani e ben diluiti non coprono i dettagli, mentre per i trasparenti trovo meglio gli Humbrol ( vasetto in vetro ). Sempre utilizzare i diluenti della medesima marca dei colori si ottengono i migliori risultati
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9524
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Connesso

Messaggio da Fabrizio » gio set 14, 2017 9:27 pm

Proverò a seguire i vostri consigli. Del resto noterò le differenze, perchè due casse le ho già sverniciate, ma le altre due penso le vernicerò sopra.

Per i colori, il bianco, non sarà la tonalità finale. Vorrei usarlo sono per fondo. Immagino che uniformando tutto di bianco, poi la livrea sopra possa venire meglio. Userò un bianco opaco, ma pensavo a colori Puravest e Lifecolor. Questi li ho in casa e vorrei usarli prima di comprare altre cose. Il più grosso problemi l'ho riscontrato con l'argento...ma è anche vero che avevo provato ad applicarlo sul grigio scuro senza stendere la mano di bianco sottostante.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Criss Amon
Messaggi: 1931
Iscritto il: gio ott 01, 2015 11:14 pm
Nome: Francesco Maria
Regione: Sicilia
Città: Catania
Età: 61
Stato: Connesso
Contatta:

Messaggio da Criss Amon » gio set 14, 2017 10:24 pm

L'argento è sempre una brutta bestia: più di ogni altro rinonosce il materiale su cui è applicato, è coprente ma trasparente. Ti consiglio di provarlo prima su una superficie estranea, di prova: vedi se questo argento appare smorto o a chiazze, o non colora; se succede forse è meglio cambiare vernice (ma non colore!).
Ciao!!!
Francesco Maria Spampinato - Viaggio fantastico - Canale Video

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9524
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Connesso

Messaggio da Fabrizio » gio set 14, 2017 10:36 pm

In alternativa, potrei usare un grigio chiaro.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Criss Amon
Messaggi: 1931
Iscritto il: gio ott 01, 2015 11:14 pm
Nome: Francesco Maria
Regione: Sicilia
Città: Catania
Età: 61
Stato: Connesso
Contatta:

Messaggio da Criss Amon » gio set 14, 2017 10:45 pm

Sì, è una buona idea!!!!
Ciao!!!
Francesco Maria Spampinato - Viaggio fantastico - Canale Video

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8710
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » ven set 15, 2017 1:02 am

Per assurdo il miglior colore di fondo per l' argento è il nero. Mentre per ori o bronzi il marrone.
Tutti i colori argento,acciaio,alluminio sul nero opaco risaltano maggiormente, se trovate la marca Alcad i famosi colori metallizzati lucidabili con panno morbido come primer da una particolare vernice nera.
Non la consiglio come tecnica a chi è alle prime armi, occorre lavorare bene con le diluizioni per i colori argentati avendo il pigmento metallico sono tosti da miscelare sia gli acrilici che smalti.
I migliori colori come finitura metallizzata sono a smalto.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Giacomo
Messaggi: 1152
Iscritto il: dom lug 28, 2013 7:40 pm
Nome: Giacomo
Regione: Toscana
Città: Siena
Età: 60
Stato: Non connesso

Messaggio da Giacomo » lun set 18, 2017 12:57 am

Fabrizio io con l'olio dei freni ho avuto una pessima esperienza, in quanto mi ha indebolito una cassa di una carrozza, tanto che mi si è spezzata a metà e ho dovuto reicollarla e rinforzarla.... ora magari non era fatta dello stesso materiale del tuo ICE, però ti assicuro che io non lo userò più, meglio aver paura che buscarle... mi son sempre trovato bene con lo sgrassatore per sverniciare, cosa che consiglio vivamente di fare sempre nel caso di riverniciature complete, dato che riverniciando sopra spesso i risultati sono mediocri... certo usare un colore più coprente di quello base aiuta, però secondo me è un rischio, oltretutto mi pare di capire che userai di base il rosso, colore non certo tra i più coprenti... temo che potresti trovarti con una differenza molto percepibile tra le casse sverniciate e quelle solo riverniciate....
Giacomo - free climber modellista, attore, motociclista ecc ecc...

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9524
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Connesso

Messaggio da Fabrizio » lun set 18, 2017 6:02 pm

Siccome le risposte sono un po' contrastanti, a questo punto credo che proverò. Nello sverniciare ho provato di tutto, dalla soda, all'alcool a 99° passando per olio dei freni e sgrassatore Chante Clair. Alla fine, a parte la soda che non ha dato alcun risultato, ogni metodo è andato bene o male a seconda del tipo di vernice e supporto (pur sullo stesso modello, alcune casse sono venute benissimo, altre no...il grigio di un fondo non è venuto via con nulla se non con il liquido dei freni :cool: ) ....insomma, azzeccare il metodo è un terno al lotto [8]

Proverò a verniciare le successive carrozze senza sverniciare, applicando una mano di fondo bianco opaco e poi applicando la livrea. Vedremo cosa ne uscirà, tenendo anche presente che sarà un treno che deve circolare sul plastico del Gruppo Appassionati Scala TT, quindi i primi requisiti dovranno essere quelli di buon comportamento dinamico. Qualche difettuccio estetico potrà essere tollerato, non credo che qualcuno lo osserverà con una lente di ingrandimento.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Criss Amon
Messaggi: 1931
Iscritto il: gio ott 01, 2015 11:14 pm
Nome: Francesco Maria
Regione: Sicilia
Città: Catania
Età: 61
Stato: Connesso
Contatta:

Messaggio da Criss Amon » lun set 18, 2017 6:20 pm

Fabrizio, i problemi da te descritti sono capitati anche a me. Con sorpresa mi chiedevo: "Ma se sono due vagoni uguali, perché uno si svernicia e l'altro no?" E siccome sono spartano ho usato carta vetrata fine e carta abrasiva. S'è sverniciato ... e s'è graffiato!!!! Ci vuole pazienza!!!!
Ciao!!! Tranquillo, verra bene!!!!
Francesco Maria Spampinato - Viaggio fantastico - Canale Video

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8710
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » lun set 18, 2017 9:25 pm

Con un mio test tramite ultra suoni ho sverniciato un modello alla perfezione, deposto il modello in semplice bagno d ' acqua è avviato un ciclo di applicazione U.S dopo un 15 minuti la vernice era completamente asportata.
Vero occorre dotarsi della lavatrice ad ultra suoni. :cool:
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Ferruggia Carlo
Socio GAS TT
Messaggi: 630
Iscritto il: sab dic 29, 2012 5:27 pm
Nome: Carlo
Regione: Lombardia
Città: Romano di Lombardia
Età: 66
Stato: Non connesso

Messaggio da Ferruggia Carlo » mar set 19, 2017 6:24 pm

Ciao Fabrizio,
leggo ora il tuo problema. Per sverniciare in modo semplice è sufficiente sabbiare.
Io uso sempre questo metodo in quanto oltre a ottenere una superficie pulita,usando sabbia al biossido di alluminio,si crea sul pezzo sverniciato una ritenzione meccanica che non fa staccare la vernice. Se porti le carrozzerie a Novegro te le svernicio io e te le riporto il giorno dopo.
Ciao Carlo
Carlo

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9524
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Connesso

Messaggio da Fabrizio » mar set 19, 2017 7:19 pm

Grazie anche a voi, Roberto e Carlo. Inutile dire che non dispongo né di vasca per ultrasuoni né di sabbiatrice, ma potrebbe essere una valida idea appoggiarmi a qualcuno per il dovuto trattamento.

Carlo, ti ringrazio per la disponibilità, ma per ora le due casse smontate, fra una peripezia e l'altra, sono riuscito a sverniciarle, compresi tutti i dettagli (a dire il vero, per fortuna, non molti). Le altre due casse, quelle ancora da sverniciare, sono ancora montate ma preferisco lasciarle così fino a quando non terminerò del tutto la prima parte del treno. Le voglio mantenere come riferimento per le scritte che dovrò rifare sulle prime due, le dimensioni, le proporzioni e le posizioni delle stesse, nonché le porte, poiché anch'esse dovrò riprodurle (ora sono riprodotte con tampografia).

In ogni caso, ti terrò presente se eventualmente dovesse presentarsi una buona occasione.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Criss Amon
Messaggi: 1931
Iscritto il: gio ott 01, 2015 11:14 pm
Nome: Francesco Maria
Regione: Sicilia
Città: Catania
Età: 61
Stato: Connesso
Contatta:

Messaggio da Criss Amon » mar set 19, 2017 9:36 pm

Ciao Fabrizio. Forse l'ho già detto: su una E645, per sverniciarla ho usato una pezzuola imbevuta di alcol e bicarbonato di sodio. Non è stato ottimo ma ha funzionato discretamente: somiglia a un vecchio trucco usato moltissimi anni fa per lucidare i metalli!!
Ciao!!!
Francesco Maria Spampinato - Viaggio fantastico - Canale Video

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9524
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Connesso

Re: Evalix

Messaggio da Fabrizio » dom mar 04, 2018 2:34 am

Dopo parecchio tempo, ho ripreso i lavori sul treno Evalix. Le casse, in un modo o nell'altro, le avevo già sveriniciate alcuni mesi fa, quindi le ho riprese e le ho rilavate bene con acqua e sapone, nonostante l'avessi già fatto prima di riporle.

Successivamente, dopo averle asciugate bene, ho steso una mano di fondo bianco su tutte le parti da verniciare, in modo da avere un fondo uniforme. Stendere il bianco sul bianco della plastica non è una delle cose più semplici, ma sono comunque riuscito.
03_03_2018_2.jpg
Cassa unità intermedia con stesura fondo bianco
03_03_2018_1.jpg
Pezzi trattati con stesura del fondo bianco
Dopo avere steso il bianco l'ho messo ad asciugare in stufa, quindi ho mascherato la parte inferiore (zona portelli) delle due casse e ho steso due mani di rosso opaco. La stesura del rosso è molto più facile, ma nonostante questo il lavoro di verniciatura non è certo impeccabile. Temo che lo lascerò così, in fondo è un treno che deve circolare sul plastico modulare in occasione delle fiere, non è un treno da vetrina. A distanza di osservazione le imperfezioni della verniciatura non si notano troppo e io non sono certo un provetto verniciatore...si sa, a stendere bene la vernice bisogna essere bravi ed occorre tanta pratica. Questo è un lavoretto che mi servirà a fare un po' di pratica.
03_03_2018_5.jpg
Unità intermedia e di testa
03_03_2018_4.jpg
Unità intermedia e di testa con sottocassa
03_03_2018_8.jpg
03_03_2018_6.jpg
03_03_2018_7.jpg
Unità di testa. E' ancora da applicare la parte rossa sul frontale. Il rosso scenderà anche nel sottocassa seguendo il profilo della carrozzeria.
Per l'asciugatura e il preriscaldamento prima di stendere la vernice, mi sono aiutato con una stufa
03_03_2018_3.jpg
La parte del sottocassa l'ho verniciata in argento, così come la zona più bassa delle casse. Ho poi applicato le testate piane fissandole con colla cianoacrilica.
Successivamente vernicerò le testate piane in grigio scuro e anche il tetto riceverà una zona grigio scuro nella parte centrale.
I prossimi step sono poi la preparazione della zona finestrini, che avrà una striscia nera. Anche le testate vere e proprie subiranno delle modifiche, poiché la zona rossa scenderà dove ora c'è l'argento e seguirà il profilo della testata stessa.
Fabrizio Borca

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 3800
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 42
Stato: Non connesso

Re: Evalix

Messaggio da MrPatato76 » dom mar 04, 2018 9:35 am

Ottimi progressi ma con la stufa sei recidivo :mrgreen:
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13245
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Evalix

Messaggio da MrMassy86 » dom mar 04, 2018 10:10 am

Fabrizio ottimi lavoro, sta venendo molto bene!!!
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Rispondi

Torna a “AUTOCOSTRUZIONI ed ELABORAZIONI IN SCALA 1:120”