Aln633 Lima

Discussioni relative alla scala H0 1:87

Moderatori: cararci, adobel55, MrMassy86

Rispondi
Avatar utente
sal727
Messaggi: 3099
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 62
Stato: Non connesso

Aln633 Lima

Messaggio da sal727 » dom set 18, 2016 6:50 pm

Ho acquistato ad una mostra scambio una Aln633

Immagine

in confezione con la sua rimorchiata, venduta nella sua confezione originale come seminuova con l'affermazione che era rimanenza di magazzino e non ha mai girato :sad: , fatto la prova sul posto la motrice funzionava, c'è stato un momento in cui le si è dovuto dare un colpetto per farla partire, ma sembrava un problema di non contatto del circuito di prova, arrivato a casa ho subito fatto la prova sul mio banchetto di prova, ed effettivamente a volte per farla partire dovevo premere un po' e partiva, è un modello piuttosto datato e credo fermo da molto tempo, ho letto che hanno avuto problemi con la prima serie, questa è la seconda serie con il motore a 5 poli a trasmissione cardanica, ho preso anche una D455 sempre della Lima

Immagine

questa con motore classico G, c'è una differenza abissale, la D455 parte piano e costantemente anche con pochi volt, invece la Aln 633 bisogna dare un po' più su per farla partire.
Comprendo la differenza della trasmissione e naturalmente capisco che ha più attrito la trasmissione cardanica rispetto alla diretta del motore G, la mia domanda si riferisce al problema della partenza quando bisogna premerla per farla partire, chiedo se questo problema è dovuto all'attrito probabilmente causato dalla lunga inattività oppure potrebbe essere uno scarso contatto.
Ciao, Salvatore

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9045
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » dom set 18, 2016 7:03 pm

Probabile che hai ruote e lamelle ossidate, dopo tanto tempo di innatività ci può stare.
Prova i contatti diretti al motore, se hai il funzionamento già a basso voltaggio ti tocca pulire per bene ruote e lamelle :wink:
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6345
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da roy67 » dom set 18, 2016 7:15 pm

Si, Sal. Pulizia dei contatti elettrici (Ruote, lamelle, etc...), pulizia e lubrificazione del motore e vedrai che il problema scompare.
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 3966
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 43
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 » dom set 18, 2016 8:02 pm

Aggiungici anche un buon rodaggio e poi buon divertimento!!
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
sal727
Messaggi: 3099
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 62
Stato: Non connesso

Messaggio da sal727 » dom set 18, 2016 8:27 pm

Ho fatto la prova dando alimentazione direttamente sulle ruote e tenendo sollevato il modello dalla rotaia e funziona bene, penso anche io che sia più un problema di contatti che sommato all'attrito provoca questo problema, al momento mi sono limitato ad ungere con olio gli infranaggi della trasmissione e dato una spruzzata di spry antiossidante sui contatti, è leggermente migliorato ma non del tutto, per la pulizia cosa mi consigliate di usare. Ho anche letto che questo modello è praticamente simile alla Aln668 della Rivarossi, dove alcuni hanno risolto anche appesantendo di più la motrice.
Ciao, Salvatore

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9843
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » dom set 18, 2016 8:37 pm

Credo che, per rotabili un po' datati, sia sempre meglio fare una bella revisione completa come più sopra è stato indicato. Una bella pulizia di ingranaggi smontando completamente i carter, pulizia e registrazione di lamelle, ruote ecc ecc, poi una nuova lubrificata (senza esagerare) e riprovi a vedere come va.
Fabrizio Borca

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6345
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da roy67 » dom set 18, 2016 10:39 pm

Si Sal. Come ha scritto (detto Fabrizio) è meglio pulire gli ingranaggi (tutti) rimuovendo il vecchio grasso lubrificante e rimettendoolo nuovo. Inoltre un "appesantita" non guasta mai.. Con piombini da pesca inseriti nei punti invisibili... :wink:

Ho fatto uguale con la mia Ale 601 Lima.. :wink:
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
cf69
Messaggi: 2002
Iscritto il: ven gen 20, 2012 1:37 pm
Nome: Fabio
Regione: Sicilia
Città: Palermo
Età: 50
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da cf69 » dom set 18, 2016 10:50 pm

Oltre a quanto detto, se il tuo modello è dotato ancora dei vecchi assali in ottone o colore ottone, aggiungerei la sostituzione per intero di tutti gli assali con quelli più moderni nichelati.
Esiste un kit di ricambio hornby specifico con gli assali per motrice e rimorchiata (non ricordo il numero aggionerò il dato appena trovo l'etichetta), l'ho fatto di recente su di una coppia di Aln663 in riparazione.
Fabio Cuccia - La teoria è quando si sa tutto e niente funziona. La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché. Noi abbiamo messo insieme la teoria e la pratica: non c'è niente che funzioni... e nessuno sa il perché! (Albert Einstein)
La Mia “Sottostazione Elettrica F.S.” - La Mia "PACIFIC 6001 P.L.M." - Il Mio Canale Youtube

Avatar utente
sal727
Messaggi: 3099
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 62
Stato: Non connesso

Messaggio da sal727 » dom set 18, 2016 11:14 pm

cf69 ha scritto:

Oltre a quanto detto, se il tuo modello è dotato ancora dei vecchi assali in ottone o colore ottone, aggiungerei la sostituzione per intero di tutti gli assali con quelli più moderni nichelati.
Esiste un kit di ricambio hornby specifico con gli assali per motrice e rimorchiata (non ricordo il numero aggionerò il dato appena trovo l'etichetta), l'ho fatto di recente su di una coppia di Aln663 in riparazione.

Ciao fabio, posto le foto degli assali
prendicorrente:
Immagine

trazione:
Immagine

non saprei, sembrano di ottone, ma non sono poi messi male, direi che se devo cambiarli aspetterei almeno che si consumino un po'.
Ciao, Salvatore

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 8304
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Non connesso

Messaggio da adobel55 » lun set 19, 2016 12:26 am

Con gli assali di ottone il problema è che si sporcano/ossidano facilmente e danno cattiva captazione di corrente.
Ciao
Adolfo

Avatar utente
sal727
Messaggi: 3099
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 62
Stato: Non connesso

Messaggio da sal727 » lun set 19, 2016 8:59 am

adobel55 ha scritto:

Con gli assali di ottone il problema è che si sporcano/ossidano facilmente e danno cattiva captazione di corrente.
Ciao
Adolfo

Allora meglio cambiarli, penso che siano questi
http://www.hornby.it/modellismo/naviga- ... 73-13.html
mi potete dare conferma.
Ciao, Salvatore

Avatar utente
schunt
Messaggi: 533
Iscritto il: gio apr 03, 2014 8:19 am
Nome: Enzo
Regione: Toscana
Città: cascina
Età: 73
Stato: Non connesso

Messaggio da schunt » mar set 20, 2016 11:37 am

Peccato che certi argomenti si perdono nel ciberspazio, poiche' in diverse occasioni ho dettagliatamente relazionato a proposito della vaiolatura del piano di rotolamente delle ruote di ottone nichelato.

Quello che vedete non e' sporco, sono le micro vaiolature conseguenti allo scintillio delle ruote, per effetto del passaggio della corrente, per cui considerato che le ALn 668 e 663 hanno solamente quattro ruote del carrello folle che prendono corrente, la miglior cosa e' quella di collegare elettricamente l'unita' motrice con la folle, usando del conduttori flessibili,con interposti i micro connettori da PC oppure i ganci magetici con conduzione elettrica.

In questo modo le vedrete filare lisce!
Enzo

Rispondi

Torna a “SCALA H0”