E.424 TT in fotoincisione

Autocostruzioni ed elaborazioni realizzate in scala TT

Moderatore: Andrea

Rispondi
Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7296
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 73
Stato: Non connesso
Contatta:

E.424 TT in fotoincisione

Messaggio da giuseppe_risso » sab ott 29, 2011 3:42 pm

Quando ho iniziato ad interessarmi di TT e ho capito che se volevo dei rotabili italiani dovevo farmeli ho subito pensato alla E.424.
Come faccio di solito scelgo un rotabile ben preciso e realizzo quello, in questo caso la E.424075 .
Immagine:
Immagine
142,29 KB
Ho realizzato una prima lastrina di prova e l’ho montata sommariamente solo per capire cosa funzionava e cosa no.
Inizio, quindi con il mettere alcune foto di questa prima fase.

Immagine:
Immagine
176,81 KB
Vista laterale

Immagine:
Immagine
131,13 KB
Un musetto

Immagine:
Immagine
52,38 KB
Dettaglio del gancio realistico

Immagine:
Immagine
49,58 KB
dettaglio del rec femmina

Immagine:
Immagine
34,63 KB
Un carrello.

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7296
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 73
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » mar nov 01, 2011 11:07 pm

La seconda lastrina ha segnato un passo in avanti, i pantografi sono giusti, anche se mancano ancora del molleggio, le ruote sono state fatte utilizzando i cerchioni torniti dal bravissimo Marco Bruzzone, e i raggi li ho realizzati in fotoincisione (anche se di tutto questo sul modello montato si percepisce poco).
Il montaggio é stato maggiormente curato.
Metto una mia foto e altre fatte da Massimo.


Immagine:
Immagine
37,14 KB
Una vista laterale.


Immagine:
Immagine
308,04 KB
La E.424 fotografata da Massimo con dietro il carro Ims


Immagine:
Immagine
251,01 KB
Un pantografo.


Immagine:
Immagine
359,78 KB
Il pancone



Immagine:
Immagine
236,79 KB
Un carrello

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21049
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » mar nov 01, 2011 11:14 pm

Quello che davvero colpisce e stupisce è il livello delle rifiniture.
Personalmente NON HO PAROLE!
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7296
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 73
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » gio nov 03, 2011 10:50 pm

Andrea ha scritto:

Quello che davvero colpisce e stupisce è il livello delle rifiniture.
Personalmente NON HO PAROLE!

Ciao.
E' quello che tentavo di far capire quando ho detto che solo la fotoincisione permette di raggiungere un dettaglio molto accurato.
Intanto sto lavorando sulla lastrina 3.
Ho un po' rivoluzionato la concezione, nelle prime due versioni la cassa e il tetto erano formati da più parti separate che venivano unite in fase di montaggio.
Ora formano un pezzo unico.
Immagine:
Immagine
120,08 KB
Questo dovrebbe creare più problemi con le piegature, ma se all'atto pratico saranno superabili si avrà una maggiore precisione dell'insieme.
Inoltre, essendo la parte critica del montaggio la curvatura del raccordo pareti tetto, sto pensando di non farle più in alpacca, ma in ottone.
In precedenti esperienze ho visto che, se scaldato al punto giusto, si riesce a lavorare meglio.
La difficoltà sta nel trovare l'equilibrio: scaldarlo abbastanza da renderlo malleabile, ma non tanto da "cuocerlo" perché in questo caso, raffreddandosi, non riacquisterà la rigidità di prima.

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7296
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 73
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » ven nov 04, 2011 9:42 am

Per finire in modo adeguato i nostri modelli, abbiamo un problema: non si trovano le decals.
Quindi, non resta che farcele :grin: .
I foglietti da stampare sono reperibili sul web, ma se a Milano dove, a parte il mare :cool: , avete tutto, qualcuno li vendesse, forse sarebbe più pratico.
Però occorre una stampante laser a colori possibilmente di ottima qualità.
Massimo mi aveva detto che Andrea poteva disporne; sarebbe utile sapere se é così per poter cominciare a disegnare in vettoriale i loghi e le scritte scala 1/120.

Avatar utente
Marco
Messaggi: 970
Iscritto il: ven ott 28, 2011 9:22 am
Nome: Marco
Regione: Liguria
Città: Savona
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da Marco » ven nov 04, 2011 12:21 pm

Giuseppe Risso ha scritto:

Però occorre una stampante laser a colori possibilmente di ottima qualità.

Giuseppe io ho una laser a colori niente male, infatti ho fatto le targhe e i numeri della e554 (poco visibili nella foto).
Potrei fare alcuni esperimenti con le decals
Marco :smile:

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7296
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 73
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » ven nov 04, 2011 1:46 pm

Se trovi i foglietti di decals da stampare sarebbe un'ottima cosa. :smile:

Avatar utente
Marco
Messaggi: 970
Iscritto il: ven ott 28, 2011 9:22 am
Nome: Marco
Regione: Liguria
Città: Savona
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da Marco » ven nov 04, 2011 6:05 pm

Giuseppe Risso ha scritto:

Se trovi i foglietti di decals da stampare sarebbe un'ottima cosa. :smile:

Mi metto alla ricerca... ho degli amici che fanno plastimodellismo, magari chiedo a loro.
Marco

Avatar utente
Marco
Messaggi: 970
Iscritto il: ven ott 28, 2011 9:22 am
Nome: Marco
Regione: Liguria
Città: Savona
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da Marco » dom nov 06, 2011 5:28 pm

Ecco una prova di decals.

Immagine:
Immagine
304,02 KB

Direi che come prima prova possa andar bene, ora cerco della carta migliore

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7296
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 73
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » dom nov 06, 2011 7:53 pm

Ma sono decals o cartoncini riportati?
Perché non vedo di bordo trasparente attorno.
Come prima prova non c'é male, ma se sono decals, si devono ottenere più sottili e più nitide, lo si fa con la N... non dimentichiamo che siamo la scala perfetta... :cool: :cool: :cool:

Avatar utente
Marco
Messaggi: 970
Iscritto il: ven ott 28, 2011 9:22 am
Nome: Marco
Regione: Liguria
Città: Savona
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da Marco » dom nov 06, 2011 8:54 pm

Giuseppe Risso ha scritto:

Ma sono decals o cartoncini riportati?

Un limite delle pellicole da decals sta nel fatto che sono trasparenti quindi, con il colore bianco che non viene stampato, si hanno dei "buchi". Una prima soluzione consiste nel reperire una decal a fondo bianco (es. Tauromodel), ma deve essere accuratamente ritagliata, lavoro che può risultare impossibile nelle scritte più piccole.
Un secondo passo consiste nell'utilizzare una stampante a getto d'inchiostro che stampi anche il bianco (ne esistono a dei prezzi che non ti dico...[xx(]).
Io ho trovato una laser a colori Samsung CLP-300 veramente buona e sono riuscito a stampare su diversi materiali.
L'esperimento della foto l'ho fatto con una carta da decoupage molto sottile (la foto macro la fa sembrare un cartoncino) su cui ho stampato solo con colore rosso. Penso che la poca nitidezza derivi dalla porosità della carta.
Quando riesco a trovarlo voglio fare una stampa su foglio decal bianco.
...Per caso, non è possibile farci stampare le decals da una ditta mandando i disegni come facciamo con le fotoincisioni? Potremmo farci fare qualche foglio :wink:

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7296
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 73
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » dom nov 06, 2011 9:57 pm

Marco ha scritto:
Giuseppe Risso ha scritto:

Ma sono decals o cartoncini riportati?

Un limite delle pellicole da decals sta nel fatto che sono trasparenti quindi, con il colore bianco che non viene stampato, si hanno dei "buchi". Una prima soluzione consiste nel reperire una decal a fondo bianco (es. Tauromodel), ma deve essere accuratamente ritagliata, lavoro che può risultare impossibile nelle scritte più piccole.
Un secondo passo consiste nell'utilizzare una stampante a getto d'inchiostro che stampi anche il bianco (ne esistono a dei prezzi che non ti dico...[xx(]).
Io ho trovato una laser a colori Samsung CLP-300 veramente buona e sono riuscito a stampare su diversi materiali.
L'esperimento della foto l'ho fatto con una carta da decoupage molto sottile (la foto macro la fa sembrare un cartoncino) su cui ho stampato solo con colore rosso. Penso che la poca nitidezza derivi dalla porosità della carta.
Quando riesco a trovarlo voglio fare una stampa su foglio decal bianco.
...Per caso, non è possibile farci stampare le decals da una ditta mandando i disegni come facciamo con le fotoincisioni? Potremmo farci fare qualche foglio :wink:


Al problema della mancanza del bianco c'é una possibile soluzione, in fase di verniciatura si deve fare un rettangolino bianco sul rosso e poi si mette la decals rossa con il fondo trasparente.
Certo che ci sono ditte che se mandiamo disegni ci fanno le decals.
Il problema é vedere quanto ne dobbiamo fare come minimo (da verificare) e temo che se i foglietti sono due o tre i costi saranno altissimi.
C'era un post sul forum asn in cui Carlo Mercuri segnalava una ditta che farebbe anche un foglietto.
Devo trovarlo e provare a contattarla.
Ciao

Avatar utente
Marco
Messaggi: 970
Iscritto il: ven ott 28, 2011 9:22 am
Nome: Marco
Regione: Liguria
Città: Savona
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da Marco » lun nov 07, 2011 9:17 am

Giuseppe Risso ha scritto:
C'era un post sul forum asn in cui Carlo Mercuri segnalava una ditta che farebbe anche un foglietto...

Mi hanno inviato questo indirizzo, ho guardato la pagina e mi sembra interessante:
http://xoomer.virgilio.it/huey/alpsdecals.html
Tanto per cominciare potremmo farci fare un foglio per le loco in costruzione, poi vediamo, che ne dici? :wink:
Ciao
Marco

Avatar utente
Marco
Messaggi: 970
Iscritto il: ven ott 28, 2011 9:22 am
Nome: Marco
Regione: Liguria
Città: Savona
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da Marco » lun nov 07, 2011 7:41 pm

Oggi mi sono messo alla ricerca per le decals e ho trovato uno studio grafico di Savona che mi farebbe un prezzo interessante e vedessi che risoluzione!
Per un foglio A4 mi chiede 19,00 €, niente male direi!
Ho chiesto per il bianco e mi ha risposto che risulterebbe trasparente, quindi i fermodellisti che si sono rivolti a lui hanno usato la tecnica del rettangolo bianco. Per questo prezzo una prova si può fare :wink:
Alle prossime
Marco :smile:

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7296
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 73
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » lun nov 07, 2011 9:12 pm

Direi di si.
Se sei d'accordo, metto giù un po' di scritte per la 424 e il carro Ims, tu aggiungi quello che serve per te e Andrea potrebbe valutare cosa può servire per il plastico (segnali stradali, e scritte varie) e che sarebbe difficile realizzare a mano.

Avatar utente
Marco
Messaggi: 970
Iscritto il: ven ott 28, 2011 9:22 am
Nome: Marco
Regione: Liguria
Città: Savona
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da Marco » lun nov 07, 2011 9:15 pm

Giuseppe Risso ha scritto:

Direi di si.
Se sei d'accordo, metto giù un po' di scritte per la 424 e il carro Ims, tu aggiungi quello che serve per te e Andrea potrebbe valutare cosa può servire per il plastico (segnali stradali, e scritte varie) e che sarebbe difficile realizzare a mano.

Va benissimo, vediamo di fare un po' di decals di prova. :grin:
Marco

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7296
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 73
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » gio nov 17, 2011 10:26 pm

Visto che abbiamo l'onore di avere macchinisti e capo stazione, saprebbero dirmi cosa é la numerazione sotto la targa laterale delle E.424? ad esempio 16/65.
Mi servirebbe anche conoscere il peso reale e il peso frenato.
Sto preparando le scritte per le decals e non vorrei scrivere cavolate. :grin:
Grazie

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21049
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » gio nov 17, 2011 10:29 pm

Giuseppe Risso ha scritto:
Sto preparando le scritte per le decals e non vorrei scrivere cavolate.

Bravo!
Perchè guarda che IO me ne accorgo SUBITO!

:cool: :cool: :cool:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7296
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 73
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » gio nov 17, 2011 10:35 pm

Lo so, lo so... é proprio per questo che voglio saperlo. :cool:

Avatar utente
Massimo Salvadori
Socio GAS TT
Messaggi: 2554
Iscritto il: mar nov 01, 2011 12:01 am
Nome: Massimo
Regione: Lombardia
Città: Peschiera Borromeo
Età: 70
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Massimo Salvadori » gio nov 17, 2011 10:42 pm

Ciao a Tutti

Quei numeri, segnati che sembrano una frazione, sono il rapporto di trasmissione, tra il numero di denti del motore e il numero di denti della ruota. Variando questo rapporto - lavoro da officina - si varia la velocità massima e di conseguenza la capacità di traino alle varie velocità della macchina.
Il peso reale è la massa totale della locomotiva in assetto di marcia, lubrificanti, sabbia e tutto quello che occorre.
Il peso frenato è la forza del treno espressa in tonnellate e serve a determinare la prestazione della locomotiva in relazione al grado di prestazione della linea.
Spero di avere detto tutto e soprattutto ... giusto. Magari qualche ferroviere vero, non aspirante dilettante come me, potrebbe correggermi e aiutarci a fare chiarezza.
A presto
Massimo
Massimo Salvadori - la mia collezione in scala TT

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7296
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 73
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » gio nov 17, 2011 10:47 pm

Massimo hai detto tanto, e ti confesso che un po'.....mi fai paura :grin: :grin:
Ora però devo scovare questi valori che siano credibili, sulle foto delle riviste sono illeggibili, spero che in qualche foto su internet si possano ingrandire tanto da leggerli.
Grazie

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7296
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 73
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » gio nov 17, 2011 10:58 pm

Trovato.
Li pubblico perché sono sicuro che Andrea, stanotte, non avrebbe chiuso occhio senza conoscerli :smile:
16/65 égiusto
peso reale 72 t.
peso fenato 60 t.
:grin: :grin: :grin: :grin: :grin: :grin: :grin: :grin: :grin: :grin: :grin:

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21049
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » gio nov 17, 2011 11:02 pm

Giuseppe Risso ha scritto:

Li pubblico perché sono sicuro che Andrea, stanotte, non avrebbe chiuso occhio senza conoscerli :smile:
16/65 égiusto
peso reale 72 t.
peso fenato 60 t.

Dici bene Giuseppe.
Infatti pensavo ad un peso reale di 72,3 t. e ad un peso frenato di 59,8 t.
Ma evidentemente mi sbagliavo...
:cool:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7296
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 73
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » gio nov 17, 2011 11:08 pm

:cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool:
mia moglie mi ha sentito ridere da solo ed é venuta a vedere se do i numeri :cool: :cool: :cool:
:cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool:
Secondo me, per accedere a questo forum, dovremmo fare pagare qualcosa. :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool:
:cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool:

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21049
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » gio nov 17, 2011 11:32 pm

Giuseppe Risso ha scritto:
[Secondo me, per accedere a questo forum, dovremmo fare pagare qualcosa....

Giusto, ottima idea!!!
Inizia a sganciare un deca!
:cool: :cool: :cool:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Rispondi

Torna a “AUTOCOSTRUZIONI ed ELABORAZIONI IN SCALA 1:120”