Manutenzione loco

Discussioni relative alla scala N 1:160

Moderatori: cararci, MrMassy86, v200, sal727

Rispondi
Avatar utente
Barone
Messaggi: 44
Iscritto il: mer mag 31, 2017 6:22 pm
Nome: Sergio
Regione: Emilia Romagna
Città: Piacenza
Età: 62
Stato: Non connesso

Manutenzione loco

Messaggio da Barone » mar dic 05, 2017 1:09 am

c'è qualhe discussione su come fare la manutanzione delle loco?
Sergio

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 3789
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 42
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da MrPatato76 » mar dic 05, 2017 8:12 am

Da qualche parte si.
Prova a cercare tra le discussioni di Carlo Mercuri: oltre alle manutenzioni su loco in N, ha pubblicato anche qualcosa su macchine in Z.
I principi di una buona manutenzione comunque si applicano a tutti i modelli a prescindere dalla scala.

Io generalmente smonto la macchina e la ripulisco la meccanica da eventuale sporco e grasso vecchio.
Una bella lubrificata senza esagerare, e poi prova generale di funzionamento.
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
Barone
Messaggi: 44
Iscritto il: mer mag 31, 2017 6:22 pm
Nome: Sergio
Regione: Emilia Romagna
Città: Piacenza
Età: 62
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da Barone » mar dic 05, 2017 6:36 pm

Grazie per l'informazione, ho comprato qualche loco italiane usate ed, esclusa la 444 Lima che è stata revisionata dal negoziante, e altre prese da appassionati.
Allegati
s-l16001.jpg
Sergio

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8701
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da v200 » mar dic 05, 2017 8:56 pm

Sono arrivato a pulire i locomotori usati con la lavatrice a ultra suoni, sia per la meccanica che elettronica.
Il più delle volte era solo sporco ( olio esausto,residui carboniosi, ossido,,pelucchi ) che davano problemi di contatto facendo ripartire loco di vent' anni
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Barone
Messaggi: 44
Iscritto il: mer mag 31, 2017 6:22 pm
Nome: Sergio
Regione: Emilia Romagna
Città: Piacenza
Età: 62
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da Barone » mar dic 05, 2017 9:01 pm

Scusa un attimo, ma la lavatrice non usa acqua deionizzata? E i motoi elettrici?
Sergio

Avatar utente
robiravasi62
Messaggi: 865
Iscritto il: mar dic 30, 2014 11:49 am
Nome: roberto
Regione: Lombardia
Città: belgioioso
Età: 56
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da robiravasi62 » mar dic 05, 2017 9:18 pm

Roby, cos'è la lavatrice a ultrasuoni? il pulitore dei gioeilli?come fai? le smonti e... ???
Roberto

Avatar utente
Barone
Messaggi: 44
Iscritto il: mer mag 31, 2017 6:22 pm
Nome: Sergio
Regione: Emilia Romagna
Città: Piacenza
Età: 62
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da Barone » mar dic 05, 2017 9:30 pm

é il pulitore per gioielli, ma funziona con acqua e solventi particolari, non so come faccia V200.
Sergio

Avatar utente
sal727
Messaggi: 2884
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 61
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da sal727 » mar dic 05, 2017 9:39 pm

Penso che le smonti e mette al lavaggio i particolari meccanici, non credo il motore.
Ciao, Salvatore

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8701
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da v200 » mar dic 05, 2017 9:58 pm

Si esatto smontaggio completo, petrolio bianco o lampante per meccanica e alcool isopropilico per elettronica e motori
Vedi qui
viewtopic.php?f=146&t=14788
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8701
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da v200 » mar dic 05, 2017 10:08 pm

Le lavatrici ad ultrasuoni per gioielli/bigiotteria non hanno il pre riscaldo ma si ovvia con acqua tiepida.
L' acqua serve come vettore per le onde soniche, noi per pulire le varie parti utilizzeremo barattolini in vetro dove verseremo l' opportuno solvente da utilizzare in base al componente.
In questo modo non sporchiamo la vasca metallica che in molti modelli basici non è estraibile, le onde a ultra suoni si propagano tramite il trasduttore nel acqua, attraversano il vetro e formano le micro bolle nel solvente,che scoppiando puliscono le superfici. Ciò non avviene con la plastica se non traforata.
Solventi:
Meccanica petrolio lampante o sgrassatore,
elettronica,motori alcool isopropilico.
Non immergere parti verniciate altrimentri le scrosta completamente, anche parti incollate con gli ultra suoni si distaccano
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8701
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da v200 » mar dic 05, 2017 10:41 pm

Smontare le loco rimane un passo obbligato per il fermodellista evoluto, questa prassi un po difficile permette di avere le loco sempre funzionanti.
Per iniziare conviene partire con un modello base una diesel o elettrica le più semplici, per poi passare alle vaporiere.
Il primo passo avere sempre le istruzioni o libretto per vedere lo spaccato dei componenti.
Una volta visionato iniziamo lo smontaggio qui consiglio sempre di fotografare le varie fasi per poter rimontare il tutto.
Per prima cosa vediamo come sfilare la cassa, in genere la cassa o carrozzeria è fissata al telaio tramite incastri o fermi.
Gli incastri sono piccoli rettangoli o unghie poste nel bordo interno della cassa nella parte inferiore dove poi hanno il riscontro sul telaio, i fermi solitamente sono i respingenti che passano in fori appositi creati nella cassa fino ad incastrarsi nel telaio. In qualche caso raro si possono trovare le viti in N ( più facile in HO ).
Prima di iniziare procuratevi un vassoio a bordi alti o il coperchio di una scatola , eviterete di perdere i pezzi che possono staccarsi. Ponete carta casa in tre o quattro strati in modo da non rovinare pantografi,condotte A .T, o un tappetino morbido per i mouse.
Per dilatare le casse sui lati per sganciare la cassa non utilizzare strumenti in metallo ma schede in plastica per telefonia,rettangoli in plasticard o fondi piani dei piatti in plastica.
Smussate un bordo a 45° in modo da inserirlo tra cassa e telaio da entrambe le parti, afferrate un carrello esattamente al centro e tirate con una moderata forza verso il basso fino a sfilare il telaio.
Per i modelli con i respingenti che trattengono la cassa estraeteli delicatamente verso voi con pinzette, poi ripetete il metodo delle schede.
A questo punto avete diviso cassa e telaio.
Scheda elettronica o PCB
Solitamente trattenuta in posizione da viti o gancetti, svitare le viti o rialzate i gancetti posti ai lati. A questo punto potrete sollevare il PCB dal telaio ma potrà essere trattenuto da alcuni fili elettrici collegati al motore o telaio.
Carrelli motore.
Sono trattenuti da un perno, ai lati del telaio troverete le asole con al centro il perno. Con pinzette a punta spingendo da un lato lo spingerete fuori, sfilate lo e il carrello si potrà estrarre. Il perno oltre a trattenere il carrello vincolato al telaio passa attraverso l' ingranaggio primario che si caletta direttamente alla vite senza fine degli alberi motore.
Queste sono indicazioni generiche valide al 80 % sui modelli commerciali, ma potrete trovare loco con assemblaggi assai diversi purtroppo qui si fa esperienza sul campo aprendo e richiudendo modelli di varie case
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8701
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da v200 » mar dic 05, 2017 10:54 pm

Ingrassaggio,
A forza di aprire loco per terzi sono convinto che questa operazione per i Più venga fatta a casaccio sovente ho l' impressione di avere in mano una scatola di sardine invece di una loco da quanto olio trovo :evil:
In N la pulizia/ingrassaggio va fatta ogni 40 h di funzionamento. Una volta fatta una buona pulizia occorre oliare le parti meccaniche, solitamente preferisco un buon grasso per meccanica al litio che l' olio. Il grasso grazie alla sua densità resiste meglio alla centrifugazione evitando di essere sparato in giro, nei casi più gravi può finire nei motori provocando corti o combustioni, anche sui componenti elettronici si ha il medesimo rischio.
Quindi parsimonia sia con olio che grasso ,applicate lo con un pennellino fine i velature leggere sulla vite senza fine che poi sarà trasferito su tutti gli ingranaggi.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Pierluigi1954
Socio GAS TT
Messaggi: 1888
Iscritto il: lun gen 28, 2013 8:42 am
Nome: Pierluigi
Regione: Lombardia
Città: Milano
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da Pierluigi1954 » mer dic 06, 2017 2:09 am

Roby come Wikipedia [99]

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 7979
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da adobel55 » mer dic 06, 2017 7:39 am

Praticamente Robypedia. [99]

Ciao
Adolfo

Avatar utente
Barone
Messaggi: 44
Iscritto il: mer mag 31, 2017 6:22 pm
Nome: Sergio
Regione: Emilia Romagna
Città: Piacenza
Età: 62
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da Barone » mer dic 06, 2017 11:00 am

Grazie Roby, mi sono stampato le tue istruzioni, ora cercherò l'occorrente per iniziare la pulizia.
Sergio

Avatar utente
robiravasi62
Messaggi: 865
Iscritto il: mar dic 30, 2014 11:49 am
Nome: roberto
Regione: Lombardia
Città: belgioioso
Età: 56
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da robiravasi62 » mer dic 06, 2017 11:19 am

Roby, un nome che è una garanzia... come la pasta Buitoni
Roberto

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8701
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da v200 » mer dic 06, 2017 1:07 pm

[101] [101] [101] [101] [101] [101] [101] [101] [101]
E' solamente quello che ho appreso sui forum è chiedendo :wink: [98]
Spero di essere utile divulgandole [99] [51]
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8701
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da v200 » mer dic 06, 2017 1:09 pm

Imparare ad aprire le loco diventa necessario se poi si vuole montare un decoder per il digitale, per un operazione in se molto semplice alcune assistenze ci mangiano sopra con prezzi eccessivi
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
fabio_55
Socio GAS TT
Messaggi: 1005
Iscritto il: lun mar 04, 2013 1:50 pm
Nome: Fabio
Regione: Lombardia
Città: Barlassina (MB)
Età: 63
Stato: Non connesso

Re: Manutenzione loco

Messaggio da fabio_55 » lun dic 11, 2017 9:32 am

Mille grazie anche da parte mia, Roby, per la chiara ed esauriente spiegazione.
Veramente preziosa ed utilissima.

Ciao.
Fabio
Fabio Grassi - "Da' a ogni giornata la possibilità di essere la più bella della tua vita" (Mark Twain)

Rispondi

Torna a “SCALA N”