progetto plastico di minimo ingombro

Discussioni relative alla scala H0 1:87

Moderatori: adobel55, cararci, MrMassy86, lorelay49

Avatar utente
teebreda
Messaggi: 130
Iscritto il: mer giu 14, 2017 2:11 pm
Nome: Paolo
Regione: Piemonte
Città: Asti
Età: 58
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da teebreda » sab lug 22, 2017 10:08 pm

MarcoG ha scritto:

Il tuo lavoro e' proceduto da una pianificazione e una progettazione impressionante.

Per quello che mi riguarda io (proprio perché' lavoro nella vita con software di vario genere

nella mia professione ) ho deciso di fare tutto "a mano".

sto ricreando una zona ferroviaria del posto dove abito e i miei unici strumenti di lavoro

sono:

sopralluoghi,foto,una minuscola mappa 1:2000 che converto a 1:87 e ...

tanta immaginazione :)

nel forum ci sono tanti amici molto più' esperti di me!

Chiedi e sarai esaudito!

Cmq se posso aiutare in qualche modo sono qua!

Ribadisco ...

Bellissimo progetto!

A presto Marco


Grazie! Comunque è interessante e difficile anche rappresentare la realtà in copia; nella città in cui abito c'è un rarissimo deposito locomotive a più stalli con piattaforma tonda che mi ha tentato tante volte; ma richiede uno spazio enorme che non ho....





Immagine:
Immagine
311,97 KB

Immagine:
Immagine
167,34 KB
Paolo

Avatar utente
benigni99
Socio GAS TT
Messaggi: 1130
Iscritto il: dom ago 10, 2014 2:42 pm
Nome: Filippo
Regione: Toscana
Città: Firenze
Età: 16
Stato: Non connesso

Messaggio da benigni99 » mar lug 25, 2017 9:34 pm

Davvero un ottima progettazione!!
ne verrà fuori un capolavoro!!
Filippo Benigni - Il mio canale YouTube - Il mio profilo Instagram

"Imparare a vedere è il tirocinio più lungo in tutte le arti." Edmond De Goncourt

Avatar utente
teebreda
Messaggi: 130
Iscritto il: mer giu 14, 2017 2:11 pm
Nome: Paolo
Regione: Piemonte
Città: Asti
Età: 58
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da teebreda » mar lug 25, 2017 9:52 pm

grazie, attendo da chi ne ha voglia... suggerimenti di qualsiasi tipo... :grin:
Paolo

Avatar utente
saverD445
Socio GAS TT
Messaggi: 4153
Iscritto il: mer mag 02, 2012 9:07 pm
Nome: Valerio
Regione: Sardegna
Città: Macomer
Età: 48
Stato: Non connesso

Messaggio da saverD445 » mar lug 25, 2017 10:19 pm

Complimenti per il gran bel progetto.

Verrà fuori un bel plastico ..
Valerio -- Plastico H0-H0m Epoca IV-VI Il mio canale YouTube

Avatar utente
teebreda
Messaggi: 130
Iscritto il: mer giu 14, 2017 2:11 pm
Nome: Paolo
Regione: Piemonte
Città: Asti
Età: 58
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da teebreda » mer ago 30, 2017 3:31 pm

mi potreste suggerire come progettare nel modo più semplice possibile e con l'ingombro in altezza minore possibile i sistemi di sostegno della linea aerea nelle gallerie?
vi comunico le esigenze di altezza:
76 mm tra i piani, cui sottrarre 3 mm di spessore del sostegno dei binari (ad esempio negli elicoidali); altezza libera tra filo di contatto e piano del ferro 65 mm.
Ho pensato a delle realizzazioni in plastica con stampanti 3d, ad esempio. Cosa suggerite? Grazie a tutti
esempio sotto?

Immagine:
Immagine
27,79 KB
Paolo

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9054
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 65
Stato: Non connesso

Messaggio da adobel55 » mer ago 30, 2017 4:03 pm

Ma linea di contatto è funzionante ?
Altrimenti nelle parti nascoste puoi non metterla.
Solo un po' quando entri in galleria degradando in altezza e un po' quando stai per uscire dalla galleria degradando da livelli più alto, max altezza pantografo, verso il basso.
Spero di essermi spiegato.
Ciao

Avatar utente
Criss Amon
Messaggi: 2312
Iscritto il: gio ott 01, 2015 11:14 pm
Nome: Francesco Maria
Regione: Sicilia
Città: Catania
Età: 62
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Criss Amon » mer ago 30, 2017 4:24 pm

Angolari a L di metallo con sostegni a bulloni che reggono un profilato lineare.
Ovviamente è una catenaria nascosta con solo funzioni elettriche e meccaniche: non ha alcunché di estetico!!
Se non sono chiaro dimmelo.

Immagine:
Immagine
10,56 KB
Francesco Maria Spampinato - Viaggio fantastico - Canale Video

Avatar utente
teebreda
Messaggi: 130
Iscritto il: mer giu 14, 2017 2:11 pm
Nome: Paolo
Regione: Piemonte
Città: Asti
Età: 58
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da teebreda » mer ago 30, 2017 5:06 pm

cari Criss e Adobel, grazie per le indicazioni, ora provo a spiegare meglio: la linea di contatto mi piacerebbe funzionante perché facendo un plastico analogico darebbe un margine in più per differenziare velocità di tipi di treni diversi. Inoltre ho esperienza sul plastico precedente di deliziosi paletti noch che simulano la condizione descritta da Criss ma hanno il difetto di non trattenere la lama metallica tipo ottone con buchi: al passaggio del convoglio il pantografo tirava via dalla sede la lama liberandola dal perno di sostegno, anche se piegato; solo viaggiando in direzione contraria alla direzione verso cui il perno veniva piegato non riusciva a rimuoverlo; le saldature con stagno duravano due minuti.

Immagine:
Immagine
186,51 KB
Paolo

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9054
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 65
Stato: Non connesso

Messaggio da adobel55 » mer ago 30, 2017 5:13 pm

Allora se funzionante si usano anche rotaie montate sul soffitto se c'è o con paletti e trasversali dove saldare la rotaia hai una migliore conduzione di corrente visto che sono pari nascoste.
L'altezza da calcolare è quella minima per non far chiudere il pantografo.

Avatar utente
teebreda
Messaggi: 130
Iscritto il: mer giu 14, 2017 2:11 pm
Nome: Paolo
Regione: Piemonte
Città: Asti
Età: 58
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da teebreda » mer ago 30, 2017 5:34 pm

adobel55 ha scritto:

Allora se funzionante si usano anche rotaie montate sul soffitto se c'è o con paletti e trasversali dove saldare la rotaia hai una migliore conduzione di corrente visto che sono pari nascoste.
L'altezza da calcolare è quella minima per non far chiudere il pantografo.


come si montano sul soffitto le rotaie? Come si centrano rispetto al binario sottostante? siamo per di più sicuri che il pantografo non gratti nelle curve contro il soffitto? E come essere certi di mantenere una altezza costante dal pdf? Penso che la soluzione sia partire comunque dal basso a sostenere la linea aerea.
Paolo

Avatar utente
Criss Amon
Messaggi: 2312
Iscritto il: gio ott 01, 2015 11:14 pm
Nome: Francesco Maria
Regione: Sicilia
Città: Catania
Età: 62
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Criss Amon » mer ago 30, 2017 6:17 pm

[quote]<font color="red">teebreda "]

cari Criss e Adobel, grazie per le indicazioni, ora provo a spiegare meglio: la linea di contatto mi piacerebbe funzionante perché facendo un plastico analogico darebbe un margine in più per differenziare velocità di tipi di treni diversi. Inoltre ho esperienza sul plastico precedente di deliziosi paletti noch che simulano la condizione descritta da Criss ma hanno il difetto di non trattenere la lama metallica tipo ottone con buchi: al passaggio del convoglio il pantografo tirava via dalla sede la lama liberandola dal perno di sostegno, anche se piegato; solo viaggiando in direzione contraria alla direzione verso cui il perno veniva piegato non riusciva a rimuoverlo; le saldature con stagno duravano due minuti.

Il filo o meglio la barra dove passa lo strisciante io l'ho inserita in perni a bullone. Funziona bene, anche perché di angolari a L ce ne vogliono pochi, se la barra di contatto è abbastanza lunga; è molto robusta!
Ciao!!!
Francesco Maria Spampinato - Viaggio fantastico - Canale Video

Avatar utente
Criss Amon
Messaggi: 2312
Iscritto il: gio ott 01, 2015 11:14 pm
Nome: Francesco Maria
Regione: Sicilia
Città: Catania
Età: 62
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Criss Amon » mer ago 30, 2017 6:19 pm

teebreda ha scritto:
adobel55 ha scritto:

Allora se funzionante si usano anche rotaie montate sul soffitto se c'è o con paletti e trasversali dove saldare la rotaia hai una migliore conduzione di corrente visto che sono pari nascoste.
L'altezza da calcolare è quella minima per non far chiudere il pantografo.


come si montano sul soffitto le rotaie? Come si centrano rispetto al binario sottostante? siamo per di più sicuri che il pantografo non gratti nelle curve contro il soffitto? E come essere certi di mantenere una altezza costante dal pdf? Penso che la soluzione sia partire comunque dal basso a sostenere la linea aerea.


Mi allineo alla linea aerea a vista!!
Ciao!!!
Francesco Maria Spampinato - Viaggio fantastico - Canale Video

Avatar utente
teebreda
Messaggi: 130
Iscritto il: mer giu 14, 2017 2:11 pm
Nome: Paolo
Regione: Piemonte
Città: Asti
Età: 58
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da teebreda » mer ago 30, 2017 10:06 pm

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">

Il filo o meglio la barra dove passa lo strisciante io l'ho inserita in perni a bullone. [/quote]

potrei vedere una foto?
Paolo

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9054
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 65
Stato: Non connesso

Messaggio da adobel55 » mer ago 30, 2017 11:39 pm

Esempio utilizzo rotaia ricavata da un binario flessibile per le parti nascoste.
Cercando su internet qualcosa si trova.
Ciao
Adolfo

Immagine:
Immagine
13,48 KB

Puoi leggere anche questa discussione
http://www.forum-duegieditrice.com/view ... =7&t=60265

Avatar utente
Criss Amon
Messaggi: 2312
Iscritto il: gio ott 01, 2015 11:14 pm
Nome: Francesco Maria
Regione: Sicilia
Città: Catania
Età: 62
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Criss Amon » mer ago 30, 2017 11:49 pm

Posso farti un disegno (non è facile fotografare questa parte nascosta: vi accedo solo in casi di emergenza)!
Ciao!!!

Immagine:
Immagine
58,03 KB
Francesco Maria Spampinato - Viaggio fantastico - Canale Video

Avatar utente
trissa
Messaggi: 197
Iscritto il: sab dic 22, 2012 3:14 pm
Nome: antonio
Regione: Lazio
Città: tivoli
Età: 70
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da trissa » gio ago 31, 2017 12:40 am

Buonasera teebreda, se vuoi, puoi dare un'occhiata sul mio sito:
www.webalice.it/trissa
nella sezione "linea aerea italiana"
Ci sono diversi suggerimenti con foto e disegni,per quello che ti serve.
Saluti Antonio.

Avatar utente
Criss Amon
Messaggi: 2312
Iscritto il: gio ott 01, 2015 11:14 pm
Nome: Francesco Maria
Regione: Sicilia
Città: Catania
Età: 62
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Criss Amon » gio ago 31, 2017 12:46 am

Provo a descrivere.
L'angolare a L è asimmetrico: ha un lato più lungo e uno più corto. Sul lato più corto vi sono due fori, che servono per fissarlo alla base (al tavolo del plastico); il lato più corto è rivolto verso l'esterno del tracciato ferroviario e non verso i binari. Io li fisso con viti e dadi (imbullonati).
Sul lato più lungo vi è un foro in alto. In questo foro si introduce una vite che si blocca all'angolare con un dado (imbullonato) ben stretto. Quindi si avvitano altri dadi fino a porttarsi sopra il binario. Si introducu la barra dove passa lo strisciante e la si blocca con un dado più un controdado (un secondo dado) di sicurezza. Il tutto serrato ben stretto.
Gli angolari a L si trovano da un ferramenta. Quelli da 8 cm dovrebbero andare bene, ma qui ti regoli tu: ovviamente dovrai tagliare un lato e aggiungere (trapanare) un buco. Poi possono aggiungersi dei distanziali alla base e regolarne l'altezza (e usare angolari più piccoli).
Ciao!!!!
Francesco Maria Spampinato - Viaggio fantastico - Canale Video

Avatar utente
teebreda
Messaggi: 130
Iscritto il: mer giu 14, 2017 2:11 pm
Nome: Paolo
Regione: Piemonte
Città: Asti
Età: 58
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da teebreda » gio ago 31, 2017 4:45 pm

grazie ad adobel, trissa e criss
Ho visto il sito di trissa che è una specie di treccani della catenaria. La variante 2 con sola barra filettata sarebbe la più semplice. Ma, poiché io ho poca dimestichezza con le saldature mi chiedo se la stessa struttura sia realizzabile con stampanti 3d in plastica. Cosa ne dice chi si intende di queste macchine tanto promettenti?
Da trissa vorrei, visto il plastico assai entusiasmante nella sua interpretazione dei dettagli, qualche suggerimento per italianizzare il più possibile il progetto di plastico presentato da parte mia in questa sequenza di messaggi. Non potrei tuttavia utilizzare edifici autocostruiti se non pochissimi esemplari, per ragioni di tempo, quindi dovrebbero essere quelli commerciali.
Il tema è: stazione di confine con cittadina termale di montagna ad un valico tra italia ed austria, in epoca terza.
Grazie
Paolo

Avatar utente
teebreda
Messaggi: 130
Iscritto il: mer giu 14, 2017 2:11 pm
Nome: Paolo
Regione: Piemonte
Città: Asti
Età: 58
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da teebreda » sab set 02, 2017 5:13 pm

linea aerea in galleria:

cosa ne pensereste di una realizzazione in plastica come da immagine? Ho pensato ad un monoblocco semplice da stampare e di costo ridotto con fori sulla traversa superiore per fare passare un filo di contatto che si autofisserebbe compiendo una voluta su due fori (partendo dal di sotto della traversa e ritornando sotto, come quando si cuce un bottone). Il filo sarebbe tenuto lontano dalla traversa da uno spessore a sviluppo semicilindrico, sempre stampato insieme alla porzione inferiore della traversa con andamento tra le due file di buchi. I buchi previsti sarebbero almeno tre o quattro per fila in modo da consentire un po' di reindirizzamento del filo di contatto rispetto alla mezzeria del binario.
Il vantaggio di questa struttura sarebbe quello di consentire una altezza del filo di contatto dal pdf di almeno 65 mm in H0 con un ingombro verticale di soli 71 mm (cui va aggiunto 1-2mm di spessore del filo di contatto posato in opera sopra la traversa). In un elicoidale, quindi, lo spazio libero tra i piani sarebbe utilmente ridotto, anche nel caso di raggi di curvatura piccoli (36-42), contenendo, pertanto, le pendenze.
Si potrà provare a realizzare con una stampante 3d?

Immagine:
Immagine
111,77 KB
Paolo

Avatar utente
Criss Amon
Messaggi: 2312
Iscritto il: gio ott 01, 2015 11:14 pm
Nome: Francesco Maria
Regione: Sicilia
Città: Catania
Età: 62
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Criss Amon » sab set 02, 2017 5:44 pm

Penso che si possano realizzare. Ma personalmente preferisco la soluzione dei profilati metallici a L : sono robusti e conduttori elettrici. Se li ho descritti male, fammelo sapere: costruirò un modellino dimostrativo.
Ciao!!!
Francesco Maria Spampinato - Viaggio fantastico - Canale Video

Avatar utente
teebreda
Messaggi: 130
Iscritto il: mer giu 14, 2017 2:11 pm
Nome: Paolo
Regione: Piemonte
Città: Asti
Età: 58
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da teebreda » sab set 02, 2017 6:33 pm

Criss Amon ha scritto:

Penso che si possano realizzare. Ma personalmente preferisco la soluzione dei profilati metallici a L : sono robusti e conduttori elettrici. Se li ho descritti male, fammelo sapere: costruirò un modellino dimostrativo.
Ciao!!!


ecco, il problema del profilato metallico è che non sempre si trova millimetricamente disponibile alto come si vuole, mentre la plastica con le stampanti 3d sarebbe precisissima. Inoltre i buchi e lo spessore sottostante la traversa superiore verrebbero fuori in pezzo unico. Certo, l'ideale sarebbe il mio disegno in alluminio, ma chi te lo fa?
Tu pensi che un filo di contatto metallico di diametro 1 mm andrebbe bene o dovrebbe essere più spesso?
Paolo

Avatar utente
Criss Amon
Messaggi: 2312
Iscritto il: gio ott 01, 2015 11:14 pm
Nome: Francesco Maria
Regione: Sicilia
Città: Catania
Età: 62
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Criss Amon » sab set 02, 2017 6:42 pm

teebreda ha scritto:
Criss Amon ha scritto:

Penso che si possano realizzare. Ma personalmente preferisco la soluzione dei profilati metallici a L : sono robusti e conduttori elettrici. Se li ho descritti male, fammelo sapere: costruirò un modellino dimostrativo.
Ciao!!!


ecco, il problema del profilato metallico è che non sempre si trova millimetricamente disponibile alto come si vuole, mentre la plastica con le stampanti 3d sarebbe precisissima. Inoltre i buchi e lo spessore sottostante la traversa superiore verrebbero fuori in pezzo unico. Tu pensi che un filo metallico di diametro 1 mm andrebbe bene o dovrebbe essere più spesso?


Consiglio l'interno del cavo per antenna. Io l'ho adoperato e funziona. Nella successiva costruzione sono passato al sistema a profilati a L. Il cavo per antenna, se inavvertitamente viene toccato con le mani si piega; l'asta del sistema a L ... ti rompe la mani. Ma proprio per questa sua duttilità e malleabilità il cavo per antenna consente di essere adattato al tracciato. Si deve solo stare attenti ed evitare pieghe a spigolo vivo.
L'angolare a L può essere regolato in altezza con dei distanziali alla base di ancoraggio.
Ciao!!!
Francesco Maria Spampinato - Viaggio fantastico - Canale Video

Rispondi

Torna a “SCALA H0”