Ben arrivato! Fate login o registratevi per fruire di tutte le funzionalità del forum e del sito.
Se eri già registrato e non ti ricordi la password usa questo link per recuperare l'accesso
Sito e forum dedicati al fermodellismo, il nostro hobby viene praticato in molte maniere diverse, tutte ugualmente valide: hai un plastico? oppure sei un collezionista? oppure un semplice appassionato? Non esitare a scrivere nel forum, tutti gli interventi sono benvenuti ... Postate foto e video del vostro plastico e chiedete aiuto per ogni problema o curiosità inerente al nostro hobby.

Serietà e rispetto per il cliente

Spazio dedicato alle recensioni dei modelli in scala, prodotti per il modellismo, libri e tutto ciò che è modellismo.

Moderatore: v200

Messaggio
Autore
Avatar utente
Giacomo
Messaggi: 1228
Iscritto il: domenica 28 luglio 2013, 19:40
Nome: Giacomo
Regione: Toscana
Città: Siena
Stato: Non connesso

Serietà e rispetto per il cliente

#1 Messaggio da Giacomo »

Avevo acquistato, non ricordo se a Verona o a Novegro, dei colori della Puravest che fin'ora non avevo usato. Conservati in un cassetto al buio, come faccio sempre.... sono arrivato ad aprire il color Isabella per verniciare la 556 in dirittura di arrivo, e mi son trovato davanti una specie di melassa, che anche diluita non dava certo risultati buoni.... ho mandato una mail alla Ditta Toffano e in due giorni mi hanno risposto spiegandomi che si è trattato di un problema produttivo con alcuni lotti e dicendomi che mi spediranno GRATUITAMENTE un flacone a posto.
Questa è serietà e considerazione per il cliente. Ovvio che in futuro mi servirò ancora da loro.....

Ah gli altri colori sembrano a posto.....


Giacomo - free climber modellista, attore, motociclista ecc ecc...

Avatar utente
marioscd
Socio GAS TT
Messaggi: 4517
Iscritto il: lunedì 23 luglio 2012, 12:56
Nome: Mario
Regione: Lombardia
Città: Valera Fratta
Stato: Non connesso

#2 Messaggio da marioscd »

a volte costa pochissimo ad un'azienda fidelizzarsi il cliente. Un errore di produzione verrà dimenticato e rimarrà il ricordo della serietà dell'azienda... se avessero fatto orecchie da mercante avrebbero risparmiato qualche euro e perso un cliente. Così si fa...

ciao
Mario Scuderi - C.M.P. Club Modellismo Pavese ...ciò che è piccolo a volte diventa grande...

Avatar utente
matteob
Messaggi: 895
Iscritto il: venerdì 12 giugno 2015, 12:06
Nome: matteo
Regione: Veneto
Città: San Bonifacio
Stato: Non connesso

#3 Messaggio da matteob »

...poi c'è anche chi NON si prende la briga di esporre il problema all'interessato e getta fango contro l'azienda, senza interpellare la stessa... (succede dove lavoro).
Matteo

Avatar utente
claudio.co958
Messaggi: 658
Iscritto il: venerdì 8 febbraio 2013, 18:19
Nome: claudio
Regione: Lazio
Città: latina
Stato: Non connesso

#4 Messaggio da claudio.co958 »

... non voglio fare il solito saccente, fermo restando il fatto che i prodotti Puravest sono più che ottimi e ritornando alla serietà di una azienda, voglio citare ciò che il mio mentore lavorativo nonchè zio-tappezziere, aveva fatto scrivere all'ingresso del negozio dove ho appreso l'arte dell'artigiano

" <font color="brown"></font id="brown">SE IL CLINTE PAGA COME DICO IO, LO SERVO COME DICE LUI, ... SE IL CLIENTE PAGA COME DICE LUI, LO SERVO COME DICO IO "

questa è la mia massima e devo dire che non ho mai perso un cliente, anzi ...

Claudio - LT
Claudio

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3502
Iscritto il: sabato 12 novembre 2011, 21:37
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Stato: Non connesso

#5 Messaggio da carlo mercuri »

Mi spiace dirlo ma è successa anche a me la stessa cosa di Giacomo e credo di averlo espresso già in altri post e in altri forum.
Il problema è che mi è successa con due confezioni da 6 colori dedicati all'FS. Quindi ben 12 contenitori il cui contenuto era praticamente semi indurito.
Ho provato a rimescolarlo ma ho ottenuto solo una pasta grumosa.
Ho comprato altri colori successivamente e dopo qualche tempo ho avuto lo stesso problema: i pigmenti si depositano e creano un ammasso che è difficile da riportare allo stato liquido (se non impossibile).
Inoltre, sempre che ci si riesca, bisogna filtrare il contenuto altrimenti addio aerografo.
Ho avuto problemi anche durante l'uso con l'aerografo. Il mio è un aerografo semi professionale e con esso ho spruzzato di tutto: dalle nitro, alle sintetiche, alle acriliche. Quando invece uso le Toffano, il serbatoio si riempie di bolle d'aria che fuoriescono dal foro sul tappo. Insomma un disastro.
Col tempo ho accantonato tutto, compreso il diluente antischivature della casa (tra l'altro con un po' di dispiacere visto che avevo speso una bella cifra tra colori e diluente) e da tempo sono passato con grande soddisfazione alle nitro.
We will rock you! - Officine Mercuri

Avatar utente
Giacomo
Messaggi: 1228
Iscritto il: domenica 28 luglio 2013, 19:40
Nome: Giacomo
Regione: Toscana
Città: Siena
Stato: Non connesso

#6 Messaggio da Giacomo »

Carlo sentirti dire queste cose mi mette un tantino in allarme...... eppure a quello che ho sempre sentito dire i Puravest sono buoni colori..... premetto che per ora almeno li userò solo a pennello in quanto la mia aeropenna credo abbia reso l'anima per vecchiaia e per ora non voglio comprarne altre. Per quanto riguarda i nitro, sto facendomi fare una bomboletta di nitro acrilico Castano.... secondo voi potrei avere problemi sulla plastica? Il produttore, modellista anche lui, mi assicura che lui questi colori li usa anche sulla plastica e se stesi a mani molto leggere non creano problemi. Dato che in questo colorificio mi ci servo da almeno 35 anni francamente un po' di fiducia gliela do....
Giacomo - free climber modellista, attore, motociclista ecc ecc...

Avatar utente
Digtrain
Messaggi: 1620
Iscritto il: giovedì 20 dicembre 2012, 23:47
Nome: Walter
Regione: Lombardia
Città: Casarile
Stato: Non connesso

#7 Messaggio da Digtrain »

carlo mercuri ha scritto:

Mi spiace dirlo ma è successa anche a me la stessa cosa di Giacomo e credo di averlo espresso già in altri post e in altri forum.
Il problema è che mi è successa con due confezioni da 6 colori dedicati all'FS. Quindi ben 12 contenitori il cui contenuto era praticamente semi indurito.
Ho provato a rimescolarlo ma ho ottenuto solo una pasta grumosa.
Ho comprato altri colori successivamente e dopo qualche tempo ho avuto lo stesso problema: i pigmenti si depositano e creano un ammasso che è difficile da riportare allo stato liquido (se non impossibile).
Inoltre, sempre che ci si riesca, bisogna filtrare il contenuto altrimenti addio aerografo.
Ho avuto problemi anche durante l'uso con l'aerografo. Il mio è un aerografo semi professionale e con esso ho spruzzato di tutto: dalle nitro, alle sintetiche, alle acriliche. Quando invece uso le Toffano, il serbatoio si riempie di bolle d'aria che fuoriescono dal foro sul tappo. Insomma un disastro.
Col tempo ho accantonato tutto, compreso il diluente antischivature della casa (tra l'altro con un po' di dispiacere visto che avevo speso una bella cifra tra colori e diluente) e da tempo sono passato con grande soddisfazione alle nitro.


Ciao a tutti, :grin:
devo dire che non usando i colori Puravest tutti i giorni, mi si è presentato lo stesso problema.
Io utilizzo un'astina di metallo e stacco i pigmenti dal fondo, aggiungo qualche goccia di solvente e mescolo prima con l'astina e dopo chiudo il sottotappo e tappo e agito vigorosamente.
Generalmente ritornano in ottime condizioni e sono pronti all'uso.

Ciao Walter :geek:
Walter - Club Modellismo Pavese - Steamtown National Historic Site - Het Spoorwegmuseum Utrech - Loxx Berlino - "Il mio fisico è stato scolpito e modellato nelle migliori trattorie della Lomellina"

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3502
Iscritto il: sabato 12 novembre 2011, 21:37
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Stato: Non connesso

#8 Messaggio da carlo mercuri »

Giacomo ha scritto:

Carlo sentirti dire queste cose mi mette un tantino in allarme...... eppure a quello che ho sempre sentito dire i Puravest sono buoni colori..... premetto che per ora almeno li userò solo a pennello in quanto la mia aeropenna credo abbia reso l'anima per vecchiaia e per ora non voglio comprarne altre. Per quanto riguarda i nitro, sto facendomi fare una bomboletta di nitro acrilico Castano.... secondo voi potrei avere problemi sulla plastica? Il produttore, modellista anche lui, mi assicura che lui questi colori li usa anche sulla plastica e se stesi a mani molto leggere non creano problemi. Dato che in questo colorificio mi ci servo da almeno 35 anni francamente un po' di fiducia gliela do....


Allora, i Puravest sono ottimi come fedeltà ma io ho sempre avuto questi problemi.
Non contento, ne ho comprati altri e il colore, più o meno, tende sempre a sedimentarsi eccessivamente sulla parte in cui poggia il barattolo.
Non ti nascondo che ho barattolini di colori sintetici (Molak e Humbrol) che hanno più di 30 anni e, se ben chiusi, sono perfetti e li uso tuttora. Trovo che non sia normale che, se non adopero un Puravest per tre mesi, debba trovarlo in queste condizioni, stare lì a mescolarlo per ore e per di più filtrarlo.
No grazie, non fanno per me.
Ripeto, ho circa 60/70€ di materiale Puravest che, secondo me, non è più adatto alla verniciatura e come puoi immaginare mi girano anche le scatole, visto che i soldi non li trovo per strada.
Riguardo ai colori nitro, puoi usarli benissimo anche sulla plastica, a patto che tu faccia passate leggerissime e non un'unica passata con molto colore (e quindi con molto diluente) perchè potresti danneggiare superficialmente la plastica. Te lo dico con sicurezza perchè ho sempre usato i colori nitro sia sulla plastica che sul metallo.
We will rock you! - Officine Mercuri

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9798
Iscritto il: venerdì 18 novembre 2011, 15:51
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

#9 Messaggio da adobel55 »

Anche io con i Puravest ho lo stesso problema e giù di olio di gomito a mescolare.
Mi sono sempre trovato bene con i Color Life, un agitata prima di aprire e sempre pronti.
Comunque è in vendita il diluente Puravest da aggiungere per ripristinare il tutto.
Ciao.
Adolfo

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10527
Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 21:17
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

#10 Messaggio da Fabrizio »

Con i Puravest mi sono sempre trovato molto bene, specie per applicazioni a pennello. Inoltre ha un ottima gamma anche per chi fa epoche moderne (XMPR). Uso anche i Lifecolor, che ad aerografo non mi sembra abbiano differenza a lavoro finito (nel senso che vengono bene tutti e due), ma a pennello li trovo un po' liquidi e mi costringono a più mani. Altri tipi di colori non ne ho mai usati regolarmente, soprattutto per via del fatto che gradisco la praticità degli acrilici (lavaggio con acqua e assenza di esalazioni).

Però il problema del fondo nei colori Puravest l'ho avuto anche io, limitatamente a due casi. Mi sono così fatto un miscelatore con un motorino Faulhaber di quelli che allega Lineamodel alle sue spedizioni :wink: Lo metto direttamente nel barattolino, 30 secondi e dopo filtro con calza di nylon.... Purtroppo questo fatto è successo anche a me. Ma non con tutti i barattolini, anche se alcuni li conservo da un po' di anni.
Fabrizio

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7572
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

#11 Messaggio da giuseppe_risso »

Con i Puravest non ho mai avuto questi problemi per barattoli nuovi, anche acquistati a distanza di temo.
Con l' aerografo vanno benissimo.
Qualche problema c'è stato con barattoli già aperti e riutilizzati parecchio tempo dopo.
Però, sinceramente, non giurerei che siano stati chiusi come si doveva.
Comunque, sempre secondo me, i nitro sono sempre la miglior soluzione.

Avatar utente
Giacomo
Messaggi: 1228
Iscritto il: domenica 28 luglio 2013, 19:40
Nome: Giacomo
Regione: Toscana
Città: Siena
Stato: Non connesso

#12 Messaggio da Giacomo »

Beh tra un paio di giorni mi dovrebbe arrivare la bomboletta Castano..... se il colore è ok, come tonalità intendo, vi faccio sapere... mi direte... ma perchè una bomboletta e non l'aereopenna? Come detto la mia ha reso l'anima, oltretutto anche il compressore, un regalo per altro, non è che funzioni così bene.... così per ora ripiego sulla bomboletta.... non sarà il massimo.... però.... meglio che niente.
Giacomo - free climber modellista, attore, motociclista ecc ecc...

Avatar utente
Pierluigi1954
Socio GAS TT
Messaggi: 2210
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2013, 8:42
Nome: Pierluigi
Regione: Lombardia
Città: Milano
Stato: Non connesso

#13 Messaggio da Pierluigi1954 »

Sono anni che uso i Puravest, mi trovo benissimo soprattutto per la versatilità, se sbaglio, cancello con un cotton fioc e acqua senza intaccare il colore dato in precedenza. Devo altresì ammettere che sono più "delicati" rispetto a quelli nitro e un po "macchinosi" per renderli utilizzabili quando sono fermi da tempo.
Chiedo quindi ai miei tutor, Risso e Mercuri se hanno i rispettivi codici per usare i colori alla nitro e di che marca. Ho letto dei Lechler ma occorre acquistare barattoli grandi o esistono barattolini come gli Humbrol?
In rete ci sono diversi codici contrastanti per il castano e/o l'isabella ad esempio.

Grassie

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7572
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

#14 Messaggio da giuseppe_risso »

Avevo preso tutta una serie di barattoli capienti, nitro, da Lineamodel, e normalmente uso quelli.
Se qualche colore mi manca uso i puravest.
Poi, per finiture particolari, uso un po' di tutto, dai colori a olio alle polveri.

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3502
Iscritto il: sabato 12 novembre 2011, 21:37
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Stato: Non connesso

#15 Messaggio da carlo mercuri »

Pierluigi1954 ha scritto:

Sono anni che uso i Puravest, mi trovo benissimo soprattutto per la versatilità, se sbaglio, cancello con un cotton fioc e acqua senza intaccare il colore dato in precedenza. Devo altresì ammettere che sono più "delicati" rispetto a quelli nitro e un po "macchinosi" per renderli utilizzabili quando sono fermi da tempo.
Chiedo quindi ai miei tutor, Risso e Mercuri se hanno i rispettivi codici per usare i colori alla nitro e di che marca. Ho letto dei Lechler ma occorre acquistare barattoli grandi o esistono barattolini come gli Humbrol?
In rete ci sono diversi codici contrastanti per il castano e/o l'isabella ad esempio.

Grassie


Ciao Pierluigi,
anche io prima usavo i Lineamodel, poi hanno smesso di produrli e ho cominciato ad usare quelli di Fermodellismo.it.
http://www.fermodellismo.it/pcita/index.htm
(cliccare su shop e poi su vernici nitro)
Le tinte FS sono ottime, così come la qualità e la versatilità nell'uso.
We will rock you! - Officine Mercuri

Avatar utente
Pierluigi1954
Socio GAS TT
Messaggi: 2210
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2013, 8:42
Nome: Pierluigi
Regione: Lombardia
Città: Milano
Stato: Non connesso

#16 Messaggio da Pierluigi1954 »

Grazie "ragazzi", gentili e disponibili come sempre :cool:

Avatar utente
Giacomo
Messaggi: 1228
Iscritto il: domenica 28 luglio 2013, 19:40
Nome: Giacomo
Regione: Toscana
Città: Siena
Stato: Non connesso

#17 Messaggio da Giacomo »

Oggi, a conclusione della vicenda, è finalmente arrivato il pacchettino col colore nuovo.... in effetti quello difettoso non ha proprio niente da spartirci, nemmeno la tonalità..... ora sto provando le bombolette nitro ch mi son fatto fare, le tonalità a prima occhiata non sono perfettissime, ma devo vedere a fine lavoro, fermo per freddo pungente in garage..... i colori non lo amano e a dire il vero neppure io....
Giacomo - free climber modellista, attore, motociclista ecc ecc...

Torna a “RECENSIONI DI MODELLISMO”