Boeing dimezza la produzione del 747

Quando non sai dove mettere una discussione ovvero non è fermodellismo.

Moderatori: Fabrizio, liftman

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10116
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Boeing dimezza la produzione del 747

Messaggio da Fabrizio » mer gen 27, 2016 9:34 pm

Ho letto che la Boeing, azienda statunitense produttrice di velivoli commerciali, ha dimezzato la produzione del 747-800, versione attuale del famoso "Jumbo Jet" 747.

http://www.agi.it/economia/2016/01/22/n ... t_-443034/

Le ragioni sono da ricercarsi principalmente nella comparsa di aerei bimotore con caratteristiche di capienza e raggio simili a quelle del 747, che però è quadrimotore. Un aereo bimotore avrebbe minori costi di esercizio rispetto al quadrimotore. Cambiate anche le esigenze del mercato, che si dice richieda ora anche voli più frequenti e quindi aerei meno capienti.

Concorrenti del 747 si dice siano il Boeing 777 e l' Airbus A 330, aerei più piccoli e meno capienti, ma solo di poco rispetto al minore costo di esercizio, che sarebbe invece decisamente minore.

Che sia l'inizio della fine per questo mito della aeronautica commerciale? Del resto è sulla cresta dell'onda da oltre 40 anni.
Fabrizio Borca

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9456
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » mer gen 27, 2016 10:34 pm

Pensare che è nato dalla gara indetta dall' U.S.A.F per un aereo trasporto vinto poi dal C 5 Galaxi.
Sono già iniziati i primi pensionamenti del mitico 747 pertanto hanno già iniziato a chiudere delle linee di assemblaggio.
Speriamo che vengano conservati dei modelli.
Roby
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Massimo Salvadori
Socio GAS TT
Messaggi: 2554
Iscritto il: mar nov 01, 2011 12:01 am
Nome: Massimo
Regione: Lombardia
Città: Peschiera Borromeo
Età: 71
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Massimo Salvadori » mer gen 27, 2016 11:40 pm

Ho avuto la fortuna di viaggiare su tutti e tre i tipi di aereo, nulla da eccepire per ognuno di essi, ma sapere di avere quattro motori anzichè due ... era decisamente più tranquillizzante. :wink:
Massimo Salvadori - la mia collezione in scala TT

Avatar utente
SteaMarco
Socio GAS TT
Messaggi: 831
Iscritto il: dom dic 06, 2015 8:30 am
Nome: Marco
Regione: Piemonte
Città: Moncalieri
Età: 43
Stato: Non connesso

Messaggio da SteaMarco » mer gen 27, 2016 11:48 pm

Ma nooooo,

siccome hanno inserito l'elemento 115 nella tavola periodica che è dagli anni '50 che se ne parlava finalmente produrranno il motore con l'antigravità!!!! :geek:

Voglio vedere anch'io X-file!!! Non ho l'abbonamento! SOB! :cool:

Scherzi a parte penso che non tireranno mai più fuori nemmeno il concorde, si parlava di subsonico ma è tutto stagnante per ora!

Marco.
Marco - Non è il mezzo che fà la differenza ma l'uomo

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4166
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 » gio gen 28, 2016 8:09 am

E' un progetto vecchio che per quanto rimaneggiato ed ammodernato non può competere con veivoli più moderni (avete mai visto l'Airbus 380 dal vivo?) ne con le mutate esigenze del mercato del volo.
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7352
Iscritto il: dom gen 29, 2012 2:40 pm
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da liftman » gio gen 28, 2016 8:11 am

proprio adesso che avevo deciso di prendere un 747 in sostituzione della grande punto, hanno deciso di cessare la produzione.... già ci son caduto col Concorde, riesterò con la mia fedele Fiat :cool: :cool: :cool:
Ciao! Rolando

Avatar utente
schunt
Messaggi: 533
Iscritto il: gio apr 03, 2014 8:19 am
Nome: Enzo
Regione: Toscana
Città: cascina
Età: 74
Stato: Non connesso

Messaggio da schunt » gio gen 28, 2016 8:27 am

Per esperienza acquisita per vicinanza obbligata agli aerei, connessa con i continui spostamenti a breve e medio raggio, posso garantirvi che la parabola discendente del Boeng 747 e' gia' iniziata da quasi 10 anni, da quando la maggior parte delle compagnie aeree l'hanno destinati prevalentemente al trsporto cargo.

Per il trasporto a lungo raggio ormai sta volando l'Airbus 320, quello a doppio piano, bimotore, tutto computerizzato con avionica d'avanguardia, per cui sono necessari solamente due piloti, per il resto tutto viene gestitto dai piu' evoluti sistemi di aeronavigazione, per cui il vecchio Jambo, e' divenuto obsoleto perche' e difficoltoso trasferire i segnali da un computer a dei servocomandi la cui installazione risulta impossibile.

Di 747 come del resto di 707 nel mondo ne stanno ancora volando a migliaia, e se la Boeng ha chiuso la catena di montaggio, resta sempre la catena dei ricambi, quali parti strutturali come ali, alettoni, compreso taluni tipi di riqualificazioni, preso atto che la flotta dei 747 presidenziali USA " air Force One ", rimane operativa al 100%.

Attualmente si stanno contendendo il mercato internazionale la Boeng americana con il 737 e l'Airbus paneuropea con l'A 300, entrambi per rotte brevi e medie, che vengono utilizzati da compagnie low cost e di bandiera, con dei costi di gestione minori rispetto ai vecchi 747 MD11.

E' il progresso che avanza!
Enzo

Avatar utente
SteaMarco
Socio GAS TT
Messaggi: 831
Iscritto il: dom dic 06, 2015 8:30 am
Nome: Marco
Regione: Piemonte
Città: Moncalieri
Età: 43
Stato: Non connesso

Messaggio da SteaMarco » gio gen 28, 2016 11:47 am

Ciao,

l'aereo l'ho preso pochissime volte il più bello secondo me L'Emirates 4 motori malpensa/dubai che dire prima esperienza fantastico!!!

Marco
Marco - Non è il mezzo che fà la differenza ma l'uomo

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10116
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » gio gen 28, 2016 10:13 pm

Ho letto che uno dei grossi vantaggi del 747 è proprio la versione cargo, molto richiesta e che non tutti i concorrenti hanno (per esempio non c'è la versione cargo del A 380).

Per l' A380, invece, leggevo che nonostante il successo in termini di fama, non è stato un grosso successo per Airbus. Ne averebbero infatti venduti sinora meno del previsto e avrebbero in previsione la chiusura delle linee di montaggio. Nonostante sia un mezzo di qualità e con altissimi contenuti tecnologici, avrebbe anche costi di gestione molto elevati, cosa che è facile intuire non sia gradita alle compagnie. Ne sarebbero quindi stati venduti meno del previsto e per il futuro non sembra la cosa possa migliorare.
Fabrizio Borca

Avatar utente
marioscd
Socio GAS TT
Messaggi: 4516
Iscritto il: lun lug 23, 2012 12:56 pm
Nome: Mario
Regione: Lombardia
Città: Valera Fratta
Età: 58
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da marioscd » gio gen 28, 2016 10:18 pm

il mitico "Jumbo" è stato probabilmente l'aereo più longevo tra quelli commerciali. Nato (operativamente parlando) negli anni '60 si è evoluto costantemente durante tutti questi anni tanto che tra la prima serie (100) e l'ultima (800) di simile rimaneva solo l'inconfondibile sagoma. Allungato, allargato, sostituiti più volte i motori (i primi avevano una potenza complessiva più o meno uguale alla metà di quelli dell'ultima generazione ma, in compenso, consumavano il doppio!) e l'avionica di bordo, rimane senz'altro un vero mito dell'aviazione in tutta la sua carriera.
Oggi ha ceduto definitivamente la sua superiorità al grande Airbus A380 (tutto double deck, non solo circa metà fusoliera come il Jumbo) e al fratello minore A340, entrambi quadrimotori. La Boeing ha preferito, invece, puntare sui bimotori per il lungo raggio e quindi sul solo 777.
Tutti questi velivoli di ultima generazione sono "fly-by-wire" ovvero non hanno comandi pneumatici o meccanici ma solo elettrici su bus avionico con speciali servomeccanismi di attuazione. Sono velivoli, inoltre, più economici nell'esercizio (tutti con cabina gestita da due piloti, a differenza del Jumbo che prevedeva l'uso anche di un terzo membro in cabina).
Insomma... come per i treni, certe macchine hanno fatto la storia ma poi, il tempo e la tecnologia fanno il loro corso inesorabile...
però vi lascio con un'immagine spettacolare della cabina:

Immagine
Mario Scuderi - C.M.P. Club Modellismo Pavese ...ciò che è piccolo a volte diventa grande...

Avatar utente
marioscd
Socio GAS TT
Messaggi: 4516
Iscritto il: lun lug 23, 2012 12:56 pm
Nome: Mario
Regione: Lombardia
Città: Valera Fratta
Età: 58
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da marioscd » gio gen 28, 2016 10:29 pm

la versione "cargo" del Jumbo in realtà è una modifica dei velivoli esistenti, per lo più. Essi subiscono un'operazione che in gergo aeronautico si chiama "retrofit" allungando la vita utile del velivolo trasformandone le caratteristiche. In pratica vengono "svuotati", vengono sigillati gli oblò, vengono aggiornati e modificati nell'avionica di bordo e viene loro modificata la fusoliera per ottenere un'ampia zona per il carico delle merci. Una delle compagnie europee che per prima ha riallestito in versione cargo tutti i sui 747 è stata la tedesca Lufthansa, per esempio...
Ma anche l'Alitalia ha avuto in dotazione, negli anni '80/'90 qualche Jumbo in versione mista, ovvero cargo e passeggeri...

ciao
Mario Scuderi - C.M.P. Club Modellismo Pavese ...ciò che è piccolo a volte diventa grande...

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4466
Iscritto il: ven ott 28, 2011 12:59 am
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Edgardo_Rosatti » gio gen 28, 2016 11:56 pm

Mi è capitato in passato di salire su uno di questi aerei ed è stata un'esperienza emozionante. Quando ti avvicini per imbarcarti vedi un palazzo di 5 piani davanti a te e ti chiedi se una cosa del genere possa volare. E' più che altro una questione di istinto naturale ed essendo appassionato di aeronautica mi sono subito ricomposto moralmente e mi sono detto, ok! vola..

Per il resto mi spiace perchè il 747 è un'icona dell'aeronautica.

Ed
ED

Avatar utente
maxmarun
Messaggi: 595
Iscritto il: lun gen 30, 2012 9:33 pm
Nome: massimo
Regione: Piemonte
Città: Cherasco
Età: 60
Stato: Non connesso

Messaggio da maxmarun » mar feb 02, 2016 4:35 pm

Chi è che è già salito su un Antonov? In Germania c'è un museo della scienza e tecnica (non ricordo se a Speyr o Sinsheim) dove c'è un esemplare non recentissimo. E' spaventosamente enorme.
Se non erro non può atterrare ovunque a causa delle sue dimensioni.
Massimo Marrone- La madre degli stupidi è sempre incinta.

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10116
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » mar feb 02, 2016 4:38 pm

Io di aerei non ne ho mai provati. Ma ho intenzione di provare un Torino-Roma con A 319. So che è uno dei velivoli più diffusi per il corto/medio raggio.
Fabrizio Borca

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4166
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 » mar feb 02, 2016 6:07 pm

Ho viaggiato su A380, 777, A330...
Il ormai è un'icona, ma l'impatto visivo di un A380 non lo batte nessuno!!
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10116
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » mar feb 02, 2016 9:52 pm

MrPatato76 ha scritto:

Ho viaggiato su A380, 777, A330...
Il ormai è un'icona, ma l'impatto visivo di un A380 non lo batte nessuno!!


Da fuori il 777 mi piace molto. Questa estate ne passava sempre uno sopra casa mia. Era il New York-Tel Aviv :cool:

Mi sono sempre chiesto che fine facciano gli aerei dismessi. O meglio, sicuramente verranno demoliti e recuperati molti materiali, alcuni dei quali anche molto pregiati. Ma come è la procedura? Ho visto di diversi depositi negli Stati Uniti, qui in Italia c'è qualcosa di simile?

Inoltre, ai tempi del 11 Settembre, avevo letto che tantissimi aerei erano stati accantonati. Un po' come accade ora per le vetture letti, cuccette e posti a sedere tradizionali dei treni, che non hanno più mercato. Che fine hanno fatto questi aerei?

Ciao

Fabrizio
Fabrizio Borca

Avatar utente
schunt
Messaggi: 533
Iscritto il: gio apr 03, 2014 8:19 am
Nome: Enzo
Regione: Toscana
Città: cascina
Età: 74
Stato: Non connesso

Messaggio da schunt » gio feb 04, 2016 8:23 am

Dovendo restare con le terga sui sedili aerei per diverse ore settimanali, causa i i continui spostamenti tra Italia e Francia, ma anche altre rotte europee, essendo quindi un utilizzatore ci compagnie low cost, mi rendo conto di quanto incide il fattore umano in fase di decollo e di atterraggio, quanto incidono le condizioni atmosferiche, quanto incida la capacita' degli stessi piloti ; quanti sono i bravi e quanti gli "scarponi" che atterrano facendoo fare all'eromobile diversi rimbalzoni!!!

Ieri ho fatto un volo su di un boeng 737, compagnia non low cost, dove siamo stati scekerati per due ore dalla partenza all'arrivo, il pilota ha pressurizzato e depressurizzato velocemente tanto da provocare fastidio ai timpani, siamo atterrati con bel cinque rimbalzoni; il volo di ritorno in serata, diverso pilota con lo stesso velivolo, abbiamo fatto un volo da manuale !!!

Per cui indipendentemente dal tipo di velivolo, dalle condizioni meteo, una componente principale e' rappresentata dal fattore umano.
Enzo

Avatar utente
mkobau
Messaggi: 13
Iscritto il: dom mag 24, 2015 12:02 pm
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: Legnano
Età: 59
Stato: Non connesso

Messaggio da mkobau » dom feb 07, 2016 7:11 pm

ciao discussione interessante di un tema che conosco molto bene per motivi di lavoro, una delle ragioni del "rallentamento" della produzione sono anche i costi, per riempire in modo vantaggioso un 747 di passeggeri è molto + svantaggioso rispetto a un bimotore, vista anche la crisi del trasporto aereo passeggeri per ovvi motivi.
qualche considerazione veloce:
E' verissimo che 747 ex passeggeri vengono trasformati in cargo ma esistono praticamente dall'inizio della sua produzione esemplari costruiti specificatamente come cargo, sono riconoscibili dal muso anteriore che si apre. Sono anche esistiti e volano ancora versioni combi, che potevano imbarcare sia passeggeri che merci contemporaneamente, li usava anche l'Alitalia.
Di 707 ancora volanti come passeggeri, escludendo le cisterne militari ce ne sono pochissimi, consuma come un carro armato e oramai hanno seri problemi strutturali e di pezzi di ricambio, i cargo stanno oramai anche loro scomparendo dai cieli europei e non solo anche perché sono rumorosissimi anche se rimotorizzati.
Una curiosità c'e' un aereo ancora in produzione quasi inalterato almeno dal punto di vista strutturale di base, è il Boeing 737.
cordialmente
marco
Marco

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10116
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: Boeing 747

Messaggio da Fabrizio » mar mar 27, 2018 7:50 pm

L'operatore di logistica UPS ha ordinato a Boeing 14 747 freighter. Si tratta di un importante ordine per questo famoso velivolo che rende possibile vederli nei cieli ancora a lungo.

I 14 velivoli ordinati da UPS sono la versione 747-8F (cargo)
ups-747-8-boeing.jpg
Fabrizio Borca

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4466
Iscritto il: ven ott 28, 2011 12:59 am
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Boeing 747

Messaggio da Edgardo_Rosatti » mar mar 27, 2018 10:50 pm

Scusa Fabrizio, ma la foto fa riferimento ad un articolo che risale al 2 novembre 2016
http://www.boeingitaly.it/sala-stampa/c ... hters.page?

Comunque il 747 sta per andare in pensione un po' ovunque.
ED

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10116
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: Boeing dimezza la produzione del 747

Messaggio da Fabrizio » mar mar 27, 2018 11:00 pm

Ecco la fonte

http://atwonline.com/aircraft-orders-de ... four-767fs

In pratica è un ordine del 2016 per 14 aeroplani per cui era prevista una opzione di ulteriori 14. L'opzione per gli ulteriori 14 sarebbe stata esercitata nei primi mesi del 2018.
Fabrizio Borca

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6362
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Boeing dimezza la produzione del 747

Messaggio da roy67 » mer mar 28, 2018 9:28 pm

Ragazzi, non nascondo che provo molto dispiacere per.... Come dire.. L'ormai pensionamento dei 747.

Volo, per lavoro (e non solo, ma sopratutto), dal lontano 1984. ( ove non cito la compagnia aerea è perchè sono tante... tantissime....)
Ho volato con:
- ATR 42
- ATR 72 (Alitalia - Airalps - Czech airlines)
- Douglas DC 9
- McDonnell Douglas Super 80
- Airbus A300 (Alitalia - Tunis air - Air Algerie - Pharaoh.... Forse altre)
- Airbus A320
- Airbus A330
- Boing 737 (nelle varie evoluzioni)
- Boing 727 (Quello con il terzo reattore nella "pinna caudale")
- Boing 747 (Alitalia - Korean Air - Air France - Yemenia)
- Boing 767 (Canadian air lines)

Come dimenticare quella notte......
Anno 1989... Volo Parigi-Sanaa (Yemen)
1^ classe (sopra la scala a chiocciola)
Bevemmo non so quante bottiglie di "veuve clicquot"

Eravamo solo "noi" 4 (io ed altri miei 3 colleghi).. I Quattro imbecilli che andavano nello Yemen per lavoro..... Solo noi quattro su tutto l'aereo!!!
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
squirrel
Messaggi: 9
Iscritto il: sab gen 23, 2016 12:25 pm
Nome: Carlo
Regione: Lombardia
Città: Lissone
Età: 68
Stato: Non connesso

Re: Boeing dimezza la produzione del 747

Messaggio da squirrel » mer mar 28, 2018 10:13 pm

Un velivolo veramente importante per la storia dell' aviazione. Anche io ho un bel ricordo del primo volo col 747... 1979... Londra-Seattle ... prima volta sull' Atlantico.
Al ritorno ho potuto rimirare il suo muso dalla sala di aspetto del dock. Era proprio davanti alla vetrata a non piu' di 10 metri. Con la strana cabina di pilotaggio cosi' in alto sembrava proprio un dinosauro volante !!!
Carlo M.

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4466
Iscritto il: ven ott 28, 2011 12:59 am
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Boeing dimezza la produzione del 747

Messaggio da Edgardo_Rosatti » mer mar 28, 2018 11:09 pm

Qui un bel racconto di un pilota Mark Vanhoenacker:
http://www.ilsole24ore.com/art/viaggi/2 ... fresh_ce=1
ED

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10116
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: Boeing dimezza la produzione del 747

Messaggio da Fabrizio » mer mar 28, 2018 11:30 pm

Bel racconto
Fabrizio Borca

Rispondi

Torna a “OFF TOPIC”