Locomotive E 464

Locomotive, carri, carrozze, servizi ferroviari e treni in generale.

Moderatori: Fabrizio, MrMassy86

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9791
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Locomotive E 464

Messaggio da Fabrizio » mar apr 28, 2015 10:25 pm

E' stata consegnata pochi giorni fa, dagli stabilimenti Bombardier di Vado Ligure, la locomotiva E 464 n° 700.

Sono così 700 le unità di E 464 costruite dal 1999 ad oggi.

Le prime unità sono entrate in servizio nel 2000, 15 anni fa. Ad oggi si contano 700 unità costruite e poco meno sono quelle in servizio. Sono in assoluto le macchine più numerose di tutta la storia delle Ferrovie dello Stato prima e Trenitalia poi e sono anche, ad oggi, la flotta uniforme più numerosa di tutta Europa.

La locomotiva è una macchina monocabina studiata per la trazione di treni Regionali reversibili. Si è dimostrata una macchina efficiente ed affidabile, dalla costruzione robusta ed economica. Ad oggi costituisce praticamente l'unica locomotiva della flotta Regionale di Trenitalia e questo consente grossi vantaggi in termini di economia di gestione.

Per contro, gli ultimi esemplari costruiti, pagano il fatto di essere nati su un progetto pensato ormai quasi 20 anni fa. In futuro si vedrà se questo potrà significare la demolizione di macchine "recenti" come è stato per le ultime E 656 costruite, anche se per le E 464 si è prevista sin da subito una durata inferiore. Il ciclo di manutenzione dovrebbe prevedere un cambio carrelli, revisione generale, cambio carrelli e poi la fine vita utile.


Le locomotive sono a 4 assi, hanno 4 motori asincroni trifase ed azionamenti ad inverter GTO. Dispongono di frenatura elettrica a recupero e reostatica e hanno una potenza di 3500 kW. Possono raggiungere i 160 km/h, sforzo di trazione 200 kN e hanno una massa di 72 tonnellate. Sono alimentabili a 3 kV cc e 1,5 kV cc a potenza ridotta.

E 464.006 nella classica livrea XMPR
Immagine
Foto:http://www.trenomania.org/fotogallery/d ... m=35&pos=9

E 464.241 in livrea "Vivalto"
Immagine
Foto:http://www.trenomania.org/fotogallery/d ... 449&pos=19

Inizialmente era previsto che i treni "Vivalto" fossero trainati da locomotive E 464 in apposita livrea. In realtà non fu mai così e le E 464 in livrea "Vivalto" trainarono ogni tipo di treno Regionale e poi furono riportate in livrea XMPR

Le prime locomotive E 464 furono destinate al servizio "Leonardo Express" ed erano dotate di apposita livrea. Il servizio "Leonardo Express" collega l'aeroporto intercontinentale di Roma Fiumicino "Leonardo da Vinci" alla stazione Termini

E 464.002 e 003 in servizio con i treni "Leonardo Express"
Immagine
Foto:http://www.trenomania.org/fotogallery/d ... 2049&pos=1

E 464 005 in livrea "Leonardo Express 2"
Immagine
Foto:http://www.trenomania.org/fotogallery/d ... 049&pos=25

Anche le locomotive in uso sui "Leonardo Express" andarono poi in servizio con ogni tipo di treno regionale. Dopo l'introduzione dei treni Minuetto sui Leonardo Express, le E 464 destinate a questo servizio, sono state inviate in ogni parte d' Italia mantenendo la livrea.
Per un breve periodo, in Lombardia, i treni fra Milano e il Ticino furono gestiti dalla società "TiLo" (Ticino-Lombardia). Alcune E 464 furono pellicolate in apposita livrea e circolavano in composizioni uniformi con vetture Piano Ribassato ristrutturate anche esse in apposita livrea

E 464 190 in livrea "TiLO"
Immagine
Foto:http://www.trenomania.org/fotogallery/d ... 926&pos=16

Come nei precedenti casi, la corrispondenza di livree fra vetture e locomotive fu rispettata solo per un breve periodo, per poi avere locomotive E 464 in livrea TiLo su ogni tipo di treno.


Con la creazione in Lombardia della società Trenord, le E 464 di proprietà di questa ultima hanno ricevuto l'apposita livrea aziendale

E 464 059 in livrea Trenord
Immagine
Foto:http://www.fotoferrovie.info/displayimage.php?pid=2494

In occasione della consegna dell'unità numero 464.464 fu studiata una apposita livrea

E 464.464
Immagine
Foto:http://www.fsnews.it/cms/v/index.jsp?vg ... 16f90aRCRD

La macchina, di Trenitalia, fu assegnata alla Divisione Trasporto Regionale (oggi DPR) del Lazio.

Ultima evoluzione della livrea è la nuova livrea "Regionale". Le nuove macchine sono consegnate direttamente nella nuova livrea.

E 464.564 nella nuova livrea "Regionale"
Immagine
Foto:http://www.trenomania.org/fotogallery/d ... 3037&pos=0

Anche Ferrovie Emilia Romagna (FER, oggi Tper) e Trasporto Ferroviario Toscano (TFT) ordinarono delle E 464.

E 464.893 di FER
Immagine
Foto:http://www.trenomania.org/fotogallery/d ... 59&pos=124

E 464.880 di TFT
Immagine
Foto:https://www.flickr.com/photos/aurelio-n ... 185279382/

FER e TFT possiedono rispettivamente 10 e una macchina.
Fabrizio Borca

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13570
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » mar apr 28, 2015 11:48 pm

Ottime informazioni tecniche del gruppo e molto interessante il discorso sulle livree, non ricordavo la prima livrea Leonardo Express :cool:
Grazie Fabrizio, diacussione veramente interessante :wink:
Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9791
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » mer apr 29, 2015 6:19 am

Prego Massimiliano :wink:

Di solito si parla poco delle E 464, ma sono pur sempre le macchine più diffuse, anche se antipatiche a molti.

Nella parte posteriore della locomotiva è ricavato uno spazio per il trasporto di biciclette e un banco ausiliario usato per le manovre. L'accesso al vano bici è però poco agevole dal previsto portellone, inoltre si preferisce non permettere l'accesso dei passeggeri alla locomotiva. Il vano bici è quindi solitamente interdetto all'uso.

Banco di manovra posteriore E 464
Immagine
Foto:http://www.trenomania.org/fotogallery/d ... m=38&pos=6

Portellone accesso vano bici
Immagine
Foto:http://www.trenomania.org/fotogallery/d ... =37&pos=29



Diversamente da tutte le altre locomotive, la E 464 sono dotate di gancio automatico alla testata anteriore e assorbitori d'urto in luogo dei tradizionali respingenti. Sulla testata posteriore, invece, montano il normale gancio e respingenti tradizionali.

Gancio automatico e assorbitori d'urto
Immagine
Foto:http://www.trenomania.org/fotogallery/d ... =37&pos=98

Testata posteriore E 464.050

Immagine
Foto:http://www.trenomania.org/fotogallery/d ... 37&pos=121

Carrello posteriore E464 241, notare i motori di trazione
Immagine
Foto:http://www.trenomania.org/fotogallery/d ... 37&pos=108

Corridoio interno locomotiva
Immagine
Foto:http://www.trenomania.org/fotogallery/d ... 37&pos=102

Ruota monoblocco, dischi freno e organi di trazione
Immagine
Foto:http://www.trenomania.org/fotogallery/d ... =37&pos=61

Per quel che riguarda la manutenzione, il chilometraggio medio previsto da progetto è di 120.000 km/anno.

I primi interventi di Cambio Carrelli sono stati effettuati nel 2007, mentre le prime revisioni ordinarie nella prima metà del 2014.

Le percorrenze delle locomotive sono molto differenti a seconda della regione in cui sono impiegate, quindi sono previsti cambi di macchine tra le varie divisioni passeggeri regionali al fine di omogeneizzare le percorrenze.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Andreacaimano656
Socio GAS TT
Messaggi: 1914
Iscritto il: lun mar 04, 2013 7:23 pm
Nome: Andrea
Regione: Lazio
Città: Roma
Età: 19
Stato: Non connesso

Messaggio da Andreacaimano656 » mer apr 29, 2015 3:38 pm

Esteticamente odio ammetterlo (per uno come me è eresia!) ma con i respingenti (in uso solo a FER e nei primi anni di esercizio alle FS)queste macchine mi piacciono come estetica, anche perché stanno cominciando ad invecchiarsi. :geek:
Quanto all'esercizio sono le macchine preferite dai macchinisti della DTR, che le preferiscono a tutte le altre macchine della DTR (ormai poche, visto che ci sono quasi solo E 464)
Grazie per l'ottimo resoconto sulle livree e le caratteristiche di questo grande gruppo di macchine Fabrizio :wink:
Ciao
Andrea
Andrea Ferreri

Avatar utente
Sange
Messaggi: 465
Iscritto il: lun mar 02, 2015 5:39 pm
Nome: Pierluigi
Regione: Lombardia
Città: Codogno
Età: 53
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Sange » mer apr 29, 2015 11:35 pm

Fabrizio le tue info sono molto esaustive e curate.. grazie
Pierluigi - Non è mai troppo tardi

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9791
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » lun mag 04, 2015 5:07 pm

Andreacaimano656 ha scritto:

Esteticamente odio ammetterlo (per uno come me è eresia!) ma con i respingenti (in uso solo a FER e nei primi anni di esercizio alle FS)queste macchine mi piacciono come estetica, anche perché stanno cominciando ad invecchiarsi. :geek:
....


Mi pare che le macchine con respingenti e gancio tradizionale acquistate da Trenitalia fossero solo poche unità di prima serie. Sono state tutte dotate di gancio automatico e
assorbitori d'urto in sede di retrofit.

Sei unità di FER, invece, sono tuttora dotate di respingenti e gancio tradizionale. Si tratta delle macchine 901-902-903-904-905-906.

E 464.905
Immagine
Foto:http://mondotpl.altervista.org/societa- ... r.jpg.html


Hanno invece gancio automatico e assorbitori d'urto le ultime quattro macchine consegnate, le E 464.890-->893.

Andreacaimano656 ha scritto:
.....
Quanto all'esercizio sono le macchine preferite dai macchinisti della DTR, che le preferiscono a tutte le altre macchine della DTR (ormai poche, visto che ci sono quasi solo E 464)
....


Interessante Andrea, il parere di chi ci lavora è sempre uno dei più interessanti.

Quanto alle altre macchine in uso alle DPR, credo che le E 464 siano rimaste proprio le uniche. E 656 ed E 632 credo siano usate solo più per trasferimenti e soccorsi. Il resto mi pare siano tutti materiali leggeri.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9791
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » lun dic 07, 2015 3:24 am

Sembrava doversi concludere nel 2013, con la consegna della unità 688, la fornitura di locomotive E 464.

topic.asp?TOPIC_ID=7908


Invece si è arrivati fino a fine 2015, con la consegna della numero 717, che dovrebbe definitivamente essere l'ultima unità costruita.

La E 464.717 è uscita dallo stabilimento di Vado Ligure, assieme alla sorella 716, pochi giorni fa.

Immagine
Foto:http://www.ferrovie.it/portale/leggi.php?id=1630

http://www.ferrovie.it/portale/leggi.php?id=1630

Nel 2013, al termine delle consegne con l'unità 688, si era pensato ad una ulteriore serie di E 464 omologate per una velocità massima di 180 km/h, da usare in doppia simmetrica su treni Intercity.

topic.asp?TOPIC_ID=8895

Progetto poi mai realizzato, probabilmente sostituito dalla riqualificazione di tutto il gruppo E 402. In luogo di queste macchine da 180 km/h sono invece state costruite ulteriori E 464.

Il gruppo E 464 costituisce il gruppo di locomotive uniforme di proprietà di un unico gestore più numeroso di tutta Europa e il gruppo più numeroso mai costruito in Italia.
Il costo di una E 464 dovrebbe aggirarsi attorno ai 2,27 milioni di euro.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21055
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » gio dic 10, 2015 8:02 am

Discussione interessante Fabrizio, inserita in Home Page!

Immagine
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9791
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » gio dic 10, 2015 10:03 am

Grazie Andrea :cool: Nei prossimi giorni aggiungo un ulteriore aggiornamento riguardante le modifiche e aggiornamenti tecnici che ha subito il gruppo dal 1999 ad oggi.

Ciao

Fabrizio
Fabrizio Borca

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11468
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » gio dic 10, 2015 10:11 am

Ottima condivisione Fabrizio. Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
Andreacaimano656
Socio GAS TT
Messaggi: 1914
Iscritto il: lun mar 04, 2013 7:23 pm
Nome: Andrea
Regione: Lazio
Città: Roma
Età: 19
Stato: Non connesso

Messaggio da Andreacaimano656 » gio dic 10, 2015 9:26 pm

Grazie per la condivisione Fabrizio :wink:
Ciao
Andrea
Andrea Ferreri

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9791
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » dom dic 13, 2015 4:50 pm

Pur essendo macchine di concezione modulare e costruite con componenti standard, le macchine hanno comunque subito aggiornamenti durante la lunga fase di costruzione. Sono state costruite 717 macchine di nove serie differenti.

Di seguito le principali modifiche e aggiornamenti che le locomotive hanno subito dal 1999 al 2015.


Le macchine dalla 001 alla 050, costruite nel 2000 e 2001 avevano i display indicatori posti in basso, dalla 050 in poi tali indicatori a led furono spostati in alto, per una migliore visibilità. Le macchine dalla 001-050 furono in seguito aggiornate.

Dalla unità 051 in poi vengono sostituiti i caricabatterie, mentre con la consegna della unità 064 (2001) viene introdotta la funzione parking.

Dalla unità 154 ( 3° serie, anno di consegna 2003) i gruppi statici alimentazione servizi ausiliari cambiano e vengono introdotti gruppi con tiristori IGBT al posto dei precedenti GTO.

Sulle unità 389-388 vengono installati pantografi con striscianti in carbone. Con le macchine di settima serie, consegnate a partire dal 2009, una delle più importanti novità è introdotta, ovvero la telediagnostica. Sul mezzo è installato un sistema di manutenzione predittiva in grado di tenere sotto controllo tutti i parametri della macchina da remoto, in modo da permettere una agevole e efficiente manutenzione.
Il centro di controllo ha tutti i dati relativi ai problemi e guasti della macchina, potendo così farla rientrare in officina quando necessario per gli interventi di manutenzione e/o ripristino.

Sulle unità di settima serie, inoltre, è installato il pantografo con centralina di monitoraggio in grado di abbassare lo stesso quando gli striscianti eccessivamente consumati o danneggiati potrebbero dare problemi alla catenaria. Altra importante novità è l'introduzione del freno elettropneumatico.

Molte altre modifiche di dettaglio caratterizzano le diverse serie.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Massimo Salvadori
Socio GAS TT
Messaggi: 2554
Iscritto il: mar nov 01, 2011 12:01 am
Nome: Massimo
Regione: Lombardia
Città: Peschiera Borromeo
Età: 70
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Massimo Salvadori » dom dic 13, 2015 7:47 pm

Grazie Fabrizio, dopo la tua esposizione ho cominciato a guardare a queste macchine con interesse. Grazie ancora ! :grin:
Massimo Salvadori - la mia collezione in scala TT

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9791
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » dom dic 13, 2015 10:54 pm

Grazie a te Massimo e a tutti gli interessati.

In effetti, la E 464, non è una locomotiva molto amata dagli appassionati. Ma secondo me sbagliano. Ciò che serve agli utilizzatori è un servizio efficiente, comodo ed economico. Le E 464 sono forse monotone ed anonime, ma sono macchine economiche ed efficienti, che garantiscono grossi vantaggi di scala e fanno si che i costi possano rientrare nei limiti sostenibili dal sistema. Tutte cose che aiutano a centrare agli obbiettivi sopra.

Per chi fosse interessato, le E 464 sono argomento dello speciale di Luglio/Agosto 2015 di Tutto Treno. Io non acquisto riviste, ma questa l'ho presa proprio perché trattava le E 464, argomento per me molto interessante.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9791
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » mer feb 24, 2016 10:12 pm

Sono iniziate da circa poco più di un anno le revisioni ordinarie (RO) delle locomotive E 464. Le macchine sono sottoposte a Revisione Ordinaria presso l'officina di Foligno

Ecco la E 464.016 appena uscita da Foligno e diretta a Reggio Calabria per riprendere servizio

Immagine
Foto:http://www.fotoferrovie.info/albums/use ... 810229.jpg
Fabrizio Borca

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9791
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » mer mag 03, 2017 11:46 pm

La E 464.097 è stata riconsegnata all'esercizio nel mese di Maggio, dopo essere stata sottoposta a Revisione Ordinaria presso lo stabilimento Trenitalia di Foligno.

La E 464.097, appena riconsegnata, effettua una corsa prova tra Roma e Napoli

Immagine
Foto:http://www.ipdt-community.it/2017/05/03 ... ggio-2017/

La locomotiva, costruita da AdTranz (ora Bombardier) nel 2002, aveva ricevuto l'intervento di cambio carrelli nel 2010, presso l'impianto di Foligno.

La E 464.097 è stata pellicolata in livrea XMPR e riconsegnata alla Divisione Passeggeri Regionale della Campania.
Fabrizio Borca

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13570
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » gio mag 04, 2017 10:49 am

Strano che non sia stata applicata la nuova livrea :sad:
Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
benigni99
Socio GAS TT
Messaggi: 1129
Iscritto il: dom ago 10, 2014 2:42 pm
Nome: Filippo
Regione: Toscana
Città: Firenze
Età: 15
Stato: Non connesso

Messaggio da benigni99 » gio mag 04, 2017 2:38 pm

MrMassy86 ha scritto:

Strano che non sia stata applicata la nuova livrea :sad:
Massimiliano :cool:


forse perchè la campania non dispone (almeno per quanto ne so io) di materiale rotabile ripellicolato nella nuova livrea
Filippo Benigni - Il mio canale YouTube - Il mio profilo Instagram

"Imparare a vedere è il tirocinio più lungo in tutte le arti." Edmond De Goncourt

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9791
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » gio mag 04, 2017 4:46 pm

Credo che, alcune locomotive, siano pellicolate in livrea XMPR perché le carrozze Medie Distanze ricevono ancora la livrea XMPR. Almeno in teoria, poi in pratica le locomotive in livrea XMPR e i materiali in livrea "Regionale" sono tranquillamente mischiati. Questo perché le locomotive vengono spesso spostate, anche tra regioni diverse, per omogeneizzare le percorrenze chilometriche.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9791
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: Locomotive E 464

Messaggio da Fabrizio » lun mar 05, 2018 10:39 pm

La E 464.880 passa da Trasposto Ferroviario Toscano a Trenitalia, mantenendo il numero ma cambiando livrea e marcatura.

http://www.ferrovie.info/index.php/it/4 ... -e-464-880

Foto: http://www.ferrovie.info/index.php/it/4 ... -e-464-880
464_880.jpg
E 464.880 nella nuova livrea "Trasporto Regionale" di Trenitalia
Foto: http://www.trenomania.org/fotogallery/d ... at=0&pos=4
normal_TFT_E464_880_LFI_Arezzo_(101).jpg
La E 464.880 nella livrea del precedente proprietario TFT
La locomotiva è stata ceduta da TFT a Trenitalia assieme alla composizione di vetture Vivalto viewtopic.php?f=108&t=13821&p=222891#p222891

La E 464.880 è stata costruita per TFT da Bombardier nel 2010. Il nuovo proprietario la utilizza presso la Divisione Passeggeri Regionale della Toscana.
Fabrizio Borca

Avatar utente
benigni99
Socio GAS TT
Messaggi: 1129
Iscritto il: dom ago 10, 2014 2:42 pm
Nome: Filippo
Regione: Toscana
Città: Firenze
Età: 15
Stato: Non connesso

Re: Locomotive E 464

Messaggio da benigni99 » mar mar 06, 2018 7:18 am

Grazie mille delle info Fabrizio!

Filippo [253]
Filippo Benigni - Il mio canale YouTube - Il mio profilo Instagram

"Imparare a vedere è il tirocinio più lungo in tutte le arti." Edmond De Goncourt

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13570
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Locomotive E 464

Messaggio da MrMassy86 » mar mar 06, 2018 10:20 am

Grazie mille per gli aggiornamenti Fabrizio!!!
Sai se le carrozze sono anch'esse in servizio nella nuova livrea, sapevo che le carrozze erano di una partita non proprio eccelsa e forse potevano essere addirittura accantonate in quanto non valeva la pena rimetterle a posto.
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9791
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: Locomotive E 464

Messaggio da Fabrizio » mar mar 06, 2018 9:03 pm

Le carrozze sono ancora presso l'impianto Trenitalia di Firenze Osmannoro.

Non so che problemi avessero le vetture Vivalto di TFT, ma escluderei problemi specifici. Le carrozze fanno parte della prima serie Vivalto e queste vetture non sono mai state particolarmente affidabili. Si tratta di problemi per lo più legati agli impianti di climatizzazione e ai sistemi elettrici di bordo, ma hanno tali problemi tutte le vetture della prima serie. Le carrozze erano poi prodotte da un consorzio di imprese, cosa abbastanza frequente in passato. Questo può aver fatto si che, alcuni veicoli prodotti da alcune aziende, fossero assemblanti in maniera non uniforme, il che può aver dato ulteriori problemi specifici su determinate vetture. Escluderei che le vetture ex-TFT siano da accantonare, più probabilmente TFT faticava un po' di più a gestire queste vetture già di per se non troppo riuscite. Probabilmente andranno a qualche impianto già assegnatario di vetture Vivalto di prima serie, dove messe assieme alle altre non dovrebbero starci male. Può anche essere che siano accantonate per prelevarne pezzi di ricambio, ma sopratutto la semipilota dovrebbe risultare abbastanza richiesta.

Questi problemi sono stati risolti sulle vetture di seconda serie, che risultano migliori sotto questo punto di vista. Per le vetture di prima serie di Trenitalia sono invece previsti alcuni interventi straordinari in fase di revisione, tipo l'applicazione di un riscaldamento addizionale al piano inferiore. L'insufficiente riscaldamento infatti è uno dei problemi congeniti delle carrozze Vivalto di prima serie.
Fabrizio Borca

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13570
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Locomotive E 464

Messaggio da MrMassy86 » mer mar 07, 2018 10:45 am

Grazie Fabrizio per la puntuale risposta.
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11468
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Re: Locomotive E 464

Messaggio da Egidio » mer mar 07, 2018 12:02 pm

Grazie per la condivisione Fabrizio. Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Rispondi

Torna a “MATERIALE ROTABILE E CIRCOLAZIONE FERROVIARIA”