Il progetto definitivo di JackTrain

Discussioni relative alla scala H0 1:87

Moderatori: adobel55, cararci, MrMassy86, lorelay49

Rispondi
Avatar utente
JackTrain
Messaggi: 725
Iscritto il: mer gen 16, 2013 9:22 pm
Nome: jacopo
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 31
Stato: Non connesso

Messaggio da JackTrain » sab gen 09, 2016 8:05 pm

Capito, credo :cool: rifaccio tutto per bene ;)
Ciao Jacopo

Avatar utente
JackTrain
Messaggi: 725
Iscritto il: mer gen 16, 2013 9:22 pm
Nome: jacopo
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 31
Stato: Non connesso

Messaggio da JackTrain » ven nov 04, 2016 3:14 pm

carissimi amici,

mi devo nuovamente scusare per la lunga attesa...! :cool: [:I] purtroppo come era stato ampiamente immaginato, aver voluto esagerare non ha portato a nulla.. così mestamente sono tornato a semplificare,lasciando il progetto inalterato, senza ulteriori complicazioni.

vengo al punto di una questione che mi preme risolvere in questi giorni rapidamente per dare una svolta finalmente seria al tutto.. come anticipato, la trazione sarà in digitale (al momento con il buon vecchio rocomouse), e per non aggravare i costi già esorbitanti del tutto, lascerò i deviatoi con il comando in analogico e proverò a costruire (solo con il vostro preziosissimo aiuto) un quadro di comdando decente..

secondo, il progetto che mi fù gentilmente disegnato sono indicati come deviatoi, tripli e inglesi peco sl91/92/95/99/96,ecc al chè ieri stavo per aquistarli ma mi è sorto un dubbio enorme!! electrofrog o insulfrog? ho letto mille topic a riguardo ma le diverse opinioni mi hanno solo ulteriormente confuso ! :cool: :cool: visto che vorrei semplificare il più possibile, non volendo impazzire a far modifiche strane mi è sembrato di capire che dovrei prendere gli electrofrog... voi che mi dite? qual'è il miglior motore per questi deviatoi tra costi/benefici ? lo switch pl 15 serve, sia per la gestione del cuore sia per avere la retroazione (segnalazione sul quadro di un led che mi indica lo stato del deviatoio), è realmente utile? va collegato al motore o al deviatoio?


vi ringrazio infinitamente!!!!!
Ciao Jacopo

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9594
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » ven nov 04, 2016 5:54 pm

Electro frog: cuore polarizzato
ovvero che ha la polarizzazione o corrente.
Questi deviatoi con la parte centrale metallica polarizzata sono molto utili quando locomotive con assi molto ravvicinati vi transitano sopra a bassa velocità potendo avere sempre un ottimo contatto sugli assi/ ruote prendi corrente così da non fermarsi.
Mentre con gli insul frog avendo il cuore in materiale plastico quindi isolato a bassa velocità con loco piccole aventi gli assi ravvicinati potresti fermarti perchè una delle ruote con presa porta corrente non capta più essendosi fermata esattamente al centro del cuore
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
JackTrain
Messaggi: 725
Iscritto il: mer gen 16, 2013 9:22 pm
Nome: jacopo
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 31
Stato: Non connesso

Messaggio da JackTrain » ven nov 04, 2016 6:46 pm

Roby, grazie mille.. [:I] questo mi era vagamente chiaro :razz: ma è specifico per il mio caso specifico (che ho spiegato su) quello che dici?[:I]
Ciao Jacopo

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9594
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » ven nov 04, 2016 8:58 pm

In linea di massima un deviatoio con cuore polarizzato e utile in stazione dove causa basse velocità si possono avere arresti di marcia sui deviatoi involontari causa la mancata captazione.
Ora sul motore più adatto non so consigliarti visto che non amo utilizzare i deviatoi Peco.[:I]
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Ferroviere delle Dolomiti
Messaggi: 312
Iscritto il: lun feb 24, 2014 9:04 pm
Nome: Marco
Regione: Veneto
Città: Seren del Grappa
Età: 20
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Ferroviere delle Dolomiti » ven nov 04, 2016 9:13 pm

I peco electrofrog sono esteticamente migliori e permettono un passaggio più fluido ai rotabili con passo corto. Per controllarli i motori tillig sono un buon dispositivo, oltre al movimento lento degli aghi, cambia autonomamente la polarità del cuore per evitare cortocircuiti. Tra le foto guide c'è ne è una che riguarda proprio l'installazione di questi motori.

Avatar utente
JackTrain
Messaggi: 725
Iscritto il: mer gen 16, 2013 9:22 pm
Nome: jacopo
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 31
Stato: Non connesso

Messaggio da JackTrain » sab nov 05, 2016 12:18 pm

Vi ringrazio moltissimo, procedo con l'acquisto degli electrofrog allora [:I][:I]

Purtroppo avendo gia un ingente quantità di binari hornby cod 100, ormai continuo con questi e i deviatoi peco che a differenza dei loro cugini, mi sono sembrati un filo più realistici, essendo come ben sapete più lunghi e con angolo di deviata minore..

Se dovessi acquistare ora, tutto nuovo , mi ci vorrebbero mesi prima di venderli tutti quegli altri.. :cool:
Ciao Jacopo

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9594
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » sab nov 05, 2016 3:19 pm

Il deviatoio Hornby ha troppa plastica confronto l' originale Peco, con una delicatezza maggiore causa gli incastri di plastica :wink:
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
JackTrain
Messaggi: 725
Iscritto il: mer gen 16, 2013 9:22 pm
Nome: jacopo
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 31
Stato: Non connesso

Messaggio da JackTrain » sab nov 05, 2016 4:38 pm

eh ho visto, ora ho ordinato sull baia dalla GB i peco (con un discreto risparmio rispetto al miglior prezzo qua in italia) e poi presto metterò in vendita i miei hornby nuovi che non uso[:I]
Ciao Jacopo

Avatar utente
JackTrain
Messaggi: 725
Iscritto il: mer gen 16, 2013 9:22 pm
Nome: jacopo
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 31
Stato: Non connesso

Messaggio da JackTrain » mar nov 08, 2016 3:26 pm

In attesa dei deviatoi in arrivo dal paese della regina (super prezzo ma ne mancano 3) :cool: , devo perciò ordinarne altri qua in italia, la differenza è minima quindi tanto vale prenderli qua.. con l'occasione volevo includere nell'ordine anche un altra confezione di ballast, ne ho già della stessa linea due confezioni (sempre a grana media) il grigio chiaro e un marrone abbastanza non troppo scuro..

Guardando alcune foto degli anni 80, mi sembra che per la piena linea (riproduzione della tirrenica inferiore) possa andar bene questo colore

http://www.tecnomodel-treni.it/dettagli.php?id=17452

Che ne pensate? Ovviamente sarebbe la base poi da sporcare,ecc..
Ciao Jacopo

Avatar utente
JackTrain
Messaggi: 725
Iscritto il: mer gen 16, 2013 9:22 pm
Nome: jacopo
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 31
Stato: Non connesso

Messaggio da JackTrain » mer nov 09, 2016 7:29 pm

Ho ordinato 4 motori tillig per il lato sx .. almeno vedo un po' come funzionano! (Ammazza quanto costano :cool: )..

Aggiungo che ho provato a seguire uno dei tutorial per i marciapiedi cosi in 5 min ho abbozzato una prova ovviamente senza nessuna pretesa di perfezione non avendo a disposizione neanche qualcosa per tentare una sporcatura nei i dettagli..

Può essere un inizio decente?



Immagine:
Immagine
168,75 KB
Ciao Jacopo

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14466
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » mer nov 09, 2016 7:45 pm

Niente male come prova Jacopo, se non sbaglio è il file messo a disposizione da Alex :wink: Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
JackTrain
Messaggi: 725
Iscritto il: mer gen 16, 2013 9:22 pm
Nome: jacopo
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 31
Stato: Non connesso

Messaggio da JackTrain » mer nov 09, 2016 8:00 pm

Esattamente!

Sono partito da qui..

http://www.scalatt.it/bottega%20plastic ... o_zero.htm

Mi sono ricordato di aver da parte dei fogli A4 grigio chiaro, sui quali ho stampato su il file, seppur con la modalità economica della stampante ha marcato fin troppo le mattonelle, riproverò anziché con la stampante al laser con quella ad inchiostro..

Poi onestamente non sono convinto sul colore d a dare alle mattonelle del bordo, considerando un ambientazione di 4° epoca..
Un altezza di 8mm dei marciapiedi può andare? (Questo della prova è 10mm mi pare)...
In ogni caso ogni suggerimento è ben accetto!!
Ciao Jacopo

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 12127
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » gio nov 10, 2016 9:30 am

:cool: Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14466
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » gio nov 10, 2016 10:35 am

Jacopo l'altezza del marciapiede è corretta come hai detto 8mm, per il colore credo possa andare il rosso mattone, eventualmente ci metti un pizzico di nero per ottenere una tonalità un po' più scura, vedi anche la guida che hai linkato per avere un'idea più precisa della tonalità :wink:
Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
JackTrain
Messaggi: 725
Iscritto il: mer gen 16, 2013 9:22 pm
Nome: jacopo
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 31
Stato: Non connesso

Messaggio da JackTrain » gio nov 10, 2016 10:46 am

Perfetto, vedo di procurarmi i colori corretti e metto mano per la prima volta all'aerografo, vediamo che ne esce fuori.. :cool:

Se oggi arriva il materiale, sia da Livorno sia dall'Inghilterra, per metà settimana prossima dovrei già riuscire a farvi vedere qualche foto di avanzamento lavori[:I]

Grazie !

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext"> (... ) con l'occasione volevo includere nell'ordine anche un altra confezione di ballast, ne ho già della stessa linea due confezioni (sempre a grana media) il grigio chiaro e un marrone abbastanza chiaro non troppo scuro..

Guardando alcune foto degli anni 80, mi sembra che per la piena linea (riproduzione della tirrenica inferiore) possa andar bene questo colore

http://www.tecnomodel-treni.it/dett...php?id=17452

Che ne pensate? Ovviamente sarebbe la base poi da sporcare,ecc..[/quote]
Ciao Jacopo

Avatar utente
JackTrain
Messaggi: 725
Iscritto il: mer gen 16, 2013 9:22 pm
Nome: jacopo
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 31
Stato: Non connesso

Messaggio da JackTrain » gio nov 10, 2016 7:17 pm

Non riesco in nessun modo a far funzionare il motore tillig.. dove sbaglio? L'alimetazione è tra 14 e 17 volt in continua.. ho guardato sia il tutorial sia quanto scritto da Mauro ma anche unendo i fili rosa e giallo non va.. ho provato a portare il + anziché il - al piedino centrale e anche a far toccare i due fili alle rotaie..nulla di nulla :cool: :cool: :cool:


Immagine
Ciao Jacopo

Avatar utente
saverD445
Socio GAS TT
Messaggi: 4156
Iscritto il: mer mag 02, 2012 9:07 pm
Nome: Valerio
Regione: Sardegna
Città: Macomer
Età: 49
Stato: Non connesso

Messaggio da saverD445 » gio nov 10, 2016 8:05 pm

Jacopo , ma lo stai alimentando dal binario ??

I motori vanno alimentati a parte ...

Ti allego lo schema ..



Immagine:
Immagine
67,93 KB
Valerio -- Plastico H0-H0m Epoca IV-VI Il mio canale YouTube

Avatar utente
JackTrain
Messaggi: 725
Iscritto il: mer gen 16, 2013 9:22 pm
Nome: jacopo
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 31
Stato: Non connesso

Messaggio da JackTrain » gio nov 10, 2016 9:03 pm

L'avevo visto ma..mi sento scemo! Il bianco, come messo in foto va bene?
Si ho preso l'alimentazione dal binario, mi pare di capire che non vada bene ooooops!
Provo con alimentazione a parte, va bene comunque in continua no?

Sul interruttore (on off on ) , sul piedino centrale collego il positivo del motore, e su i due laterali da una parte il giallo e
sull'altro il rosa, corretto?

Grazieeee
Ciao Jacopo

Avatar utente
saverD445
Socio GAS TT
Messaggi: 4156
Iscritto il: mer mag 02, 2012 9:07 pm
Nome: Valerio
Regione: Sardegna
Città: Macomer
Età: 49
Stato: Non connesso

Messaggio da saverD445 » gio nov 10, 2016 9:45 pm

Jacopo, fai cosi...

Stacca tutti i fili ...

E ripartiamo da capo...

Prendi il positivo in CA Corrente Alternata e lo colleghi al filo rosso

I due lati del deviatore uno al rosa e uno al giallo

Il centrale del deviatore al nero negativo...

Gli altri per ora lasciali perdere, servono per polarizzare il cuore Bianco Blu e Marron

Il verde è Grigio per l'eventuale led di segnalazione sul sinotico ..

Essendo in Alternata puoi anche invertire negativo e positivo ...

Prova solo il motore , poi passi al resto

:wink:
Valerio -- Plastico H0-H0m Epoca IV-VI Il mio canale YouTube

Avatar utente
JackTrain
Messaggi: 725
Iscritto il: mer gen 16, 2013 9:22 pm
Nome: jacopo
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 31
Stato: Non connesso

Messaggio da JackTrain » gio nov 10, 2016 10:03 pm

Provo subito!!! Grazie mille! A quanti V in alternata? Ho uno di quegli alimentatori con varie regolazioni (identico a quelli in continua)..

(In continua non c'è modo di farlo funzionare?)

A breve ti dico se funziona come dici [:I]
Ciao Jacopo

Avatar utente
JackTrain
Messaggi: 725
Iscritto il: mer gen 16, 2013 9:22 pm
Nome: jacopo
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 31
Stato: Non connesso

Messaggio da JackTrain » gio nov 10, 2016 10:11 pm

Ora che ci penso, qual'è il positivo in alternata? Volevi dire fase o neutro ?

Io ho questo

Immagine
Ciao Jacopo

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9594
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » gio nov 10, 2016 10:18 pm

La corrente alternata non ha una polarità e quindi non esiste il polo positivo e il polo negativo.
In alternata esiste la fase e il neutro, solo su tensione alternate distribuite e generate.
La fase la si individua con un comune cercafase che si illumina se appoggiato sul conduttore di fase e rimane spento se appoggiato sul conduttore di neutro.
Le tensioni alternate prelevate sul secondario di un trasformatore non hanno fase e neutro.
Il polo positivo, e di conseguenza quello negativo, esiste su tensioni continue e non alternate.
A margine: la fase non è individuabile con l'ausilio di un comune tester inoltre per le norme Cei, e la corrispondente tabella Unel, le tensioni di fase principale corrono su cavi di colore Nero, Marrone e Nero.
Il Blu è sempre il neutro!!
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
JackTrain
Messaggi: 725
Iscritto il: mer gen 16, 2013 9:22 pm
Nome: jacopo
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 31
Stato: Non connesso

Messaggio da JackTrain » gio nov 10, 2016 10:28 pm

Ecco! Mi pareva! [:I]

Quindi stacco il connettore da quel alimentatore, un cavo vale l'altro?
Ciao Jacopo

Avatar utente
JackTrain
Messaggi: 725
Iscritto il: mer gen 16, 2013 9:22 pm
Nome: jacopo
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 31
Stato: Non connesso

Messaggio da JackTrain » ven nov 11, 2016 12:05 am

Eurekaaaaaa in alternata funziona!!

Immagine

Con qualche collegamento volante, e un po' di timore ad usare seppur a bassa tensione l'alternata, funziona!! Ho messo il selettore a 14V secondo voi se lo abbasso a 12, funziona ugualmente ? Seppur lento mi sembra fin troppo pinpante! :grin:
Ciao Jacopo

Rispondi

Torna a “SCALA H0”