FREMO e FREMO Meetings

Discussioni relative alla scala H0 1:87

Moderatori: cararci, adobel55, MrMassy86

Rispondi
Avatar utente
marioscd
Socio GAS TT
Messaggi: 4513
Iscritto il: lun lug 23, 2012 12:56 pm
Nome: Mario
Regione: Lombardia
Città: Valera Fratta
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso
Contatta:

FREMO e FREMO Meetings

Messaggio da marioscd » ven lug 13, 2018 11:32 am

Ciao a tutti,

ci tengo a dialogare un po' con voi su questo argomento che, probabilmente, non tutti conoscono bene (forse le cosiddette "norme Fremo" le avete già sentite nominare ma non ne sapete molto di più e siete incuriositi...)
Cerco di non dilungarmi troppo... in sostanza l'idea che sta alla base della concezione "Fremo" di un plastico modulare è l'esercizio ferroviario in tutte le sue forme, oltre che, ovviamente, all'aspetto puramente modellistico.
La "filosofia" del tutto si basa su una serie di incontri (che secondo vari calendari si possono tenere in tutta Europa e USA) nei quali si può partecipare liberamente a patto di voler entrare in un ruolo (in pratica chiunque decida di partecipare, a qualsiasi titolo, sa che dovrà "fare qualcosa" all'interno dell'incontro.
Gli incontri (che si chiamano meetings) sono di volta in volta organizzati da gruppi di appassionati che si prendono carico dell'evento. Un meeting, che può durare, mediamente, da 2 a 4 giorni) è solo la punta dell'iceberg del lavoro preparatorio che ci sta a monte.
Nel meeting convergono tutti gli appassionati che hanno dato la loro adesione con tutte le "parti" che sono necessarie a svolgere l'attività. Cosa sono queste "parti"? beh, in primis... i moduli per comporre il plastico (per le norme tecniche ci si deve rifare al sito ufficiale https://www.fremo-net.eu/fremo-startseite/), le centrali DCC e i boosters necessari (il tracciato è digitale), tutti i convogli da utilizzarsi durante l'evento completi di carte loco e carte carro per ogni singolo locomotore o vagone, i telefoni per poter comunicare tra le varie aree del plastico, i PC, i palmari Loconet e tutto il resto che serve per l'attività.
Chi si è assunto l'onere dell'organizzazione ha già, intanto, nei mesi precedenti, sviluppato tutto il lavoro sotterraneo che serve per far funzionare il tutto. Per prima cosa ha trovato il posto (di solito una palestra) dove poter installare il tutto, ha ricevuto le iscrizioni dei partecipanti, ha registrato i loro eventuali moduli (per chi li porta, ovviamente... i moduli devono avere tutti il proprio disegno in formato Autocad o compatibile DXF per permettere il disegno del layout definitivo, le stazioni dovranno possedere la propria scheda stazione con indicazioni sulle lunghezze dei binari e le tipologie di utilizzo), ha chiesto a tutti le eventuali disponibilità di materiale rotabile suddiviso per epoche e tipologie (tutto il materiale dovrà essere dotato di propria scheda carro/loco). Una volta ricevuto il tutto e chiuse le iscrizioni, si procede con la stesura del layout. Il plastico dovrà cercare di riprodurre una o più linee ferroviarie, di vario genere a seconda dei moduli disponibili (quindi linea termica, elettrica oppure entrambe con stazione di diramazione, stazioni sul percorso, bivi, raccordi industriali e quant'altro). una volta predisposta la linea si dovrà costruire un orario di esercizio (come al vero questo dovrà tenere conto delle "coppie" di convogli transitanti dove per "coppia" si intende il transito da A a B e ritorno da B a A, terrà conto dei traffici merci nelle stazioni e nei raccordi industriali con manovre di sgancio/aggancio, dei convogli espressi che "interferiscono" nella gestione "locale" della linea, etc etc). Una volta pronto l'orario (e di conseguenza definiti i convogli necessari), il più è fatto. Nei giorni di meeting si provvederà al montaggio del tracciato, al briefing nel quale verrà spiegato a tutti l'orario e si suddivideranno i compiti, chi farà il macchinista, chi il dirigente di stazione, chi l'assuntore etc, e poi verranno ripetute le varie sessioni di orario con un tempo accelerato cercando di rispettare il più possibile la tecnica ferroviaria (i dirigenti dovranno comunicare tra loro dichiarando i "giunti" e le "partenze" dei vari convogli dalle stazioni - dopo aver predisposto la linea libera e l'eventuale segnalazione connessa, sia di protezione sia di instradamento, i macchinisti dovranno eseguire il loro orario rispettando il segnalamento, i rallentamenti eventuali e le varie norme ferroviarie).
Il traffico merci sarà il più complesso e divertente perchè consentirà, secondo quanto inserito in orario, la movimentazione di carri a gruppi (come al vero) nei vari scali interessati, movimentazione che deve essere effettuata sotto il controllo del dirigente di scalo, all'interno dell'orario di circolazione degli altri treni, rispettando il proprio e non creando intralcio o perturbazione al resto della circolazione. I carri merci avranno le loro schede di carico a simulare la realtà.
Noi (CMP) ci siamo buttati per la prima volta in questa avventura... grazie ad un certo numero di moduli disponibili e ad un po' di amici appassionati, in soli due mesi abbiamo provato a tirare su il circo (soprattutto grazie al lavoro e alla preziosissima esperienza di Alex Corsico, che ringrazio pubblicamente, veterano di FREMO in scala N) e nel weekend (venerdì compreso) dal 20 al 22 luglio giocheremo presso la palestra di Borgo Priolo (PV) nel nostro primo fremo meeting. Se qualcuno di voi fosse interessato, curioso, dubbioso... beh, fatevi avanti, è l'occasione buona per "toccare con mano" e pensare ad un altro modo di divertirsi col nostro hobby...

ciao

PS (in Oltrepo, dove saremo, si mangia e beve bene... e questo è un valore aggiunto!)
Mario Scuderi - C.M.P. Club Modellismo Pavese ...ciò che è piccolo a volte diventa grande...

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 3699
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 42
Stato: Non connesso

Re: FREMO e FREMO Meetings

Messaggio da MrPatato76 » ven lug 13, 2018 3:27 pm

Cavoli...
Tornerò dalle ferie proprio in quel week end...quindi non potrò fare un giro....
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
Docdelburg
Socio GAS TT
Messaggi: 5203
Iscritto il: mar set 04, 2012 6:16 pm
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Età: 63
Stato: Non connesso

Re: FREMO e FREMO Meetings

Messaggio da Docdelburg » dom lug 22, 2018 8:59 pm

Qualche foto del meeting appena concluso con i tratti salienti del tracciato
001.jpg
002.jpg
003.jpg
004.jpg
005.jpg
006.jpg
007.jpg
008.jpg
009.jpg
010.jpg
011.jpg
012.jpg
013.jpg
014.jpg
015.jpg
Mauro Menini - CMP - GAS TTGalleria dell’orso - Deposito merci di Casteggio - Ponte sul fiume Po

Salva una pianta, mangia un vegetariano!

Avatar utente
Docdelburg
Socio GAS TT
Messaggi: 5203
Iscritto il: mar set 04, 2012 6:16 pm
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Età: 63
Stato: Non connesso

Re: FREMO e FREMO Meetings

Messaggio da Docdelburg » dom lug 22, 2018 9:13 pm

Qualche particolare e qualche transito, nonché, in fine, la classica riunione prima di iniziare una sessione di esercizio ferroviario.
020.jpg
021.jpg
022.jpg
023.jpg
024.jpg
025.jpg
026.jpg
027.jpg
028.jpg
029.jpg
040.jpg
041.jpg
Mauro Menini - CMP - GAS TTGalleria dell’orso - Deposito merci di Casteggio - Ponte sul fiume Po

Salva una pianta, mangia un vegetariano!

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13005
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: FREMO e FREMO Meetings

Messaggio da MrMassy86 » lun lug 23, 2018 10:51 am

Ottimo reportage fotografico, grazie Mauro!!!
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Rispondi

Torna a “SCALA H0”