Modulo alta velocità

Discussioni relative alla scala H0 1:87

Moderatori: cararci, adobel55, MrMassy86

Rispondi
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » ven set 30, 2016 4:43 pm

Se riesci a trovare Asoama o Woodlandscenic hai un grigio più chiaro che il Noch ma non preoccuparti anche il Noch va bene la,massicciata dopo un po diventa più grigia se non vuoi farne una appena posata.
Per i pali e segnali conviene posarli prima di stendere il ballast ( ghiaietta ) molto spesso i plinti che fanno da base vengono coperti dalla ghiaia.
Avendo il piano in legno pulito puoi metterli bene in piano, inoltre se vuoi mettere la catenaria puoi regolare meglio l' altezza del palo devi tenere conto dello spessore per il sughero più 2 mm per sollevare la catenaria in modo che lo strisciante del pantografo non raschi.
Oggi con il digitale si evita di far strisciare il pantografo per evitare incastri dannosi, una volta invece si utilizzava la linea aerea per far marciare due motrici in direzioni opposte.
Nel tuo caso se il modulo e statico solo per esposizione regolare la catenaria si può non fare visto che non vi sarebbero loco marcianti.
L' altezza del sughero a norma NEM 122 per l' HO è di mm 12 dalla base al apice del fungo, pertanto controlla le rotaie che altezza hanno e aggiungi il sughero per arrivare a misura.
Norme NEM
http://www.fimf.it/fimf_prec/norme_nem.html

N.B.: Riccardo, ricordati di non scrivere in stampatello perché in un Forum equivale ad... urlare!
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Mauricio
Messaggi: 364
Iscritto il: gio giu 16, 2016 7:39 pm
Nome: Maurizio
Regione: Lazio
Città: Roma
Età: 44
Stato: Non connesso

Messaggio da Mauricio » ven set 30, 2016 4:57 pm

quante ne sai Roby :smile: ...
Mauricio di Buenos Aires

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » ven set 30, 2016 6:11 pm

[:I][:I][:I] non si finisce mai di imparare, molte volte apprendo nuove nozioni :wink:
Se riesco cerco di trovare dei filmati su youtube di un associazione che ha un modulare in HO solo in alta velocità.
Ecco perchè lo vedevo bene il post sul cellulare :cool:
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6345
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da roy67 » ven set 30, 2016 6:25 pm

Due consigli.
1- Il sughero serve come isolante solo ad attutire il rumore che si crea nella parte sottostante del multistrato del plastico. Se il diorama è statico non serve avere sughero. Anche semplice cartone ondulato ricoperto con fogli di vecchi quotidiani va benissimo. Considerato che viene ricoperto dal ballast si irrigidisce senza problemi.

2- Il colore del ballast è molto soggettivo (dipende dalla zona perché è da quella che viene ricavato). Sulla tratta Milano-Bologna è bruno, quasi nero. Perché nasconde la polvere di ferodo dei freni.... :wink: L'importatante è la rotaia verniciata di bianco ai lati per ridurre la dilatazione termica.
Quindi, Riccardo, se, come hai affermato, prendi spunto ma non ti attieni al realismo, il colore può essere anche più scuro. :wink:

Inoltre ti rinnovo l'invito a non scrivere maiuscolo. E' come urlare.
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » ven set 30, 2016 6:42 pm

Filmato di Top Rail

del modulare GFP
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » ven set 30, 2016 6:46 pm

Anche questo fatto a novegro.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9843
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » ven set 30, 2016 8:59 pm

Se può tornarti utile, sulla linea AV Milano-Bologna, alla sua costruzione, è stato usato pietrisco di tipo porfirico proveniente dalle cave di Roncegno (TN). E' un pietrisco di 1° categoria con ottime qualità di durezza e resistenza, ma la cosa che forse più interessa per una riproduzione modellistica è che ha un tipico colore bruno-rossastro.

Immagine:
Immagine
155,32 KB

La foto si riferisce a pietrisco nuovo appena posato, quindi pulito. Poi, con il tempo e l'uso, il pietrisco si sporca e cambia colore. Tieni comunque presente che, in generale, sulle linee AV, la manutenzione è frequente e la massicciata subisce attente cure, con frequenti revisioni della geometria e rincalzi. Questo fa si che la quantità di sporco che sia accumula non è mai esagerata, anche se comunque l'effetto dello sporco c'è e potrebbero esserci rincalzi con pietrisco di provenienza diversa da quella originale. In foto manca la rotaia col fungo bianco, che in effetti risalta è sarebbe ottima cosa riprodurre.

In generale, se desideri riprodurre una linea ad alta velocità ma non intendi attenerti ad una particolare situazione reale, tieni presente che per queste linee si usa sempre pietrisco di prima o al massimo 2° categoria. Da scartare quindi, il tipo calcareo di colore bianco, che è di terza categoria e viene impiegato su linee secondarie e per modeste prestazioni.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9843
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » ven set 30, 2016 9:52 pm

Ricde ha scritto:
.....Ne ho visti in giro anche su rotaie non di alta velocità e non ho mai capito perché fossero bianche!


Vedi qui topic.asp?TOPIC_ID=11020 e qui topic.asp?TOPIC_ID=13958

Ciao

Fabrizio
Fabrizio Borca

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6345
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da roy67 » sab ott 01, 2016 9:14 am

Questo è il disegno di un palo M26 con misure in scala 1:87 (H0). Come puoi vedere ha un altezza di 99 mm (9,9 cm calcolati sommando 48+25+26 millimetri dei tre settori) ai quali va tolto 1 millimetro dal Piano del Ferro (PdF).

Immagine:
Immagine
118,82 KB

Quindi 120 mmilimetri di luce sotto al viadotto penso sia corretta, anche in considerazione della zona di sicurezza.
20x87= 1740 all'apice del palo. Ovvero la catenaria, nella realtà, passerebbe ad oltre 2 metri delle travi scongiurando il pericolo "arco elettrico".
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13629
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » sab ott 01, 2016 10:17 am

Progetto molto interessante che seguirò con piacere :wink: Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
Docdelburg
Messaggi: 5206
Iscritto il: mar set 04, 2012 6:16 pm
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Età: 63
Stato: Non connesso

Messaggio da Docdelburg » dom ott 02, 2016 12:18 pm

Quando devi ragionare in termini di ingombro della linea (quindi larghezze e altezza) usa questa tabella tratta dalle norme NEM che ti consiglieri si stampare e mettere in evidenza.

Immagine:
Immagine
145,36 KB
Mauro Menini - CMP - GAS TTGalleria dell’orso - Deposito merci di Casteggio - Ponte sul fiume Po
Salva una pianta, mangia un vegano!

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9843
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » dom ott 02, 2016 4:32 pm

Ciao Riccardo, quei paletti sono costituiti da spezzoni di rotaia inseriti nella massicciata e servivano per consentire di verificare la corretta posa e la geometria del binario durante le operazioni di manutenzione. Oggi non sono più usati e le verifiche sulla geometria del binario vengono fatte con macchinari che usano sistemi di posizionamento basati su misure laser e dati satellitari. Se la linea che vuoi riprodurre è nuova, non vanno riprodotti. Penso siano stati utilizzati fino a circa la fine degli anni '90. Se osservi alcune foto delle nuove linee AV, infatti, non trovi traccia di questi picchetti.
Fabrizio Borca

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » dom ott 02, 2016 4:53 pm

Il picchetto di tracciamento ha alcune funzioni.
Controllare che i binari in curva seguano il corretto tracciamento , permettono di evidenziare gli svergolamenti, vanno posizionati all' esterno della curva su linea a singolo binario anche all' interno se a doppio binario, distanti un metro dalla rotaia e spaziati di 10 metri tra loro
Permettono di Identificare la piena linea in un fascio di binari all' entrata di stazione/deposito.
Servono a controllare l' esatto posizionamento tra i binari e la catenaria in modo che non vi siano scostamenti.
A causa del uso dei GPS per la costruzione delle linee ferroviarie sono in via di abbandono, anche l' incidente di Rimini ha contribuito ad eliminarli ( la causa del deragliamento delle cisterne viene imputato a un picchetto mal posizionato)
Per la loro costruzione vengono usati vecchi spezzoni di rotaie con il fungo verso l' esterno.

Immagine:
Immagine
125,2 KB
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » dom ott 02, 2016 9:01 pm

Riccardo qui non posso aiutarti molto sui segnali Italiani ( faccio Tedesco/svizzero) ma ti segnalo questo link http://www.segnalifs.it
Molto utile per capirne un po di più in attesa che qualche amico competente intervenga
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6345
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da roy67 » dom ott 02, 2016 11:50 pm

Ricde ha scritto:

Credo userò un pietrisco grigio chiaro ( ho notato che al sud Italia è più comune ). Volevo realizzare anche dei paletti posti sui lati della massicciata ( che siano una sorta di distanziatori ) che spesso vedo sulle tratte ferroviarie. Non so come si chiamano e non conosco bene la loro funzione ( allego una foto per farvi capire ).

Immagine:
Immagine
168,49 KB


Le rotaie che intendi vengono messe in curva e servono per verificare la distanza fra esse ed i binari. Se questa distanza dovesse variare significa che è in atto un cedimento ed i binari si stanno spostando.

Quindi è realistico metterle solo in curva, con qualche decina di metri prima e dopo questa (in scala 1:1 :wink: )
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » lun ott 03, 2016 8:42 am

Integrazioni:
I picchetti con l'ultima disposizione vanno posizionati a 1,5 metri dalla rotaia.
Vengono posizionati due picchetti prima del tratto in curva e due dopo, solo il primo picchetto nel senso di marcia è numerato N°1
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11509
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » lun ott 03, 2016 1:42 pm

Bel progettino seguiro' gli sviluppi futuri. Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13629
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » ven ott 07, 2016 4:00 pm

Bene, le premesse sono ottime :wink: Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11509
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » ven ott 07, 2016 6:24 pm

D' accordissimo....... Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
benigni99
Socio GAS TT
Messaggi: 1129
Iscritto il: dom ago 10, 2014 2:42 pm
Nome: Filippo
Regione: Toscana
Città: Firenze
Età: 15
Stato: Non connesso

Messaggio da benigni99 » ven ott 07, 2016 7:02 pm

Ottimo lavoro!! :grin:
Filippo Benigni - Il mio canale YouTube - Il mio profilo Instagram

"Imparare a vedere è il tirocinio più lungo in tutte le arti." Edmond De Goncourt

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11509
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » dom ott 09, 2016 8:57 am

:cool: Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » dom ott 09, 2016 11:47 am

Balsa?
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13629
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » mar ott 11, 2016 10:35 am

Ottimo aggiornamento :wink: Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11509
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » mar ott 11, 2016 10:46 am

Ottimo....... Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
dilan
Messaggi: 3960
Iscritto il: mar mag 07, 2013 7:32 am
Nome: Antonino
Regione: Lombardia
Città: Scanzorosciate
Età: 73
Stato: Non connesso

Messaggio da dilan » mar ott 18, 2016 11:41 pm

Bene! Come inizio niente male, seguirò gli ulteriori sviluppi.
Antonio

Rispondi

Torna a “SCALA H0”