GAS TT… parliamo del nostro futuro “associativo”

Area relativa all'Associazione "Gruppo Appassionati Scala TT".
Domande, richieste di chiarimenti, informazioni e tutto ciò che riguarda la nostra Associazione.

Moderatore: Andrea

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7506
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

Messaggio da giuseppe_risso »

Quoto Rolando.
Anzi, se vogliamo fare un socio sostenitore, dovrebbe essere un singolo che paga (di sua volontà) una quota superiore, ma che ha lo stesso diritto di voto degli altri soci ordinari.
Comunque, come singolo, non lo prevederei; se uno vuole sostenere il gruppo può fare una donazione.
Per il resto OK.


Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22327
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Andrea »

liftman ha scritto:

Io non capisco però perchè un (eventuale) socio sostenitore non debba avere potere di voto, cosa cambia se il socio in questione sostiene l'associazione con il "lavoro" o con gli "euri"? Per il resto concordo :wink:

In effetti il socio sostenitore non partecipa attivamente ma contribuisce alla crescita del Gruppo grazie al versamento della quota associativa.
Terrei comunque distinte le due figure ma sarei propenso a prevedere per entrambe, la facoltà di voto.
Altri pareri?
Intanto ho modificato così...

Art. 5 – Associati

Possono essere associati tutti coloro, persone fisiche, giuridiche, associazioni ed enti, che ne condividono gli scopi. L'ammissione dei soci è deliberata, su domanda scritta del richiedente, dal Comitato Direttivo. All'atto di ammissione, gli associati verseranno la quota di associazione che verrà annualmente stabilita dal Comitato Direttivo.
I soci del GAS TT, potranno appartenere ad una delle seguenti categorie:
Socio Ordinario: membro che partecipa all’attività del Gruppo contribuendo concretamente allo sviluppo del “modulare GAS TT” e a far si che il GAS TT sia conosciuto e stimato nella comunità.
Socio Sostenitore: membro, ente o istituzione che contribuisce, versando la quota di associazione annua, al sostegno economico e ala promozione dell’associazione.
Socio Junior: membro, al di sotto di 18 anni d’età compiuti all’atto della richiesta di ammissione. Tali soci non versano la quota associativa fino al compimento della maggiore età e non hanno diritto di voto e di candidatura a cariche sociali.
<font color="red">Sia i soci ordinari che i Soci sostenitori, hanno diritto di voto per l'approvazione e le modifiche dello statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi dell'associazione. DA DEFINIRE</font id="red">
La qualità di associato si perde per dimissioni, o esclusione.
L’esclusione è deliberata dal Comitato Direttivo con delibera motivata per la mora superiore a sei mesi nel pagamento delle quote sociali o per lo svolgimento di attività in contrasto o concorrenza con quella dell’associazione, ovvero qualora il socio non ottemperi alle disposizioni statutarie o dei regolamenti o alle delibere assembleari o del Comitato Direttivo.
rbk250 ha scritto:
Vedendo vari esempi di statuti, viene specificata la non finalità politica e religiosa, non so se è una dicitura obbligatoria o facoltativa....

E' un rafforzativo, ma personalmente non credo sia il caso di rimarcarlo.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata
Avatar utente
marioscd
Socio GAS TT
Messaggi: 4517
Iscritto il: lunedì 23 luglio 2012, 12:56
Nome: Mario
Regione: Lombardia
Città: Valera Fratta
Stato: Non connesso

Messaggio da marioscd »

io invece continuo ad avere alcune perplessità sulla questione dei soci ordinari e quelli sostenitori... il presupposto di differenziazione tra i due gruppi è la diversa quota associativa (altrimenti non avrebbe senso distinguerli) ma a fronte di una diversa quota ci deve anche essere un differente approccio al club... altrimenti è del tutto inutile creare due tipologie. Faccio un esempio pratico: quota socio ordinario = 20 euro, quota socio sostenitore = 10 euro. Il primo con diritto di voto, il secondo no. Il primo con alcuni "benefit" quali, per esempio, le tessere espositore durante le fiere, i secondi no. In pratica la seconda categoria è solo per sostenitori non attivi... ma, ripeto, questa è solo la mia idea. Nel CMP non c'è una differenza simile perchè si parte dal presupposto che i soci sono tutti omogenei, sia per attività che per distribuzione territoriale... ma il CMP è anche un club tradizionale, il GasTT invece è qualcosa di differente, non ha territorialità in quanto "virtuale" (assomiglia di più ad una struttura tipo ASN, per intenderci...).

ciao
Mario Scuderi - C.M.P. Club Modellismo Pavese ...ciò che è piccolo a volte diventa grande...
Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7517
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2012, 14:40
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da liftman »

pure io son perlpesso [:o)] mettiamola così:

1 socio ordinario ecc. ecc. quota 20E
2 socio sostenitore quota 25 €

fatte salve le "spese di segreteria" uguali per tutti, e che servono praticamente a giustificare per buona parte l'esborso di una quota di iscrizione, l'"obolo" (i 5 €) in più dovrebbe essere appunto il "sostegno" all'associazione, che poi quei soldi vengano impiegati per comprare un telo, piuttosto che noleggiare un furgona ha poca rilevanza. niente toglie che chiunque può effettuare una donazione in modo separato dall'iscrizione.

Classifichiamo i soci come le carte di credito? :wink:

1 Socio Platinum <-- ordinario
2 Socio Gold <-- sostenitore
3 Socio Silver <-- socio "standard" senza diritto di voto
4 Socio Junior <-- sconto "militari & ragazzi"

:cool:
Ciao! Rolando
Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5585
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 10
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo »

liftman ha scritto:

Io non capisco però perchè un (eventuale) socio sostenitore non debba avere potere di voto, cosa cambia se il socio in questione sostiene l'associazione con il "lavoro" o con gli "euri"? Per il resto concordo :wink:


Probabilmente la soluzione sta nella domanda: perchè si vuole creare un'associazione?
Oltre alla "certificazione" del Gruppo e alla maggior visibilità, credo che la motivazione principale sia il poter ricevere donazioni nella forma legale e soprattutto i rimborsi alle eventuali manifestazioni a cui si partecipa con il plastico modulare o altre forme di modellismo.
In questa ottica il socio ordinario dovrebbe essere colui che in qualche forma partecipa attivamente al GAS TT (anche solo come presenza fisica....)e ovviamente contribuendo in quota maggiore rispetto il socio sostenitore che si associa con un solo contributo economico come fosse una donazione.
Ecco la distinzione tra aventi diritto al voto e non.....
Questo credo creerebbe anche una tutela alla futura associazione avendo come delegati al voto i soci "fedeli" al GAS TT.
Questo rimane sempre il mio pensiero, :wink:
Riccardo
Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7506
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

Messaggio da giuseppe_risso »

marioscd ha scritto:
...Faccio un esempio pratico: quota socio ordinario = 20 euro, quota socio sostenitore = 10 euro...
ciao


Non capivo.
Ecco la differenza: se per socio sostenitore si intende uno che da un contributo finanziario inferiore al normale Ok. ma, in genere, il socio sostentore é un socio disposto a pagare la tessera più del normale per dare un aiuto al gruppo.
Per esempio i soci ordinari FIMF pagano €. 25,00 i soci sostenitori €. 40,00.
Per questo non capivo il senso di privarli del voto. :grin:
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22327
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Andrea »

giuseppe_risso ha scritto:
... se per socio sostenitore si intende uno che da un contributo finanziario inferiore al normale Ok...

Al di la delle cifre che poi valuteremo, sarà questo il nostro caso?
Invece che "sostenitore", potremmo chiamarlo "supporter" (per non fare confusione)?
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata
Avatar utente
Docdelburg
Socio GAS TT
Messaggi: 5663
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 18:16
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Stato: Non connesso

Messaggio da Docdelburg »

Credo anch'io che non abbia molto senso la distinzione fra soci, essenzialmente per due motivi:
- il socio ordinario è un socio attivo che si presume rinnoverà l'iscrizione annualmente e parteciperà alla vita dell'associazione.
- chi vuole sostenerci in qualche modo lo farà per lo più episodicamente o addirittura una tantum, lo farà con un importo che deciderà lui e probabilmente si aspetterà una semplice ricevuta e al massimo un attestato.
Quindi per me un solo tipo di socio ordinario + soci junior come illustrato da altri.

P.S. senza volerli evocare, in discussione hanno fatto la loro comparsa i privilegi (potere di veto o altro) dei soci fondatori, cosa che avevo paventato proprio per non creare disparità e procurare ad Andrea un ulteriore stress nella scelta di tale categoria di soci.
Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7517
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2012, 14:40
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da liftman »

Andrea ha scritto:
Invece che "sostenitore", potremmo chiamarlo "supporter" (per non fare confusione)?


Ehm.... "supporter" è la traduzione in inglese di "sostenitore" :cool: :cool: :cool:
Ciao! Rolando
Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7517
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2012, 14:40
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da liftman »

giuseppe_risso ha scritto:

in genere, il socio sostentore é un socio disposto a pagare la tessera più del normale per dare un aiuto al gruppo.
Per esempio i soci ordinari FIMF pagano €. 25,00 i soci sostenitori €. 40,00.
Per questo non capivo il senso di privarli del voto. :grin:


Anche io avevo notato una cosa del genere, ma non ricordo se si trattava di un club ferrmodellistico o altro...
Ciao! Rolando
Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7517
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2012, 14:40
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da liftman »

Tanto per parlare... ma se non ha senso la distinzione tra soci (è per certi versi è condivisibile) togliendo ad una parte di quei soci che "non sono attivi" il diritto di voto, automaticamente le distinzioni ritornano fuori... Un poco come l'affittuario di un appartamento, che (salvo che le leggi siano cambiate..) non può votare alle assemblee condominiali, ma deve comunque pagare le rate dei lavori decisi da altri (sò già che il paragone calza "strettino" :sad: ).
Ciao! Rolando
Avatar utente
sma835_47
Messaggi: 683
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 0:25
Nome: Saverio
Regione: Lombardia
Città: Pavia
Stato: Non connesso

Messaggio da sma835_47 »

In genere nelle varie associazioni (FIMF, AEIT o altre) i soci sostenitori sono soci ordinari che hanno tutti gli stessi diritti degli ordinari ma che pagano un quota maggiorata per "sostenere" l'associazione. Quindi se proprio volete fare una distinzione tra i soci che lavorano e gli altri, direi che dovete trovare un'altra definizione per non creare equivoci.
Comunque, per non aver rogne, soci normali e junior (che non pagano la quota o la pagano in entità ridotta) sarebbe la soluzione più semplice e leggera.

Personalmente eviterei che si possano associare delle associazioni o enti. Meglio che tutti i soci siano persone fisiche individuali. Si evitano grane perchè allora occorrerebbe stabilire quote diverse o altro.
Eventualmente prevedete la possibilità di gemellaggi con altri club o associazioni, senza nulla mettere nello statuto,ma dedicando qualche regola nel regolamento.

I soci devono essere presentati da almeno 2 o 3 soci ed è il Consiglio che ne decide l'ammissione a suo insindacabile giudizio; la prima regola è una specie di filtro che permette l'iscrizione di una persona poco gradita: basta che non si trovino i soci che presentano la candidatura. La seconda regola è la diga per evitare inserimenti poco graditi.

Inoltre nello scopo eviterei di mettere frasi tipo "contribuendo concretamente allo sviluppo del “modulare GAS TT”; quando è finito lo sviluppo del modulare il club si scioglie?
Nello statuto si inseriscono finalità molto "vaghe" che risultino sempre valide nel corso dei secoli!!! (sviluppo del fermodellismo, sviluppo della scala TT, diffusione tra i giovani, etc.etc).

Ciao
Saverio
Saverio - C.M.P. Club Modellismo Pavese
Avatar utente
marioscd
Socio GAS TT
Messaggi: 4517
Iscritto il: lunedì 23 luglio 2012, 12:56
Nome: Mario
Regione: Lombardia
Città: Valera Fratta
Stato: Non connesso

Messaggio da marioscd »

ok, avete ragione... il socio "sostenitore" di solito è colui che paga una quota maggiore di quella sociale. Non era questo tipo di socio al quale intendevo, ovviamente... ma ad una tipologia di sostenitore che pur non essendo in grado o non avendo le possibilità di partecipare attivamente alla vita del club lo vuole comunque sostenere... da qui il "sostenitore"!!
Come detto questa tipologia potrebbe anche essere omessa a favore delle donazioni una-tantum ma, secondo me, sarebbe invece di maggiore stimolo e darebbe comunque un che di "appartenenza" che non guasta mai. Ripeto... tale idea è da mettere in relazione proprio alla tipologia particolare del gruppo che non può avere, se non in parte, una connotazione territoriale e tradizionale ma è, invece, veicolato a livello nazionale dal forum. La mia idea era solo legata a questo aspetto...

ciao
Mario Scuderi - C.M.P. Club Modellismo Pavese ...ciò che è piccolo a volte diventa grande...
Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7506
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

Messaggio da giuseppe_risso »

Anche io non vedo troppo bene l'associazione di enti o altre associazioni.
Ho qualche dubbio sul fatto che il nuovo socio debba essere presentato.
E' vero che servirebbe da filtro, ma penso sia più consono a un'associazione "locale" dove chi si iscrive é facile abbia dei conoscenti già iscritti.
Noi siamo sopratutto in contatto via internet e può essere limitante.
Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5585
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 10
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo »

In effetti la dicitura "sostenitore" ha confuso un pò.
Il mio intendimento era:
- socio "nome da decidere" che partecipa attivamente in qualsiasi forma allo sviluppo della Scala TT, con un modulo, un particolare di esso, una presenza tangibile..... ecc. ecc. con quota associativa diciamo per es. 10, con diritto di voto;
- socio "nome da decidere" che non partecipa attivamente ma che vuole essere diciamo simpatizzante, con quota associativa per es. 5, senza diritto di voto;
- socio "junior", fino alla maggiore età, senza quota associativa e senza diritto di voto.
Ovviamente alla quota "base" tesseramento, vi è libera facoltà dei soci e non soci di effettuare donazioni aggiuntive a favore dell'associazione.
Penso che se si differenzino le tipologie di soci avrebbe senso.

Altrimenti basterebbero le due tipologie :
- socio ordinario
- socio junior
Riccardo
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22327
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Andrea »

sma835_47 ha scritto:
Personalmente eviterei che si possano associare delle associazioni o enti. Meglio che tutti i soci siano persone fisiche individuali.
Inoltre nello scopo eviterei di mettere frasi tipo "contribuendo concretamente allo sviluppo del “modulare GAS TT”; quando è finito lo sviluppo del modulare il club si scioglie?
Nello statuto si inseriscono finalità molto "vaghe" che risultino sempre valide nel corso dei secoli!!! (sviluppo del fermodellismo, sviluppo della scala TT, diffusione tra i giovani, etc.etc).

Concordo!
giuseppe_risso ha scritto:
Ho qualche dubbio sul fatto che il nuovo socio debba essere presentato.Noi siamo sopratutto in contatto via internet e può essere limitante.

In effetti anche questo ragionamento è corretto.
Ad esempio a Novegro abbiamo conosciuto un paio i persone che si sono proposte per il modulare...
Semmai questo aspetto lo si può specificare nel regolamento e non nello statuto.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22327
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Andrea »

rbk250 ha scritto:

In effetti la dicitura "sostenitore" ha confuso un pò.
Il mio intendimento era...

Intanto ho modificato così, eliminando il discorso enti ed associazioni.
Per quanto concerne la tipologia dei soci e i nomi, ci ragioniamo ancora....

Art. 5 – Associati

Possono essere associati tutti coloro, persone fisiche, giuridiche, associazioni ed enti, che ne condividono gli scopi. L'ammissione dei soci è deliberata, su domanda scritta del richiedente, dal Comitato Direttivo. All'atto di ammissione, gli associati verseranno la quota di associazione che verrà annualmente stabilita dal Comitato Direttivo.
I soci del GAS TT, potranno appartenere ad una delle seguenti categorie:
Socio Ordinario: membro che partecipa all’attività del Gruppo contribuendo concretamente allo sviluppo della scala TT e a far si che il GAS TT sia conosciuto e stimato nella comunità.
Socio Simpatizzante: membro che non partecipa attivamente all’attività del Gruppo ma che contribuisce, versando la quota di associazione annua, al sostegno economico e ala promozione dell’associazione.
Socio Junior: membro, al di sotto di 18 anni d’età compiuti all’atto della richiesta di ammissione. Tali soci non versano la quota associativa fino al compimento della maggiore età e non hanno diritto di voto e di candidatura a cariche sociali.
Sia i soci ordinari che i Soci sostenitori, hanno diritto di voto per l'approvazione e le modifiche dello statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi dell'associazione.
La qualità di associato si perde per dimissioni, o esclusione.
L’esclusione è deliberata dal Comitato Direttivo con delibera motivata per la mora superiore a sei mesi nel pagamento delle quote sociali o per lo svolgimento di attività in contrasto o concorrenza con quella dell’associazione, ovvero qualora il socio non ottemperi alle disposizioni statutarie o dei regolamenti o alle delibere assembleari o del Comitato Direttivo.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata
Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7517
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2012, 14:40
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da liftman »

Oggi mi sento in vena di provocazioni [:o)]

e..... se un socio "junior" costruisce interamente, o in equipe un modulo?
oppure... se un socio "simpatizzante", vuole smettere di simpatizzare e passare alle vie di fatto? (no, niente schiaffi e calci :wink: mi riferivo alle attività svolte dai soci ordinari)

Direi di prevedere nel regolamento o nello statuto la possibilità di "upgrade o downgrade" della qualifica di un socio.
Ciao! Rolando
Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4663
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 11:14
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 »

Sono tutte opinioni condivisibili.

Personalmente, vedrei bene due categorie:

SOCIO "senior" (maggiorenne, che paga la regolare quota e lavora con e per il gruppo (forum+eventi))
SOCIO "Junior" (minorenne, che è esentato dal pagamento ma partecipa attivamente e costruttivamente al forum e/o ai vari eventi).

Saluti modellistici.
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto
Avatar utente
Alex Corsico
Messaggi: 176
Iscritto il: lunedì 24 settembre 2012, 14:22
Nome: Alessandro
Regione: Lombardia
Città: Pavia
Stato: Non connesso

Messaggio da Alex Corsico »

Vorrei porre l'attenzione sulla questione privacy.
Come volete gestirla?
Altra questione "soci junior" sono minorenni hanno bisogno il benestare dei genitori e tutta la questione privacy che ne deriva.
In ASN abbiamo risolto il problema emettendo solo tessere "junior" ai figli degli associati che ne fanno richiesta risolvendo così il problema.

ciao
Alex Corsico. Ferrovie e Tranvie Locali - Direzione d'Esercizio - PAVIA
--------------------------------
FTL We move your mind
Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7506
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

Messaggio da giuseppe_risso »

Alex Corsico ha scritto:

Vorrei porre l'attenzione sulla questione privacy.
Come volete gestirla?
Altra questione "soci junior" sono minorenni hanno bisogno il benestare dei genitori e tutta la questione privacy che ne deriva.
In ASN abbiamo risolto il problema emettendo solo tessere "junior" ai figli degli associati che ne fanno richiesta risolvendo così il problema.

ciao


Buona osservazione, ma qui abbiamo già parecchi minorenni che frequentano il forum.
Non so se vorranno entrare nel GASTT, ma, se si, non mi sentirei di escluderli perché, magari, i genitori non sono interessati al modellismo ferroviario.
Non credo sia un problema prevedere nel regolamento che ci deve essere il consenso dei genitori.
Avatar utente
jack94
Messaggi: 209
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 15:26
Nome: Giacomo
Regione: Lombardia
Città: San Genesio ed Uniti
Stato: Non connesso

Messaggio da jack94 »

Nel CMP è previsto.... quando sono entrato ero minorenne e a nessuno dei miei genitori può fregare nulla del modellismo....
Giacomo Saccani
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22327
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Andrea »

Alex Corsico ha scritto:

Vorrei porre l'attenzione sulla questione privacy.
Come volete gestirla?

Pensate sia ammissibile creare una sezione nel forum con il testo Privacy e gli iscritti la sottoscrivono on-line?
Oppure allegano il pdf nella discussione, io lo stampo e lo archivio.
Meno tempo si perde per la burocrazia, meglio è. :grin:
jack94 ha scritto:

Nel CMP è previsto.... quando sono entrato ero minorenne...

I tuoi genitori hanno sottoscritto qualcosa?
E per la privacy?
liftman ha scritto:
Direi di prevedere nel regolamento o nello statuto la possibilità di "upgrade o downgrade" della qualifica di un socio.

direi che diventa una cosa automatica nel momento in cui prevediamo quote differenziate...
MrPatato76 ha scritto:
SOCIO "senior" (maggiorenne, che paga la regolare quota e lavora con e per il gruppo (forum+eventi))
SOCIO "Junior" (minorenne, che è esentato dal pagamento ma partecipa attivamente e costruttivamente al forum e/o ai vari eventi).

Eventualmente direi "ordinario" e non "senior", altrimenti io che ho (quasi) 50 anni come dovrei essere "etichettato"? :cool:
E il povero Giuseppe?
:cool: :cool: :cool: :cool:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22327
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Andrea »

Mentre procedono le riflessioni sul discorso "soci", procedo con il successivo articolo.

Art. 6 – Organi dell’associazione

• l'assemblea dei soci
• il Comitato Direttivo
• il Presidente
• il Tesoriere

Personalmente eviterei ulteriori cariche per non appesantire troppo l'organizzazione.
L'obiettivo rimane quello di fare modellismo e non verbali, riunioni e assemblee...
Quindi ho tagliato le figure di Vice Presidente, Segretario e Revisore dei conti...
Dovrebbero fare così anche al Governo... [:(!]
Se naturalmente siamo tutti d'accordo.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata
Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5585
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 10
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo »

art. 6 : approvato :cool:

...... il tesoriere abiterà alle Isole Cayman..... :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool:
Riccardo

Torna a “ASSOCIAZIONE GAS TT (AREA PUBBLICA)”