Treno non ferma in stazione

Locomotive, carri, carrozze, servizi ferroviari e treni in generale.

Moderatori: Fabrizio, MrMassy86

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14808
Iscritto il: sabato 10 novembre 2012, 15:42
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Treno non ferma in stazione

Messaggio da MrMassy86 »

Ciao, ieri sera al telegiornale locale della mia zona ho appreso questa notizia che mi ha laciato incredulo :cool:

"Stamattina il regionale 3040 proveniente da Firenze e diretto a Pisa via Lucca avrebbe dovuto effettuare la fermata di Lucca alle ore 7.55, invece per svista del personale di trenitalia a tirato dritto, avete capito bene, non si è fermato, subito dopo aver passato Lucca si sono accorti della svista, ma non hanno potuto far altro che lasciare i passeggeri alla fermata successiva prevista di Rigoli" [xx(]

Pre fortuna non ci sono stati incidenti, considerando che la tratta è ha binario singolo, ma mi chiedo come può succedere una cosa del genere al giorno d'oggi con l'attuale tecnologia, ma soprattutto l'impianto semafaorico come funziona in questi casi[?]

Chi volesse ulteriori informazioni sull'accaduto

http://www.noitv.it

Ciao Massimiliano :cool:


Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca
Avatar utente
Alex Corsico
Messaggi: 176
Iscritto il: lunedì 24 settembre 2012, 14:22
Nome: Alessandro
Regione: Lombardia
Città: Pavia
Stato: Non connesso

Messaggio da Alex Corsico »

Semplice è da circa 5-6 anni che vige una disposizione che i treni devono essere sempre ricevuti con l'aspetto V-V-V ovvero avviso, protezione e partenza a via libera (sempre che ce ne siano le condizioni). La fermata del treno è a cura del personale di bordo (IF ovvero Impresa Ferroviaria) e non di quello di stazione RFI (Rete Ferroviaria Italiana)

ciao
Alex Corsico. Ferrovie e Tranvie Locali - Direzione d'Esercizio - PAVIA
--------------------------------
FTL We move your mind
Avatar utente
Andreacaimano656
Messaggi: 1914
Iscritto il: lunedì 4 marzo 2013, 19:23
Nome: Andrea
Regione: Lazio
Città: Roma
Stato: Non connesso

Messaggio da Andreacaimano656 »

Incredibile, non credevo che anche a questi tempi potevano accadere fatti simili :cool: :cool: :cool:
Ciao
Andrea
Andrea Ferreri
Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10426
Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 21:17
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio »

Accadono frequentemente (frequentemente si fa per dire, considerato il numero di fermate che tutti i treni effettuano tutti i giorni) in Italia e all'estero.


http://www.bild.de/news/inland/ice/ice- ... .bild.html


In pratica dice che il 18 ottobre, l'ICE 684 da Monaco-Amburgo non si è fermato nella stazione Kassel-Wilhelmshöhe.
Casi precedenti si sono verificati a settembre, con un l'ICE verso Berlino che dopo Fulda, proseguì verso Göttingen anziché verso Erfurt, mentre nello stesso mese due treni IC non si fermarono nella stazione di Heppenheim.
Il primo novembre 2011 un'ICE proveniente da Monaco e diretto a Berlino non fermò nella stazione di Wolfsburg, cosa successa già altre due volte precedentemente.

Tutto questo perché, anche in Germania come in Italia, vige il regolamento di cui ha parlato Alex.
Questo perché, con la divisionalizzazione fra rete e imprese di trasporto, le fermate da farsi sono a cura dell'impresa, mentre RFI cura solo gli aspetti relativi alla circolazione. In poche parole, RFI da il consenso ai treni di circolare, sta poi all'impresa sapere dove deve fermare per il servizio viaggiatori, essendo questo un suo compito.
Fabrizio
Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4663
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 11:14
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 »

Mal comune mezzo gaudio, come si suol dire..... :cool: :cool: :cool:
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto
Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14808
Iscritto il: sabato 10 novembre 2012, 15:42
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da MrMassy86 »

Quello detto da Alex e Fabrizio e' giustissimo e chiaro, pero rimane un errore molto grossolano in quanto il macchinista non e' che non ha fermato in una stazione diciamo secondaria, ma Lucca che nell'itinerario e' una delle fermate principali [:0]

Per sdrammattizzare vista l'ora non si era ancora svegliato bene :twisted:

L'importante comunque e' che tutto sia finito senza conseguenze :razz:

ciao Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca
Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10426
Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 21:17
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio »

Certo, si tratta di un errore, per cui tra l'altro sono previste sanzioni disciplinari per il macchinista. Tuttavia questo tipo di inconvenienti non porta pericoli di alcun genere per la circolazione o per le persone, essendo che non c'è violazione di nessuna procedura in cui la sicurezza entra in gioco.
Qualche pericolo potrebbe derivare dal fatto che, i passeggeri in attesa del treno aspettandosi una fermata, potrebbero essere colti di sorpresa dal passaggio del treno in velocità. Tuttavia occorre ricordare che in ogni caso il treno va atteso oltre la linea gialla, fino al completo arresto. Il rispetto di questa procedura garantisce in tutti i casi (anche in caso di transito in velocità) la sicurezza delle persone. Da bordo, ovviamente, nessun problema, in quanto le porte sono sempre bloccate fino al completo arresto.

Diverso è per il disagio subito dai passeggeri, questo si che c'è.

In effetti non fermarsi in una stazione come quella è alquanto insolito, tra l'altro con un treno Regionale. Più facile fosse stato un treno a lunga percorrenza. Chissà se è successo anche il caso opposto, ovvero la fermata in qualche stazione non prevista.

Ricordo di un caso simile, lungo la direttrice adriatica, dove un treno intercity saltò una fermata (non ricordo quale) ma il macchinista si rese conto e fece una brusca frenata, lasciando solo più l'ultima vettura sul marciapiede. Da li furono fatti scendere/salire i passeggeri che necessitavano.
Fabrizio
Avatar utente
Egidio
Messaggi: 12500
Iscritto il: giovedì 17 maggio 2012, 13:26
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio »

Mah !! Misterioso e davvero curioso............ :?
Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano
Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14808
Iscritto il: sabato 10 novembre 2012, 15:42
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da MrMassy86 »

:cool: Sarà il momento negativo, leggete qua :?

http://corrierefiorentino.corriere.it/f ... 2767.shtml

Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca
Avatar utente
Roberto Fainelli
Messaggi: 386
Iscritto il: venerdì 19 luglio 2013, 14:45
Nome: Roberto
Regione: Umbria
Città: Orvieto
Stato: Non connesso

Messaggio da Roberto Fainelli »

L.'episodio di Lucca é in effetti anomalo essendo comunque una stazione importante. Più sovente accade con le fermate (località sprovviste di scambi) dove possono mancare i riferimenti per arrestarsi. Comunque il problema esiste anche perché sono episodi che sono sempre più frequenti e illogici per certi versi; nell'ambito di trenitalia lo stanno analizzando anche con l'utilizzo di un team di psicologi.Comunque non sbaglia chi non fa niente.
Roberto - Non bisogna confondere la gentilezza con la debolezza.
Avatar utente
Roberto Fainelli
Messaggi: 386
Iscritto il: venerdì 19 luglio 2013, 14:45
Nome: Roberto
Regione: Umbria
Città: Orvieto
Stato: Non connesso

Messaggio da Roberto Fainelli »

L.'episodio di Lucca é in effetti anomalo essendo comunque una stazione importante. Più sovente accade con le fermate (località sprovviste di scambi) dove possono mancare i riferimenti per arrestarsi. Comunque il problema esiste anche perché sono episodi che sono sempre più frequenti e illogici per certi versi; nell'ambito di trenitalia lo stanno analizzando anche con l'utilizzo di un team di psicologi.Comunque non sbaglia chi non fa niente.
Roberto - Non bisogna confondere la gentilezza con la debolezza.
Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10426
Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 21:17
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio »

Roberto Fainelli ha scritto:

.....Comunque non sbaglia chi non fa niente.


Sono perfettamente d'accordo Roberto, pur comprendendo i disagi, troppo spesso credo che le situazioni vengano ingigantite dai media. Occorre sempre ricordare che chi lavora non lo fa per piacere o gioco, tantomeno quando commette un errore. Quindi, allorché l'errore non porta pericolo, direi che non sarebbe il caso di enfatizzare così tanto le cose e magari sarebbe il caso avere molto più rispetto per il lavoro degli altri. Questo vale in tutti i campi, secondo me.
Fabrizio
Avatar utente
Roberto Fainelli
Messaggi: 386
Iscritto il: venerdì 19 luglio 2013, 14:45
Nome: Roberto
Regione: Umbria
Città: Orvieto
Stato: Non connesso

Messaggio da Roberto Fainelli »

Caisco comunque la clientela. Quello che noto e che più mi dà fastidio é la maleducazione.
Roberto - Non bisogna confondere la gentilezza con la debolezza.
Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14808
Iscritto il: sabato 10 novembre 2012, 15:42
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da MrMassy86 »

Spero di non aver offeso nessuno e in tal caso mi scuso [:I] il mio intento era solo di quello di riportare una notizia, a mio avviso non abituale e basta, tra l'altro sono pienamente daccordo con il pensiero espresso da Roberto e condiviso da Fabrizio :smile: ciao Massimiliano :razz:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca
Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10426
Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 21:17
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio »

Figurati Massimiliano, ovviamente non era a te che ci si riferiva. Nel mio caso intendevo dire i media che divulgano le notizie, che ne fanno sempre una catastrofe quando in realtà si tratta di normali inconvenienti della vita di tutti i giorni. Loro, uniti alle tante persone che al giorno d'oggi si accaniscono subito contro un disagio o un disservizio, senza ricordare che magari loro stessi non fanno appieno il loro dovere. Ovviamente non mi riferivo a te, che hai fatto bene a riportare una notizia interessante di cui sei venuto a conoscenza. Infatti l'abbiamo anche spostata nella sezione apposita, proprio perché interessante e in off topic (dove l'avevi messa in origine) sarebbe stata poco in luce.

Ciao

Fabrizio
Fabrizio
Avatar utente
Roberto Fainelli
Messaggi: 386
Iscritto il: venerdì 19 luglio 2013, 14:45
Nome: Roberto
Regione: Umbria
Città: Orvieto
Stato: Non connesso

Messaggio da Roberto Fainelli »

Non mi riferivo a Te, Massimiliano.
Roberto - Non bisogna confondere la gentilezza con la debolezza.
Avatar utente
Roberto Fainelli
Messaggi: 386
Iscritto il: venerdì 19 luglio 2013, 14:45
Nome: Roberto
Regione: Umbria
Città: Orvieto
Stato: Non connesso

Messaggio da Roberto Fainelli »

Non mi riferivo a Te, Massimiliano.
Roberto - Non bisogna confondere la gentilezza con la debolezza.
Avatar utente
Roberto Fainelli
Messaggi: 386
Iscritto il: venerdì 19 luglio 2013, 14:45
Nome: Roberto
Regione: Umbria
Città: Orvieto
Stato: Non connesso

Messaggio da Roberto Fainelli »

Non mi riferivo a Te, Massimiliano.
Roberto - Non bisogna confondere la gentilezza con la debolezza.

Torna a “MATERIALE ROTABILE E CIRCOLAZIONE FERROVIARIA”