Primissimo plastico da principiante.

Discussioni relative alla scala N 1:160

Moderatori: cararci, v200, sal727

Rispondi
Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » mar apr 16, 2019 2:57 pm

adobel55 ha scritto:
mar apr 16, 2019 11:11 am
La vedo dura.
Entrambe vanno bene, dipende quante volte devi montare e smontare il plastico.
La soluzione a parete è più semplice per i vari allineamenti e contatti.
Ciao
Farlo con chiusura a parete sarebbe più facile. Sarebbe da rinforzare la struttura in modo che non fletta. Poi ai lati due perni per la rotazione.



Dal minuto 07:45 si può vedere come applicare questo sistema al mio plastico.
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9012
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » mar apr 16, 2019 6:47 pm

Carrucole sul soffitto? Un altro sistema per spostare il plastico da zone sensibili al passaggio, occorre però progettare un buon sistema di sospensione, alla fine il cassettone da parete oppure un modulare da smontare e rimontare utilizzando poi cavalletti per le sessioni di circolazione sono le opzioni percorribili al classico plastico
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » mar apr 16, 2019 8:00 pm

A soffitto no perchè ,purtroppo,è alto solo 2 metri...vero che si trova in una zona magari poco utilizzata ma abbasserebbe troppo il soffitto.

Una soluzione ci sarebbe ma anche complicata...adiacente alla taverna ho altre due stanze uguali come metratura..però soffrono di umidità in quanto non c'è nemmeno una finestra...solo due fori da 100 mm nel muro per aerazione [103]

In queste due stanze si trovano la cnc e il "laboratorio"p per i miei lavori...

Li potrei avere una stanza tutta per me,senza dover smontare nulla,ma l'umidità è un serio problema.

La foto che vi allego è stata scattata prima dell'acquisto della casa...poi ho fatto fare un pavimento in cemento..ma potete vedere che mancano le finestre..
ea1408715930.jpg
e questa era la taverna quando abbiamo firmato i documenti...in pratica le altre due stanze sono così....
ea1408715622.jpg
questa è una piantina del costruttore (fallito ovviamente)...
ea1408717751.jpg
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9012
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » mar apr 16, 2019 8:20 pm

Per l'umidità ci sono sia i deumidificatori che i sali, basta anche le ventole dinamiche, mentre per il telaio una buona mano di impregnante ne evita l'imbarcamento. Una fonte di calore durante i periodi invernali aumenta l'abbattimento del umidità.
Per l'impianto elettrico basta evitare fili scoperti è fare ottime connessioni , sulle saldature elettriche esposte passare una mano di vernice a smalto.
Non è che non si possa fare ma la preparazione del plastico diventa molto più impegnativa per la cura dei vari dettagli, inoltre occorre rialzare il plastico in modo che gambe o appoggi in legno non tocchino pavimento e muri, altro aiuto è predisporre una intelaiatura per coprire il plastico per poi posizionare un deumidificatore o i cestelli con gli appositi sali in modo da deumidificare solo il plastico nel area protetta
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » mar apr 16, 2019 9:20 pm

I lavori per risanare il tutto sarebbero da eseguire dall'esterno ma si parla di circa 7-8000 euro!!!
Durante la costruzione della casa la guaina a contatto con le pareti esterne è stata rovinata o messa male e ci sono infiltrazioni d'acqua.
Purtroppo il costruttore, essendo fallito, non potrà più assolvere ai suoi doveri(abbiamo già contattato dei legali).
Per ovviare al problema stavo valutando, come hai detto anche tu, ad un deumidificatore e ad una ventola per l'estrazione dell'aria.

Le due ulteriori stanze hanno le medesime dimensioni della taverna, cioè 7x3x2.quindi ho un totale di circa 80 metri cubi di volume.

Pensavo ad un deumidificatore da almeno 120 metri cubi ed una ventola da almeno 800-900 metri cubi/ora.

Per assurdo ora ho 13-14 gradi circa e il 55% di umidità.. In estate arrivo a 20 gradi ma sono tra l'80 e l'85% massimo di umidità.
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » mar apr 16, 2019 9:25 pm

Tempo permettendo proverò a ragionare sulla fattibilità del trasferimento del plastico nella stanza adiacente.

Volendo potrei usare il banco dove appoggia la cnc che è lungo 2 metri e largo 50 cm. Appoggiando il plastico sopra sarei lontano da eventuali contatti con acqua.
Le ulteriori gambe le potrei fare utilizzando i profilati in alluminio che mi eviterebbero la trasmissione dell'umidità al plastico.

Una eventuale intelaiatura per coprire il plastico sarebbe fattibile e potrei, come hai suggerito, mettere i cestelli con i sali.
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9012
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » mer apr 17, 2019 6:30 pm

Azzz che sfiga, m hai una parete che rimane a contatto con il terreno senza lo spazio per ventilare?
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » mer apr 17, 2019 7:21 pm

Su 4 pareti, 2 sono a contatto con altre cantine e 2 sono controterra.
Di queste 2 una è senza finestre o buchi per aerazione(e non entra niente, l'altra è sempre controterra... Ha 2 vetro-cemento e 2 fori per aerazione e da li qualcosa entra quando piove tantissimo.

Per fortuna queste pareti sono all'opposto di dove potrei posizionare il plastico.

Oggi ho visto un paio di deumidificatori e sto valutando quale prendere.. Ne avrei visto uno che fa 30 litri al giorno per 320 euro... Potrebbe essere un buon aiuto per risolvere il problema.
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
Charlie63
Messaggi: 262
Iscritto il: dom apr 08, 2012 1:06 pm
Nome: Carlo
Regione: Piemonte
Città: Torino
Età: 56
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da Charlie63 » mer apr 17, 2019 7:25 pm

Se hai lo spazio per un'unita' esterna e non ti e' difficile far passare i tubi, ti converrebbe un condizionatore al posto dei deumidificatori... si trovano circa allo stesso prezzo, e potresti sia togliere l'umidita' che raffrescare/riscaldare
Carlo

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » mer apr 17, 2019 7:26 pm

PicsArt_04-17-07.24.48.png
Nella zona cerchiata in rosso è dove mi entra acqua...

Negli altri due cerchi la possibile zona dove poter fare il plastico
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » mer apr 17, 2019 7:29 pm

Charlie63 ha scritto:
mer apr 17, 2019 7:25 pm
Se hai lo spazio per un'unita' esterna e non ti e' difficile far passare i tubi, ti converrebbe un condizionatore al posto dei deumidificatori... si trovano circa allo stesso prezzo, e potresti sia togliere l'umidita' che raffrescare/riscaldare
Purtroppo no.. O meglio.. Sulla parete dove potrei installarlo ho il posto auto e a livello condominiale non mi è concesso di montare unità esterne a vista.

Infatti le unità esterne dei climatizzatori della casa sono montati sulla terrazza dove non si vedono.

Ci sarebbe spazio per un ulteriore unità esterna ma dovrei farmi più di 9-10 metri di tubo per arrivare in cantina
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
Charlie63
Messaggi: 262
Iscritto il: dom apr 08, 2012 1:06 pm
Nome: Carlo
Regione: Piemonte
Città: Torino
Età: 56
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da Charlie63 » mer apr 17, 2019 7:50 pm

Io ho un deumidificatore in cantina ma, paragonato all'efficienza e alla silenziosita' di un condizionatore, non avrei dubbi.
Tieni poi presente che i deumidificatori hanno un serbatoio di raccolta relativamente piccolo (il mio e' da 20 litri giorno, ma ha un serbatoio da solo 2,5 litri...) e d'estate si riempie in circa 3 ore, quindi mi tocca svuotarlo in una tanica da 25L e portarmela su 3 piani per vuotarla ogni 2 giorni [105].
Purtroppo io non ho la possibilita' di installare un altra unita' esterna ma, (se non avessi gia' il deumidificatore) andrei su un condizionatore portatile
Carlo

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » mer apr 17, 2019 8:07 pm

Potrei anche valutare un condizionatore portatile con funzione deumidificatore ma vorrei che fosse in classe a++ almeno altrimenti i costi in bolletta potrebbero salire di molto.

Un buon deumidificatore consuma in media dai 0, 3 kw/h in su mentre un deumidificatore con climatizzatore si parla di circa 0,9-1 kw/h.

Calcolando di lasciarlo acceso per almeno 10-12 ore al giorno i consumi sono ben diversi.

Devo valutate bene cosa fare
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
Charlie63
Messaggi: 262
Iscritto il: dom apr 08, 2012 1:06 pm
Nome: Carlo
Regione: Piemonte
Città: Torino
Età: 56
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da Charlie63 » mer apr 17, 2019 8:27 pm

il consumo dipende molto da quanta umidita' hai ma anche dalle temperature nella cantina.
Non so nella tua, ma nella mia in estate (umidita' a parte) e' fresca e si sta' benissimo, mentre in inverno e completamente asciutta ma abbastanza fredda da non starci senza maglioni pesanti o con una stufetta...
Carlo

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » mer apr 17, 2019 8:34 pm

In inverno ho circa 13-14 gradi e un tasso di umidità che non va oltre il 50-52% mentre in estate arrivo a 18-20 gradi ma l'umidità arriva anche al 90%.

Credo che con un deumidificatore potente (ora ne ho uno veramente piccolo) potrei avere un tasso del 50-60% a 20 gradi.

Per lo scarico della condensa avrei un pozzetto in taverna dove far scaricare in continuo il deumidificatore senza usare taniche.
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
Excalibur
Socio GAS TT
Messaggi: 4464
Iscritto il: mer giu 28, 2017 7:56 pm
Nome: Alceo
Regione: Abruzzo
Città: Silvi Marina
Età: 71
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da Excalibur » mer apr 17, 2019 9:25 pm

Alla fine Claudio, ti verrà a costare di più tutto l'impianto per proteggere il plastico, che il plastico stesso. [105]
Alceo - La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre. (Albert Einstein)

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » mer apr 17, 2019 9:52 pm

Excalibur ha scritto:
mer apr 17, 2019 9:25 pm
Alla fine Claudio, ti verrà a costare di più tutto l'impianto per proteggere il plastico, che il plastico stesso. [105]
Lo so Alceo, ma che ci devo fare...

Altro spazio non ho... Oppure dovrei ridurre nuovamente le dimensioni del plastico e riporlo sotto al letto di mio figlio.
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
Excalibur
Socio GAS TT
Messaggi: 4464
Iscritto il: mer giu 28, 2017 7:56 pm
Nome: Alceo
Regione: Abruzzo
Città: Silvi Marina
Età: 71
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da Excalibur » gio apr 18, 2019 10:16 am

ClaBos ha scritto:
mer apr 17, 2019 9:52 pm
Altro spazio non ho... Oppure dovrei ridurre nuovamente le dimensioni del plastico e riporlo sotto al letto di mio figlio.
Questa soluzione te la sconsiglio per esperienza Claudio, tutto quello che va a finire sotto un letto, lì rimane per anni.
Se ogni volta che vorresti vedere il plastico in funzione, devi tirarlo fuori da sotto il letto e poi riporlo di nuovo, ti passa la voglia, inoltre il plastico, se non protetto, si ricoprirebbe di polvere e lanuggine, hai mai visto la roba che viene fuori da là sotto ?
Alceo - La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre. (Albert Einstein)

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » gio apr 18, 2019 6:04 pm

Excalibur ha scritto:
gio apr 18, 2019 10:16 am
ClaBos ha scritto:
mer apr 17, 2019 9:52 pm
Altro spazio non ho... Oppure dovrei ridurre nuovamente le dimensioni del plastico e riporlo sotto al letto di mio figlio.
Questa soluzione te la sconsiglio per esperienza Claudio, tutto quello che va a finire sotto un letto, lì rimane per anni.
Se ogni volta che vorresti vedere il plastico in funzione, devi tirarlo fuori da sotto il letto e poi riporlo di nuovo, ti passa la voglia, inoltre il plastico, se non protetto, si ricoprirebbe di polvere e lanuggine, hai mai visto la roba che viene fuori da là sotto ?
E allora tocca utilizzare le altre stanze...che ovviamente..sono tutte e due da sistemare...ani e anni e anni di cose ammucchiate!!!!

Bene..domani inizio a pulire tutto per bene e poi trasferirò il plastico nella nuova "sede"....
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
Excalibur
Socio GAS TT
Messaggi: 4464
Iscritto il: mer giu 28, 2017 7:56 pm
Nome: Alceo
Regione: Abruzzo
Città: Silvi Marina
Età: 71
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da Excalibur » gio apr 18, 2019 6:15 pm

Claudio, vale la pena sgobbare un pò per dare una sistemazione adeguata al plastico, sarebbe un peccato lavorarci tanto dietro per vederlo poi deperire malamente per l'umidità od altro.
Alceo - La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre. (Albert Einstein)

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » gio apr 18, 2019 6:17 pm

Concordo con te...mi rimbocco le maniche e parto a pulire..intanto ho adocchiato un deumidificatore per la taverna...
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » lun mag 06, 2019 12:29 am

Buona sera.
I lavori di pulizia in taverna procedendo.

Nel frattempo sono riuscito a trovare una soluzione per il plastico con la moglie e per ora rimane nella posizione in cui lo avevo progettato.

Ieri ho iniziato e quasi terminato il posizionamento delle plance per i binari.. Mi manca solo la parte sinistra.

Mercoledì vorrei fare alcuni acquisti...vorrei sapere, che tipo di ballast acquistare?
L'epoca è a cavallo tra la III e la IV

Inoltre volevo prendere anche alcune matasse di filo per fare i collegamenti elettrici tra binari e Z21 ma non so quali prendere... Ho visto che ci sono cavi da 0,14 e da 0,05 ma non so quali siano i più indicati.
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9012
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » lun mag 06, 2019 5:35 pm

Per il ballast il classico grigio è quello indicato come in realtà si trovava sulle linee Svizzere delle due epoche, come marca il classico Noch in N.
Per il cavo di alimentazione almeno da 1 mm di diametro sia per condotta principale di alimentazione del tracciato che per corrente luci
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » lun mag 06, 2019 5:42 pm

Grazie Roberto. Il tutto sarà ambientato in Germania... Cambia qualcosa dalla Svizzera come colore?

Hai per caso il link o il codice del ballast Noch?
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9012
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » lun mag 06, 2019 6:03 pm

Parli del ballast corretto?
Ovviamente si in base alle epoche è alle concessionarie, si va da un marrone rossiccio in epoca II/III al grigio scuro III inizio IV , grigio chiaro per finire oggi con un quasi bianco.
Per non parlare della pezzatura che ha la ghiaia come per le ferrovie prussiane che in linea era più grezza è sotto ai deviatoi invece di dimensioni più regolari
art 09161
https://www.noch.de/de/produkt-kategori ... -steine.ht
Puoi acquistarla dal sito on line della Noch oppure il prodotto simile della busch su dm toys https://www.en.dm-toys.de/produktdetail ... _7070.html ottimo negozio on line dedicato alla scala N
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Rispondi

Torna a “SCALA N”