Autocostruzione saldatrice con effetto luminoso

Il sistema tradizionale di gestione locomotive e plastico.

Moderatore: roy67

Avatar utente
Edo Mazzo
Socio GAS TT
Messaggi: 1680
Iscritto il: mar lug 16, 2013 9:34 pm
Nome: Edoardo
Regione: Veneto
Città: Treviso
Età: 18
Stato: Non connesso

Messaggio da Edo Mazzo » mer ott 09, 2013 9:13 pm

Un idea Mitica....un effetto meraviglioso........complimenti!!!!! :grin: :grin: :grin: :grin:
Edoardo Mazzonetto - Il mio profilo Facebook https://www.facebook.com/edoardo.mazzonetto

Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7252
Iscritto il: dom gen 29, 2012 2:40 pm
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da liftman » mer ott 09, 2013 11:26 pm

Giuseppe dovresti gentilmente "presentarti" nella sezione apposita.
Ciao! Rolando

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6355
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da roy67 » gio ott 10, 2013 1:31 am

giuseppe77 ha scritto:

Ciao a tutti forumisti, mi chiamo Giuseppe, sono di Messina, ho 36 anni e nutro anch' io una grande passione per il modellismo ferroviario, fin da piccolo.
Ho realizzato anch' io con tanto entusiasmo la saldatrice con effetto luminoso, del mitico roy67, che mi ha aiutato a realizzare altri prodigi.
Spettacolo: luce rossa fissa, blu lampeggiante e bianca effetto lampo fino a svanire. Dovrebbe funzionare così secondo questo schema elettrico.
Soltanto che mi basterebbe far funzionare solo la lampadina blu ( ricavata da un led smd bianco colorato a tratti blu, che fa un bell' effetto realistico.
Pertanto, al lampeggio regolabile, tramite trimmer, vorrei impostare un tempo di pausa intermedio di circa 5 secondi.
Cosa dovrei aggiungere allo schema elettrico, un integrato NE 555?
Potrei, avere gentilmente uno schizzetto, anche in allegato alla mia email- 1977gb@libero.it - dello schema elettrico, anche a penna, da integrare al circuito preesistente, soltanto per il funzionamento del led blu lampeggiante?
Nel frattempo approfitto per salutare Roy67.
Grazie infinitamente.
Giuseppe :smile:


Ciao Giuseppe. Se guardi all'inizio della discussione ci sono tutti gli schemi.

Per creare una pausa automatica ti conviene utilizzare un'altro NE 555 per pilotare il piedino "reset" (piedino 4) del NE 555 che già è inserito nel circuito
Oppure utilizzare un NE 556, nel quale, da "IC1a" piloti "IC1b".

Oppure creare una sequenza tramite un CD4017, sempre pilotato da un NE 555....

Non è semplice spiegarlo senza schemi. Intanto leggiti questa discussione, troverai tanti circuiti interessanti, come appunto il pilotaggio di un NE 556

topic.asp?TOPIC_ID=8670

P.S. Il passaggio a livello a porte logiche funziona ancora? :wink:
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
giuseppe77
Messaggi: 7
Iscritto il: mer ott 09, 2013 8:31 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Sicilia
Città: Messina
Età: 42
Stato: Non connesso

Messaggio da giuseppe77 » gio ott 10, 2013 6:42 am

Grazie 1000 per gli schemini, mi cimento a studiarli e vediamo un pò, molto interessanti.
Il passaggio a livello ancora è in rodaggio...funziona eccome!
Giuseppe

Avatar utente
giuseppe77
Messaggi: 7
Iscritto il: mer ott 09, 2013 8:31 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Sicilia
Città: Messina
Età: 42
Stato: Non connesso

Messaggio da giuseppe77 » ven ott 11, 2013 6:54 pm

Eccomi, ho provato a realizzare il progetto di cui al sito topic.a...OPIC_ID=8670 (esempio 4 parte seconda). Tutto ok, funziona.
Ma quello che mi interessava sapere è se si possono effettuare 4-5 lampeggi, un tempo di pausa di 3-5 secondi e così via, con lo stesso schema elettrico. Cioè cosa occorre modificare e/o inserire al suddetto schema?
Grazie. :smile:
Giuseppe

Avatar utente
schunt
Messaggi: 533
Iscritto il: gio apr 03, 2014 8:19 am
Nome: Enzo
Regione: Toscana
Città: cascina
Età: 73
Stato: Non connesso

Messaggio da schunt » gio mag 15, 2014 12:10 pm

Roberto - quando hai voglia ed hai tempo di farmi un diagramma delle fasi di accenzione dei led, appena ho occasione di andare a casa, preparo il programma scritto del picaxe, poiche' la potenza di uscita del componente e' tale da pilotare direttamente i led
Enzo

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6355
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da roy67 » gio mag 15, 2014 2:45 pm

Il tempo è regolabile tramite trimmer. Io l'ho tarato a circa 200 ms di Duty cycle (circa 0,1 secondi acceso e 0,1 secondi spento).
Il problema sarà lo spegnimento progressivo del led bianco, che deve sfumarsi nel ritmo blu.

Per rispondere a Giuseppe, al quale ho già mandato a suo tempo gli schemi in MP (ma voi non lo potete sapere), pubblico anche qui lo schema di funzionamento con pause.

Lo schema è in questa discussione: topic.asp?TOPIC_ID=9897&whichpage=2
roy67 ha scritto:

Immagine:
Immagine
259,46 KB


Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
MCALLERY
Messaggi: 5
Iscritto il: sab mar 01, 2014 9:42 am
Nome: Massimo
Regione: Lazio
Città: ROMA
Età: 68
Stato: Non connesso

Messaggio da MCALLERY » sab ago 02, 2014 11:02 am

Ciao ROY67, una curiosità: nello schema elettrico della prima pagina le resistenze R1 e R2 appaiono in parallelo. Se così è allora non sarebbe possibile montarne una da 460 Ohm che è il valore risultante? A meno che io non abbia capito... nel qual caso chiedo venia!
Grazie
Massimo
Massimo

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6355
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da roy67 » sab ago 02, 2014 6:48 pm

Nel primo schema c'è un errore. Serve solo una resistenza, quella da 470 Ohm. Purtroppo, quando pubblicai lo schema mi scordai di eliminarne una...[:I]

Questo schema naque per fare altro, lo utilizzai come base per creare l'effetto saldatrice. Ho eliminato tutto tranne la resistenza da 1Kohm. Infatti, negli schemi seguenti è stata rimossa. :wink:
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21282
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » dom ott 15, 2017 11:52 am

Pubblicata ora anche tra le fotoguide:
http://www.scalatt.it/bottega%20plastici_saldatrice.htm
Grazie Roberto!!
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6355
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da roy67 » dom ott 15, 2017 8:47 pm

Grazie Andrea. Quale onore... :wink:
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21282
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » mar ott 17, 2017 2:30 pm

Pubblico mail ricevuta da Attilio Mari, in merito alla guida in oggetto.

<font color="black">Ciao Andrea,
Ho visto il link indicato. Fai i miei complimenti a Roberto Alinovi per l'effetto arco della saldatrice elettrica.
Mi piace la fantasia con cui si inventano nuove soluzioni.
Attilio Mari
</font id="black">
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11614
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » mar ott 17, 2017 6:19 pm

Davvero geniale........ :wink: Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
mauro della bella
Messaggi: 11
Iscritto il: lun ott 02, 2017 3:20 pm
Nome: mauro
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 59
Stato: Non connesso

Messaggio da mauro della bella » mar ott 17, 2017 6:21 pm

molto efficace, bellissimo lavoro, complimenti.
Mauro

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6355
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da roy67 » mar ott 17, 2017 9:03 pm

Ricevere i complimenti da Attilio è un onore non piccolo... Considerato che io m'inginocchio di fronte i suoi lavori.
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4352
Iscritto il: ven ott 28, 2011 12:59 am
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Edgardo_Rosatti » mar ott 17, 2017 10:56 pm

Ho realizzato questo schema che ho posizionato nell'officina del piccolo deposito locomotive del modulo "L'ultimo casello" e funziona benissimo.
E' una buona idea anche come intrattenimento per il pubblico; basta posizionare il pulsante di accesnsione del circuito sul lato osservatore del modulo, con una scritta "Premi qui!"

Bella Roy!

ED

Avatar utente
Fulvio Zanda
Messaggi: 1341
Iscritto il: mar mag 15, 2012 1:55 pm
Nome: Fulvio
Regione: Lombardia
Città: Morengo
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Re:

Messaggio da Fulvio Zanda » mer gen 23, 2019 9:52 am

roy67 ha scritto:
lun mar 18, 2013 9:31 pm
Giannantonio ha scritto:

Non voglio far finta di niente per non farmi vedere ignorante e allora pongo una domanda : qualcuno mi potrebbe spiegare in modo molto elementare come funziona questo pulsante " NO - NC " ???
Grazie e scusate,


E' molto semplice.
Il pulsante è un contatto elettrico che, al momento della pressione, attiva o disattiva tale contatto. Quando viene rilasciato ritorna allo stato originale.
(A differenza dell'interruttore che invece maniene lo stato e per disattivarlo bisogna premerlo di nuovo)
Il pulsante ha uno stato detto "Normalmente Aperto o Chiuso". Tecnicamente si usano gli acronimi NO per Normaly Open (Normalmente Aperto) o NC per Normaly Close (Normalmente chiuso).

Quindi, Un pulsante NO è in stato di interruzione elettrica (perchè il contatto è aperto). Ma se premuto "chiude" il contatto entrando in conduzione.
Viceversa, un pulsante NC è normalmente in stato di conduzione elettrica. La interrompe se premuto.

Esistono pulsanti di vari tipi, anche con più contatti. NO-NO / NC-NC /NO-NC /NO-NC-NC/etc...

Ognuno di questi pulsanti esegue l'interruzione o la conduzione elettrica, in base al tipo di contatto elettrico interno, ad ogni pressione.

Per meglio capirci ho preparato uno schema:

Immagine:
Immagine
21,62 KB

Il pulsante NO è aperto. Quindi la corrente elettrica non può arrivare da "A" a "B"

Il pulsaante NC è chiuso, quindi la correntre elettrica arriva da "A" a "B"

Se tali pulsanti vengono premuti, si inverte lo stato di conduzione.
sai Roberto che tarello come sono non ho capito !!!....stiamo calmi.

dunque sto ricostruendo un simulacro di plastichetto e c'è il deposito locomotive in cotsruzione al quale vorrei aggiungere l'effetto saldatrice e quindi costruire il tuo circuito.

i mei tarellici dubbi :

all'inizio pensavo che parlassi di un interruttore No-Na ritenuto, ma poi guardando lo schema il contatto che in stato di quiete è NC sul led rosso passerebbe a NA e qui mi sono chiesto ma come fa a scaricare il condensatore ed accendere il led rosso se il circuito è aperto.
poi invece ho capito che parlavi di un pulsante non ritenuto, ma anche qui sono andato in crisi perché mi sono detto " devo zappettare continuamente sul pulsante per fare andare il circuito ???

non ho capito

ciao

Avatar utente
marioscd
Socio GAS TT
Messaggi: 4516
Iscritto il: lun lug 23, 2012 12:56 pm
Nome: Mario
Regione: Lombardia
Città: Valera Fratta
Età: 58
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Autocostruzione saldatrice con effetto luminoso

Messaggio da marioscd » mer gen 23, 2019 11:06 am

Zanda, non sono pulsanti a ritenuta, sono pulsanti momentanei. I pulsanti a ritenuta li puoi considerare al pari degli interruttori o dei deviatori, in pratica sono la stessa cosa ma non è di questi che Roy parla qua sopra.
Questi sono semplicissimi pulsanti momentanei (ovvero che cambiano il loro stato solo per il tempo in cui essi vengono premuti, tornando poi allo stato "normale" quando togli il ditino...
lo stato "normale" varia a seconda del tipo: NO (normal open) vuol dire che il pulsante è normalmente "aperto" e il circuito viene chiuso solo nel momento della pressione del pulsante. Esattamente il contrario avviene per i pulsanti NC (normal close).
ti è più chiaro così?

ciao
Mario Scuderi - C.M.P. Club Modellismo Pavese ...ciò che è piccolo a volte diventa grande...

Avatar utente
Fulvio Zanda
Messaggi: 1341
Iscritto il: mar mag 15, 2012 1:55 pm
Nome: Fulvio
Regione: Lombardia
Città: Morengo
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Autocostruzione saldatrice con effetto luminoso

Messaggio da Fulvio Zanda » mer gen 23, 2019 11:19 am

marioscd ha scritto:
mer gen 23, 2019 11:06 am
Zanda, non sono pulsanti a ritenuta, sono pulsanti momentanei. I pulsanti a ritenuta li puoi considerare al pari degli interruttori o dei deviatori, in pratica sono la stessa cosa ma non è di questi che Roy parla qua sopra.
Questi sono semplicissimi pulsanti momentanei (ovvero che cambiano il loro stato solo per il tempo in cui essi vengono premuti, tornando poi allo stato "normale" quando togli il ditino...
lo stato "normale" varia a seconda del tipo: NO (normal open) vuol dire che il pulsante è normalmente "aperto" e il circuito viene chiuso solo nel momento della pressione del pulsante. Esattamente il contrario avviene per i pulsanti NC (normal close).
ti è più chiaro così?

ciao
no...ce lo sapevo la differenza tra pulsanti a ritenuta e quelli momentanei, ma se si deve usare il momentaneo sul contatto NC che quando premo diventa NA come fa ad accendersi il led rosso che il circuito non è chiuso, e poi per avviare tutto il cucuzzaro devo continuare a premere


…...non capisco

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6355
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Autocostruzione saldatrice con effetto luminoso

Messaggio da roy67 » mer gen 23, 2019 9:07 pm

Fulvio, non capisci perché usi come esempio lo schema di un pulsate a singolo contatto, con il quale ho fatto l'esempio di NA - NC.

Il pulsante che bisogna installare è a doppio contatto NA-NC. Ovvero li possiede entrambi.

Guarda lo schema iniziale, a pagina 1. "P1" è tale pulsante..... :wink: :wink: :wink: :wink:
Schema elettrico saldatrice.jpg
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
Fulvio Zanda
Messaggi: 1341
Iscritto il: mar mag 15, 2012 1:55 pm
Nome: Fulvio
Regione: Lombardia
Città: Morengo
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Autocostruzione saldatrice con effetto luminoso

Messaggio da Fulvio Zanda » mer gen 23, 2019 9:29 pm

Grazie roy ma proprio questo schema stavo guardando, boh mi sa che sono andato continuo a non capire


Ciao

Avatar utente
marioscd
Socio GAS TT
Messaggi: 4516
Iscritto il: lun lug 23, 2012 12:56 pm
Nome: Mario
Regione: Lombardia
Città: Valera Fratta
Età: 58
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Autocostruzione saldatrice con effetto luminoso

Messaggio da marioscd » gio gen 24, 2019 10:19 am

Fulvio credo di avere intuito la tua perplessità. In effetti sono stato tratto in inganno anche io dal fatto che l'alimentazione del circuito venisse inserita o tolta premendo il pulsante ma credo di avere capito la filosofia di Roy nel progetto e cercherò di spiegarla (Roy mi corregga se sbaglio).
Il circuito lampeggia (Led DL1 - blu) solo per il tempo in cui viene tenuto premuto il tasto. Durante questo tempo si accende anche il Led DL2 -bianco che poi dissolve senza lampeggiare. Quando rilascio il tastino disalimento il tutto e i led 1 e 2 si spengono ma si accende, però, il led DL3 -rosso utilizzando la corrente di scarica del condensatore C3 e quindi simulando il bagliore rosso che va spegnendosi tipico della brasatura calda dopo l'azione di saldatura. Se si sostituiscono al pulsante i contatti di un relè, a sua volta comandato ciclicamente da un'altro circuito basato sul timer 555, allora si può ottenere una ciclicità della simulazione di saldatura in modo automatico senza utilizzare alcun pulsante.
spero che così sia più chiaro...

ciao
Mario Scuderi - C.M.P. Club Modellismo Pavese ...ciò che è piccolo a volte diventa grande...

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6355
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Autocostruzione saldatrice con effetto luminoso

Messaggio da roy67 » gio gen 24, 2019 10:31 am

Allora.... Seguimi, te lo spiego come fosse una carta geografica.

A sinistra c'è il pulsante "P1". Questo pulsante è a doppio contatto, uno NA (il primo a sx - normalmente aperto) e l'altro NC (il secondo più a destra - normalmente chiuso).
Quanto il pulsante viene premuto, il contatto NA si chiude e contemporaneamente il contatto NC si apre. Dall'ingresso "+" la corrente attraverserà il contatto NA (ora chiuso) fino al condensatore C3, caricandolo e proseguirà ad alimentare il circuito.
Quando rilasciamo il pulsante si riaprirà il contatto NA e si chiuderà contemporaneamente il contatto NC che andrà a scaricare il condensatore C3 verso il led rosso "DL3".

Per meglio farti comprendere ti ho fatto uno schema.
pulsante na-nc.JPG
pulsante na-nc.JPG (13.29 KiB) Visto 721 volte
Questo è un pulsante a doppio contatto, come quello dello schema.
Il contatto NA è in rosso ed il contatto NC in verde.
Quando il pulsante sarà premuto si invertirà lo stato, quindi avremo chiuso NA ed aperto NC.
Ma questo solo finché viene premuto. Al momento del rilascio, quando togliamo il ditino, una molla lo riporta allo stato iniziale.
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6355
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Autocostruzione saldatrice con effetto luminoso

Messaggio da roy67 » gio gen 24, 2019 10:35 am

Esatto Mario.

Ecco cosa ho fatto sul modulo Gastt.

viewtopic.php?f=88&t=9897&hilit=timer&start=25

Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Rispondi

Torna a “ANALOGICO”