illuminazione interna carrozze H0

Tutto ciò che è elettricità applicata al fermodellismo.

Moderatori: liftman, roy67

Rispondi
Avatar utente
titoit
Messaggi: 53
Iscritto il: dom nov 10, 2013 8:03 am
Nome: Paolo
Regione: Liguria
Città: Genova
Età: 46
Stato: Non connesso

illuminazione interna carrozze H0

Messaggio da titoit » mar mar 13, 2018 11:40 am

Buongiorno amici
Vi chiedo un aiuto per l’eterna questione dell’illuminazione interna delle carrozze in H0. Allora ho una UIC X Roco già dotata di lamelle e fili di contatto. Ho letto questo interessante e utilissimo thread sul forum vecchia versione
viewtopic.php?f=118&t=8656&p=228666
Tra i tanti che ho visto mi sembra il più semplice e chiaro per uno come me assolutamente digiuno di elettronica.
Però a questo punto vi pongo la seguente domanda: se invece delle microlampade usassi una striscia LED c’è differenza sulla procedura e i componenti da usare?
Come striscia LED meglio usare quelle già pronte (ALmrose, ESU ecc) oppure quelle in commercio dai negozi online o specializzati?
E invece le microlampade da quanto sono?
Scusate se ho riproposto di nuovo quest’argomento, ma mi piacerebbe capirci di più una volta per tutte…..grazie mille [98]
Paolo - Saluti ferroviari

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13819
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: illuminazione interna carrozze H0

Messaggio da MrMassy86 » mar mar 13, 2018 2:54 pm

Per le informazioni tecniche non sono in grado ma visto che parli di illuminazione carrozze non so se hai visto questo topic :wink:
viewtopic.php?f=117&t=15386&p=239797&hi ... am#p239797
queste strisce mi sembrano di facile applicazione, il prezzo non è niente male e l'effetto davvero bello :)
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9194
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: illuminazione interna carrozze H0

Messaggio da v200 » mar mar 13, 2018 6:05 pm

Prima di tutto la scelta deve essere fatta in base alla propria conoscenza elettrica dei vari componenti e se si sa saldare. In caso di totale digiuno convengono le strisce pronte anche se sono più care ma non danno problemi se non nel posizionamento dentro la carrozza per i cavetti e sui carrelli o assali per le lamelle presa corrente.
Nel caso la scelta cada sul fai da te va ricordato che le strip a metro vanno divise in sezioni da tre led compresa la propria resistenza SMD quindi le strisce vanno a multipli di tre quindi si possono fare da sei nove o dodici ma non ad esempio da cinque se non dissaldando la resistenza cablata è saldandone una opportuna per due led ( 3 led compresi di resistenza + 2 da saldare quella nuova ).
Le strisce forniscono un ampio campo di radiazione luminosa da quella fredda di colore azzurro la più comune che imita i neon fino alla calda colorazione giallognola che riprende le lampadine ad incandescenza, passando per varie gradazioni quindi la scelta di led a luce fredda o calda va presa in considerazione al epoca del rotabile.
Oltre alle strisce led per farle funzionare occorre un ponte diodi smd per avere la corretta polarità ai led , un led perchè funzioni deve essere cablato correttamente al polo positivo con il suo reforo positivo, questo servirà in analogico quando ruoteremo il selettore marcia avanti/indietro senza ponte avremo i led funzionanti in un solo senso di marcia, mentre in digitale trasforma la corrente alternata in corrente continua polarizzata.
oltre al ponte diodi occorre un condensatore per evitare lo sfarfallio per mancato contatto tra ruote e lamelle, avviene spesso sui deviatoi o connessioni.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9194
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: illuminazione interna carrozze H0

Messaggio da v200 » mar mar 13, 2018 6:12 pm

Le micro lampade a bulbo od ogiva le puoi trovare per correnti da 12 V o 16 V hanno bisogno dei rispettivi porta lampada a filetto o baionetta con relativo cablaggio, funzionano sia in CC che in CA. Difetti scaldano ed hanno minor durata dei led, quindi devono essere montate in spazi ampi e facilmente raggiungibili per la sostituzione.
Esistono le micro lampade a chicco di riso utilizzate per le scale minori o per particolari usi in HO con alimentazione da 6 a 12 V il che occorre mettere una resistenza per abbassare la tensione
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
titoit
Messaggi: 53
Iscritto il: dom nov 10, 2013 8:03 am
Nome: Paolo
Regione: Liguria
Città: Genova
Età: 46
Stato: Non connesso

Re: illuminazione interna carrozze H0

Messaggio da titoit » gio mar 15, 2018 10:01 am

Allora innanzitutto grazie per l’aiuto e le indicazioni che mi state dando. MrMassy, molto prezioso è il suggerimento delle strisce della SIRCAM che mi sembrano già dotate di tutto [98] . Approfondirò questa questione.
Ho anche guardato quelle della Almrose https://www.almrose.it/prodotto/7-10002/
Qui si dice che ci vuole una resistenza, ma ci vogliono anche gli altri componenti? E poi non è un po’ corta per una carrozza? Ce ne vogliono diverse in serie?
Se invece volessi operare con una striscia comune (non già pronta) , come suggerisci tu v200, ci vuole una striscia a multipli di tre e il ponte di diodi. E il condensatore anche? E la resistenza?
Passando invece ai collegamenti. I fili di contatto con le lamelle vanno saldati alla striscia nelle apposite piazzole? E il condensatore e/o Ponte di diodi hanno un altro filo di contatto che va saldato su altra piazzola della striscia?
Scusate, capisco che per voi sono cose banali, ma io mi ci sto perdendo :cry: …grazie ancora!!! :wink:
Paolo - Saluti ferroviari

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9194
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: illuminazione interna carrozze H0

Messaggio da v200 » gio mar 15, 2018 12:06 pm

Di nulla,
le strisce da tagliare hanno già la resistenza integrata nei moduli da tre led.
Se guardi le strisce hanno la linea tratteggiata per i tagli a fianco trovi le piazzole due cerchietti o rettangoli dove saldare i cavi di contatto, su queste piazzole saldi il ponte diodi su una testa e il condensatore su quella opposta da 470 micro farad se non ricordo male.
Una volta saldato il ponte diodi alle piazzole contrassegnate con + / - e i relativi refori del ponte diodi contraddistinti dal segno +/- dalla parte opposta trovi il segno della corrente alternata la ~ tilde sul ponte diodi a questi refori saldi i cavetti provenienti dalle lamelle prendi corrente uno per parte non importa il senso solo l'uscita sarà polarizzata correttamente. Per il condensatore procedi a saldare il proprio reforo positivo segnato da + o una lineetta sul fianco al polo positivo della striscia e quello opposto al negativo
la foto di un esempio
illuminazione.jpg
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
titoit
Messaggi: 53
Iscritto il: dom nov 10, 2013 8:03 am
Nome: Paolo
Regione: Liguria
Città: Genova
Età: 46
Stato: Non connesso

Re: illuminazione interna carrozze H0

Messaggio da titoit » sab mar 17, 2018 10:15 am

v200 finalmente ci ho capito un po' di più e ti ringrazio ancora
Adesso ti chiedo un paio di altre cose. Le strisce LED da usare e che mi hai indicato nell'esempio e nella foto sono quelle comuni che si trovano nei negozi di componentistica elettrica? Sono dunque strisce da tagliare? Hanno delle indicazioni particolari?
Invece il ponte di diodi da quanto deve essere? E ci devo mettere una resistenza da quanto?
Grazie infinite!!!!! [98] [98]
Paolo - Saluti ferroviari

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9194
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: illuminazione interna carrozze H0

Messaggio da v200 » sab mar 17, 2018 2:02 pm

Si le strisce led sono quelle che trovi nei negozi di elettronica da tagliare.
La colorazione della luce dei led va dai 3500 K° gradi Kelvin per il giallo/bianco caldo delle lampadine ai 7500 K° per quella azzurrognola tipo neon.
La resistenza , nel caso che sia già compresa nella striscia ( un rettangolino posto tra i led non occorre metterla ) non devi metterla, solitamente tutte le ultime strisce sono già cablate con la resistenza SMD, il ponte diodi va preso per la corrente erogata dal trafo ( ovvero gli Ampere ) se analogico o digitale ,
In analogico sono circa 16 V cc per 1,5 A. Digitale 22 V ca per 3,5 A un buon negozio ti da il corretto ponte diodi.
Non sono molto esperto nelle formule matematiche per il corretto utilizzo delle resistenze ma in rete trovi molti tutorial.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
titoit
Messaggi: 53
Iscritto il: dom nov 10, 2013 8:03 am
Nome: Paolo
Regione: Liguria
Città: Genova
Età: 46
Stato: Non connesso

Re: illuminazione interna carrozze H0

Messaggio da titoit » sab mar 17, 2018 4:58 pm

Ti ringrazio moltissimo per tutto. Prossimamente compro il materiale e tento la missione impossibile!!!! :wink: :wink:
Paolo - Saluti ferroviari

Avatar utente
cf69
Messaggi: 2002
Iscritto il: ven gen 20, 2012 1:37 pm
Nome: Fabio
Regione: Sicilia
Città: Palermo
Età: 50
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: illuminazione interna carrozze H0

Messaggio da cf69 » lun mar 19, 2018 7:47 am

v200 ha scritto:
sab mar 17, 2018 2:02 pm
Si le strisce led sono quelle che trovi nei negozi di elettronica da tagliare.
La colorazione della luce dei led va dai 3500 K° gradi Kelvin per il giallo/bianco caldo delle lampadine ai 7500 K° per quella azzurrognola tipo neon.
La resistenza , nel caso che sia già compresa nella striscia ( un rettangolino posto tra i led non occorre metterla ) non devi metterla, solitamente tutte le ultime strisce sono già cablate con la resistenza SMD, il ponte diodi va preso per la corrente erogata dal trafo ( ovvero gli Ampere ) se analogico o digitale ,
In analogico sono circa 16 V cc per 1,5 A. Digitale 22 V ca per 3,5 A un buon negozio ti da il corretto ponte diodi.
Non sono molto esperto nelle formule matematiche per il corretto utilizzo delle resistenze ma in rete trovi molti tutorial.
Roby, devo in parte correggerti:
- la resistenza si può/deve installare ugualmente, come in foto, per "dimmerare" la striscia di led che generalmente è troppo luminosa e genera un effetto sala operatoria all'interno della carrozza.
Per lo stesso motivo, il valore da scegliere sarà dettato più dal gusto personale che da calcoli elettrotecnici. Si possono eseguire delle prove con diverse resistenze partendo da un valore di 680 Ohm, per poi scegliere di incrementare tale valore se si vuole diminuire ulteriormente la luminosita, o viceversa diminuirlo se si vuole ottenere più luminosità.

- il ponte diodi NON si sceglie in base alla corrente del trasformatore, ma in funzione dell'assorbimento della striscia di led che alimenterà, per cui un ponte a diodi da 1Ampere sarà sovrabbondante rispetto all'assorbimento dei led. Ok invece per i valori di tensione da te suggeriti, diciamo che un ponte da 25V 1A sarà universalmente funzionante, per i due tipi di alimentazione.... occhio alle dimensioni e agli ingombri; lo spazio all'interno dei nostri modelli è sempre tiranno.

Un ultimo suggerimento, per diffondere la luce in maniera più uniforme e meno intensa sui sedili, si può optare per l'installazione della striscia led verso l'alto, in modo che illumini l'interno del tetto, su quest'ultimo un pò di nastro adesivo in alluminio farà da riflettore.
Tentar non nuoce..... in questi casi è una questione di preferenze personali sulla qualità/quantità di luce che vogliamo ottenere all'interno del modello, nella realtà la luce percepita all'esterno del treno, soprattutto su rotabili non modernissimi, è molto poca.
Preparati all'acquisto dei personaggi, è inevitabile, l'illuminazione interna crea una sensazione di "vuoto" da colmare, per la scala H0 consigliati quelli in scala 1/100 non molto dettagliati ed a basso costo, sono più facilmente installabili sui piccolissimi sedili interni.
Buon Lavoro!
Fabio Cuccia - La teoria è quando si sa tutto e niente funziona. La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché. Noi abbiamo messo insieme la teoria e la pratica: non c'è niente che funzioni... e nessuno sa il perché! (Albert Einstein)
La Mia “Sottostazione Elettrica F.S.” - La Mia "PACIFIC 6001 P.L.M." - Il Mio Canale Youtube

Avatar utente
cf69
Messaggi: 2002
Iscritto il: ven gen 20, 2012 1:37 pm
Nome: Fabio
Regione: Sicilia
Città: Palermo
Età: 50
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: illuminazione interna carrozze H0

Messaggio da cf69 » lun mar 19, 2018 7:48 am

v200 ha scritto:
sab mar 17, 2018 2:02 pm
Si le strisce led sono quelle che trovi nei negozi di elettronica da tagliare.
La colorazione della luce dei led va dai 3500 K° gradi Kelvin per il giallo/bianco caldo delle lampadine ai 7500 K° per quella azzurrognola tipo neon.
La resistenza , nel caso che sia già compresa nella striscia ( un rettangolino posto tra i led non occorre metterla ) non devi metterla, solitamente tutte le ultime strisce sono già cablate con la resistenza SMD, il ponte diodi va preso per la corrente erogata dal trafo ( ovvero gli Ampere ) se analogico o digitale ,
In analogico sono circa 16 V cc per 1,5 A. Digitale 22 V ca per 3,5 A un buon negozio ti da il corretto ponte diodi.
Non sono molto esperto nelle formule matematiche per il corretto utilizzo delle resistenze ma in rete trovi molti tutorial.
Roby, devo in parte correggerti:
- la resistenza si può/deve installare ugualmente, come in foto, per "dimmerare" la striscia di led che generalmente è troppo luminosa e genera un effetto sala operatoria all'interno della carrozza.
Per lo stesso motivo, il valore da scegliere sarà dettato più dal gusto personale che da calcoli elettrotecnici. Si possono eseguire delle prove con diverse resistenze partendo da un valore di 680 Ohm, per poi scegliere di incrementare tale valore se si vuole diminuire ulteriormente la luminosita, o viceversa diminuirlo se si vuole ottenere più luminosità.

- il ponte diodi NON si sceglie in base alla corrente del trasformatore, ma in funzione dell'assorbimento della striscia di led che alimenterà, per cui un ponte a diodi da 1Ampere sarà sovrabbondante rispetto all'assorbimento dei led. Ok invece per i valori di tensione da te suggeriti, diciamo che un ponte da 25V 1A sarà universalmente funzionante, per i due tipi di alimentazione.... occhio alle dimensioni e agli ingombri; lo spazio all'interno dei nostri modelli è sempre tiranno.

Un ultimo suggerimento, per diffondere la luce in maniera più uniforme e meno intensa sui sedili, si può optare per l'installazione della striscia led verso l'alto, in modo che illumini l'interno del tetto, su quest'ultimo un pò di nastro adesivo in alluminio farà da riflettore.
Tentar non nuoce..... in questi casi è una questione di preferenze personali sulla qualità/quantità di luce che vogliamo ottenere all'interno del modello, nella realtà la luce percepita all'esterno del treno, soprattutto su rotabili non modernissimi, è molto poca.
Preparati all'acquisto dei personaggi, è inevitabile, l'illuminazione interna crea una sensazione di "vuoto" da colmare, per la scala H0 consigliati quelli in scala 1/100 non molto dettagliati ed a basso costo, sono più facilmente installabili sui piccolissimi sedili interni.
Buon Lavoro!
Fabio Cuccia - La teoria è quando si sa tutto e niente funziona. La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché. Noi abbiamo messo insieme la teoria e la pratica: non c'è niente che funzioni... e nessuno sa il perché! (Albert Einstein)
La Mia “Sottostazione Elettrica F.S.” - La Mia "PACIFIC 6001 P.L.M." - Il Mio Canale Youtube

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9194
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: illuminazione interna carrozze H0

Messaggio da v200 » lun mar 19, 2018 11:41 am

Grazie del tuo parere tecnico, molto empiricamente avevo illuminato carrozze in n con info non proprio precise fornitemi allora sulle strisce led poi ho preso prodotti forniti da mago tren con i giusti elementi
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
titoit
Messaggi: 53
Iscritto il: dom nov 10, 2013 8:03 am
Nome: Paolo
Regione: Liguria
Città: Genova
Età: 46
Stato: Non connesso

Re: illuminazione interna carrozze H0

Messaggio da titoit » lun mar 19, 2018 12:38 pm

cf69 ha scritto:
lun mar 19, 2018 7:48 am
v200 ha scritto:
sab mar 17, 2018 2:02 pm
Si le strisce led sono quelle che trovi nei negozi di elettronica da tagliare.
La colorazione della luce dei led va dai 3500 K° gradi Kelvin per il giallo/bianco caldo delle lampadine ai 7500 K° per quella azzurrognola tipo neon.
La resistenza , nel caso che sia già compresa nella striscia ( un rettangolino posto tra i led non occorre metterla ) non devi metterla, solitamente tutte le ultime strisce sono già cablate con la resistenza SMD, il ponte diodi va preso per la corrente erogata dal trafo ( ovvero gli Ampere ) se analogico o digitale ,
In analogico sono circa 16 V cc per 1,5 A. Digitale 22 V ca per 3,5 A un buon negozio ti da il corretto ponte diodi.
Non sono molto esperto nelle formule matematiche per il corretto utilizzo delle resistenze ma in rete trovi molti tutorial.
Roby, devo in parte correggerti:
- la resistenza si può/deve installare ugualmente, come in foto, per "dimmerare" la striscia di led che generalmente è troppo luminosa e genera un effetto sala operatoria all'interno della carrozza.
Per lo stesso motivo, il valore da scegliere sarà dettato più dal gusto personale che da calcoli elettrotecnici. Si possono eseguire delle prove con diverse resistenze partendo da un valore di 680 Ohm, per poi scegliere di incrementare tale valore se si vuole diminuire ulteriormente la luminosita, o viceversa diminuirlo se si vuole ottenere più luminosità.

- il ponte diodi NON si sceglie in base alla corrente del trasformatore, ma in funzione dell'assorbimento della striscia di led che alimenterà, per cui un ponte a diodi da 1Ampere sarà sovrabbondante rispetto all'assorbimento dei led. Ok invece per i valori di tensione da te suggeriti, diciamo che un ponte da 25V 1A sarà universalmente funzionante, per i due tipi di alimentazione.... occhio alle dimensioni e agli ingombri; lo spazio all'interno dei nostri modelli è sempre tiranno.

Un ultimo suggerimento, per diffondere la luce in maniera più uniforme e meno intensa sui sedili, si può optare per l'installazione della striscia led verso l'alto, in modo che illumini l'interno del tetto, su quest'ultimo un pò di nastro adesivo in alluminio farà da riflettore.
Tentar non nuoce..... in questi casi è una questione di preferenze personali sulla qualità/quantità di luce che vogliamo ottenere all'interno del modello, nella realtà la luce percepita all'esterno del treno, soprattutto su rotabili non modernissimi, è molto poca.
Preparati all'acquisto dei personaggi, è inevitabile, l'illuminazione interna crea una sensazione di "vuoto" da colmare, per la scala H0 consigliati quelli in scala 1/100 non molto dettagliati ed a basso costo, sono più facilmente installabili sui piccolissimi sedili interni.
Buon Lavoro!
Grazie mille per questi ulteriori dettagli, Fabio. Cercherò di fare tesoro di tutti questi preziosissimi consigli!!!! [98] [98]
Paolo - Saluti ferroviari

Rispondi

Torna a “COLLEGAMENTI ELETTRICI”