Mia autocstruzione FNM 240

Locomotive - carrozze - carri - altri rotabili.

Moderatore: Fabrizio

Avatar utente
Pecetta
Messaggi: 1812
Iscritto il: gio gen 03, 2013 11:48 pm
Nome: Alberico
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Mia autocstruzione FNM 240

Messaggio da Pecetta »

@ Tutti,

Si lo so, da un pò di tempo sto scassando le scatole con mie autocostruzioni di cui ci metto un sacco di cavolate e poi non vado più avanti...
Beh, in realtà vado avanti (eccetto la FNM 250) è solo che al momento non ho notizie.

Musica?
No questa volta la metto dopo :razz:

Ma non c'è un perché particolare per cui non metto la musica se non per il fatto che adesso voglio mettere un allegato, eccolo:
Immagine:
Immagine
137,15 KB

Questa è la FNM 240 05 rimessa in funzione qualche anno fa e tuttora circolante. Bella vero?

Bene, musica:

Chi sono? I Rockets nell'attuale formazione ed il brano è stato pubblicato nel 2014. Lo avete mai sentito? NO???? e perchè????
Perché oggi le radio trasmettono solo se sono pagate per farlo altrimenti nisba!
Ma se una radio è libera, ma libera veramente cantava Finardi...
Oggi dove sono le radio libere? Ma nelle liste delle radio che hanno chiuso i battenti no?
NON ci sono più!

Ecco perché va di moda la musica anni ottanta... ok, quella era vera musica (quella di oggi poi... ok siamo daccordo :wink: ) ma perché va di moda quella degli anni ottanta e/o giù di lì?
Perche costa meno e perché nessuno ormai paga per trasmettere i propri brani!!!!!
Costa meno?? Ma le royalties direte voi...
Quali royalties quelle degli anni ottanta è già pagate negli anni 80?
Ma costa meno una cosa già pagata od una nuova da pagare?
E poi perché pagare quando oggi (come radio) PUOI farti pagare?

Ma uno dovrebbe pagare per far sentire la sua musica chiedete? Noooooooo!!!
Ma oggi è così, e quindi... o ascoltate la vera musica (anni 80, qualcosa dei 90 e precedenti) o vivete di tormentoni... PAGATONI oni oni oni.

Che schifo!

Ripartiamo:


Che cosa manca a questo brano?

<font color="red">NIENTE! </font id="red">

... però non si sente da nessuna parte e... ok, sia chiaro che io parlo dei Rockets perché sono Alieni quanto me ma potrei parlare di chiunque vecchio o nuovo che NON PAGA i 'canoni' attuali e non può più essere ascoltato dalle radio libere di una volta perché queste non ci sono più.
Globalizate? Noooooo! Sono sparite perché si sono ritrovate senza i contributi di piccoli contribuenti che le pagavano per la loro pubbilicità. Dal panettiere al formaggiaio e così via.

Ricordate Baglioni, Venditti, i Pooh, Lucio Dalla e chi più ne ha e più ne metta?
Ok, ditemi CHI oggi vale loro... poi ditemi chi oggi paga per essere ascoltato.

Ah, si consideriamo le radio libere esistenti (e dove si sentirebberlo le novità e quindi le classifiche ecc. ecc.).

Quanto radio libere APERTE/ESISTENTI ci sono da voi?
Elenco delle radio chiuse (per cessata attività) SOLO nella mia zona:
http://www.radiocentrosei.it/le_radio_c ... o_piu.html

Varese e provncia intendo e sono più di 20 (VENTI) radio.

Calcolate nella vostra provincia e poi mi dite...

Perché la musica che fa sognare o spensierata non c'è più?

Rileggete sopra per trovare la risposta.

Notte...

-------------------

Ah si, la locomotiva...

Bene altre foto.

Attrezzatura:
Immagine:
Immagine
840,39 KB

Fantascientifica eh? Notate la sabbiatrice mega fanta, il tagliametalli da fichi e il sistema computerizzato per fare i calcoli.. ah, ho dimenticato la matita scusate. Però il calibro c'è!
La forbice da elettricista serve per tagliare... senza il laser... :cool: e il trapano cinese superpreciso funziona con la mano e la pressione delle dita. E non scappa mai! :geek:
Ok, la foto è sfuocata, ma la mano Aliena non sta ferma perché l'ossigeno contenuto nell'aria mi fa questo effetto (io respiro l'azoto).

Base per il figurino, (un libro):
Immagine:
Immagine
755,26 KB

Ci sono tre evoluzioni e io mi riferisco alla terza (la più in basso) che già sul libro è in scala QUASI 1:80 e a me piace Rivarossi 1:80 quindi...

Foto con sopra la base su cui farò la 240:
Immagine:
Immagine
864,68 KB

Che bello, ruote della base (una Gutzold BR 86 e con motore a vite senza fine similissimissimo a quelli Rivarossi fatti a Como :grin: ) di circa 16 mm e qualche decimo e che se 'scalate' dalla misura orginale fanno 1322:80= 16.525 e quindi ci stanno... :geek:
E che quasi (perché la scala è di poco diversa) si sovrappongono al disegno del libro.

Dunque, prima lavorazione di una facciata in alluminio:
Immagine:
Immagine
675,87 KB
In scala 1:80 esatta (mentre il disegno del libro NON è in scala 1:80 ma ci si avvicina).

L'allumino sarà il supporto dell'ottone:
Immagine:
Immagine
777,05 KB
E con prove di chiodature e pieghe e altro.

Nota, il disegno sul libro (da cui ho fatto il figurino e quindi le misure) mostra la porta della cabina aperta mentre la foto la ritrae chiusa e... se voglio nascondere il motore il più possibile chiudo la porta no? :wink:

E le chiodature? Beh, il sistema per farle è così sofisticato che era troppo grande per essere fotografato e... costa milioni :razz:
I punti sparsi e senza senso sono gli inziali punti di riferimento prima di segnare e poi tagliare. Sono errori nei fatti perché se non trovo il modo di cancellarli mi toccherà rifare la fiancata di alluminio... sigh. Ma sbagliando s'impara.

Perché le pieghe?
Immagine:
Immagine
812,17 KB

Perché l'ottone è sottosopra adesso? Ma per vedere le pieghe no?
Il bisturi a che serve? Serve a sbavare, e la lima (che non è in foto) serve per limare, piano piano e con una pazienza certosina.
Come rimettere le sfere ad un motore RR degli anni 60 insomma. :grin:

Dunque, una volta segnate le misure su alluminio e ottone, li ho ritagliati con la forbice da elettricista (di cui bisogna stare ATTENTTISSIMI a NON chiudere completamente il taglio altrimenti si senga sia l'ottone che l'alluminio) ho usato il megatrapano ad energia solare presente in foto per fare tutti i buchi con cui ho aperto la finestra nell'alluminio mentre con l'ottone l'ho invece tagliato dal centro per poi farci i risvolti.. che non si vedono in foto perché proprio 'in piedi' e quindi fotografati di taglio.

Musica?


Altro?


E le radio libere?

Bye
Alberico - NON mi chiamo Alberico - Io sono un Alieno - Io NON ho un plastico in casa perché non ho il posto per tenerlo - Colleziono SOLO Rivarossi in scala 1:80 e quando ci riesco mi autocostruisco qualcosa - A volte vengo a vedere le vostre mostre o cose TT e poi me ne vado senza salutare/presentarmi semplicemente perché non ne ho voglia. Io sto bene così... voi?
Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7446
Iscritto il: dom gen 29, 2012 2:40 pm
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da liftman »

Pecetta, non ti offendere, ma personalmente trovo difficoltà a seguire i tuoi post...
Salti avanti e indietro tra "lavoro" (l'autocostruzione) e la "musica" (più musica che autocostruzione...), e per capire cosa stavi descrivendo ho dovuto ricominciare 2-3 volte la lettura...
Essendo alle prime armi, se spieghi meglio cosa fai e come lo fai, e dove vorresti arrivare, magari qualche collega-alieno riesce a darti una mano

senza polemica eh? la mia vuol essere solo una critica costruttiva, non sia mai che se un domani decido di autocostruirmi qualche rotabile possa attingere anche dalle tue esperienze.
Ciao! Rolando
Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10301
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio »

liftman ha scritto:

Pecetta, non ti offendere, ma personalmente trovo difficoltà a seguire i tuoi post...
Salti avanti e indietro tra "lavoro" (l'autocostruzione) e la "musica" (più musica che autocostruzione...), e per capire cosa stavi descrivendo ho dovuto ricominciare 2-3 volte la lettura...
Essendo alle prime armi, se spieghi meglio cosa fai e come lo fai, e dove vorresti arrivare, magari qualche collega-alieno riesce a darti una mano

senza polemica eh? la mia vuol essere solo una critica costruttiva, non sia mai che se un domani decido di autocostruirmi qualche rotabile possa attingere anche dalle tue esperienze.



Concordo con Rolando. Meglio non inserire troppi elementi estranei nelle discussioni. Si rischia di andare fuori tema e rendere difficile la lettura :wink:

Per la musica puoi sempre usare la sezione off-topic, dove si può discutere di tutto ciò che non è modellismo.

Ciao

Fabrizio
Fabrizio Borca
Avatar utente
Pecetta
Messaggi: 1812
Iscritto il: gio gen 03, 2013 11:48 pm
Nome: Alberico
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Pecetta »

I agree,

No music = no italian.
Not unrelated arguments = not comments.
Feel free to build a photographic guide using my photos if you want.

Immagine:
Immagine
73,15 KB
(all the tools showed in photo are the only tools used this evening, there are not technologic third parts hided - I swear)

Bye
Alberico - NON mi chiamo Alberico - Io sono un Alieno - Io NON ho un plastico in casa perché non ho il posto per tenerlo - Colleziono SOLO Rivarossi in scala 1:80 e quando ci riesco mi autocostruisco qualcosa - A volte vengo a vedere le vostre mostre o cose TT e poi me ne vado senza salutare/presentarmi semplicemente perché non ne ho voglia. Io sto bene così... voi?
Avatar utente
Pecetta
Messaggi: 1812
Iscritto il: gio gen 03, 2013 11:48 pm
Nome: Alberico
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Pecetta »

Immagine:
Immagine
65,37 KB

Immagine:
Immagine
106,83 KB

Immagine:
Immagine
77,35 KB

Immagine:
Immagine
102,83 KB

Immagine:
Immagine
111,87 KB

Immagine:
Immagine
82,86 KB

Immagine:
Immagine
98,32 KB

Elapsed time: fortyfive minutes (time to search and reply to someone in the forum included).

Bye
Alberico - NON mi chiamo Alberico - Io sono un Alieno - Io NON ho un plastico in casa perché non ho il posto per tenerlo - Colleziono SOLO Rivarossi in scala 1:80 e quando ci riesco mi autocostruisco qualcosa - A volte vengo a vedere le vostre mostre o cose TT e poi me ne vado senza salutare/presentarmi semplicemente perché non ne ho voglia. Io sto bene così... voi?
Avatar utente
robiravasi62
Messaggi: 947
Iscritto il: mar dic 30, 2014 11:49 am
Nome: roberto
Regione: Lombardia
Città: belgioioso
Stato: Non connesso

Messaggio da robiravasi62 »

very nice! but real music is before 1980
Roberto
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22054
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Andrea »

Pecetta ha scritto:

I agree,
No music = no italian.
Not unrelated arguments = not comments.
Feel free to build a photographic guide using my photos if you want.
(all the tools showed in photo are the only tools used this evening, there are not technologic third parts hided - I swear)
Bye

Scusa ma il forum ha delle regole, tra le prime c'è quella di comunicare.
Visto che ci sono 2500 iscritti italiani, riterrei opportuno scrivere nella nostra lingua.
Lo "sciopero dell'italiano" ed il mancato commento delle foto con un commento finale in inglese, hanno poco senso.
Grazie per la collaborazione.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata
Avatar utente
Pecetta
Messaggi: 1812
Iscritto il: gio gen 03, 2013 11:48 pm
Nome: Alberico
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Pecetta »

@ Tutti,

Immagine:
Immagine
127,92 KB
Qualcuno conosce un modo pratico per fare i biellismi senza per forza dover utilizzare strumenti sofisticatissimi?

Bye
Alberico - NON mi chiamo Alberico - Io sono un Alieno - Io NON ho un plastico in casa perché non ho il posto per tenerlo - Colleziono SOLO Rivarossi in scala 1:80 e quando ci riesco mi autocostruisco qualcosa - A volte vengo a vedere le vostre mostre o cose TT e poi me ne vado senza salutare/presentarmi semplicemente perché non ne ho voglia. Io sto bene così... voi?
Avatar utente
cf69
Messaggi: 2002
Iscritto il: ven gen 20, 2012 1:37 pm
Nome: Fabio
Regione: Sicilia
Città: Palermo
Stato: Non connesso

Messaggio da cf69 »

Pecetta, strumenti sofisticatissimi non credo siano obbligatori,...... ma almeno un minitrapano a colonna credo che sia indispensabile.
Qualche piccola lima ed un archetto da traforo, completano la dotazione minima.

Se poi sulla tua astronave avanza un laser, il lavoro ti sarà di molto facilitato, ricordati di diminuire la potenza dato che le lamiere dei modellini sono sottili. :wink:
Fabio Cuccia - La teoria è quando si sa tutto e niente funziona. La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché. Noi abbiamo messo insieme la teoria e la pratica: non c'è niente che funzioni... e nessuno sa il perché! (Albert Einstein)
La Mia “Sottostazione Elettrica F.S.” - La Mia "PACIFIC 6001 P.L.M." - Il Mio Canale Youtube
Avatar utente
Pecetta
Messaggi: 1812
Iscritto il: gio gen 03, 2013 11:48 pm
Nome: Alberico
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Pecetta »

@ cf69,

Minitrapano a colonna: dunque, faccio l'acquisto poi lo uso si e no tre volte e poi me lo ritrovo in giro per casa a rompere e ingombrare = non va bene ma grazie lo stesso.

Il laser: per usare un laser del mio genere devo comunque puntare ad un determinato obbiettivo che (allungato all'infinito) va oltre al punto focale su cui lavererei. Il punto è che essendo (io) in orbita sopra di voi ed avendo il sotto (il mio basso) che corrisponde al centro della Terra rischierei di fare un disastro almeno sulla sua sperficie qualora sbagliassi a regolarlo. Considera anche che ho il vizio di arrotondare i decimali.
Però se pensi di insistere e mi dai le coordinate di dove ti trovi... magari lo punto lì. :razz:

Grazie lo stesso delle risposte comunque :grin: , penso che dovrò ricominciare a surfare il web per trovare la soluzione.

Bye
Alberico - NON mi chiamo Alberico - Io sono un Alieno - Io NON ho un plastico in casa perché non ho il posto per tenerlo - Colleziono SOLO Rivarossi in scala 1:80 e quando ci riesco mi autocostruisco qualcosa - A volte vengo a vedere le vostre mostre o cose TT e poi me ne vado senza salutare/presentarmi semplicemente perché non ne ho voglia. Io sto bene così... voi?
Avatar utente
Pecetta
Messaggi: 1812
Iscritto il: gio gen 03, 2013 11:48 pm
Nome: Alberico
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Pecetta »

A voi piace lavorare in silenzio? A me no.

Musica:

Io stavo ascoltando l'album e questa è la più bella. Cercate il testo in inglese (scrivete 'lyrics' dopo titolo e artista) e poi magari usate un traduttore. :wink:
Mi piace quel senso di giungere in un posto e trovare qualcuno che ha le ali.

Per chi non la conosce, avviso che va assimilata piano piano e di quel ritmo blando ne va assaporata la dolcezza: è per questo che all'inizio David Byrne ci mette un pò prima di cantare.
<font color="red">Piano piano gente, non abbiate fretta!</font id="red">

Immagine:
Immagine
92,82 KB

Questa sera ho fatto il posteriore in ottone e le righe ripetute sulla parte arrotondata del tetto ci sono perché ho fatto il più sciocco degli errori e cioè non ho tenuto premuto l'ottone quando segnavo le distanze. Voglio dire che l'ottone lo vendono arrotolato e se non viene premuto per tenerlo piatto di quel pò che 'fa la panza' riesce comunque a fregarsi un millimetro dalla misura che state facendo.
E così mi sono dovuto ripassare proprio la parte rotonda. Sgrunt!

- Per la piega ho fatto proprio come l'altra volta: pezzo di plastica bianca sopra e calendarietto sotto, poi ho alzato il calendarietto dolcemente infilandoci sotto le dita e spingendole il più possibile verso il pezzo di plastica MA stando attento a fermarmi in tempo perché in questo caso NON dovevo fare un angolo retto.
- Il modo di ottenere quel tipo di rotondo partendo da una foto l'ho trovato su un sito di cui ora non ho voglia di fare la traduzione.
- Il perché ho usato la carta anziché del cartoncino per fare il modello penso sia abbastanza semplice da comprendere.
- Il sito spiegava anche di fare il modello più grande di qualche decimo di pollice (non so se si traduce così e non ho voglia di documentarmi meglio) e questo forse non è ovvio quindi lo spiego per come l'ho capito: se si fa nella misura esatta il rotondo viene sempre più piccolo.
Ve lo spiego anche con un esempio: provate a mettere un righello sotto ad un poster o striscione o cos'altro rechi una scritta MAIUSCOLA ed in modo da tracciare una riga che va dal sotto della 'M' fino alla lattera 'A' finale e poi osservate che il basso della 'U', la 'S' la 'C' e la 'O' sborderanno sotto a questa riga.
ATTENZIONE: non mi riferisco al fatto che 'U', 'S', 'C' e 'O' sono le lettere centrali della parola ma al fatto che sono le lettere che hanno delle rotondità anziché essere formate da soli angoli... quindi se lo faceste con la parola 'ATTENZIONE' vi sborderebbe solo la 'O'.
Morale, il rotondo deve sempre essere un pochino più grande poiché se fosse della medesima misura e 'restasse sopra alla riga' (tornando all'esempio delle lettere) questo vi sembrerebbero meno curvato dell'originale.

Se non avete capito non posso farci nulla. L'esempio è complesso ma sulle cose bisogna riflettere.

Bye
Alberico - NON mi chiamo Alberico - Io sono un Alieno - Io NON ho un plastico in casa perché non ho il posto per tenerlo - Colleziono SOLO Rivarossi in scala 1:80 e quando ci riesco mi autocostruisco qualcosa - A volte vengo a vedere le vostre mostre o cose TT e poi me ne vado senza salutare/presentarmi semplicemente perché non ne ho voglia. Io sto bene così... voi?
Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6381
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da roy67 »

Pecetta: Per costruire il biellismo, nella mia Br 39, ho misurato, in modo preciso, l'interasse delle ruote (da centro a centro).
- Ho tagliato 3 pezzi, più 3 pezzi di lamierino d'ottone spessore 0,6 mm, lunghi 3 mm più dell'interasse ( la locomotiva ha rodiggio 1'D1').
- Dopo averli ber raddrizzati, li ho saldati a stagno ai lati 2 pacchi da 3 pezzi ognuno).
- Ho forato, di diametro adeguato, i lati, ove s'inserisce il perno, alla giusta distanza (interasse ruote).
- Con una micro lima da metallo ho sagomato il pacco di bielle, dandogli la forma dovuta.
- Ho dissaldato e separato le 3 bielle ed ho iniziato l'opera di sbavatura. Una ad una.

Purtroppo non ho foto. Non ne ho ancora fatte.
Ora sono in ufficio. Nel pomeriggio, quando torno a casa, ne faccio alcune.
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)
Avatar utente
Pecetta
Messaggi: 1812
Iscritto il: gio gen 03, 2013 11:48 pm
Nome: Alberico
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Pecetta »

@ roy67,

Te lo scrivo in formato STRISCIONE perché o meriti: :grin:
<center>Immagine:
Immagine
26,92 KB</center>
<center> :cool: (allargare l'immagine per vedere che le lettere con curve sbordano sotto la riga rossa) :cool: </center>

Aspetto di vedere le foto, poi magari ci ragiono sopra e trovo il solito metodo 'tutto mio'... [:I]

Bye
Alberico - NON mi chiamo Alberico - Io sono un Alieno - Io NON ho un plastico in casa perché non ho il posto per tenerlo - Colleziono SOLO Rivarossi in scala 1:80 e quando ci riesco mi autocostruisco qualcosa - A volte vengo a vedere le vostre mostre o cose TT e poi me ne vado senza salutare/presentarmi semplicemente perché non ne ho voglia. Io sto bene così... voi?
Avatar utente
ho_master
Messaggi: 600
Iscritto il: mar nov 06, 2012 6:58 am
Nome: Antonello
Regione: Abruzzo
Città: Pescara
Stato: Non connesso

Messaggio da ho_master »

Pecetta, se la carrozzeria non e' precisa al centesimo, magari anche al decimo, non se ne accorge nessuno

e sipuo' sempre rimediare. Il biellismo e' un'altra cosa perche' si muove e si inpunta ( e tu vuoi che la macchina giri, vero ? )

Se non vuoi acquistare il trapano a colonna cerca qualcuno che ce l'abbia e che ti faccia i pochi fori necessari nel pacchetto

di lastrine in cui poi intaglierai le bielle.

Altrimenti solo vetrina.

Se mi conosci sai che non sono un disfattista: applausi di incoraggiamento, ma ogni tanto un 'warning' quando ci vuole.

A presto, Antonello
Avatar utente
Pecetta
Messaggi: 1812
Iscritto il: gio gen 03, 2013 11:48 pm
Nome: Alberico
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Pecetta »

@ Tutti,

Questa sera ho ascoltato di nuovo l'album dei Talking Heads di cui sopra ho messo un brano. Non ci sono novità muscali quindi.

Realizzazione della finestra tramite foratura:
Immagine
Se si vede in foto, la parte a sinistra è già forata mentre l'altra è solo abbozzata con fori che non hanno passato completamente l'alluminio e questo perché ad un certo punto ho capito che tutte le volte che 'sfondavo' completando un foro, poi mi toccava lavorare sui trucioli che non si staccavano dal sotto e così, premendo mentre foravo, stortavo la superficie in origine piatta del mio alluminio ed ero costretto a fare più fatica con il foro succesivo e... poi mi toccava anche raddrizzare l'alluminio una volta finiti tutti i fori!

Con i fori abbozzati (sulla destra appunto) invece il lavoro viene più facile e così, e visto che tanto per abbozzare un foro devo fare a mano solo 4 giri completi (sarebbero sei se forassi completamente) gli altri due giri li faccio dopo e tenedo l'alluminio in mano.


Ultimi due giri per foro con mano operante in posizione orizzontale:
Immagine


Quindi, e anche se in foto non si vedono mani una fa gli ultimi due giri in questo modo e l'altra tiene l'alluminio in verticale.
ATTENZIONE a NON tenere un dito proprio dietro il foro che state facendo altrimenti rischiate di bucarvelo!
Sì, potrei anche finire i fori tenedo l'alluminio sulla plastica bianca ma poi le rovinerei la superficie e magari poi mi serve per qualcos'altro... a proposito il vostro tavolo o scrivania come sta? :razz:

Ma si dai: vi metto il link dell'album completo perché magari anziché concentrarvi sul lavoro va a finire che vi perdete in strane ricerche su youtube. :cool:


Ecco la piastrina (si chiama così?) praticamente finita:
Immagine


Manca la sbavatura (= limatura) esterna finale e la piega.

Hummm... toh, che cosa vedo?
Immagine

Guardando bene una foto dell'orginale noto che al centro del posteriore della cabina c'è una specie di cerchio con una V al centro...

Vedo male o è proprio una V ?

Bye
Alberico - NON mi chiamo Alberico - Io sono un Alieno - Io NON ho un plastico in casa perché non ho il posto per tenerlo - Colleziono SOLO Rivarossi in scala 1:80 e quando ci riesco mi autocostruisco qualcosa - A volte vengo a vedere le vostre mostre o cose TT e poi me ne vado senza salutare/presentarmi semplicemente perché non ne ho voglia. Io sto bene così... voi?
Avatar utente
Pecetta
Messaggi: 1812
Iscritto il: gio gen 03, 2013 11:48 pm
Nome: Alberico
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Pecetta »

@ ho_master,

Hai la mia massima considerazione (ovviamente) ma io comunque ci voglio provare. :wink:

Bye
Alberico - NON mi chiamo Alberico - Io sono un Alieno - Io NON ho un plastico in casa perché non ho il posto per tenerlo - Colleziono SOLO Rivarossi in scala 1:80 e quando ci riesco mi autocostruisco qualcosa - A volte vengo a vedere le vostre mostre o cose TT e poi me ne vado senza salutare/presentarmi semplicemente perché non ne ho voglia. Io sto bene così... voi?
Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6381
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da roy67 »

Ho la macchina fotografica scarica. Usare il cellulare non è il caso, per piccoli particolari è meglio la reflex.

Ora è sotto carica. Domattica scatto... :wink:
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)
Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6381
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da roy67 »

Eccomi.

Ti metto un esempio della locomotiva vera, in modo che si possa capire il lavoro da eseguire:

Immagine:
Immagine
31,27 KB

Come si vede dalla foto, la complicazione è data dal fatto che la biella motrice è installata sul 3° asse, mentre quella di alimentazione è sul 4° asse... Ma non sarà un problema, con calma e pazienza si fa tutto.

Come ti dicevo, per prima cosa ho rilevato, nel modo più preciso possibile, l'interasse delle ruote. Essendo le bielle rotanti sulle stesse ruote, va da se che la distanza fra fra i perni è identica all'interasse del perno centrale della ruota.

Immagine:
Immagine
279,11 KB

Ho quindi tagliato, come già anticipato in precedenza, 6 pezzi di lamiera d'ottone, sp. 0,6 mm. Li ho saldati in testa a stagno, formando 2 pacchi da 3 bielle.
Li ho forati, con il Dremel, dopo aver tracciato il centro preciso del foro.

Immagine:
Immagine
198,97 KB

Ho verificato l'esatto interasse, a scanso di errori. Ora vogliono separate, limate e sagomate, una ad una.
I fori devono essere leggermente ovali, in lunghezza (un paio di decimi di mm), per dar modo alle ruote di traslare lateralmente in curva, altrimenti il rodiggio rimane troppo rigido e deraglia la locomotiva.

Immagine:
Immagine
281,86 KB

Purtroppo sono arrivato a questo punto. I lavori sono in "decantazione" da almeno un paio d'anni.
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)
Avatar utente
Pecetta
Messaggi: 1812
Iscritto il: gio gen 03, 2013 11:48 pm
Nome: Alberico
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Pecetta »

@ roy67,

Ti ringrazio per l'interessamento :grin:

La mia loco ha già il biellismo ma è in plastica e vorrei tanto osare.
Il fatto che mi fa pensare che dovrei osare è quello che uno è rotto e mancante.

Se per 'il terzo asse e leva motrice' intendi quella che nella tua foto è posizione obliqua ti dico che nel mio caso è quella rotta e che tra il modellino tedesco sui cui sto facendo la carrozzeria e la 240 FNM c'è la differenza che nella FNM è più corto.

Stavo pensando di studiare un sistema del tipo di ritagliare un leva/biellismo da un pezzo di alluminio con uno di questi...

Scalpelli:
Immagine


Per la parte rotonda ci sono gli scalpelli curvi o la fantasia o 200 buchi da fare a mano e... per la poca consistenza dell'alluminio potrei 'barare' alla grande facendolo anodizzare per indurirlo... :cool:

So che ricorrere al lavoro di aziende non sarebbe leale nei confronti di un puro lavoro da scrivania ma sarebbe comunque un buon esperimento come quello di zincare binari e scambi.

Bye

Messaggio modificato per correggere degli orribili errori grammaticali.
Alberico - NON mi chiamo Alberico - Io sono un Alieno - Io NON ho un plastico in casa perché non ho il posto per tenerlo - Colleziono SOLO Rivarossi in scala 1:80 e quando ci riesco mi autocostruisco qualcosa - A volte vengo a vedere le vostre mostre o cose TT e poi me ne vado senza salutare/presentarmi semplicemente perché non ne ho voglia. Io sto bene così... voi?
Avatar utente
ho_master
Messaggi: 600
Iscritto il: mar nov 06, 2012 6:58 am
Nome: Antonello
Regione: Abruzzo
Città: Pescara
Stato: Non connesso

Messaggio da ho_master »

Se il biellismo della tua Gutzold e' di plastica perche' non rifai la bielletta rotta in plastica ?.

Una bella lastrina di plasticard di spessore adeguatio ta tagliare e formare col cutter e con la lima.

Ma e' rotta la biella motrice ( dal cilindro al terzo asse ) o la leva della distribuzione ( parte dal terzo asse

e termina circa fra il primo e il secondo asse ) ?

Una foto o un disegno con indicazioni non guasterebbe, vista la non perfetta condivisione dei termini tecnici.

L'alluminio e' rognoso da lavorare e da rifinire, a mio giudizio.

Grazie per avermi fatto conoscere la tua Bibbia: l'ho comprata ed e' splendida !!!

Antonello
Avatar utente
Pecetta
Messaggi: 1812
Iscritto il: gio gen 03, 2013 11:48 pm
Nome: Alberico
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Pecetta »

ho_master ha scritto:

Se il biellismo della tua Gutzold e' di plastica perche' non rifai la bielletta rotta in plastica ?.
Una bella lastrina di plasticard di spessore adeguatio ta tagliare e formare col cutter e con la lima.


E' che vorrei strafare... :cool:
Però a pensarci bene potrei fare così ed evitare casini... però un tentativo con lo scalpello e magari per farne una senza misure particolari quasi quasi lo faccio lo stesso. Chissa che...

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">
Ma e' rotta la biella motrice ( dal cilindro al terzo asse ) o la leva della distribuzione ( parte dal terzo asse
e termina circa fra il primo e il secondo asse ) ?
Una foto o un disegno con indicazioni non guasterebbe, vista la non perfetta condivisione dei termini tecnici.
[/quote]

Mo' te becchi due foto così poi mi fai il corso su che biella è o non è... e se fosse di Cuneo? :cool: :cool: :cool: :cool:

Lato completo:
Immagine


Lato dov manca la biella ed un pezzo che la regge è rotto:
Immagine


<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">
Grazie per avermi fatto conoscere la tua Bibbia: l'ho comprata ed e' splendida !!!
Antonello
[/quote]

Hehe!
Curiosità, how much? (A me l'hanno regalata).

Bye
Alberico - NON mi chiamo Alberico - Io sono un Alieno - Io NON ho un plastico in casa perché non ho il posto per tenerlo - Colleziono SOLO Rivarossi in scala 1:80 e quando ci riesco mi autocostruisco qualcosa - A volte vengo a vedere le vostre mostre o cose TT e poi me ne vado senza salutare/presentarmi semplicemente perché non ne ho voglia. Io sto bene così... voi?
Avatar utente
Pecetta
Messaggi: 1812
Iscritto il: gio gen 03, 2013 11:48 pm
Nome: Alberico
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Pecetta »

@ Tutti,

Vi mancavo? :razz:

Beh, stasera vado di fretta e quindi ecco il risultato di due sere di prove di colla e mannaggie varie.

Attak, grazie di esistere!:
Immagine


Il pezzo più preciso è quello a destra mentre quello al centro ho capovolto per lasciar vedere il risvolto, che NON è il riporto dei calvi bensì corrisponde all'aver aver girato (risvoltato) l'ottone attorno all'alluminio.

Ragazzi l'ottone rende l'alluminio più duro ed i risvolti tengono benissimo :geek:

La parte schiacciata sotto (sempre del pezzo a destra) corrisponde al gradino presente sulla loco è che c'è prima della porta d'ingresso allla cabina, le chiodature mi sono venute 'inscì inscì' (= così così, comsì comsà... ah, lo so anche in arabo: si dice 'bisciuaia bisciuaia' :cool: anche se in arabo non si scrive così. )

Dunque, come ho fatto a fare la rientranza del gradino lo spiego un'altra volta (adesso ho sonno).

Per le colle ho provato l'eposidica bicomponente (non cito i disastri ma se vi siete chiesti perché ieri sera non mi sono fatto vedere... ecco perchè)... SGRUNT!

Ho provato la Geko ciano acrilica e qui va maledetto anche il venditore online perché:
- Ordino sia la colla che i beccucci.
- Mi scrive che i beccucci sono terminati e si scusa.
- Chiedo se posso applicarla anche senza i beccucci.
- Mi scrive di si.
- Chiedo 'come?'
- Mi risponde che la documentazione allegata lo spiega benissimo.
- Ricevo un pacco con la sola colla e nient'altro.
- Scrivo 'non ho ricevuto la documentazione per favore non è che...'
- Risponde 'clicchi qui' con un link.
- Clicco il link e leggo errore 404.
- Scrivo ' mi scusi ma...'
- Risposte?

Bah!

E... nel tentativo di usarla m'ingegno un invezione a base di gomma piuma (anche detta gomma schiuma) perché leggo in internet che quella colla non attacca certi tipi di plastica (come quella appunto) e così la uso mo' di pennello per spalmare la colla sulle superfici.
Risultato?
Il giorno dopo li separo praticamente soffiandoci sopra...

Ma che cacchio di colla è????
E poi a respirarci sopra fa bruciare gli occhi!

W l'Attak!

A proposito di Beccucci:


Se guardavate X factor sulla RAI lui ha vinto la seconda edizione.
Poi (e grazie alle attuali radio NON libere) è sparito!

Dimenticavo, se a furia di fori vi vengono delle finestre come quelle dell'unico pezzo ancora in solo alluminio, ho scoperto che risvoltando l'ottone si riesce a raddrizzarle. Hehe!

Bye

Modificato perché mi sono riletto ed era pieno di errori.
Alberico - NON mi chiamo Alberico - Io sono un Alieno - Io NON ho un plastico in casa perché non ho il posto per tenerlo - Colleziono SOLO Rivarossi in scala 1:80 e quando ci riesco mi autocostruisco qualcosa - A volte vengo a vedere le vostre mostre o cose TT e poi me ne vado senza salutare/presentarmi semplicemente perché non ne ho voglia. Io sto bene così... voi?
Avatar utente
Pecetta
Messaggi: 1812
Iscritto il: gio gen 03, 2013 11:48 pm
Nome: Alberico
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Pecetta »

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">
Dunque, come ho fatto a fare la rientranza del gradino lo spiego un'altra volta (adesso ho sonno).
[/quote]

Anche stasera vado di fretta, quindi commento il come ho fatto il gradino e poi via.
Gradino scavato da una prima piastrina di ottone incollata sull'alluminio:
Immagine


Nel cerchiolino in basso si vede che dalla piastrina di ottone manca un pezzettino (la forma del gradino) e nei cerchiolini in alto si vede che l'ottone finisce e resta 'nudo' l'alluminio sulla parte superiore.

Ed ecco fatte le due rientranze (o rilievi? bassorilievi? opere scultoree?) boh!

Comunque confrontando questo lato in costruzione con quello già fatto si vede il risultato che uscirà fuori.

Nota:
Ho sbagliato a fare le chiodature infatti su questa prima lastrina non ci vanno, spero di averle schiacciate abbastanza e che non si vedano poi sovrapporsi (o sottoporsi?) alla nuova lastrina di ottone che sovrapporrò (quella non la sottopongo!)

Toh, ho fatto altre foto... che bello!

Lastrina con le chiodature giuste (forse):
Immagine


Per farla sono andato di fretta ed ho appoggiato sull'ottone la fiancata di ottone precedentemente fotografata. Poi l'ho ripassata con un pennarello rosso.

Da lì, ho rifatto le chiodature, ovviamente dall'interno verso l'esterno.

Ritaglio più semplice e comodo:
Immagine
71,84 KB

Prima mi dannavo per fare le misure giuste della lastrina di ottone che dovevo incollare sull'alluminio ma poi ho avuto un lampo di genio... cioè mi sono detto ma chi me lo fa fare? Perché con questo sistema devo solo azzeccare le chiodature e poi ritagliare largo e passare rasente all'alluminio solo dove ci sono gli angoli...

Dove NON ho ancora tagliato?
Immagine


NON è il lato a destra e nemmeno quello verso il basso, poiché quelli sono gli ultimi da fare e si fanno solo dopo aver preso le ultime misure del risvolto 'complicato' ma sugli altri lato NON ho fatto l'ultimo taglio prima di fotografare e se non lo avessi tagliato dopo (la foto) avrei fatto un bel 'groppo' anziché due pieghe precise quando avrei incollato i risvolti.
Sapete dirmi dov'è che non c'è il taglio?

La soluzione è sulla prossima settimana enigmistica :razz:

Bye

Ho modificato per correggere i troppi errori di scrittura.
Alberico - NON mi chiamo Alberico - Io sono un Alieno - Io NON ho un plastico in casa perché non ho il posto per tenerlo - Colleziono SOLO Rivarossi in scala 1:80 e quando ci riesco mi autocostruisco qualcosa - A volte vengo a vedere le vostre mostre o cose TT e poi me ne vado senza salutare/presentarmi semplicemente perché non ne ho voglia. Io sto bene così... voi?
Avatar utente
Pecetta
Messaggi: 1812
Iscritto il: gio gen 03, 2013 11:48 pm
Nome: Alberico
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Pecetta »

Slurp!

Yummy!

Il mio amico elettronico e fautore dell'illuminazione della E600 (finita, bella & marciante) mi ha regalato questo:

Yummy!!!
Immagine

Direi che a fare il pignolo il biellismo dalla parte del gruppo cilindri non è proprio precisissimo...
Direi anche che i pesi delle ruote non sono esatti...

Ma la lunghezza è esatta alla scala e il motore è messo proprio dove ci farò la cabina.

Hehe!

Mi sa che metto da parte la 250 poiché dopo aver guardato questa mi è venuta voglia di prender misure e tagliare il plasticard!

:razz:

Bye
Alberico - NON mi chiamo Alberico - Io sono un Alieno - Io NON ho un plastico in casa perché non ho il posto per tenerlo - Colleziono SOLO Rivarossi in scala 1:80 e quando ci riesco mi autocostruisco qualcosa - A volte vengo a vedere le vostre mostre o cose TT e poi me ne vado senza salutare/presentarmi semplicemente perché non ne ho voglia. Io sto bene così... voi?
Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14572
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da MrMassy86 »

Bene, aspettiamo di vedere i lavori futuri :wink: Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Torna a “AUTOCOSTRUZIONI ED ELABORAZIONI ROTABILI”