Progetto Zigzag in 1:220

Discussioni relative alla scala Z 1:220

Moderatori: v200, sal727

Rispondi
Avatar utente
Stè56
Messaggi: 177
Iscritto il: ven set 08, 2017 1:39 pm
Nome: Stefano
Regione: Marche
Città: Agugliano
Età: 62
Stato: Non connesso
Contatta:

Progetto Zigzag in 1:220

Messaggio da Stè56 » gio ott 26, 2017 6:19 pm

Sempre partendo dalla filosofia del progetto Zen, cioè un plastico che sia essenziale, ma anche un oggetto di arredamento da sistemare su una parete, mi è venuta l'idea del progetto Zigzag.

In questo esempio ci sono due stazioni, una alta e una bassa, a due binari, più tre rampe e due "pianerottoli".

Viste 3D:
Immagine

Immagine

Pianta:
Immagine

Pianta "appiattita":
Immagine

Per salire o scendere, i treni devono zigzagare nella serie di rampe. Siccome i deviatoi Marklin Z sono tallonabili, basta un solo pulsante per configurarli tutti per la salita, più un altro per la discesa (http://www.modellismopavese.com/?smd_pr ... oad_id=371), poi basterà mandare avanti e indietro il treno con la manopola del regolatore (si potrebbe automatizzare, ma non sarebbe Zen!).
Devo farvi notare che questa configurazione richiede un adeguato spazio in larghezza (più di tre lunghezze treno).

Spero di essere stato chiaro! :wink:

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8502
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » gio ott 26, 2017 6:30 pm

Un po stile gremagliera e le ferrovie per legname in Nord america, basta fare solo salite dolci per non forzare.
Utilizza un interruttore per cambiare polarità , il reostato del trafo Marklin art 67013 non è il massimo dopo un uso intenso perde facilmente contatto e precisione.


Immagine:
Immagine
13,62 KB

sarebbe ideale un alimentatore PWM come Rokuhan o GaugeMaster per minimi fantastici

Rokuhan


Immagine:
Immagine
391,06 KB

per il gaugeMaster devi poi abbassare il voltaggio a 10 v cc
http://www.gaugemaster.com/controls.html
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
acampanella
Socio GAS TT
Messaggi: 274
Iscritto il: lun ott 13, 2014 1:06 pm
Nome: Andrea
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Trieste
Età: 41
Stato: Non connesso

Messaggio da acampanella » ven ott 27, 2017 11:48 am

v200 ha scritto:


Utilizza un interruttore per cambiare polarità , il reostato del trafo Marklin art 67013 non è il massimo dopo un uso intenso perde facilmente contatto e precisione.


Immagine:
Immagine
13,62 KB



Roberto, nella veccia discussione sulla scala Z dicevi che tra gli alimentatori marklin sono da preferire quelli ... marroni? o quelli azzurro argento? o quali?
ciao e grazie
Andrea
Andrea C.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8502
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » ven ott 27, 2017 12:39 pm

Marroni per primi poi quelli azzurri argento, attenzioni a quest'ultimi esiste il modello per la tensione utilizzata in U.S.A 120 V :wink: .
Molto valido l'alimentatore Rokuhan
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Stè56
Messaggi: 177
Iscritto il: ven set 08, 2017 1:39 pm
Nome: Stefano
Regione: Marche
Città: Agugliano
Età: 62
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Progetto Zigzag in 1:220

Messaggio da Stè56 » lun nov 27, 2017 12:12 pm

Parellalamente al progetto Zen, sto continuando a interessarmi allo Zigzag.
In rete, negli USA, ho trovato diverse pagine riguardo questo tipo di tracciato: là lo chiamano "switchback".
Qui sotto alcuni link:
http://www.justus2.se/rwy/zigzag/index.htm
http://cs.trains.com/mrr/f/88/t/91290.aspx
https://goo.gl/hJEzYv

Per fare lo Zigzag ancora più essenziale, tipo vetrinetta, giocabile con due treni (o più, aumentando i livelli stazione), ho così modificato il tracciato:
Progetto Zigzag2_prospettiva.jpg
Progetto Zigzag2_fronte2.jpg
Progetto Zigzag2.jpg

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8502
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Progetto Zigzag in 1:220

Messaggio da v200 » lun nov 27, 2017 5:51 pm

Viene molto utilizzato con le ferrovie industriali per il legname, esistono realizzazioni molto belle in HOe, On 30 , N ; Z con rotabili auto costruiti.
Anche in Giappone mini plastici con la caratteristica saliscendi è molto gettonata.
In Germania incomincia a prendere piede.
Se ritrovo un vecchio progetto americano lo posto era interessante per l'utilizzo su due piani
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Stè56
Messaggi: 177
Iscritto il: ven set 08, 2017 1:39 pm
Nome: Stefano
Regione: Marche
Città: Agugliano
Età: 62
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Progetto Zigzag in 1:220

Messaggio da Stè56 » gio gen 11, 2018 10:45 pm


Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8502
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Progetto Zigzag in 1:220

Messaggio da v200 » gio gen 11, 2018 10:48 pm

:lol: :lol: Classico pensiero mare in U.S.A :

big is better
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Rispondi

Torna a “SCALA Z”