Testate per linea secondaria a binario unico

Loro caratteristiche e come realizzarli.
Rispondi
Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Testate per linea secondaria a binario unico

Messaggio da Marshall61 » lun gen 20, 2014 11:19 am

Prendo al balzo, dalla discussione del modulo del Country Club, l'idea di una linea secondaria a trazione termica per il modulare GAS TT.
Ormai i moduli di piena linea come quelli tecnici sono definiti ed è forse meglio iniziare a parlare di una ipotetica linea secondaria a T.D., anche solamente per fantasticarci un pò su e fare, a tempo perso, del "Brain-storming" sull'argomento e sugli ipotetici scenari che si possono sviluppare. :razz:

Come immaginate possa essere la testata ad unico binario?

E' meglio una linea più bassa di quella principale posta anteriormente od una più alta posta dietro a quella principale?

Dando per scontato che la partenza/arrivo avvenga in una stazione come immaginate il percorso? :cool:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » lun gen 20, 2014 11:59 am

Io avrei pensato ad una testata simile al modulare Fremo America secondo gli standards europei:



Immagine:
Immagine
11,69 KB

....ovviamente le misure sono in scala H0, ma l'idea di poter riprodurre un tratto di linea in trincea mi affascina......nel caso in cui si voglia eleminare la trinciea è sufficiente rimuovere la semicurva di sinistra della testata ed ottenere in questo modu un rialzamento dello sfondo..... :grin:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
Alex Corsico
Messaggi: 176
Iscritto il: lun set 24, 2012 2:22 pm
Nome: Alessandro
Regione: Lombardia
Città: Pavia
Età: 53
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Alex Corsico » lun gen 20, 2014 12:16 pm

Perchè non utilizzare le testate già presenti in commercio?

http://www.fremo-net.eu/1643.html

Mi permetto solo di farvi notare che le linee a binario unico nelle mostre e/o fiere sono poco indicate, dato il notevole impegno per la gestione delle stesse.

ciao
Alex Corsico. Ferrovie e Tranvie Locali - Direzione d'Esercizio - PAVIA
--------------------------------
FTL We move your mind

Avatar utente
sma835_47
Messaggi: 683
Iscritto il: lun ago 27, 2012 12:25 am
Nome: Saverio
Regione: Lombardia
Città: Pavia
Età: 71
Stato: Non connesso

Messaggio da sma835_47 » lun gen 20, 2014 1:06 pm

Alex ha detto:
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">Mi permetto solo di farvi notare che le linee a binario unico nelle mostre e/o fiere sono poco indicate, dato il notevole impegno per la gestione delle stesse.[/quote]

Questa è anche la conclusione alla quale è arrivato il CMP che, alla data odierna, ha due plastici "sociali": il primo secondo la norma FIMF a doppio binario (abbiamo eliminato il terzo per semplicità) che è molto facile gestire durante le fiere/mostre essendo fornito di blocco automatico che permette la circolazione fino a 5 treni; il secondo secondo la norma FREMO che comporta una presenza piuttosto pesante (almeno 3-4 persone) sempre attive pe controllare i treni in movimento.
Ciao
Saverio
Saverio - C.M.P. Club Modellismo Pavese

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » lun gen 20, 2014 1:19 pm

Grazie Alex e Saverio per i loro preziosi consigli..... :wink: :cool:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21271
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » lun gen 20, 2014 10:21 pm

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">Messaggio di <font color="red">Marshall61</font id="red">
E' meglio una linea più bassa di quella principale posta anteriormente od una più alta posta dietro a quella principale?

Dando per scontato che la partenza/arrivo avvenga in una stazione come immaginate il percorso? :cool: [/quote]
Non saprei Carlo, la vedo una cosa piuttosto complessa.
La linea ferroviaria dovrebbe seguire pedissequamente il perimetro del modulare, ovvero rettilinei, curve etc....
Non semplice, ad esempio rischieremmo di avere una linea che scorre davnti al viadotto San Carlo o al mare....
Non credo sia semplice. :sad:
Ci ragioniamo. :wink:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » mar gen 21, 2014 7:03 am

Hai ragione Andrea, non è certo di semplice soluzione/realizzazione, ho aperto la discussione proprio per questo e sull'onda della soluzione Punto a Punto del plastico di Carnate......magari vengono fuori nuove idee o soluzioni che non necessariamente sfocino in una linea secondaria...... :wink: :grin:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21271
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » mar gen 21, 2014 7:30 am

Hai fatto bene Carlo, poi come hai scritto sopra, è giusto "fantasticarci un pò su e fare, a tempo perso, del "Brain-storming" sull'argomento".... :wink:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » mar gen 21, 2014 9:20 am

:wink: ....daccordo Andrea!!! :grin:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Rispondi

Torna a “PANNELLI”