Soccorsi in linea

Locomotive, carri, carrozze, servizi ferroviari e treni in generale.

Moderatori: Fabrizio, MrMassy86

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10070
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Soccorsi in linea

Messaggio da Fabrizio » lun ott 06, 2014 9:53 pm

Al fine di ottimizzare le procedure per il recupero dei treni in avaria lungo la dorsale alta velocità, le aziende NTV e Trenitalia collaboreranno e forniranno reciprocamente assistenza dove necessario con il proprio personale.

Per il soccorso dei treni lungo la dorsale saranno impiegate le 4 locomotive diesel Vossloh G2000 per le quali NTV ha un contratto di noleggio.


Locomotiva Vossloh G2000 in noleggio a NTV
Immagine


http://www.ferrovie.it/ferrovie.vis/tim ... hp?id=3412

Fonte:http://www.ferrovie.it/ferrovie.vis/tim ... hp?id=3412
Fabrizio Borca

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4122
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 43
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 » mar ott 07, 2014 8:28 am

Mi sembra un'ottima, nonché doverosa, soluzione!
La sicurezza dei passeggeri deve essere sempre prioritaria.
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10070
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » sab gen 21, 2017 7:49 pm

Una D 146 di Trenitalia effettua il soccorso ad un treno Frecciarossa 1000 rimasto fermo sulla ferrovia ad alta velocità "Direttissima" Firenze-Roma

Immagine
Foto:https://www.flickr.com/photos/137342365 ... 19676@N21/

Il treno in questione è l'ETR 400 n°27
Fabrizio Borca

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10070
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » mer gen 25, 2017 10:35 pm

Ho fatto un po' di indagini sui vari forum e ho scoperto la causa del guasto.

Il treno ETR 400 n° 27, mentre effettuava servizio con il treno Frecciarossa 1000 9501 Bologna C.le-Napoli C.le, ha subito danni ai pantografi a causa della presenza di ghiaccio sulla linea aerea. L'inconveniente è avvenuto nei pressi di Chiusi. Il treno ha chiesto riserva ed è poi stato trainato a Napoli per le riparazioni presso l'impianto manutenzione Frecciarossa di Napoli Gianturco (IDP Napoli).

Grazie a Sergio e Alessandro del forum di ferrovie.it

http://www.forum.ferrovie.it/viewtopic. ... 3#p1621633

http://www.forum.ferrovie.it/viewtopic.php?f=2&t=40681
Fabrizio Borca

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9339
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » mer gen 25, 2017 11:11 pm

Mi sembra che un paio di anni fa alcuni treni ebbero il medesimo problema con i pantografi e ghiaccio( ne parlammo anche qui sul forum)
Anni addietro era uso far circolare una loco elettrica isolata come raschia ghiaccio.
Mi sembra che l' ultima generazione di treni veloci e non, sotto questo aspetto siano un po fragilini al confronto delle vecchie NONNE.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10070
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » gio gen 26, 2017 10:16 pm

Del ghiaccio sulla catenaria, si parla qui

Le macchine più moderne sono più sensibili al problema, per via della presenza dell'elettronica. Se per i dispositivi in bassa tensione, come i sistemi di sicurezza, ormai non ci sono più praticamente problemi, così non è per la parte di potenza. Il problema riguarda i buchi di tensione provocati dal ghiaccio sulla catenaria. Mancando il contatto fisico tra strisciante e filo di contatto, ci sono vari momenti in cui manca la captazione e questo crea momentanee interruzioni del flusso di corrente, di conseguenza anche sbalzi di tensione e disturbi in genere. Tutti questi disturbi sulla alimentazione non sono ben digeriti dai sistemi elettronici dei mezzi di trazione, che possono entrare in protezione o, nei casi più gravi, anche subire guasti. I mezzi di tipo elettromeccanico erano meno sensibili a tale problema, seppur la mancanza di captazione o la rottura dei pantografi, poteva creare problemi anche a loro.

Le parti elettroniche alimentate in bassa tensione sono ormai quasi esenti da problemi, perché esistono opportuni alimentatori in grado di filtrare in modo efficace sbalzi di tensione e corrente, buchi di tensione e disturbi in genere. Essenzialmente questo è possibile grazie allo sviluppo di efficaci alimentatori, che possono servirsi anche delle batterie del mezzo, che forniscono un efficace zavorra dalla quale prelevare energia al bisogno e "chiudere" così i buchi di tensione.

Così non è per le parti di potenza e in alta tensione (elettronica di trazione). Qui, visti i valori di potenza in gioco, non è così facile filtrare i disturbi e sopratutto non è possibile avere delle zavorre elettriche capienti tanto da assorbire i disturbi e coprire i buchi di tensione. I mezzi di trazione con alimentazione in corrente continua, inoltre, risentono maggiormente si questo problema.

Nei primi anni di esercizio, le E 656, hanno avuto grossi problemi con i gruppi statici di alimentazione delle apparecchiature ausiliarie. Le macchine di seconda serie, avevano un gruppo statico (convertitore elettronico) per l'alimentazione dei circuiti ausiliari in luogo del motoalternatore, che invece era un convertitore rotante (elettromeccanico). Questo gruppo statico, tuttavia, aveva molti problemi, dovuti principalmente ad un partitore capacitivo soggetto a malfunzionamenti e successivi guasti quando sulla tensione di alimentazione c'erano degli sbalzi e irregolarità. Nelle macchine di terza serie, fu riproposto il più affidabile motoalternatore. Il convertitore statico fu proposto poi sulle macchine di quarta serie, ma si raggiunsero buoni livelli di affidabilità sono con i due gruppi statici ridondati "ARSA" montati sulle macchine di quinta e sesta serie.

Anche i molto più moderni TAF , hanno problemi con l'elettronica di trazione quando ci sono disturbi sulla alimentazione. Infatti, detti treni, sono stati oggetto di diverse modifiche ai software di gestione degli azionamenti, agli azionamenti stessi e ai pantografi, proprio per ovviare a questi problemi.

Le macchine più vecchie, di tipo elettromeccanico, risentivano meno dei problemi di qualità della captazione, anche se il ghiaccio ha comunque sempre dato problemi.
Per ovviare a questi problemi si agisce su entrambi i fronti a bordo dei treni e in linea. A bordo dei treni vengono studiati impianti elettronici con filtri sempre più efficaci, componenti e sistemi elettronici meno sensibili a tali problemi e pantografi che consentano una migliore captazione. Lungo le linee si migliorano le linee di contatto e si studiano sistemi per evitare la formazione del ghiaccio. Tuttavia il ghiaccio rappresenta sempre un problema abbastanza serio. Anche oggi si usano le locomotive "raschiaghiaccio", ma talvolta può anche capitare che il ghiaccio si riformi dopo il passaggio delle stesse.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10070
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » ven feb 10, 2017 12:38 am

Soccorso di un treno guasto a Napoli Mergellina. Un complesso ALe 724 viene soccorso e spinto fuori linea da un ETR 425.



Fabrizio Borca

Avatar utente
Andreacaimano656
Socio GAS TT
Messaggi: 1914
Iscritto il: lun mar 04, 2013 7:23 pm
Nome: Andrea
Regione: Lazio
Città: Roma
Età: 19
Stato: Non connesso

Messaggio da Andreacaimano656 » ven feb 10, 2017 9:48 pm

Grazie per la condivisione Fabrizio :wink:
Ciao
Andrea
Andrea Ferreri

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14005
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » sab feb 11, 2017 6:18 pm

Il giovane che aiuta l'anziano :wink:
Grazie della interessante condivisione Fabrizio, Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
benigni99
Socio GAS TT
Messaggi: 1129
Iscritto il: dom ago 10, 2014 2:42 pm
Nome: Filippo
Regione: Toscana
Città: Firenze
Età: 16
Stato: Non connesso

Messaggio da benigni99 » sab feb 11, 2017 7:40 pm

MrMassy86 ha scritto:

Il giovane che aiuta l'anziano :wink:
Grazie della interessante condivisione Fabrizio, Massimiliano :cool:

Già...
Filippo Benigni - Il mio canale YouTube - Il mio profilo Instagram

"Imparare a vedere è il tirocinio più lungo in tutte le arti." Edmond De Goncourt

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10070
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » mer set 06, 2017 10:29 pm

La E 656.578 recupera il materiale di un treno Regionale guasto lungo la linea del ponente ligure.

Immagine
Foto:https://www.ipdt-community.it/2017/09/0 ... osto-2017/
Fabrizio Borca

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10070
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: Soccorsi in linea

Messaggio da Fabrizio » dom giu 03, 2018 6:43 pm

La E 655.533, di recente ripellicolata (viewtopic.php?f=108&t=8373&p=251315#p251296) e in forza alla Divisione Passeggeri Regionale del Lazio come macchina per soccorso, recupera un complesso Vivalto guasto tra Roma e Formia

Foto: https://flic.kr/p/KF7yT3
28665965648_cbbb7bceef_b.jpg
Fabrizio Borca

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10070
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: Soccorsi in linea

Messaggio da Fabrizio » mer lug 04, 2018 9:19 pm

La E 632.029 soccorre il Venice Simplon Orient Express a Bolzano



Il treno, in doppia trazione di E 402.147 e 144, viene soccorso per un guasto alla macchina in testa al treno, la E 402.147. Essendo necessaria la doppia trazione tra Verona e Brennero, il treno marciava con due macchine in testa. Guasta la E 402.147, viene mandata in soccorso la E 632.029, macchina appositamente destinata a soccorsi in linea, che traina il treno, assieme alla E 402.144, fino a Brennero. Da Brennero il treno viene preso in consegna dalle macchine austriache.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10070
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: Soccorsi in linea

Messaggio da Fabrizio » lun ago 06, 2018 9:54 pm

La E 656.578 recupera il treno Thellò Marsiglia-Milano andato in avaria tra Finale Ligure e Savona il 5 Agosto 2018

Foto: http://www.fotoferrovie.info/displayimage.php?pid=28944
normal_e656_per_ferrovie.jpg
Il treno Thellò Marsiglia (11:27) - Milano (18:55), trainato dalla E 656.289, una delle ultime E 656 in servizio regolare, ha avuto problemi al sistema SCMT nei pressi di Finale Ligure. Il personale di bordo ha disattivato il Sistema Controllo Marcia Treno della locomotiva, che risultava essere malfunzionante, quindi ha proceduto con doppio agente in cabina (già normalmente presente visto l'utilizzo di una macchina a due cabine) e velocità limitata a 50 km/h fino a Savona, come previsto dalle apposite procedure per questi casi. A Savona è giunta in soccorso la E 656.578, macchina appositamente mantenuta per questo tipo di operazioni. La macchina di soccorso ha trainato il treno fino a Genova, dove poi è stato in preso in carico dalla locomotiva titolare fino a Milano, visto che a Genova è già normalmente previsto il cambio locomotiva per proseguire per Milano.

Il treno è giunto a Genova con oltre tre ore di ritardo e a Milano alle 22:50, con circa 4 ore di ritardo.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11790
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Re: Soccorsi in linea

Messaggio da Egidio » mar ago 07, 2018 10:13 am

Grazie Fabrizio per il resoconto. Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10070
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: Soccorsi in linea

Messaggio da Fabrizio » ven feb 08, 2019 11:31 pm

Un treno ETR 425 traina una composizione guasta di vetture Vivalto e locomotiva E 464. Il soccorso è avvenuto nel nodo di Genova.

Fabrizio Borca

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11790
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Re: Soccorsi in linea

Messaggio da Egidio » lun feb 11, 2019 1:43 pm

Grazie Fabrizio del filmato. Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10070
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: Soccorsi in linea

Messaggio da Fabrizio » sab apr 06, 2019 9:03 pm

La E 402.156 recupera l' ETR 485 n° 31 a Foggia. L'elettrotreno ha subito un guasto il 13 Marzo 2019 mentre effettuava il Frecciargento Roma- Lecce delle 18:00. Il treno si è guastato nella stazione di Foggia, dove è giunta la E 402.156 che lo ha recuperato per trasferirlo al Roma San Lorenzo, sede di manutenzione di questi elettrotreni.





Il transito è ripreso nella stazione di Benevento.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11790
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Re: Soccorsi in linea

Messaggio da Egidio » dom apr 07, 2019 12:18 pm

Grazie per l' aggiornamento Fabrizio. Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10070
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: Soccorsi in linea

Messaggio da Fabrizio » dom apr 14, 2019 4:28 pm

Non si tratta propriamente di un soccorso, ma del trasferimento di una macchina guasta. La D 345.1058 è stata trasferita da Benevento a Marcianise con l'uso di appositi carrellini posti sotto alcuni assi bloccati.




Questo tipo di carrellino si usa quando è impossibile far viaggiare la locomotiva sulle sue ruote a causa di assi bloccati o problemi che impediscono alle ruote di girare. Con l'uso di tali dispositivi il trasferimento avviene a velocità massima di 30 km/h e 10 km/h sugli scambi. La D 345.1058 è stata trasferita a cura della D 345.1060 e si dice sia destinata ad entrare nel parco di Fondazione FS.


La D 345.1058 è stata costruita da Sofer nel 1975.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11790
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Re: Soccorsi in linea

Messaggio da Egidio » dom apr 14, 2019 4:31 pm

Grazie Fabrizio per la documentazione e le ampie spiegazioni a riguardo. Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14005
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Soccorsi in linea

Messaggio da MrMassy86 » dom apr 14, 2019 5:37 pm

Davvero interessante!!!
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10070
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: Soccorsi in linea

Messaggio da Fabrizio » ven apr 19, 2019 9:52 pm

Soccorso particolare quello al treno Intercity Bologna-Lecce del 17 Aprile scorso.

Il treno, L'intercity 603 che ogni giorno percorre l'itinerario da Bologna a Lecce, era trainato dalla E 402.155, quando quest'ultima ha avuto un avaria ed ha raggiunto la stazione di Pescara. Essendo impossibile proseguire, è stato deciso di togliere la E 402 dalla composizione e far trainare il treno dalla E 655.271, una locomotiva in uso alla Divisione Passeggeri Regionale dell' Abruzzo per trasferimenti e soccorsi. La E 655.271 ha poi trainato il treno Intercity fino a Lecce, dove è giunto con oltre tre ore di ritardo.

Foto: http://www.ferrovie.it/portale/articoli/8397
08397101.jpg
E 655.271 al traino del treno IC 603 a Bari Centrale.
La locomotiva, un "Caimano" di terza serie costruito nel 1978, oltre ad essere privo dei dispositivi di lateralizzazione, può raggiungere una velocità massima di 120 km/h. Le E 655 sono infatti locomotive impiegate per treni merci.



Le E 655 sono state utilizzate anche in passato per il traino di treni passeggeri, specie nella prima metà degli anni 2000, quando poteva capitare di vederle in testa ad alcuni treni Espressi, specie periodici istituiti in occasione dei periodi di maggiore affluenza. Con il passare del tempo la cosa è stata sempre più rara, fino a scomparire del tutto con l'avvento della "divisionalizzazione" e sopratutto all'arrivo dei regolamenti sulla lateralizzazione, sistema di sicurezza che consente di sbloccare le porte di salita delle vetture solo dal lato predeterminato.
Fabrizio Borca

Avatar utente
benigni99
Socio GAS TT
Messaggi: 1129
Iscritto il: dom ago 10, 2014 2:42 pm
Nome: Filippo
Regione: Toscana
Città: Firenze
Età: 16
Stato: Non connesso

Re: Soccorsi in linea

Messaggio da benigni99 » ven apr 19, 2019 10:38 pm

Oggi sulla linea del Brennero:



La pulitissima E632.029, in carico alla Divisione Passeggeri Regionale di Bolzano soccorre un ETR526 di Trenitalia nella livrea "Trentino Trasporti".

Filippo
Filippo Benigni - Il mio canale YouTube - Il mio profilo Instagram

"Imparare a vedere è il tirocinio più lungo in tutte le arti." Edmond De Goncourt

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10070
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: Soccorsi in linea

Messaggio da Fabrizio » sab apr 20, 2019 8:17 am

Interessante, Filippo. Che problema ha avuto l'ETR 526?
Fabrizio Borca

Rispondi

Torna a “MATERIALE ROTABILE E CIRCOLAZIONE FERROVIARIA”