Il tram a Stadera

Ferrovie in esercizio e dismesse, stazioni, impianti, segnalamento e infrastrutture.

Moderatori: Fabrizio, MrMassy86

Rispondi
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21989
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Il tram a Stadera

Messaggio da Andrea » ven mar 22, 2013 9:10 pm

Comunicazione ricevuta da Gennaro Fiorentino, Vice presidente del Clamfer di Napoli e che pubblico integralmente...

<font color="navy">il 15 Marzo 2013 è stato inaugurato il prolungamento di mt 1300 della linea 1 fino a Stadera (località Vecchiarelle). Questa notizia non meriterebbe di essere definita tale in una città ordinaria. Purtroppo lo diventa in un contesto dove tutto l’apparato trasportistico da alcuni anni è stato messo in discussione. Anche quelle che ritenevamo certezze, sono state imprevedibilmente messe in dubbio: l’efficienza della Circum e della Cumana, l’ordine/la pulizia della M1 con il suo ricco parco ferroviario, il rinnovato parco bus, una bella rete di tram. Invece pare che un pezzo alla volta, il solido edificio si stia sfaldando. Gli esempi sono quotidiani e non vale la pena di rammentarli avendolo chi più, chi meno, provato sulla propria pelle.

Limitiamoci al tram. Prima limitato a Sannazzaro per non essere un improbabile doppione della linea 6; poi arretrato a Vittoria (dopo aver rifatto tutta la linea lungo la Riviera) per i lavori della 6; poi e spero infine, alla stazione marittima in ossequio dei faraonici lavori connessi con il rifacimento della piazza Municipio e conseguente nodo d’interscambio sotterraneo.

Quindi si può comprendere come questi 1300 metri suscitino entusiasmo per vari motivi. E’ vero che i lavori sono durati circa sei anni; è vero che ci si è arenati alla fine per il posizionamento di una ritirata; è vero che non sono mancate le ostilità anche e talvolta dalla comunità circoscrizionale. Ma è pur vero che dopo non so quanti anni, vediamo finalmente una nuova tratta mentre in Europa il tram sta diventando protagonista con centinaia di (non esagero) chilometri di nuove tratte.

Ed allora bando alle chiacchiere e godiamoci questo giorno di festa sperando (o illudendoci) che possa simboleggiare finalmente un’inversione di tendenza. Basta piangerci addosso: le numerose autorità del viaggio inaugurale (c’era anche Rosario) lasciano immaginare che presto assisteremo a nuove inaugurazioni. Intanto però direi cerchiamo pure di acquistare un po’ di pezzi di ricambio per i bus tenendo d’occhio la spia del carburante; non dimenticando le ferrovie regionali in gran parte ereditate dai nonni che davvero ebbero tanta lungimiranza.

In allegato un po’ di foto senza ovvia didascalia. Vi faccio notare le nuove paline aggiornate dove si desume un opportuno ridimensionamento ed adattamento delle linee automobilistiche; ed una moderna ed “europea” fermata a livello.,

Un caloroso ed affettuoso saluto ai soci e quanti altri mi leggono.

Gennaro Fiorentino
Vice presidente
Clamfer Napoli
www.clamfer.it
</font id="navy">

Immagine:
Immagine
137,46 KB

Immagine:
Immagine
115,92 KB

Immagine:
Immagine
133,54 KB

Immagine:
Immagine
134,84 KB

Immagine:
Immagine
108,77 KB

Immagine:
Immagine
150,09 KB
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10264
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » ven mar 22, 2013 11:33 pm

Grazie della condivisione. Non conosco la realtà dei trasporti pubblici napoletani, ma spero che questa grande capitale che fu una delle più sviluppate d'Europa possa tornare a far parlare di se anche per i suoi aspetti positivi, che ci sono e devono essere valorizzati non cadendo sempre nei soliti luoghi comuni.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Massimo Salvadori
Socio GAS TT
Messaggi: 2553
Iscritto il: mar nov 01, 2011 12:01 am
Nome: Massimo
Regione: Lombardia
Città: Peschiera Borromeo
Età: 72
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Massimo Salvadori » sab mar 23, 2013 7:18 pm

Ci fa solo piacere leggere di un prolungamento di una linea tranviaria.
Per le considerazione dell' autore sul problema dei trasporti, purtroppo comune in tutta Italia, non posso che condividere.
Massimo Salvadori - la mia collezione in scala TT

Avatar utente
EMIGRANTE
Messaggi: 284
Iscritto il: dom gen 20, 2013 7:41 pm
Nome: gabriele
Regione: Campania
Città: Napoli
Età: 42
Stato: Non connesso

Re:

Messaggio da EMIGRANTE » lun lug 16, 2018 9:52 am

Fabrizio ha scritto:
ven mar 22, 2013 11:33 pm
Grazie della condivisione. Non conosco la realtà dei trasporti pubblici napoletani, ma spero che questa grande capitale che fu una delle più sviluppate d'Europa possa tornare a far parlare di se anche per i suoi aspetti positivi, che ci sono e devono essere valorizzati non cadendo sempre nei soliti luoghi comuni.
Purtroppo la vita del trasporto pubblico partenopeo è in ginocchio...
Lievi miglioramenti vengono subito azzerati dalle carenze croniche nelle infrastrutture...
La ferrovia Circumflegrea che collega Napoli Centro alla costiera flegrea e quella Cumana potrebbero essere ottine alternative all'utilizzo dell'auto...Ma purtroppo non è così...

Peccato...

PS:Se avete la possibilità,visitate la stazione metropolitana di Toledo...Davvero stupefacente...
Se riesco ad andare posto qualche foto...
Gabriele - DEA PARTENOPE DIFENDI I TUOI GUERRIERI

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 12220
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 56
Stato: Non connesso

Re: Il tram a Stadera

Messaggio da Egidio » lun lug 16, 2018 1:43 pm

Davvero un vero peccato...... Napoli merita altro. Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
EMIGRANTE
Messaggi: 284
Iscritto il: dom gen 20, 2013 7:41 pm
Nome: gabriele
Regione: Campania
Città: Napoli
Età: 42
Stato: Non connesso

Re: Il tram a Stadera

Messaggio da EMIGRANTE » lun lug 16, 2018 1:45 pm

So benissimo Egidio...
Potremmo stare qui a scrivere per anni...I malesseri oramai cronici,forse,in parte,sono ascrivibili anche a noi napoletani...
Però sta uscendo una nuova generazione più attaccata alla prppria terra...Speriamo in giorni migliori...
Gabriele - DEA PARTENOPE DIFENDI I TUOI GUERRIERI

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 12220
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 56
Stato: Non connesso

Re: Il tram a Stadera

Messaggio da Egidio » lun lug 16, 2018 5:45 pm

EMIGRANTE ha scritto:
lun lug 16, 2018 1:45 pm
So benissimo Egidio...
Potremmo stare qui a scrivere per anni...I malesseri oramai cronici,forse,in parte,sono ascrivibili anche a noi napoletani...
Però sta uscendo una nuova generazione più attaccata alla prppria terra...Speriamo in giorni migliori...
[264] [264] Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Rispondi

Torna a “LINEE ED IMPIANTI”