Cominciano i lavori al mio plastico in scala N

Discussioni relative alla scala N 1:160

Moderatori: cararci, v200, sal727

Rispondi
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9011
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » mar apr 12, 2016 7:05 pm

In teoria basta invertirli visto che devi prendere un motore DX e un SX a parte ( non sono compresi ) e sono sempre i medesimi motori.
Roby
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
lauro fontana
Messaggi: 113
Iscritto il: lun lug 22, 2013 7:49 pm
Nome: Lauro
Regione: Toscana
Città: San Vincenzo
Età: 47
Stato: Non connesso

Messaggio da lauro fontana » mar apr 12, 2016 8:23 pm

Mi scuso ma non ce la faccio a dare un'occhiata al plastico per stasera. :cool:
Colgo l'occasione per ringraziare e salutare anche Massy ed Egidio che rivedo e rileggo con immenso piacere.
Una buona serata a voi tutti! :smile:
Lauro - Voler tornare un po' bambini è un problema?

Avatar utente
lauro fontana
Messaggi: 113
Iscritto il: lun lug 22, 2013 7:49 pm
Nome: Lauro
Regione: Toscana
Città: San Vincenzo
Età: 47
Stato: Non connesso

Messaggio da lauro fontana » mer apr 13, 2016 8:48 pm

Buonasera! :smile:

Messo all'opera per l'inversione dei motori sottoplancia. Presi 4 deviatoi, due dx e due sx.
Me ne sono riusciti tre, in uno mi si è rotto uno dei piccoli ganci\fermi che tengono gli aghi alla leva di manovra. Sono minuscoli e quando li pieghi è dura non farli rompere. Se uno lo dovesse fare 2-3 volte si romperebbero di sicuro. E' che non basta alzarli, li devi anche piegare leggermete all'indietro, se no la leva non esce...[:(!] :sad:
Questo il risultato

Immagine

Ho provato a saldarci un perniettino metallico dal di sotto (al posto del gancetto) ma davvero non hai spazio per la punta del saldatore, fondi anche la plastica....o per lo meno io non sono bravo e capace a farlo. Mi ritrovo con un motore del 22261 (deviatoio sx -15°)buono e un telaio del 22263 (deviatoio dx-15°) rovinato.
Speriamo gli altri mi vengano bene... :cool:
Me ne servono 5sx e 7dx (che in versione originale ho già). Vediamo come va.

Poi il triplo. Ecco la foto da sotto. Mi pare molto diverso il sistema di attacchi. Non ho smontato i motori...perchè visti gli attacchi mi sono un po' spazientito. Qualcuno che ne sa qualcosina? [8]
Immagine

Mi son poi dedicato a metter su un altro paio di flessibili e a saldarli...per oggi ci fermiamo qui.

Buona serata e grazie ancora a tutti per i consigli. :smile:
Lauro - Voler tornare un po' bambini è un problema?

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11465
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » gio apr 14, 2016 10:32 am

Ottimo lavoro Lauro........ Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
Pierluigi1954
Socio GAS TT
Messaggi: 1930
Iscritto il: lun gen 28, 2013 8:42 am
Nome: Pierluigi
Regione: Lombardia
Città: Milano
Età: 65
Stato: Non connesso

Messaggio da Pierluigi1954 » gio apr 14, 2016 11:07 am

Riguardo allo scambio rovinato, è successo anche a me, devi smontare l'ago e saldare un pezzo di lamierino, o meglio, lo spezzone di una resistenza elettronica (il rame si piega più facilmente e non si rompe). Una volta reinserito l'ago nella sua sede non farai altro che piegare per bloccare.
Per il triplo togli i motori e vedi con quali motori sono compatibile quelle linguette, dovrebbero essere come l'inglese, ma è passato qualche anno e non ricordo, quello che ricordo era il codice del motore perchè me ne sono rimasti 8 del 22219.

Ciao

Avatar utente
lauro fontana
Messaggi: 113
Iscritto il: lun lug 22, 2013 7:49 pm
Nome: Lauro
Regione: Toscana
Città: San Vincenzo
Età: 47
Stato: Non connesso

Messaggio da lauro fontana » gio apr 14, 2016 9:14 pm

Pierluigi1954 ha scritto:

Riguardo allo scambio rovinato, è successo anche a me, devi smontare l'ago e saldare un pezzo di lamierino, o meglio, lo spezzone di una resistenza elettronica (il rame si piega più facilmente e non si rompe). Una volta reinserito l'ago nella sua sede non farai altro che piegare per bloccare.
Per il triplo togli i motori e vedi con quali motori sono compatibile quelle linguette, dovrebbero essere come l'inglese, ma è passato qualche anno e non ricordo, quello che ricordo era il codice del motore perchè me ne sono rimasti 8 del 22219.

Ciao


Ah! :cool: Si possono smontare gli aghi?! :cool: Domani, o comunque nei prossimi giorni, ci provo. Quella della gamba della resistenza elettronica è un'altra bella dritta! :wink:

Oggi solo riordino garage (avevo tutto in giro....manco ci camminavo! ) :cool: :grin:

Una buona serata a tutti! :smile:
Lauro - Voler tornare un po' bambini è un problema?

Avatar utente
lauro fontana
Messaggi: 113
Iscritto il: lun lug 22, 2013 7:49 pm
Nome: Lauro
Regione: Toscana
Città: San Vincenzo
Età: 47
Stato: Non connesso

Messaggio da lauro fontana » mar apr 26, 2016 10:25 pm

Buonasera! :smile:
Nel frattempo che aspetto di poter ordinare altri scambi e flessibili (perchè li ho finiti!) ho continuato i lavori sul modulo di SX.
Mancava la quasi totalità dello scenery "vegetale" nella parte montana lato cascata, così ho iniziato a piantumare e cespugliare il tutto. Non ho ancora finito, ovviamente, ma già la differenza mi pare si noti alquanto. A parte qualche altro punto da riempire, dovrò poi passare agli alberi. Consigli in merito? Pure se dite che fa schifo, eh! :grin:

Immagine

Immagine

Sempre riguardo al modulo SX, ho ripreso in mano il discorso dell'illuminazione degli edifici: al riguardo mi sono poi orientato verso i consigli che mi dette un utente di altro forum : LED rimovibili da piccoli connettori cablati. Ho iniziato il posizionamento (dopo averli provati col trasformatore, per verificare la correttezza della resistenza-serie da 470 ohm) nei punti dove sorgeranno i tre edifici sulla sommità del monte. I tre LED si ammarranno ad una morsettiera di derivazione della Fleischmann: gli altri ammarri serviranno per i lampioni stradali della zona (credo 3-4). Non fate caso ai fili dei LED, anch'essi rosso\nero: alla morsettiera arriveranno i fili di alimentazione di colore marrone\blu, per distinguerli da quelli che alimenteranno le rotaie.

Immagine

I fili stanno ovviamente un po' per i cavoli loro, ma non penso di fermarli fino a che non ho passato anche quelli dei lampioni....[:I]

Alla prossima e grazie a tutti come sempre! :wink:
Lauro - Voler tornare un po' bambini è un problema?

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11465
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » mer apr 27, 2016 8:44 am

Bravo Lauro. Bravo davvero. Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13568
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » mer apr 27, 2016 9:16 am

Molto bene Lauro, bel lavoro :wink: Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
lauro fontana
Messaggi: 113
Iscritto il: lun lug 22, 2013 7:49 pm
Nome: Lauro
Regione: Toscana
Città: San Vincenzo
Età: 47
Stato: Non connesso

Messaggio da lauro fontana » lun nov 28, 2016 11:16 pm

Buonasera a tutti! Felice di potermi far risentire.
In questi mesi qualcosa ho fatto, benchè d'estate fosse difficile stare in garage con quel caldo! [xx(]

Dunque, partiamo come sempre dal modulo in più avanzato stato di finitura. Hanno finalmente fatto la comparsa alcuni edifici e la vegetazione si è moltiplicata, macano però ancora tutti gli accessori per lo scenery...ahimé...[8]

Immagine

Immagine
Lauro - Voler tornare un po' bambini è un problema?

Avatar utente
lauro fontana
Messaggi: 113
Iscritto il: lun lug 22, 2013 7:49 pm
Nome: Lauro
Regione: Toscana
Città: San Vincenzo
Età: 47
Stato: Non connesso

Messaggio da lauro fontana » lun nov 28, 2016 11:17 pm

Nel modulo centrale, alle spalle del luogo dove sorgerà la stazione, sta sorgendo una piccola collina la cui intelaiatura è stata realizzata quasi per intero con la rete in metallo opportunamente sagomata

Immagine

...dopodichè il tutto è stato ricoperto con bende gessate e carta+vinavil

Immagine

Come si può vedere dalla foto, la quasi totalità dei binari di stazione è sta finalmente posata, e cominciano a far capolino alcuni edifici a supporto della strada ferrata! (al momento posati per sole prove...)
Lauro - Voler tornare un po' bambini è un problema?

Avatar utente
lauro fontana
Messaggi: 113
Iscritto il: lun lug 22, 2013 7:49 pm
Nome: Lauro
Regione: Toscana
Città: San Vincenzo
Età: 47
Stato: Non connesso

Messaggio da lauro fontana » lun nov 28, 2016 11:18 pm

Il rettilineo sopraelevato che corre lungo tutto il tratto centrale, ha la scarpata sorretta da un muro di sostegno "attrezzato": come si può intravedere....sul fondo, qualcosa sta sorgendo anche sul modulo di DX! [:0][:0]

Immagine

La collinetta ospiterà la parte principale del paese, con uno storico monastero visitato da molti turisti lungo tutto l'arco dell'anno! :wink: :geek:

Immagine

Immagine

Immagine

La collina è stata realizzata con varie metodologie: a parte i vari piani come sempre supportati da tavolette di legno di 3 o 5 mm, e la onnipresente reticella d'alluminio,per la copertura dei terreni e il loro riempimento è stato utilizzata anche la schiuma poliuretanica, che sto cominciando a ritagliare e modellare.
Si intravede l'uscita di una piccola galleria autostradale che risulterà uno dei due punti di accesso all'area della stazione e della parte bassa del paesotto!
Lauro - Voler tornare un po' bambini è un problema?

Avatar utente
lauro fontana
Messaggi: 113
Iscritto il: lun lug 22, 2013 7:49 pm
Nome: Lauro
Regione: Toscana
Città: San Vincenzo
Età: 47
Stato: Non connesso

Messaggio da lauro fontana » lun nov 28, 2016 11:20 pm

Due vedute panoramiche, la prima effettuata dalla nuova collina sulla destra, che mostra l'intero piazzale di binari della stazione di....già....devo ancora trovarle un nome... :cool: [:I]

Immagine

La seconda è una panoramica del plastico, ovviamente scattata col software del cellulare che unisce più frame...non viene perfetta, ma dovrebbe rendere l'idea....spero....

Immagine


Infine un piccolo video realizzato qualche mese fa una volta che ero riuscito a chiudere il "circuito".....trenini in movimento! [:0] :smile:

Lauro - Voler tornare un po' bambini è un problema?

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9011
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » lun nov 28, 2016 11:31 pm

Un bel avanzamento dei lavori Lauro.
Consiglierei di piantare gli abeti ben dritti, alcuni sono un po storti e innaturali, per evitare che i rami del abete urtando le rocce tendano a piegarlo basta con una forbicina tagliarli a 45° dal basso verso l' alto in modo da dargli una forma che possa accostarsi bene alle rocce( a volte eliminando completamente la parte posteriore puoi accostarli perfettamente a pareti rocciose verticali).
Di solito gli abeti sono sempre in gruppo con i più alti al centro e i più piccoli al esterno raramente isolati solo quando si arriva in quota tendono a diradarsi ed trovarne qualcuno isolato, mentre in basso formano un fronte compatto.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
lauro fontana
Messaggi: 113
Iscritto il: lun lug 22, 2013 7:49 pm
Nome: Lauro
Regione: Toscana
Città: San Vincenzo
Età: 47
Stato: Non connesso

Messaggio da lauro fontana » lun nov 28, 2016 11:45 pm

v200 ha scritto:

Un bel avanzamento dei lavori Lauro.
Consiglierei di piantare gli abeti ben dritti, alcuni sono un po storti e innaturali, per evitare che i rami del abete urtando le rocce tendano a piegarlo basta con una forbicina tagliarli a 45° dal basso verso l' alto in modo da dargli una forma che possa accostarsi bene alle rocce( a volte eliminando completamente la parte posteriore puoi accostarli perfettamente a pareti rocciose verticali).
Di solito gli abeti sono sempre in gruppo con i più alti al centro e i più piccoli al esterno raramente isolati solo quando si arriva in quota tendono a diradarsi ed trovarne qualcuno isolato, mentre in basso formano un fronte compatto.


Roby grazie delle dritte sugli abeti! Provvedo a cambiarne la disposizione e ad aggiungerne altri in modo da formare dei gruppetti di abeti. :smile:

Alcuni sono storti perché tende a poggiarvisi il telo che copre quel modulo, e spesso quando lo rimuovo ne sposta qualcuno. Ad ogni modo qualche abete l'ho pure piantato male io, obiettivamente....[:I]
Lauro - Voler tornare un po' bambini è un problema?

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9011
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » mar nov 29, 2016 12:03 am

Ci siamo passati TuTTi,
Intanto complimenti per i lavori sta venendo un bel tracciato, ben equilibrato tra tracciato e paesaggio :cool:
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13568
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » mar nov 29, 2016 6:05 pm

Lauro felice di risentirti e complimenti per l'avanzamento dei lavori, sta venendo un bel plastico :grin: Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
lauro fontana
Messaggi: 113
Iscritto il: lun lug 22, 2013 7:49 pm
Nome: Lauro
Regione: Toscana
Città: San Vincenzo
Età: 47
Stato: Non connesso

Messaggio da lauro fontana » mar nov 29, 2016 8:36 pm

Grazie Massimiliano per il tuo continuo supporto! :smile:

Posso chiedere, a tutti, un consiglio....una dritta....come si possono realizzare le rocce di cui sotto, con quale tecnica e materiale? Se esiste una qualche guida o sequenza fotografica online....
Grazie! :razz:


Immagine
Lauro - Voler tornare un po' bambini è un problema?

Avatar utente
luciano lepri
Messaggi: 681
Iscritto il: lun gen 30, 2012 12:30 pm
Nome: Luciano
Regione: Toscana
Città: Firenze
Età: 65
Stato: Non connesso

Messaggio da luciano lepri » sab dic 03, 2016 8:11 pm

Io proverei ad incollare tanti strati, a spessore variabile, di poliuretano espanso . Li piazzerei in maniera obliqua come da illustrazione e li lavorerei, nella parte dello spessore in vista, creando i vari anfratti.

Luciano

PS: complimenti per quello che hai fatto per ora...molto bellino!!

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9011
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » sab dic 03, 2016 8:53 pm

Oppure i prodotti della Woodland Scenic, su you tube ci sono ottimi tutorial.
Con il tablet non riesco a linkarli ma basta digitare WOODLAND SCENIC o andare sul loro sito. http://woodlandscenics.woodlandscenics.com
Di base utilizzi il polistirolo estruso per edilizia tagliato in lastre poste a 45°, lo testurizzi con raspe,coltelli o spazzole di metallo, rendi morbide le superfici tramite del gesso leggermente liquido spennellandolo.
Qui un mio lavoro con le rocce è in Z ma il metodo vale per tutte le scale. topic.asp?TOPIC_ID=13933
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
lauro fontana
Messaggi: 113
Iscritto il: lun lug 22, 2013 7:49 pm
Nome: Lauro
Regione: Toscana
Città: San Vincenzo
Età: 47
Stato: Non connesso

Messaggio da lauro fontana » dom dic 04, 2016 2:14 pm

Grazie mille Luciano e Roby! In settimana proverò con la tecnica dell'estruso a strati obliqui e vediamo cosa mi viene fuori.
Vi terrò aggiornati col lavoro. :smile:
Lauro - Voler tornare un po' bambini è un problema?

Avatar utente
Pierluigi1954
Socio GAS TT
Messaggi: 1930
Iscritto il: lun gen 28, 2013 8:42 am
Nome: Pierluigi
Regione: Lombardia
Città: Milano
Età: 65
Stato: Non connesso

Messaggio da Pierluigi1954 » lun dic 05, 2016 10:35 am

Puoi anche dare un'occhiata ai tutorial di Abbiati:

https://www.youtube.com/playlist?list=P ... CA2B244A09

Ciao

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11465
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » lun dic 05, 2016 1:46 pm

Bravo Lauro, complimenti hai fatto davvero un ottimo lavoro. Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
lauro fontana
Messaggi: 113
Iscritto il: lun lug 22, 2013 7:49 pm
Nome: Lauro
Regione: Toscana
Città: San Vincenzo
Età: 47
Stato: Non connesso

Re: Cominciano i lavori al mio plastico in scala N

Messaggio da lauro fontana » lun giu 04, 2018 9:08 pm

Bunasera a tutti. Finalmente ho avuto (trovato...) un po' di tempo per mettere mano a qualcosina. Non mi dilungo oltre, se non che l'acqua che trovate "depositata" all'interno del lago, nelle foto era ancora in via di indurimento, quindi previa lavorazione per increspamento della superficie. A lavoro fatto, però... [105] ...non mi si è increspata quasi per nulla: la resina della PROCHIMA è lunghissima ad indurirsi e l'ultima volta che sono sceso in garage (dopo 8 ore!) per dargli l'effetto di increspatura della superficie, non è bastato a farla rimanere "su". La mattina era tutta ritornata piatta e ahimé indurita. Ho letto, dopo, che la resina della Noch (ad esempio) si presta più favorevolmente a questo tipo di lavorazioni. Ho anche letto che si può rimediare con qualche "macchia" di colla vinilica renderizzata quà e là e con altri effetti d'acqua sempre della Noch ma anche della Woodland....vedrò che fare.


Un caro saluto a tutti! [98]



Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Lauro - Voler tornare un po' bambini è un problema?

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13568
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Cominciano i lavori al mio plastico in scala N

Messaggio da MrMassy86 » mar giu 05, 2018 10:25 am

Ciao Lauro, piacere di risentirti, vedo che i lavori piano piano vanno avanti, molto bene!!!
Quel tipo di resina non l'ho mai utilizzata quindi non mi esprimo a riguardo, so solo che dovrebbe dare un bell'effetto finale.
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Rispondi

Torna a “SCALA N”