Il mio plastico italiano

Discussioni relative alla scala H0 1:87

Moderatori: cararci, adobel55, MrMassy86

Rispondi
Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » mar lug 24, 2018 7:41 am

Grazie a tuTTi per i complimenti che devo condividete piacevolmente con Roberto.
Cordialmente
Gian Luca "Littlejohn "
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
marione
Socio GAS TT
Messaggi: 1711
Iscritto il: lun mar 04, 2013 1:41 pm
Nome: mario
Regione: Lombardia
Città: treviglio
Età: 65
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da marione » mar lug 24, 2018 8:21 pm

Beati voi che ci capite di elettricità/elettronica!
Buon Lavoro

Marione
Mario Mancastroppa

Avatar utente
EMIGRANTE
Messaggi: 279
Iscritto il: dom gen 20, 2013 7:41 pm
Nome: gabriele
Regione: Campania
Città: Napoli
Età: 41
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da EMIGRANTE » mer lug 25, 2018 1:17 pm

marione ha scritto:
mar lug 24, 2018 8:21 pm
Beati voi che ci capite di elettricità/elettronica!
Buon Lavoro

Marione
Bello sapere di non esseresoli... :-)
Gabriele - DEA PARTENOPE DIFENDI I TUOI GUERRIERI

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » mer lug 25, 2018 7:47 pm

Carissimi Amici, buonasera.
Un piccolo aggiornamento che mi è costato due giorni di lavoro. Non essendo molto pratico ciho messo un belpo' di tempo per cercare di non sbagliare e rimmetere tutti i fili nella giusta posizione, e vi posso assicurare che sono tanti. Una marea di saldature, un sacco di puntalini, ecc. ma alla fine il lavoro è stato fatto. Ora rimane di sistemare, nella finestra accanto, la piastra per il complesso suoni "paese e dintorni" con gli annunci di stazione, i rumori del traffico, i rumori di miniera, elicottero, piattaforma girevole, etc. etc..
Al momento fatta la prova nel pomeriggio funziona tutto anche se i connettori mi hanno dato non pochi problemi benchè merce professionale. Però alla fine .......dao funziona.
I led spenti sono in attesa di trasformatore. Il led acceso seza trasformatore è la presa di alimentazione per lo amplificatore suoni. E' collegato con il trasformatore principale a 12Vcc.
Ma ora, bando alle chiacchere, un po' di foto anche per rendere grazie al miop mentore, Roberto, Roy67, chr ancora una volta ringrazio pubblicamente per la squisita ed attenta disponibilità e pazienza.
Cordialmente
Gian Luca "littlejohn"
Allegati
20180725_174358 (FILEminimizer).jpg
20180725_172354 (FILEminimizer).jpg
20180723_200510 (FILEminimizer).jpg
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
marione
Socio GAS TT
Messaggi: 1711
Iscritto il: lun mar 04, 2013 1:41 pm
Nome: mario
Regione: Lombardia
Città: treviglio
Età: 65
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da marione » gio lug 26, 2018 8:04 am

Urka! :shock: :shock: :shock:

Marione
Mario Mancastroppa

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11465
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da Egidio » gio lug 26, 2018 9:08 am

Notevole....... Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
saverD445
Socio GAS TT
Messaggi: 4063
Iscritto il: mer mag 02, 2012 9:07 pm
Nome: Valerio
Regione: Sardegna
Città: Macomer
Età: 48
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da saverD445 » gio lug 26, 2018 3:46 pm

Veramente un bel lavoro..
Ottimo Socio [1]
Valerio -- Plastico H0-H0m Epoca IV-VI Il mio canale YouTube

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13568
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da MrMassy86 » gio lug 26, 2018 4:10 pm

Gianluca non ti invidio, la parte elettrica e la meno che mi invoglia ed anch'io devo fare ancora tanti lavori in questo campo :wink:
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » gio lug 26, 2018 7:01 pm

Carissimi Amici, grazie per i graditissimi complimenti.
Massimiliano, se posso permettermi di darti due consigli consigli, per evitare di impazzire dopo.
Primo . Non fare l'errore che ho fatto io. Cioè continuare a cablare le varie utenze dei borghi e stazioni senza pensare a protezione varie che non fossero le resistenze per i led. Devo dire che Robewrto mi ha aperto veramente gli occhi. Per carità il problema può sempre capitare ma per lo meno ho fatto qualcosa per limitarlo, non ultimo il mio bel estintore da 5 kg a CO2 li a portata di mano.
SE sei ancora all'inizio di tutti i cablaggi fai subito il necessario perchè metterci le mani dopo è veramente pesante.
Secondo. Io per fortuna mi ero fatto un manuale dove avevo riportatop tutti i cablaggi. Senza di quello, allo stato attuale del plastico, non sarebbe stato possibile fare un lavoro di questo genere. Ti dico solo questo. Ieri sera al termine dei lavori ho dato tensione ed alcune luci non funzionavano. Convinto che fossero a 3 V. Invece, poi andando a vedere sul manuale erano state protette con resistenza e quindi a 12 Vcc, linea al momento non ancora collegata.
Scxusami se mi sono permesso ma ritengo che gli errori commessi possono e devono essere insegnamento per gli altri, in particolar modo per gli Amici.
Un abbraccio ed arrivederci a Novegro
Gian Luca "Littlejohn"
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11465
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da Egidio » ven lug 27, 2018 10:01 am

Grazie Gianluca per aver condiviso questa problematica un po con tutti. Davvero utile ed interessante. :wink: Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13568
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da MrMassy86 » ven lug 27, 2018 10:40 am

littlejohn ha scritto:
gio lug 26, 2018 7:01 pm
Carissimi Amici, grazie per i graditissimi complimenti.
Massimiliano, se posso permettermi di darti due consigli, per evitare di impazzire dopo.
Primo . Non fare l'errore che ho fatto io. Cioè continuare a cablare le varie utenze dei borghi e stazioni senza pensare a protezione varie che non fossero le resistenze per i led. Devo dire che Roberto mi ha aperto veramente gli occhi. Per carità il problema può sempre capitare ma per lo meno ho fatto qualcosa per limitarlo, non ultimo il mio bel estintore da 5 kg a CO2 li a portata di mano.
SE sei ancora all'inizio di tutti i cablaggi fai subito il necessario perché metterci le mani dopo è veramente pesante.
Secondo. Io per fortuna mi ero fatto un manuale dove avevo riportato tutti i cablaggi. Senza di quello, allo stato attuale del plastico, non sarebbe stato possibile fare un lavoro di questo genere. Ti dico solo questo. Ieri sera al termine dei lavori ho dato tensione ed alcune luci non funzionavano. Convinto che fossero a 3 V. Invece, poi andando a vedere sul manuale erano state protette con resistenza e quindi a 12 Vcc, linea al momento non ancora collegata.
Scusami se mi sono permesso ma ritengo che gli errori commessi possono e devono essere insegnamento per gli altri, in particolar modo per gli Amici.
Un abbraccio ed arrivederci a Novegro
Gian Luca "Littlejohn"
Gianluca hai fatto benissimo a raccontare la tua esperienza che mi puo essere sicuramente di aiuto a me ed gli altri amici, infatti anch'io sto ammirando il lavoro di Roy per imparare e poterlo adattare al mio plastico, purtroppo questo è il campo dove sono davvero poco pratico, al momento o la fortuna di avere ancora pochi fili sotto, solo l'alimentazione tracciato e gli scambi e quindi sto prendendo in seria considerazione di iniziare fin da ora per non ritrovarmi nella situazione ta te descritta di impazzire dopo a rinvenirmi :wink:
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6336
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da roy67 » ven lug 27, 2018 1:21 pm

Ragazzi. mi fate intimidire....
Ho solo dato quelli che ritenevo buoni consigli. Gli attenti ascoltatori li hanno colti. :wink: :wink: :wink: :wink:

Alla fine. Bisogna dirlo!

Bravo Gian Luca. Hai fatto un ottimo lavoro... Perché il lavoro l'hai fatto tu...
Io ho solo fatto alcuni calcoli, fatto alcune considerazioni e creato lo schema. :D
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » mer ago 15, 2018 8:20 pm

Carissimi Amici e carissimo Roberto penso che con oggi sia arrivato alla conclusione del "revamping elettrico" del "mio plastico italiano".
Oggi ho finito di cablare la parte suoni e la parte video delle telecamere per la visione delle parti nascoste.
I suoni al momento sono gli annunci per le due stazioni completate, Ingurtosu ed Impruneta, il traffico nei due cantieri, i lavori in mniera e il movimento della piattaforma girevole della stazione ancora da iniziare di Querceto.
Per le telecamere, in attesa di dvr a 6/8 canali a buon prezzo, ho dovuto mantenere una telecamera wireless per cui il piccolo monitor gestisce questpo apparato. Per il resto sono in arrivo altre tre telcamere via cavo che prenderanno la parte nascosta del piano zero ed i due elicoidali per il borgo e per Impruneta.
Fatto questo direi che possiamo tornare ad occuparci del completamento del deposito containers e del completaento della messa in esercizio della gru a ponte.
Ora giusto un paio di foto per rendere l'idea di quello sopra scritto.
Come al solito rimango in attesa di Vostri commenti e suggerimenti, sempre graditi.
Nella speranza di vederci presto a Novegro, un cordiale saluto
Gian Luca "Littlejohn"
Allegati
20180815_161844 (FILEminimizer).jpg
20180815_111238 (FILEminimizer).jpg
20180815_111232 (FILEminimizer).jpg
20180815_111225 (FILEminimizer).jpg
20180807_103138 (FILEminimizer).jpg
20180807_103156 (FILEminimizer).jpg
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
marione
Socio GAS TT
Messaggi: 1711
Iscritto il: lun mar 04, 2013 1:41 pm
Nome: mario
Regione: Lombardia
Città: treviglio
Età: 65
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da marione » mer ago 15, 2018 8:49 pm

Come si fa a commentare :roll: :
sono senza parole :shock: !
Bravo :wink: !

Marione
Mario Mancastroppa

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6336
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da roy67 » mer ago 15, 2018 9:14 pm

Un ottimo lavoro Gian Luca.

Una cosa importante è anche la numerazione dei fili nel cablaggio. Fra 10 anni saprai esattamente cos'è, a cosa serve, dove va e da dove viene "quel ipotetico filo rosso staccato".... :wink: :wink: :wink: :wink: :wink:
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » mer ago 15, 2018 9:37 pm

Grazie ragazzi.
Roberto, io non ho quelle targhette che ho visto sul tuo lavoro.
Io ho trovato delle fascette con una targhetta in plastica su ho scritto i riferimenti. In più ho riportato ogni singola info su Cart a utilizzando una foto dei collegamenti.
Il tutto è in un folder di uso e manutenzione del plastico, collegamenti, valori di cv dei vari moduli di teyroazione, collegamenti dei blocchi con relativi relè nonché ovviamente la dislocazione dei vari dispositivi e morsettiere.
Se hai altri suggerimenti da dare lo sai che sono i benvenuti.
Cordialmente
Gian Luca "Littlejogn"
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6336
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da roy67 » gio ago 16, 2018 12:30 am

Caro Gian Luca, le targhette che dici sono ad uso professionale.
Non vale la pena spendere centinaia di €uro per avere una valigia completa solo per "numerare" alcuni fili.
Ch'io sappia non li vendono nei Brico, ma solo nei magazzini di elettroforniture.
Un tempo esistevano bustine preconfezionate.. Ma non so dire se esistano ancora.
Da anni ho la valigetta completa che mantengo "rifornita" man-mano che termino i vari pezzetti.

Domani ti posto una foto.
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » gio ago 16, 2018 7:51 am

Buongiorno Amico mio. Grazie, comunque con le targhette a fascetta in plastica l'identificazione rimane possibile con una spesa di pochi euro per cento fascette.
Cordialmente
Gian Luca "Littlejohn"
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13568
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da MrMassy86 » gio ago 16, 2018 10:53 am

Gianluca hai fatto un lavoro certosino di alta qualità sull'impianto elettrico, i miei complimenti :)
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9011
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da v200 » gio ago 16, 2018 6:01 pm

Gianluca hai fatto un lavorone! Complimenti
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11465
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da Egidio » ven ago 17, 2018 8:50 am

Tanto di cappello, Gianluca. Bravo !! Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » ven ago 17, 2018 10:07 pm

Grazie a tuTTi Amici miei. Egidio, speriamo di vederci a Novegro.
In abbraccio
Gian Luca "Littlejohn "
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11465
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da Egidio » sab ago 18, 2018 7:35 am

littlejohn ha scritto:
ven ago 17, 2018 10:07 pm
Grazie a tuTTi Amici miei. Egidio, speriamo di vederci a Novegro.
In abbraccio
Gian Luca "Littlejohn "
Vorrei tanto.........Purtroppo credo che anche quest' anno saltero'. Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6336
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da roy67 » dom ago 19, 2018 10:11 pm

Carissimo Gian Luca... Meglio "mardi che Tai"..... Ops... Meglio "Tardi che mai".... :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Ecco le foto che ho promesso:
grafoplast-1.jpg
Valigia chiusa
grafoplast-2.jpg
Valigia aperta
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » lun ago 20, 2018 6:53 pm

Grazie mille Roberto. La ditta se ho òetto bene è Gretoplast, giusto?
Non vedo l'ora di essere a Novegro per offrirti una birra gigante, insieme al mio Socio ovviamente.
Un abbraccio
Gian Luca "Littlejohn"
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Rispondi

Torna a “SCALA H0”