Plastico modulare Gruppo Fermodellistico Pontino

Discussioni relative alla scala H0 1:87

Moderatori: cararci, adobel55, MrMassy86

Rispondi
Avatar utente
claudio.co958
Messaggi: 608
Iscritto il: ven feb 08, 2013 6:19 pm
Nome: claudio
Regione: Lazio
Città: latina
Età: 61
Stato: Non connesso

Plastico modulare Gruppo Fermodellistico Pontino

Messaggio da claudio.co958 » dom ott 13, 2019 9:17 pm

Salve a tutti, come da titolo, qui in terra pontina ( Latina ), è nato un gruppo di amici, dediti al fermodellismo ( si lo so, non siamo tanto normali ), siamo ancora agli inizi, e non siamo nati imparati, ognuno metterà del suo ed una buona dose di voglia di fare.
Premesso ciò, sorge un piccolo dubbio, che per noi potrebbe essere difficoltoso, l'acquisto degli scambi.
Tutto l'armamento è a base Peco, digitale e analogico, ma abbiamo dei dubbi per gli scambi, POLARIZZATI o NON POLARIZZATI ???
Ci siamo informati, web, altri club, etc., ... la nebbia non si dirada, ...saremmo propensi per i non polarizzati, ( i polarizzati sembrerebbero un pò più complicati elettronicamente parlando ) i prezzi si assomigliano, pertanto da quel punto di vista non ci sarebbero problemi, ... però, ... c'è un però, ... noi tutti associati non siamo dei mostri di elettronica, quindi un qualcosa di semplice, ma sopratutto di pratico, sarebbe il ben venuto.
chiedo a voi, un ulteriore consiglio spassionato, ... magari per diradare un altro pochino di nebbia autunnale
un sincero ringraziamento da un vs associato e dal GFP - GRUPPO FERMODELLISTICO PONTINO

Claudio
Claudio

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4031
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 43
Stato: Non connesso

Re: Plastico modulare Gruppo Fermodellistico Pontino

Messaggio da MrPatato76 » lun ott 14, 2019 8:28 am

Per la sicurezza di circolazione, soprattutto di macchine con passo corto, meglio polarizzati,

PS: complimenti per la nuova avventura!!
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13777
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Plastico modulare Gruppo Fermodellistico Pontino

Messaggio da MrMassy86 » lun ott 14, 2019 3:56 pm

D'accordo con Roberto e anche da parte mia complimenti per la vostra nuova avventura associativa :D
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
claudio.co958
Messaggi: 608
Iscritto il: ven feb 08, 2013 6:19 pm
Nome: claudio
Regione: Lazio
Città: latina
Età: 61
Stato: Non connesso

Re: Plastico modulare Gruppo Fermodellistico Pontino

Messaggio da claudio.co958 » mar ott 15, 2019 9:59 am

Vi ringrazio, del consiglio e degli auguri, ... ne avremo bisogno ... !!!
Claudio

Avatar utente
claudio.co958
Messaggi: 608
Iscritto il: ven feb 08, 2013 6:19 pm
Nome: claudio
Regione: Lazio
Città: latina
Età: 61
Stato: Non connesso

Re: Plastico modulare Gruppo Fermodellistico Pontino

Messaggio da claudio.co958 » gio ott 17, 2019 7:27 pm

Scusate se chiedo alcune informazioni, ma poichè dobbiamo riunire in un modulare ,ciò che sappiamo singolarmente, diciamo, che è un pò difficoltoso
premesso che il ns modulare può essere analogico ma sopratutto digitale, ci si presenta il problema della tensione sui binari, per grandi linee siamo intorno ai 20 + 20 mt di sviluppo, il classico osso di cane.
il mio plastico e quello di altri amici, non ha tanto bisogno di un booster, ma penso che per il ns modulare, visto lo sviluppo, ce ne vogliano un paio, ... ora, seguendo le norme FIMF della parte elettrica, come dovremmo mettere i 2 booster
di seguito posto quello che secondo noi dovrebbe essere il plastico sociale, il pezzo più importante è la stazione di Priverno Fossanova e poi, diluito nel tempo, la costruzione della stazione di Latina
WhatsApp Image 2019-10-05 at 18.39.39(3).jpeg
la domanda è: questi booster dove li attacchiamo ( io pensavo all'entrata o all'uscita delle racchette di ritorno ) ma sopratutto come, in che modo attacchiamo i booster ???
si accettano consigli vari, al limite, parolacce, ma, ... amichevoli
grazie
Claudio

Avatar utente
fabio
Messaggi: 1168
Iscritto il: lun dic 17, 2012 2:16 pm
Nome: fabio
Regione: Lazio
Città: roma
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: Plastico modulare Gruppo Fermodellistico Pontino

Messaggio da fabio » ven ott 18, 2019 3:07 pm

Ciao Claudio ma il vostro plastico è a norma FIMF? se così non è dei booster che dovrete preoccuparvi ma dell'infinità di cavi da passare ,delle centraline dei blocchi ecc. ecc.
Il discorso di mettere due booster può essere utile se il plastico raggiunge ragguardevoli lunghezze e i fili utilizzati per l'alimentazione non sono sufficientemente grandi di sezione.
Io consiglierei di utilizzare una dorsale di adeguata sezione 1,5 mmq o 2,5 e spillare la corrente dalla dorsale collegandola ai moduli alle teste di ogni binario,in questo modo sarete sempre sicuri di avere una buona alimentazione ed in caso di analogico di poter suddividere le linee tramite un apposito quadro.
Naturalmente se poi in digitale avete intenzione di "automatizzarlo" il discorso cambia notevolmente.
Comunque tornando al tuo quesito iniziale se proprio volete usare due booster io ne metterei uno per lato delle due stazioni e dividerei a metà il plastico.
ciao
Fabio - plastico H0 epoca II-III -
GFRS Gruppo Fermodellistico Romano Sogliola

Avatar utente
claudio.co958
Messaggi: 608
Iscritto il: ven feb 08, 2013 6:19 pm
Nome: claudio
Regione: Lazio
Città: latina
Età: 61
Stato: Non connesso

Re: Plastico modulare Gruppo Fermodellistico Pontino

Messaggio da claudio.co958 » ven ott 18, 2019 7:30 pm

Ciao, ti ringrazio per i consigli, sempre bene accetti, ... il plastico seguirà la normativa FIMF, e al momento gli scambi andranno in analogico e solo la linea principale sarà digitale/analogica ( switch )
faremo piano piano e una cosa alla volta con verifica sia di una che dell'altra, per cercare di avere meno problemi possibili, come sai "la gatta presciolosa ... etc.etc. "... certo la voglia di veder sferragliare i ns piccoli amici è tanta, ... ma ci vuole un niente per vanificare un bel lavoro ...
i vs consigli saranno sempre bene accetti
Claudio

Rispondi

Torna a “SCALA H0”