Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Discussioni relative alla scala H0 1:87

Moderatori: adobel55, cararci, MrMassy86

Rispondi
Avatar utente
rpedi
Socio GAS TT
Messaggi: 195
Iscritto il: ven apr 26, 2013 9:05 am
Nome: Romano
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Gemona del Friuli
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da rpedi » sab mar 09, 2019 11:42 am

Buongiorno, in attesa di finire il mio primo diorama fermo-militare sulla prima guerra mondiale ed essendo in possesso del cannone "Leopold K5" che pensavo appartenesse a questo periodo, ho voluto realizzare un nuovo diorama con questo cannone, naturalmente ambientato durante la seconda guerra mondiale.
Queste sono alcune immagini del nuovo diorama.
Spero di non aver commesso molti errori…. [99] [99] [99] [99]

Saluti.

Romano Pedi
Allegati
18.jpg
17.jpg
16.jpg
15.jpg
14.jpg
13.jpg
12.jpg
11.jpg
10.jpg

Avatar utente
AleGio
Messaggi: 130
Iscritto il: ven dic 27, 2013 10:59 pm
Nome: Alessandro
Regione: Piemonte
Città: Terruggia
Età: 43
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da AleGio » ven mar 15, 2019 4:01 pm

Ciao Romano,
seguo sempre le realizzazioni militari perchè mi affascinano molto, e le tue sono molto belle.
Io valuterei solo di uniformare le forniture dei soldati: se ambienti il tutto in inverno allora tutti i soldati dovrebbero avere in adozione le forniture invernali, altrimenti userei per tutti quelle estive. Per i mezzi, invece, non credo ci siano particolari problemi.... io "leggo" nella rappresentazione un gran fermenzo di mezzi e colonne destinati a luoghi e contesti differenti. Dal punto di vista logistico è plausibile, ad esempio, che in tarda estate siano già pronti alcuni carri con il camouflage invernale da dislocare ai differenti reparti.
Alessandro

Avatar utente
rpedi
Socio GAS TT
Messaggi: 195
Iscritto il: ven apr 26, 2013 9:05 am
Nome: Romano
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Gemona del Friuli
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da rpedi » dom mar 17, 2019 11:43 am

AleGio ha scritto:
ven mar 15, 2019 4:01 pm
Ciao Romano,
seguo sempre le realizzazioni militari perchè mi affascinano molto, e le tue sono molto belle.
Io valuterei solo di uniformare le forniture dei soldati: se ambienti il tutto in inverno allora tutti i soldati dovrebbero avere in adozione le forniture invernali, altrimenti userei per tutti quelle estive. Per i mezzi, invece, non credo ci siano particolari problemi.... io "leggo" nella rappresentazione un gran fermenzo di mezzi e colonne destinati a luoghi e contesti differenti. Dal punto di vista logistico è plausibile, ad esempio, che in tarda estate siano già pronti alcuni carri con il camouflage invernale da dislocare ai differenti reparti.
Alessandro
Ciao Alessandro, dopo il tuo consiglio, ho valutato di uniformare le forniture dei soldati sostituendo anche qualche mezzo.
Ora mi sembra che i soldati abbiano tutti (più o meno) un abbigliamento abbastanza simile.
Spero ora ti piaccia di più…

Allego alcune nuove immagini.

A presto.

Romano
Allegati
29.jpg
28.jpg
27.jpg
26.jpg
25.jpg
24.jpg
23.jpg
22.jpg
21.jpg
20.jpg

Avatar utente
marco cacelli
Messaggi: 1292
Iscritto il: lun set 14, 2015 9:30 am
Nome: marco
Regione: Lombardia
Città: erba (co)
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da marco cacelli » mar mar 19, 2019 12:50 pm

ciao ...molto bello...stò lavorando anche io ad un diorama dedicato al passaggio del leopold a milano..
ciao....
marco :)
Marco Cacelli

Avatar utente
Giacomo
Messaggi: 1152
Iscritto il: dom lug 28, 2013 7:40 pm
Nome: Giacomo
Regione: Toscana
Città: Siena
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da Giacomo » mar mar 19, 2019 8:46 pm

Beh nella prima versione le uniche cose che un po' stonavano erano la mimetica invernale del semovente più in basso e quelle in grigio panzer, la prima perchè come periodo dell'anno è un po' troppo "precoce", visto che tali mimetiche erano applicate sul campo alle prime nevicate e non prima, le seconde perchè sono un po' troppo iniziali come periodo della guerra... e decisamente fuori epoca col King Tiger all'estrema sinistra.... diciamo che bastava togliere il King Tiger e ridipingere il semovente con un po' di verde al posto del bianco ed era a posto (a parte le mimetiche bianche dei soldati ma quelle con un colpo di colore cambiano...). Nella seconda versione rimane il fatto del grigio panzer che un po' fà a cazzotti (storicamente ovvio) col King Tiger, se non lo hai tolto.... ovviamente, come sempre parlo da appassionato del periodo, quindi sempre un po' troppo "precisino" (lo so... è più forte di me....), comunque dai nel complesso anche questo non è malaccio, ripeto, ho visto di molto peggio in tante mostre dove, teoricamente, chi espone dovrebbe essere a conoscenza del periodo e del mezzo che ha costruito....
Giacomo - free climber modellista, attore, motociclista ecc ecc...

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8798
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da v200 » mer mar 20, 2019 7:04 pm

Sulle mimetiche dei mezzi tedeschi durante la II W.W si è scritto molto, esiste una notevole documentazione per tutti i periodi. Va fatto notare che anche tra i massimi esperti che in alcuni teatri era difficile capire quale mimetica venisse utilizzata vuoi per un monumentale manuale sulle mimetiche diviso per mezzi corazzati e ruotati suddiviso per le varie specialità , periodo, anno, se fatta in officina o sul campo.
Dal 1942 in avanti poi diventa incredibile le varianti esistenti nel medesimo teatro operativo, detto ciò come fatto notare da Giacomo (con cui condivido il passato di modellismo militare) per chi non è pratico mischiare mezzi,mimetiche e divise di anni e teatri differenti rimane uno dei classici errori.
Oggi in rete si trovano ottimi siti di modellismo militare o storico su cui apprendere alcune info, ma mi sento di consigliare a chi totalmente inesperto del periodo bellico prima di iniziare a fare un plastico treni/ mezzi militari di chiedere come procedere su alcuni aspetti. Si eviterebbero errori o rifacimenti.
Solo una piccola info sulle divise i cavalleggeri indossano divise del 1939/40 nemmeno utilizzate durante l'invasione della Francia, i pantaloni grigio molto chiaro erano quelli da fatica utilizzati solo in caserma per addestramento. I due serventi del 88 hanno le divise utilizzate in nord africa
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
rpedi
Socio GAS TT
Messaggi: 195
Iscritto il: ven apr 26, 2013 9:05 am
Nome: Romano
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Gemona del Friuli
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da rpedi » gio mar 21, 2019 8:32 am

v200 ha scritto:
mer mar 20, 2019 7:04 pm
Sulle mimetiche dei mezzi tedeschi durante la II W.W si è scritto molto, esiste una notevole documentazione per tutti i periodi. Va fatto notare che anche tra i massimi esperti che in alcuni teatri era difficile capire quale mimetica venisse utilizzata vuoi per un monumentale manuale sulle mimetiche diviso per mezzi corazzati e ruotati suddiviso per le varie specialità , periodo, anno, se fatta in officina o sul campo.
Dal 1942 in avanti poi diventa incredibile le varianti esistenti nel medesimo teatro operativo, detto ciò come fatto notare da Giacomo (con cui condivido il passato di modellismo militare) per chi non è pratico mischiare mezzi,mimetiche e divise di anni e teatri differenti rimane uno dei classici errori.
Oggi in rete si trovano ottimi siti di modellismo militare o storico su cui apprendere alcune info, ma mi sento di consigliare a chi totalmente inesperto del periodo bellico prima di iniziare a fare un plastico treni/ mezzi militari di chiedere come procedere su alcuni aspetti. Si eviterebbero errori o rifacimenti.
Solo una piccola info sulle divise i cavalleggeri indossano divise del 1939/40 nemmeno utilizzate durante l'invasione della Francia, i pantaloni grigio molto chiaro erano quelli da fatica utilizzati solo in caserma per addestramento. I due serventi del 88 hanno le divise utilizzate in nord africa
Buongiorno Roberto, grazie per le informazioni.
Non immaginavo che realizzare un diorama Fermo - militare fosse così complicato!!!
In riferimento alla tua informazione sulle divise dei cavalleggeri, e a mia discolpa, pubblico due immagini della scatola della Preiser Military;
io non ho fatto altro che replicare i colori da loro indicati… Per il resto mi assumo tutte le responsabilità, ma non toglietemi tutta la creatività!

Comunque grazie per le tue precisissime informazioni.

A presto.

Romano.
Allegati
Preiser Military4.jpg
Preiser Military3.jpg

Avatar utente
rpedi
Socio GAS TT
Messaggi: 195
Iscritto il: ven apr 26, 2013 9:05 am
Nome: Romano
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Gemona del Friuli
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da rpedi » gio mar 21, 2019 8:41 am

Giacomo ha scritto:
mar mar 19, 2019 8:46 pm
Beh nella prima versione le uniche cose che un po' stonavano erano la mimetica invernale del semovente più in basso e quelle in grigio panzer, la prima perchè come periodo dell'anno è un po' troppo "precoce", visto che tali mimetiche erano applicate sul campo alle prime nevicate e non prima, le seconde perchè sono un po' troppo iniziali come periodo della guerra... e decisamente fuori epoca col King Tiger all'estrema sinistra.... diciamo che bastava togliere il King Tiger e ridipingere il semovente con un po' di verde al posto del bianco ed era a posto (a parte le mimetiche bianche dei soldati ma quelle con un colpo di colore cambiano...). Nella seconda versione rimane il fatto del grigio panzer che un po' fà a cazzotti (storicamente ovvio) col King Tiger, se non lo hai tolto.... ovviamente, come sempre parlo da appassionato del periodo, quindi sempre un po' troppo "precisino" (lo so... è più forte di me....), comunque dai nel complesso anche questo non è malaccio, ripeto, ho visto di molto peggio in tante mostre dove, teoricamente, chi espone dovrebbe essere a conoscenza del periodo e del mezzo che ha costruito....
Buongiorno Giacomo, posso essere d'accordo con quanto evidenziato da te, ma rimane il fatto che io non sono un cultore di questo tipo di diorami e
la maggior parte delle volte inserisco anche materiale di cui sono già in possesso.
Invece non mi è piaciuto per nulla l'uso dell'aggettivo "malaccio" in quanto per me indica una realizzazione approssimativa e poco curata.
Ho visto pubblicate immagini di diorami veramente "inguardabili" ma non mi sono mai permesso di criticare in maniera negativa le realizzazioni
di altri. Di solito pubblico i complimenti a chi realizza opere di qualità….
Comunque senza rancore.

Un saluto.

Romano Pedi

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8798
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da v200 » gio mar 21, 2019 5:49 pm

Ma no Romano , purtroppo apprendere una buona conoscenza delle uniformi o divise si impiegano non pochi anni è spese importanti in documentazione. Sovente le grafiche fatte sulle scatole specialmente quelle un po datate come la Preiser sono molto generiche, non danno ottime informazioni è anzi qualche volta proprio nulla se non addirittura errate.
Nel campo modellistico militare ho una militanza abbastanza lunga è capisco chi si avvicina a questo modellismo che si ritrova in un ambiente molto complesso dove sia i praticanti che la documentazione è notevole. Può sembrare che qualcuno vada a cercare difetti ma è naturale per chi come me ha lavorato molto sui modelli/figurini frequentando svariati concorsi sia più attento al iconografia militare inerente alle mimetiche,fregi , divise etc diventa un automatismo proprio perchè molto attenti salta al occhio in modo rilevante. Ora meglio aver corretto in modo da seguire una linea storiografica corretta è aver fatto un buon lavoro ( come alla fine ) senza più poter ricevere critiche.
Io stesso ne ho avute, in tempi che il web non esisteva fare errori o sviste era molto più facili visto che ci si basava su riviste in bianco e nero con scarsissime info, molte si trovavano per passa parola oppure acquistando costosi volumi in lingua straniera dopo fatiche assurde ( ancora oggi ne conservo molte ). Pensa che per poter crearsi una biblioteca valida senza spendere troppi capitali in genere si sceglieva un esercito solo in modo da documentarsi al meglio ( personalmente preferivo i tedeschi , il campo più complesso ), tanto che molte volte piuttosto che comprare una scatola di un kit preferivi un buon libro. Vedrai che un po alla volta grazie anche al web oggi grande risorsa riuscirai a raccappezzarti meglio sul mondo militare in miniatura
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Giacomo
Messaggi: 1152
Iscritto il: dom lug 28, 2013 7:40 pm
Nome: Giacomo
Regione: Toscana
Città: Siena
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da Giacomo » gio mar 21, 2019 9:20 pm

Scusa Romano, il mio "malaccio" tutto voleva essere tranne che una critica al tuo diorama... anzi il senso, per come uso io la parola, è esattamente il contrario di quanto hai interpretato tu.... come ho già detto, purtroppo essendo un po' appassionato del periodo tendo a vedere i "difetti" (passami la parola...) anche quando questi sono veniali... e sono d'accordo con te sui diorami "inguardabili" che ti assicuro, ho visto anche in mostre di livello molto alto e a volte, anche se non spesso, presentati da personaggi che nell'ambiente sono considerati (anche e soprattutto da se stessi...) degli "dei"....
Giacomo - free climber modellista, attore, motociclista ecc ecc...

Avatar utente
marione
Socio GAS TT
Messaggi: 1605
Iscritto il: lun mar 04, 2013 1:41 pm
Nome: mario
Regione: Lombardia
Città: treviglio
Età: 65
Stato: Connesso
Contatta:

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da marione » ven mar 22, 2019 8:06 am

Ciao Romano,
io non sono per nulla appassionato di 'militaria' e ti possi assicurare che a
me le tue realizzazioni mi sono piaciute e non poco :wink: .
Certo non m'aspettavo di trovare i ... 'contachiodi' :shock: anche in questo ambiente [101] ,
ma, dato che entrambi sono due amicoNi, sono certo non si offenderanno [100] !
Buona giornata

Marione
Mario Mancastroppa

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8798
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da v200 » ven mar 22, 2019 12:39 pm

Vedete è come se vediamo la classica tartaruga dipinta con i colori delle DB rapportando il paragone tra fermodellismo e modellismo militare, lo sembra essere troppo pignoli ma per chi ha praticato questo modellismo è impensabile non replicare in un diorama la realtà ben consolidata da numerose fonti sia grafiche, letterarie che fotografiche ben conosciute.
Ciò non preclude che il lavoro di Romano non sia un buon lavoro, se a volte intervengo è per apportare delle migliorie in modo che il suo lavoro sia inattaccabile è possa fare la sua bella figura sia in caso di esposizioni che se visto da un altro pignolo appassionato militarista.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
robiravasi62
Messaggi: 875
Iscritto il: mar dic 30, 2014 11:49 am
Nome: roberto
Regione: Lombardia
Città: belgioioso
Età: 56
Stato: Non connesso

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da robiravasi62 » ven mar 22, 2019 3:13 pm

solo per farci due risate :lol: :lol: :lol: :lol:

foto non mie, da internet
Allegati
db.jpg
loco db
db.jpg (18.2 KiB) Visto 160 volte
tartaruga.JPG
tartaruga nei colori db
Roberto

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 3824
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 43
Stato: Non connesso

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da MrPatato76 » ven mar 22, 2019 3:43 pm

In realtà una tarta cosi dipinta è esistita, anche se solo per qualche giorno.
Era in un film con Sofia Loren…. mi sfugge ilnome del film adesso...ahh no ecco: Cassandra Crossing!
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 3824
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 43
Stato: Non connesso

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da MrPatato76 » ven mar 22, 2019 4:01 pm

….come non detto...non era Cassandra Crossing ma Avalanche express….
Scusate...
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
rpedi
Socio GAS TT
Messaggi: 195
Iscritto il: ven apr 26, 2013 9:05 am
Nome: Romano
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Gemona del Friuli
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da rpedi » ven mar 22, 2019 4:23 pm

Buongiorno...non poteva mancare l'aereo...spero sia il modello e l'epoca giusta... [102] [102] [102]
Allegati
32.jpg
31.jpg
30.jpg

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8798
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da v200 » ven mar 22, 2019 4:51 pm

Sugli aerei non mi esprimo non è il mio campo ( almeno uno :) ) ma posso dire che ho trovato molto ben fatto il carico sui pianali è la chicca dei carri, va ricordato che l'esercito tedesco per il trasporto del materiale è uomini durante la II W.W fu quello che maggiormente utilizzò carri trainati da cavalli e le ferrovie
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
AleGio
Messaggi: 130
Iscritto il: ven dic 27, 2013 10:59 pm
Nome: Alessandro
Regione: Piemonte
Città: Terruggia
Età: 43
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Diorama Fermo-militare "LEOPOLD"

Messaggio da AleGio » sab mar 23, 2019 9:00 pm

Molto bene Romano...
io, personalmente, credo sia sempre importante imparare da chi è più esperto di noi... a volte le "critiche" possono essere subito un po' fastidiose, ma a "mente fredda" sono sempre molto molto costruttive... poi, oggettivamente, i tuoi lavori sono molto belli quindi credo che chi muove delle osservazioni, a ragion veduta, lo faccia per rendere "giustizia" a quanto di bello sia stato già realizzato... se il tutto fosse di poca o scarsa qualità ci si limiterebbe ad un generico commento di "incoraggiamento" o poco più... questo è quello che penso io.
Alessandro

Rispondi

Torna a “SCALA H0”