Ben arrivato! Fate login o registratevi per fruire di tutte le funzionalità del forum e del sito.
Se eri già registrato e non ti ricordi la password usa questo link per recuperare l'accesso
Sito e forum dedicati al fermodellismo, il nostro hobby viene praticato in molte maniere diverse, tutte ugualmente valide: hai un plastico? oppure sei un collezionista? oppure un semplice appassionato? Non esitare a scrivere nel forum, tutti gli interventi sono benvenuti ... Postate foto e video del vostro plastico e chiedete aiuto per ogni problema o curiosità inerente al nostro hobby.

Sezione moduli

Loro caratteristiche e come realizzarli.
Messaggio
Autore
Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5593
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

#51 Messaggio da Riccardo »

e si, il solito viaggio di lavoro, prima passeggiata ... poi sciata .... :cool: :cool: :cool:


Riccardo

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4537
Iscritto il: venerdì 28 ottobre 2011, 0:59
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 56
Stato: Non connesso

#52 Messaggio da Edgardo_Rosatti »

Propongo di inserire nella guida il concetto di "supermodulo" , cioè proprio quello che dite in merito ai problemi
del paesaggio nei pannelli di piena linea. Il principio può essere dedicato anche a depositi, scali e stazioni se ce ne fosse bisogno.
Tralaltro ho notato che viene già fatto per le stazioni molto grandi...

Potremo definire come supermodulo un insieme di due o più moduli atti a riprodurre una parte del plastico che per
motivi di spazio e geometria sarebbe difiificile da riprodurre utilizzando un unico modulo?

Da non sottovalutare anche l'aspetto delle connessioni elettriche tra i moduli del supermodulo. Potrebbero essere fatte
dal modellista nella maniera che più gli piace, rispettando solo le connessioni a norma poste alle estremità del supermodulo,
semplificando così i collegamenti interni.


Ciao :smile:
ED
237
11101101

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7586
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

#53 Messaggio da giuseppe_risso »

Andrea ha scritto:
...Naturalmente non pensiate che ero li per piacere, viaggio di LAVORO!
:cool: :cool: :cool:

Immagine:
Immagine
22,96 KB

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7586
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

#54 Messaggio da giuseppe_risso »

Edgardo_Rosatti ha scritto:

Propongo di inserire nella guida il concetto di "supermodulo" , cioè proprio quello che dite in merito ai problemi
del paesaggio nei pannelli di piena linea. Il principio può essere dedicato anche a depositi, scali e stazioni se ce ne fosse bisogno.
Tralaltro ho notato che viene già fatto per le stazioni molto grandi...

Potremo definire come supermodulo un insieme di due o più moduli atti a riprodurre una parte del plastico che per
motivi di spazio e geometria sarebbe difiificile da riprodurre utilizzando un unico modulo?

Da non sottovalutare anche l'aspetto delle connessioni elettriche tra i moduli del supermodulo. Potrebbero essere fatte
dal modellista nella maniera che più gli piace, rispettando solo le connessioni a norma poste alle estremità del supermodulo,
semplificando così i collegamenti interni.


Ciao :smile:


Giusto, direi che sarà indispensabile.

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5593
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

#55 Messaggio da Riccardo »

Si Edgardo,
con il supermodulo si superano tutti quei problemi di scenary, avendo una composizione di più moduli contigui (probabilmente realizzati dal singolo modellista) e con lo scenario che si potrà muovere a piacimento dall'ideatore, avrà sempre le testate estreme come da norma cosicche possa essere inserito o meno nello sviluppo totale del modulare.

<font color="blue">Si otterrano cose mai viste prima!!!</font id="blue"> :cool:


:cool: :cool: :cool:
Riccardo

Avatar utente
fujikotwin
Messaggi: 178
Iscritto il: lunedì 2 gennaio 2012, 22:57
Nome: annibale
Regione: Veneto
Città: campodarsego
Stato: Non connesso

#56 Messaggio da fujikotwin »

la storia del supermodulo mi piace molto!!! :geek:

solo che mi sa che mi sono perso un sacco di cose...potete fare un breve riassunto schematico delle puntate precedenti???[:I]

del tipo:
1-connessioni tra moduli:così così ecc
2-testate:disegni di massima con spessori minimi
3-installazione piedini-gambe-altezza moduli=tot mm
ecc ecc

grassie

P.S:ho notato in fiera verona che gran parte dei macchinisti erano in piedi perchè impossibilitati a vedere i treni da seduti e gli spettatori adulti prendere in braccio gli apettatori bambini...non vi sembra ridicolo? alla fine gli spettatori più appassionati son proprio i bambini!!! a che altezza da terra è il piano del ferro?? :wink:
Annibale - il plastico perfetto è quello che non finisce mai!
La scala cambia ma la passione resta

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22717
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

#57 Messaggio da Andrea »

fujikotwin ha scritto:
ho notato in fiera verona che gran parte dei macchinisti erano in piedi perchè impossibilitati a vedere i treni da seduti e gli spettatori adulti prendere in braccio gli apettatori bambini...non vi sembra ridicolo? alla fine gli spettatori più appassionati son proprio i bambini!!! a che altezza da terra è il piano del ferro?? :wink:

Anche questa mi pare un'osservazione corretta su cui riflettere.

Per quanto riguarda il SUPERMODULO, l'idea piace anche a me.
Resta però sempre il problema che poi ci vuole una superauto e magari una supercasa perchè occore anche fare i conti con lo spazio. :?
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5593
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

#58 Messaggio da Riccardo »

fujikotwin ha scritto:

la storia del supermodulo mi piace molto!!! :geek:

solo che mi sa che mi sono perso un sacco di cose...potete fare un breve riassunto schematico delle puntate precedenti???[:I]

del tipo:
1-connessioni tra moduli:così così ecc
2-testate:disegni di massima con spessori minimi
3-installazione piedini-gambe-altezza moduli=tot mm
ecc ecc

grassie

P.S:ho notato in fiera verona che gran parte dei macchinisti erano in piedi perchè impossibilitati a vedere i treni da seduti e gli spettatori adulti prendere in braccio gli apettatori bambini...non vi sembra ridicolo? alla fine gli spettatori più appassionati son proprio i bambini!!! a che altezza da terra è il piano del ferro?? :wink:


ciao Annibale,
ho aggiornato la situazione qui topic.asp?whichpage=-1&TOPIC_ID=6329&REPLY_ID=8705
Riccardo

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4537
Iscritto il: venerdì 28 ottobre 2011, 0:59
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 56
Stato: Non connesso

#59 Messaggio da Edgardo_Rosatti »

Andrea ha scritto:
Anche questa mi pare un'osservazione corretta su cui riflettere.

Per quanto riguarda il SUPERMODULO, l'idea piace anche a me.
Resta però sempre il problema che poi ci vuole una superauto e magari una supercasa perchè occore anche fare i conti con lo spazio. :?


Se si fanno almeno due moduli diciamo lunghi un metro, penso che in auto ci stiano. Ricordo di aver letto qui sul forum di una soluzione molto interessante che prevedeva una struttura per il trasporto, dove due moduli stavano uno sopra l'altro con le superfici del plastico rivolte l'una verso l'altra. In questo modo verrebbe fuori una cassa da 100x55x50 circa.

Per moduli con viadotti o dislivelli molto accentuati le dimensioni in altezza
cambiano notevolmente ed il discorso cambia.
ED
237
11101101

Avatar utente
federico
Messaggi: 695
Iscritto il: venerdì 9 dicembre 2011, 18:34
Nome: Federico
Regione: Piemonte
Città: torino
Stato: Non connesso

#60 Messaggio da federico »

non è una cosa da sottovalutare l'idea dello spazio...forse 1m ciascuno è troppo....se facciamo la lunghezza di un binario flessibile 64cm? mi pare abbastanza lungo e permette di sbizzarrirsi con lo scenery..
Federico

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5593
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

#61 Messaggio da Riccardo »

federico ha scritto:

non è una cosa da sottovalutare l'idea dello spazio...forse 1m ciascuno è troppo....se facciamo la lunghezza di un binario flessibile 64cm? mi pare abbastanza lungo e permette di sbizzarrirsi con lo scenery..


Ciao Federico,
in effetti le misure eccessive complicano non poco la trasportabilità.
Il modulo definito standard è di 996mm (6 tillig da 166mm) ma vi è anche libera scelta per altre lunghezze (unico vincolo sono le partenze , dalle testate, dei pali linea aerea). :wink:
Riccardo

Avatar utente
federico
Messaggi: 695
Iscritto il: venerdì 9 dicembre 2011, 18:34
Nome: Federico
Regione: Piemonte
Città: torino
Stato: Non connesso

#62 Messaggio da federico »

è vero, però per me rimane eccessivo 996mm....poco, ma buono!!
Federico

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7586
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

#63 Messaggio da giuseppe_risso »

Sto ultimando i disegni per le lastrine da fotoincidere e ho cominciato a rimettere la testa... nel modulare.
L'idea di Edgardo di fare dei supermoduli per situazioni particolari mi piace molto.
Il deposito locomotive, per esempio, potrebbe essere più largo dei cm 55 canonici.
Ma in questi casi cosa facciamo? lasciamo costante il filo lato osservatori per dare regolarità in quel senso o facciamo a filo lo sfondo?
O invece lasciamo liberi di fare non in linea sia uno che l'altro?
Io penso sarebbe meglio tenere regolare lo sfondo, ma non sono sicurissimo della bontà della scelta.
Voi cosa ne pensate?

Avatar utente
federico
Messaggi: 695
Iscritto il: venerdì 9 dicembre 2011, 18:34
Nome: Federico
Regione: Piemonte
Città: torino
Stato: Non connesso

#64 Messaggio da federico »

sarebbe da fare 55cm come gli altri perchè non è bellissimo vedere moduli che sporgono di 10-15cm rispetto alla regolarità di tutti gli altri....altrimenti se facciamo libero si vedrebbero tutti moduli sfasati e non belli da vedere
Federico

Avatar utente
Marshall61
Messaggi: 7196
Iscritto il: martedì 1 novembre 2011, 20:50
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Stato: Non connesso

#65 Messaggio da Marshall61 »

Per me è meglio tenere a filo lo sfondo, l'allargamento frontale è comunque sempre giustificato....scalo, stazione con zona di ricovero e quant' altro, questo per dare omogeneità al fondale senza deformazioni ad angolo retto che sarebbero veramente penose[xx(]

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22717
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

#66 Messaggio da Andrea »

Io vado controcorrente e credo sarebbe meglio tenere regolare il fronte del plastico piuttosto che lo sfondo.
Non solo per una questione estetica ma anche perchè agevolerebbe di certo la protezione frontale (poi vedremo come) che andrà obbligatoriamente messa.
Naturalmente è solo il mio punto di vista. :wink:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5593
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

#67 Messaggio da Riccardo »

Ciao,
tempo fa si era anche accennato (mi sembra un post di Giuseppe) alla possibilità/eventualità di creare "supermoduli" con protuberanze frontali e/o posteriori (oppure solo frontali o solo posteriori), sempre in armonia con il tutto. A tal proposito aveva anche postato uno schema del genere:


Immagine:
Immagine
4,87 KB

così da aver più spazi per i casi specifici.
Riccardo

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7586
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

#68 Messaggio da giuseppe_risso »

Può essere che lo abbia postato, ma non mi ricordo, (ragazzi ho quasi 70 anni... :sad: ) comunque, questa soluzione, se non é indispensabile, cercherei di evitarla.
Per il resto sono indeciso.

Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7607
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2012, 14:40
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

#69 Messaggio da liftman »

giuseppe_risso ha scritto:
(ragazzi ho quasi 70 anni... [


Fai come me, io considero (stante l'errato sistema di calcolo attuale che prevede l'anno di 356 giorni e 6 ore....) solo gli anni bisestili, quindi ho 14 anni e mezzo :cool:
Ciao! Rolando

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7586
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

#70 Messaggio da giuseppe_risso »

liftman ha scritto:

Fai come me, io considero (stante l'errato sistema di calcolo attuale che prevede l'anno di 356 giorni e 6 ore....) solo gli anni bisestili, quindi ho 14 anni e mezzo :cool:


:cool: :cool: :cool: :cool: :cool:
Già i miei figli mi considerano un po' rinc.......to se gli faccio un discorso del genere, sono a posto. :cool: :cool: :cool:

Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7607
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2012, 14:40
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

#71 Messaggio da liftman »

Anche io non scherzo eh..... ho scritto 356 al posto di 365 [:o)][:o)][:o)]
Ciao! Rolando

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5593
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

#72 Messaggio da Riccardo »

Ciao a tutti,

prendendo spunto dalle norme NEM in riferimento alla sezione binari/massicciata e con le misure delle testate definite precedentemente ho "simulato" una sezione finita dei binari con relativa massicciata.

Ovviamente questa definizione andrebbe rispettata nell'immediata vicinanza delle testate per avere una uguale continuazione tra i vari moduli. (poi si dovrebbe anche definire una tonalità di colore e/o tipo di ghiaia .... )

Tanto per rinfrescare la/le discussioni sulle norme modulari TT.....

.....[?][?][?]

Immagine:
Immagine
117,29 KB
Riccardo

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22717
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

#73 Messaggio da Andrea »

rbk250 ha scritto:
Tanto per rinfrescare la/le discussioni sulle norme modulari TT.....

Ben fatto! :cool:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7586
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

#74 Messaggio da giuseppe_risso »

Bravo Riccardo.
Appena ho sistemato le cose per Novegro (ci vorrà del temo) partiamo a razzo con il modulare. :wink:

Torna a “PANNELLI”