motore Rivarossi

Tutto ciò che è elettricità applicata al fermodellismo.

Moderatori: cararci, MrMassy86, adobel55, lorelay49

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9769
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

motore Rivarossi

Messaggio da v200 »

Ciao a Tutti,
ho iniziato il restauro di una locotender Rivarossi di vecchio modello, per iniziare ho smontato tutto per una pulizia completa in modo da eliminare olio e grasso che erano in una quantità enorme tanto da bloccare il meccanismo.
Dopo la pulizia ho provato alimentare il motore direttamente dai poli per vedere se funzionava staccando i fili presa corrente che talmente secchi si sono screpolati.
Purtroppo fa uno scatto e va in corto, avete un idea di questo problema? Fino a questo momento non mi era mai capitato che alimentando un motore dai poli fosse in corto.
Domani posto alcune foto oggi tra che la cassa unta( ancora da sgrassare da le colate di olio) e ho fatto tardi non riuscivo a farle.
In teoria dovrebbe essere una simil americana dl 59 codice I.RR 0-2-0
Roby

Immagine:
Immagine
40,72 KB

Oppure questa del 1961 cod 41223 0-4-0


Immagine:
Immagine
21,22 KB


Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9406
Iscritto il: venerdì 18 novembre 2011, 15:51
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da adobel55 »

I carboncni sono ok ???
Ciao.
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9769
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Ciao Adolfo,
a prima vista mi sembrano di si entrambi toccano il piatto superiore del albero motore uno e in treccia di rame e l'altro in grafite entrambi sono posti in alto sopra il coperchio del motore.
Roby
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
Giacomo
Messaggi: 1208
Iscritto il: domenica 28 luglio 2013, 19:40
Nome: Giacomo
Regione: Toscana
Città: Siena
Stato: Non connesso

Messaggio da Giacomo »

A occhio e croce direi un avvolgimento andato, o anche solo allentato il filo e magari muovendosi tocca da qualche parte e fa il corto.... anche se in teoria i fili degli avvolgimenti dovrebbero essere isolati.... comunque mi sa che sia "partito".....
Giacomo - free climber modellista, attore, motociclista ecc ecc...
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9769
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Sui vecchi motori l'avvolgimento era isolato tramite nastro di carta su questo c'è una vernice marroncina, in alcune parti mancante.
Una cosa strana quando fai girare l'albero a mano senti degli scatti come un tamburo a cricchetto, in pratica sembra che le valve contrappeso urtino contro qualcosa, inoltre vi è un minimo di gioco del asse quanto lo si monta in sede.
Roby
Dimenticavo controllando con il tester sui contatti DX/SX ruote e poli motore da il corto :sad:
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9769
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Girando in rete ho scoperto che si tratta del motore a pallini, in pratica due bicchierini posti agli apici del albero fungono da cuscinetti con all'interno delle sferette di acciaio da 1 mm di diametro.
Ora il sistema viene tenuto compresso tramite una vite che comprime e blocca l'albero motore in posizione non facendo fuoriuscire le sferette ma a patto che l'apposito grasso sia morbido e non secco altrimenti possono fuoriuscire, ogni tanto la vite dovrebbe essere serrata causa le vibrazioni che possono allentarla.
Ripulendo ho ritrovato 11 di queste sferette sparse all'interno della loco mischiate ai residui di grasso.
Sapete per caso quante sferette devono essere?
Dove trovo dei ricambi Riva Rossi anni 50/60 , motore o parti di esso?
Un ultima cosa su un sito ho letto che la vite doveva permettere l'oliatura per mantenere morbido il grasso ma sovente non funzionava facendolo seccare con la fuoriuscita delle sferette.
I rotori dell'indotto dovrebbero essere rigati o lisci?
Roby


Immagine:
Immagine
178,57 KB

Da Riva Rossi memory
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7517
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2012, 14:40
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da liftman »

v200 ha scritto:

Dimenticavo controllando con il tester sui contatti DX/SX ruote e poli motore da il corto :sad:


il tester sui poli di un motore a spazzole darà corto sempre in ogni caso, salvo se c'è un avvolgimento interrotto.
Ciao! Rolando
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9769
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Grazie Rolando.
Ora mi racapezzo meglio :wink: :smile:
Roby
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
Giacomo
Messaggi: 1208
Iscritto il: domenica 28 luglio 2013, 19:40
Nome: Giacomo
Regione: Toscana
Città: Siena
Stato: Non connesso

Messaggio da Giacomo »

Il mitico motore a pallini!!!!!!!!!! Temo che sia praticamente impossibile reperirne il ricambio, troppo "antico". Per il numero delle sferette non saprei davvero, hai mica provato a guardare il sito Rivarossi Memory? Forse, molto forse, c'è qualche notizia.... però ho paura che se le sferette sono uscite:
1. qualcuna sia andata persa (troppo probabile.........)
2. sia in ogni caso praticamente impossibile rimettere insieme il tutto.....
Eventualmente il rivenditore di ricambi RR in HO, che ha rilevato il magazzino, è Casa del Modellismo, casadelmodellismo@libero.it, www.ricambirivarossi.com

prova........
Giacomo - free climber modellista, attore, motociclista ecc ecc...
Avatar utente
schunt
Messaggi: 533
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 8:19
Nome: Enzo
Regione: Toscana
Città: cascina
Stato: Non connesso

Messaggio da schunt »

Quando i motori Rivarossi di quella generazione davano quei sintomi, dovevamo smontarli dal modello, onde accertare se le ruote erono andate fuori calerramento, quindi senza il vincolo del motore, verificare che girassero senza intoppi.

Come seconda cosa, verificare che il rotore giri alla perfezione, non abbia giochi, perche' se si, allora e' necessario smontare il motore per rimettere le sferette, riempendo la sede con del grasso di vasellina.

Altro fenomeno che le micro sfere si incastrino nelle fessiture di separazione del collettore e provochino il corto circuito.

A casa in italia dovrei avere le microsfere di ricambio, se ti interessa te lo faccio sapere quando vengo il prossimo fine settimana.
Enzo
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9769
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Grazie Enzo,
avevo letto che le sferette si possono sostituire con quelle delle biro a sfere, faccio una prova ma prima controllo gli avvolgimenti del rotore e le fessure di separazione per vedere se non ci sono sferette che si sono incastrate.
Grazie Giacomo,
vedo l'indirizzo che hai postato.
La R.R aveva cambiato il motore a pallini nel 61 causa i costi di produzione e il problema delle sfere che fuoriuscivano per causa di poco oliaggio, la vite che doveva permettere l' inserimento olio per lo più si intasava causa residui carboniosi che ostruivano il condotto centrale.
Il motore che sostituì quello a cuscinetti aveva delle bronzine al loro posto.
Roby
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9769
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Oggi ho iniziato a recuperare le sferette dai puntali delle biro tipo bic ad occhio sono di pari misura, vediamo se riesco a riposizionarle[8] :sad: :cool:
Roby
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9769
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Posto delle foto prese da vari siti per far vedere il lavoro da eseguire








Immagine:
Immagine
202,52 KB

I famosi simil cuscinetti o meglio bicchierini.



Immagine:
Immagine
206,25 KB

Sopra il carter superiore con al centro la sede per i cuscinetti



Immagine:
Immagine
11,81 KB

Alcune parti del motore

Immagine:
Immagine
108,14 KB

Sopra esploso del motore da riparare
Questo motore differenziando gli attacchi venne usato per varie loco sia vaporiere che loco elettriche a carrelli, nel 1960 si tolsero i pseudocuscinetti e vennero utilizzate delle bronzine in ottone.
Roby
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
SteaMarco
Messaggi: 831
Iscritto il: domenica 6 dicembre 2015, 8:30
Nome: Marco
Regione: Piemonte
Città: Moncalieri
Stato: Non connesso

Messaggio da SteaMarco »

Ciao Roby,

se gli avvolgimenti sono in corto l'unica soluzione è riavvolgere le bobine, con motori classe 540 è già un'impresa non oso pensare con un microbo come quello :sad:

Marco
Marco - Non è il mezzo che fà la differenza ma l'uomo
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9769
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Controllate le spire dell' avvolgimento non ci sono fili spezzati o sferette incastrate, credo che il corto avvenga perché mancano le sferette nelle loro sedi e l' albero tocca qualcosa.
Una volta reinserite vedrò cosa accade[8]
Roby
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
Giacomo
Messaggi: 1208
Iscritto il: domenica 28 luglio 2013, 19:40
Nome: Giacomo
Regione: Toscana
Città: Siena
Stato: Non connesso

Messaggio da Giacomo »

Probabile, l'indotto senza le sfere ha sicuramente del gioco e probabilmente un avvolgimento va a toccare il telaio metallico mandando in corto il tutto.... buon lavoro, credo sarà un'impresa rimettere a posto quelle palline.....
Giacomo - free climber modellista, attore, motociclista ecc ecc...
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9769
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Corso di yoga tantrico :cool: :cool: :cool:
Ci provo [8]
Ciao Giacomo
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9769
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Bene rimontato il motore con le sferette al loro posto, ora funziona perfettamente :grin: :razz: silenzioso e anche veloce.
Ora devo montare i due fili del cablaggio alle lamelle talmente cotti che si sono induriti e in alcuni punti si stanno sbriciolando, quello che mi lascia perplesso e il modo in cui sono cablati
In pratica un schema ad X
ovvero
ruote destre collegate al polo sinistro motore
ruote sinistre collegate al polo destro motore
Non riesco a capirne l'utilità di questa disposizione avete un idea? :sad: [8]
Roby
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
Giacomo
Messaggi: 1208
Iscritto il: domenica 28 luglio 2013, 19:40
Nome: Giacomo
Regione: Toscana
Città: Siena
Stato: Non connesso

Messaggio da Giacomo »

Francamente non capisco nemmeno io, a meno che non sia una modifica per uniformare la direzionalità rispetto alle polarità, come da regole FIMF... forse.... altrimenti non vedo l'utilità....
Giacomo - free climber modellista, attore, motociclista ecc ecc...
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9769
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Non penso a una modifica del utente ma da come e saldata da fabbrica :sad: unica risposta che mi è venuta in mente per cambiare la polarità.
Penso di riscaldare i nubi fili nel medesimo schema.
Roby
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9769
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Oggi ho rifatto il cablaggio dei fili mantenendo la posizione originaria, la continuità elettrica e stata ripristinata e il motore gira regolarmente.
Passerò con la continuazione dei post sulla estetica nella apposita sezione, ringrazio chi mi ha fornito degli utili dettagli.
Roby
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
sma835_47
Messaggi: 683
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 0:25
Nome: Saverio
Regione: Lombardia
Città: Pavia
Stato: Non connesso

Messaggio da sma835_47 »

I fili di quel motore, come in genere i collegamenti che si hanno anche nelle loco moderne sono connessi in modo che alimentando la rotaia destra del binario con il polo positivo dell'alimentatore, il mezzo si muova in avanti. Questo è quanto prescrivono le norme NEM. Avendo smontato completamente il motore, occorre fare alcuni tentativi, perché anche se le saldature ed i collegamenti sono quelli originali, si può aver girato il blocchetto magnete e invertito il moto del rotore. Questo era un trucco per avere due locomotive che alimentate in parallelo sullo stesso binario si muovessero in direzioni opposte.
Inoltre provando con un generico tester gli avvolgimenti in genere si rileva un corto circuito pur essendo tutto normale: questo è dovuto al fatto che gli avvolgimenti di quel motore sono a bassissima resistenza che è piuttosto difficile misurare con un tester. Occorre uno strumento in grado di misurare pochi Ohm o meno.
Ciao
Saverio
Saverio - C.M.P. Club Modellismo Pavese
Avatar utente
schunt
Messaggi: 533
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 8:19
Nome: Enzo
Regione: Toscana
Città: cascina
Stato: Non connesso

Messaggio da schunt »

Qunado si rimontava il magnete permanente che costituisce il campo, bisogna fare attenzione a rimontarlo nella giusta polarita' perche' se lo si rimonta a polatita' invertita, il motore cambia il senso di rotazione.

Infatti l'inversione di rotazione nei motori a CC avviene variando il senso si circolazione negli avvolgimenti della parte fissa.
Enzo

Torna a “COLLEGAMENTI ELETTRICI”