Deviatoio che da problemi e...

Tutto ciò che è elettricità applicata al fermodellismo.

Moderatori: cararci, MrMassy86, adobel55, lorelay49

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22309
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da Andrea »

In questi giorni di festa ho approfittato per fare un pò di pulizia nella mia "Valle incantata".
Ho un deviatoio che mi da problemi, in modo particolare con questa loco anche se in questa caso la "colpa" non è della ALN668

aln_668_1.jpg
In questo scambio, ho un problema nel punto indicato dalla freccia. in pratica quella parte di ago fatica a prendere corrente. A furia di pulirlo a più non posso, qualche miglioramento c'è stato, ma continua a passare poca corrente.

dev_1.JPG
dev_2.JPG
Suggerimenti?

Approfitto anche del tema per chiedere un'informazione su questo modello (Vitrains) che mi ha sempre dato qualche grattacapo.
Sarebbe tecnicamente possibile elettrificare anche il secondo carrello della motrice (oppure la rimorchiata)?
E' un'operazione fattibile?
Sulla mia valle incantata ha sempre avuto qualche difficoltà a girare in modo pulito, credo anche a causa di qualche curva un po' "forzata".
Anche in certi incroci, seppur polarizzati, talvolta tende a fermarsi sulle basse velocità.
Grazie.


Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata
Avatar utente
Docdelburg
Socio GAS TT
Messaggi: 5659
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 18:16
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da Docdelburg »

Ciao Andrea e buon anno.
Se la parte del deviatoio che non trasmette bene la corrente è l'ago credo sia il caso di pulire bene le superfici verticali di contatto dell'ago con la rotaia fissa. Pulire solo la superficie di rotolamento probabilmente non basta. Nel caso non bastasse la pulizia delle superfici di contatto e/o nel caso il punto di mal contatto fosse invece la rotaia fissa esterna, potresti anche pensare di portare un ulteriore punto di alimentazione dal bus di trazione alla rotaia esterna presso il punto di contatto dell'ago.

Per quanto riguarda l'alimentazione della 668 tutto è fattibile, compreso mettere un carrello alimentato all'unità folle; in questo caso molto indicati i ganci di Almrose magnetici con contatti bipolari

https://www.almrose.it/prodotto/8-104101/
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22309
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da Andrea »

Grazie Doc, buon anno anche a te. In effetti è proprio l'ago che prende poca corrente (inizialmente per nulla). La superfice del fungo della rotaia è pulita, è sicuramente un problema di contatto ma non so esattamente in quale punto anche perchè Il punto in cui l'ago tocca la rotaia fissa è anch'esso pulito.
Sto provando con l'alcol, spero prima o poi di venirne a capo...
Buona notizia quella dell'alimentazione della ALN668. [99]
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata
Avatar utente
lorelay49
Socio GAS TT
Messaggi: 2934
Iscritto il: venerdì 25 gennaio 2013, 18:32
Nome: giuliano
Regione: Lombardia
Città: Locate di Triulzi
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da lorelay49 »

Ciao Andrea se vuoi elettrificare il secondo carrello posso fartelo io se non hai premura; per la corrente ballerina sull'ago pulisci bene la faccia interna che prende il contatto sul binario (prova a mettere un foglio di carta vetrata a grana 500 / 600 possibilmente ad acqua tra il binario e l'ago) spingi l'ago contro il binario e fai scorrere la carta vetrata avanti e indietro una decina di volte, se non dovesse migliorare il contatto prova a piegare leggermente la punta dell'ago verso il binario aumentando la pressione sulla faccia di contatto, piegalo leggermente mi raccomando [264]
Giuliano
Avatar utente
Criss Amon
Messaggi: 2527
Iscritto il: giovedì 1 ottobre 2015, 23:14
Nome: Francesco Maria
Regione: Sicilia
Città: Catania
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da Criss Amon »

Direi abbastanza "normale" l'inconveniente, perché riguarda una parte mobile dello scambio. Bisogna capire qual è il particolare difettoso. Però è meglio che i rotabili abbiano molte prese di corrente!! Ciao!!!
Francesco Maria Spampinato - Viaggio fantastico - Canale Video
Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10411
Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 21:17
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da Fabrizio »

Sicuramente il dotare di molte prese di corrente i rotabili è una cosa positiva, lo facevo sempre. Occhio però alle sezioni di binario isolate, se non sono abbastanza lunghe da contenere tutto il mezzo che ci arriva con un po' di inerzia, il treno le supera.
Fabrizio
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22309
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da Andrea »

lorelay49 ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 18:22 ... per la corrente ballerina sull'ago pulisci bene la faccia interna che prende il contatto sul binario...
In effetti ho verificato che il problema è proprio quello anche perchè è l'unico punto dal quale prende la corrente.
Finora sono andato di Svitol e Alcool, pian piano sta migliorando ma di corrente ne arriva sempre poca ed a bassa velocità il convoglio si ferma.
lorelay49 ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 18:22 Ciao Andrea se vuoi elettrificare il secondo carrello posso fartelo io se non hai premura...
Nessuna fretta Giuliano, ci sentiamo poi in privato e... grazie in anticipo.
Fabrizio ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 18:54 ...Occhio però alle sezioni di binario isolate, se non sono abbastanza lunghe da contenere tutto il mezzo che ci arriva con un po' di inerzia, il treno le supera.
Giusta osservazione Fabrizio, la Valle Incantata è in digitale e non ho sezionamenti.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22309
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da Andrea »

Un piccolo passo in avanti, non ho risolto ma almeno ho inquadrato il problema che si pone anche su un altro deviatoio.
In pratica non è una questione di pulizia, semplicemente l'ago del deviatoio non tocca (anche se all'apparenza si) il binario.
Se tocco l'ago con il dito, anche in maniera impercettibile, spingendolo verso la rotaia, la corrente passa.

sc138.jpg
sc139.JPG
Come suggeriva Giuliano, proverò ora a piegare leggermente la punta dell'ago verso il binario aumentando la pressione sulla faccia di contatto, operazione che un pò di ansia me la mette...
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata
Avatar utente
Docdelburg
Socio GAS TT
Messaggi: 5659
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 18:16
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da Docdelburg »

Prima di agire sull'ago controlla il buon scorrimento della traversa che muove gli aghi, la sua lubrificazione e che non sia venuta meno la tenuta elastica dell'astina metallica con cui il motore muove detta traversa.
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22309
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da Andrea »

Fatto anche questo Doc, ora va un pò meglio, forzando leggermente la punta dell'ago la corrente passa.
Va detto che il problema è principalmente con la loco citata, le due loco a vapore invece tengono il minimo che è una meraviglia anche sui doppi incroci.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata
Avatar utente
lorelay49
Socio GAS TT
Messaggi: 2934
Iscritto il: venerdì 25 gennaio 2013, 18:32
Nome: giuliano
Regione: Lombardia
Città: Locate di Triulzi
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da lorelay49 »

[264] [264]
Giuliano
Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 597
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da FrancoV »

Mi permetto suggerire un intervento rapido, indolore e definitivo che consiste nel saldare sul lato esterno della rotaia uno spezzone di filo (rozzamente rappresentato dalla linea rossa) con due punti di stagno alle estremità (altrettanto rozzamente rappresentati dai pallini)
sc138.jpg
sc138.jpg (45.33 KiB) Visto 89 volte


:D
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!
Avatar utente
Docdelburg
Socio GAS TT
Messaggi: 5659
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 18:16
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da Docdelburg »

Mi permetto qui di ricordare come converrebbe predisporre i deviatoi, specie se di marca Peco, prima della loro posa, proprio per evitare i problemi di contatto lamentati da Andrea.
Allo scopo uso un flash di una guida tecnica del mio club "Deviatoi con cuore polarizzato - Elettrofrog"

http://www.modellismopavese.com/le-sche ... rotecnica/

frog.png

Con questo accorgimento, oltre che a migliorare la polarizzazione del cuore, si garantisce una costante conducibilità dell'ago indipendentemente dalla qualità del suo contatto con la rotaia corrispondente.
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22309
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da Andrea »

Molto utile Doc, in effetti sono operazioni che andrebbero fatte a inizio lavori ma ahimè...
In merito al suggerimento di Franco ci avevo pensato, non c'è però il rischio che quella saldatura possa impedire il corretto movimento dell'ago?
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata
Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 597
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da FrancoV »

Per la corrente che devono trasmettere bastano anche solo due o tre fili appena attorcigliati giusto perchè non si disperdano mentre li saldi e poi basta abbondare un po' in lunghezza e non avrai nessun problema di flessibilità .... io l'ho sperimentato e funzionava :D
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22309
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da Andrea »

Ok Franco, tengo presente, grazie per la dritta. [264]
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata
Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 597
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da FrancoV »

Si figuri, è stato un piacere.
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!
Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4633
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 11:14
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da MrPatato76 »

FrancoV ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 20:18 Mi permetto suggerire un intervento rapido, indolore e definitivo che consiste nel saldare sul lato esterno della rotaia uno spezzone di filo (rozzamente rappresentato dalla linea rossa) con due punti di stagno alle estremità (altrettanto rozzamente rappresentati dai pallini)

sc138.jpg

:D
..mmm...più che sull’articolazione, salderei un filo sulla parte fissa, forerei la massicciata e farei passare il filo sotto il piano andandolo a collegare al polo corretto.
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto
Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 597
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Deviatoio che da problemi e...

Messaggio da FrancoV »

Si, ma il problema è alimentare l'ago perchè la parte fissa (di regola) riceve già la corrente dai vari ponti posti all'uopo sotto le traversine :D
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!

Torna a “COLLEGAMENTI ELETTRICI”