Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Parliamo della nostra scala preferita.

Moderatore: Andrea

Avatar utente
Rascrow
Messaggi: 41
Iscritto il: giovedì 21 marzo 2013, 19:48
Nome: Andrea
Regione: Molise
Città: Isernia
Stato: Non connesso

Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da Rascrow »

Buonasera a tutti!
Ormai non scrivo più su questo forum da qualche annetto, ma in questo tempo mi avete fatto molta compagnia, passando le notti insonni ad ammirare i vostri capolavori!
Dopo i primi tempi di assestamento in ambito lavorativo, il sogno mio e di mio padre ha iniziato a trasformarsi in realtà grazie alla scala TT!!
Vi racconto come è andata... ...

In un pomeriggio di quarantena pensavamo a come realizzare il nostro plastico e la risposta è venuta letteralmente dall'alto!! Appendiamolo a soffitto! Dopo un paio di giorni in giro su forum e youtube, abbiamo capito che l'impresa era fattibile e siamo arrivati al dunque: piano in masonite sospeso tra due travi del soffitto 370x160cm, struttura in legno 4x4cm con traverse distanziate 50cm , 6 punti di sollevamento con carrucole paranco, verricello elettrico (di quelli che si vedono sui musi di molte Jeep), cavalletti di appoggio quando il plastico è in basso ed il gioco è fatto...dopo 3 settimane di pellegrinaggi giornalieri nella ferramenta di fiducia e tante tante tante imprecazioni il tutto funziona a dovere (appena capisco come caricare i video vi mostro il tutto in movimento) :D

Dimostrare le potenzialità e la bontà dei dettagli della TT al veterano della H0 (mio padre) non è stata cosa facile. Pensare di non poter vedere le amate Lima di quando era bambino girare su dei binari, entrare in una diversa concezione degli spazi, accettare l'idea che di rotabili italiani non ce ne sono se non di produzione artigianale è stato moooooooolto complicato. Dopo qualche ora su SCARM, comparando progetti in H0 e TT, dopo aver analizzato al microscopio ogni foto su questo forum, visionato ore ed ore di filmati delle vostre mostre, ho capito di averlo convinto quando ha affermato: "Beh...in fondo è come guardare la H0 da 40cm di distanza in più, che è meglio di continuare a sognare...ci vuole un compromesso!" E' fatta!!

Con l'arrivo del pacco dal famoso negozio in quel di Lippe il sogno si materializzava sempre di più e sono iniziati i primi effetti collaterali: maniacale studio di ogni decimo di millimetro dei rotabili, test di ingombro, di circolazione, affidabilità degli scambi...in poche parole ho perso mio padre ed il mio set per qualche giorno, ma guardare la felicità nei suoi occhi è stata la cosa più bella del mondo!!

E arriviamo ad oggi, per condividere con voi l'inizio di questa magnifica avventura e chiedere consigli ai veterani della TT riguardo il progetto:

PIANO 0: in verde la linea di parata che circonda tutto il piano, a sinistra la zona "tecnica" (giallo) per permettermi di girare i convogli e dove confluisce l'elicoidale sinistro (celeste), deposito locomotive che servirà la stazione di testa pensata nella futura espansione (si, abbiamo già in programma di aggiungere altri 2 moduli :D :D ) del plastico, usato come diorama operativo, in grigio stazione nascosta.

PIANO 1: stazione di transito (rosso) di una linea secondaria a singolo binario, con elicoidali a destra e sinistra. L'elicoidale di sinistra ha la parte rettilinea a vista (sicuramente un ponte) tra due gallerie.

Gli elicoidali hanno pendenza media del 2.7% considerando il piano superiore a 10cm. Purtroppo in altezza non ho molto spazio di manovra, perchè quando sollevato ho 25cm utili dal piano 0 al soffitto. La trave è alta 35 e tra funi, carrucole e struttura ho perso 10 cm.
Nelle zone di accavallamento delle linee ho considerato una luce di 5cm, pensate siano sufficienti?
Per il piano 1 avevo pensato di usare mdf 5mm di spessore, è troppo sottile?
Mi piacerebbe avere il vostro punto di vista, consigli, critiche, modifiche, nuovi spunti su tutta l'idea di tracciato.
Ho effettuato test della "parte tecnica", non esattamente come disegnata per mancanza di 2 scambi, ma penso che li possano esserci i maggiori problemi. Non ho riscontrato problemi di circolazione, con motrice e 3 vagoni, in entrambi i sensi di marcia, in trazione e spinta su raggio minimo di 310mm. Spero che con i convogli completi sia lo stesso. Unico neo lo svio sull'inglese per non perfetta aderenza degli aghi alla rotaia, risolta momentaneamente con una puntina da disegno dove andrebbe il motore. Credo sia un problema che si risolverà installando appunto i motori. E proprio rimanendo in tema vorrei i vostri pareri su quali sono i più performanti e affidabili visto che sarà la zona coperta dell'impianto.
Mi piacerebbe partire bene, con l'aiuto della vostra esperienza, per evitare problemi in futuro.
Grazie mille!!
Allegati
Piano 1.jpg
Piano 0.jpg


Andrea
Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9284
Iscritto il: venerdì 18 novembre 2011, 15:51
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da adobel55 »

Complimenti un bel progetto.
Da studiare bene, è in analogico o digitale ??
Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14658
Iscritto il: sabato 10 novembre 2012, 15:42
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da MrMassy86 »

Progetto molto interessante, seguirò con piacere gli sviluppi!!
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca
Avatar utente
Rascrow
Messaggi: 41
Iscritto il: giovedì 21 marzo 2013, 19:48
Nome: Andrea
Regione: Molise
Città: Isernia
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da Rascrow »

adobel55 ha scritto: martedì 2 giugno 2020, 22:28 Complimenti un bel progetto.
Da studiare bene, è in analogico o digitale ??
Grazie, sto cercando di capire quali sono i margini di miglioramento e aspetto i vostri consigli. I primi test sono in analogico, ma con il piano binari definitivo procederò ragionando in digitale.
Andrea
Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7484
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2012, 14:40
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da liftman »

ci fai pure vedere il verricello e tutto il resto?
Ciao! Rolando
Avatar utente
Rascrow
Messaggi: 41
Iscritto il: giovedì 21 marzo 2013, 19:48
Nome: Andrea
Regione: Molise
Città: Isernia
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da Rascrow »

Volevo caricare un video, cosí da mostrarvi il movimento, ma non sono riuscito, forse troppo pesante il video o incapace io.
Intanto metto qualche foto durante i lavori e mentre comparavo le due scale :D
Allegati
IMG-20200509-WA0031.jpeg
IMG-20200509-WA0024.jpeg
IMG-20200510-WA0028.jpeg
Andrea
Avatar utente
IpGio
Messaggi: 593
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da IpGio »

La tua soluzione "sali e scendi" mi fa tornare indietro nel tempo, agli albori della mia personale esperienza ferromodellistica.
Eccola qui:
https://www.gtg3b.it/index.asp?fo=200&s ... &es=l&ra=1
Bellissimo progetto tra l'altro in scala TT, per cui rimango a "lato cantiere" da buon "umarell" a godermi questa tua iniziativa.
Solo una domanda, ma quello a sinistra nell'ultima foto è un caminetto?
Buona continuazione e grazie per la condivisione...
[36] IpGio
Giorgio - Nihil difficile volenti
IpGio - I plastici di Gio - https://www.gtg3b.it
Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9284
Iscritto il: venerdì 18 novembre 2011, 15:51
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da adobel55 »

Interessante, certo che le carrucole anteriore ti rubano scena.
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22155
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da Andrea »

Molto interessante Andrea, ti seguo...
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata
Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4563
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 11:14
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da MrPatato76 »

Soluzione interessante.
Ma con quelle dimensioni, è tassativo avere una struttura molto rigida, pena svergolamenti e mal funzionamenti dei binari...
Mi sembra molto sottile come struttura.
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto
Avatar utente
Rascrow
Messaggi: 41
Iscritto il: giovedì 21 marzo 2013, 19:48
Nome: Andrea
Regione: Molise
Città: Isernia
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da Rascrow »

Vedo che ha suscitato interesse questo folle prgetto :D mi fa molto piacere
Cerco di rispondere a tutti:
La struttura è formata da listelli 4x4 con le traverse distanziate di 50cm. All'inizio ero preoccupato anche io per la rigidità, ma consultando altri modellisti che hanno adottato la stessa soluzione fluttuante, ho avuto rassicurazioni. Durante l'assemblaggio era molto flessibile, ma dopo il posizionamento del piano è diventato tutto molto rigido. Ho misurato una flessione massima di 7mm al centro, posizionando dei supporti alle estremità. Con i supporti in corrispondenza delle carrucole esterne praticamente non flette. Durante il sollevamento rimane sempre in bolla...Speriamo resti sempre cosí...
Per quanto riguarda la temperatura varia dai 17 ai 21gradi rispettivamente d'estate ed inverno(l'isolamento termico mi è costato un occhio della testa!!) e si, quello che si vede è un caminetto, ma non verrà acceso piú di 3-4 volte l'anno. In piú devo montare il vetro, quindi il calore non penso sia un problema eccessivo. Inoltre l'interno della copertura in cartongesso della cappa è isolato e quando acceso la temperatura del rivestimento aumenta di 3gradi secondo il termometro.
Le carrucole si sganciano facilmente dal piano, quando abbassato la scena non ha praticamente impedimenti. Dovrò solo mascherare l'occhiello con quale elemento scenico...non so, un arbuso, una roccia, qualche diavoleria amovibile.
Problemi da affrontare ce ne sono un infinità, spero di aver preso in considerazione la maggior parte delle cose, sicuramente ne verrano fuori altre, ma spero di riuscire a trovare una soluzione a tutto...e poi, non dimenticatevi che sarete "complici" di questa realizzazione! Quindi, insieme al vostro aiuto, non ho dubbi sulla riuscita dell'impresa!!
Andrea
Avatar utente
IpGio
Messaggi: 593
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da IpGio »

Una sola considerazione... la dilatazione da aggiungere alla flessione...
Tra pavimento e soffitto ci sono sbalzi di temperatura notevoli, non lo dico io ma è una realtà "termica".
Nel locale il pavimento è a 17° e il soffitto e a 22° e visto che il plastico passerà più tempo in posizione chiusa (in alto), almeno per un poco di tempo controlla i vari materiali e la posa dei binari.
Il caminetto poi, anche con il vetro (bene, io ne ho uno così in taverna), ma quando lo apri ed è in funzione, le variazioni di temperatura, nel locale sono importanti nelle immediate vicinanze.
Per cui considera l'eventualità di plastico e caminetto entrambi in funzione (altrimenti, estintore nelle vicinanze...)
Sul telaio ti conviene pensare a più punti di appoggio al pavimento con dei piedini regolabili, e da subito usali, cosi vedi con l'andar del tempo come si comportano il telaio e le superfici tra di loro, sia quando rimane "chiuso", sia quando rimane "aperto".
Da ultimo per esperienza diretta, occhio alle carrucole e relative corde, un impuntamento è da tenere in considerazione.
Allora... avanti con i lavori... "Nihil Difficile Volenti" e qui di voglia di arrivare ad un risultato ne vedo tanta...
[264]
[36] IpGio
Giorgio - Nihil difficile volenti
IpGio - I plastici di Gio - https://www.gtg3b.it
Avatar utente
Rascrow
Messaggi: 41
Iscritto il: giovedì 21 marzo 2013, 19:48
Nome: Andrea
Regione: Molise
Città: Isernia
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da Rascrow »

Ok, grazie per il consiglio! Devo mettere una telecamera che registra h24 il piano e vedere le variazioni :lol: :lol: :lol:
Cosa ne pensate del piano binari? Pensate ci possano essere migliorie? Voi come avreste organizzato lo spazio? Nella parte gialla volevo utilizzare il principio chiastico per evitare cappi, ma non penso di esserci riuscito. Credo si crei in basso, quando c'è la deviazione dalla linea verde esterna per entrare nella stazione nascosta. Potete darmi conferma? In alternativa come potrei fare?
Grazie mille!
Andrea
Avatar utente
IpGio
Messaggi: 593
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da IpGio »

Se possibile eviterei il deviatoio inglese in piena linea e nelle immediate vicinanze della curva.
Il fascio binari sotto la piattaforma girevole, non ha asta di manovra.
Per cui io:
- ribalterei specularmente (Sx/Dx orizzontalmente) tutto il fascio cosi come è adesso,
- userei scambi normali sulla linea al posto dell'inglese
- sposterei lontano dalle curve i deviatoi in curva
- aggiungerei l'asta di manovra afferente al fascio binari sotto la piattaforma girevole.
Se poi hai intenzione di posare la catenaria, cerca di semplificare il piano binari in generale.
Per quanto bella che sia la linea aerea è di gestione "pesante", specie su un plastico sali e scendi, senza tener conto della sua posa e dei costi.
Ciauz...
[36] IpGio
Giorgio - Nihil difficile volenti
IpGio - I plastici di Gio - https://www.gtg3b.it
Avatar utente
Rascrow
Messaggi: 41
Iscritto il: giovedì 21 marzo 2013, 19:48
Nome: Andrea
Regione: Molise
Città: Isernia
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da Rascrow »

Ok, quindi la zona DL va ripensata completamente, compreso l'ingresso evitando l'inglese. Intanto ho chiuso l'ovale. La "zona tecnica" in foto è diversa rispetto al progetto postato perchè ne segue una versione precedente. Nell'ultima versione avrei una linea a vista piú lunga di quasi un metro (l'angolo in basso a sinistra, il binario verde estarno) perchè pensavo ad un galleria di quelle a piloni, nascondendo la curva interna con il fondo. L'inglese e il curvo non sono collegati perchè creano un cappio e nn ho il modulo di gestione. Scusatemi per le foto ma a qualità normale nn le carica sul forum...
Allegati
IMG_20200606_215351.jpg
IMG_20200606_215221.jpg
Andrea
Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7484
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2012, 14:40
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da liftman »

Rascrow ha scritto: giovedì 4 giugno 2020, 11:54 Volevo caricare un video, cosí da mostrarvi il movimento, ma non sono riuscito, forse troppo pesante il video o incapace io.
Intanto metto qualche foto durante i lavori e mentre comparavo le due scale :D
per caricare i video, la cosa migliore è (se già non lo si possiede) crearsi un account su youtube, caricare i video li, e sul forum postare direttamente il link del video. Puoi anche vedere questo mini tutorial: viewtopic.php?f=24&t=15262
Ciao! Rolando
Avatar utente
IpGio
Messaggi: 593
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da IpGio »

Sarà che io odio le curve a gomito sul plastico ed amo la linearità e la semplicità... vai a vedere le foto del mio plastico in h0 "Liguria" sul mio sito... dove avevo fatto sparire curve ampissime in galleria.
Il progetto prevedeva doppio binario e catenaria... oggi se dovessi rifarlo... binario unico e trazione termica... negli stessi spazi sarebbero tutta un'altra cosa.
Quindi tu disponi per bene il tuo tracciato provvisoriamente e cerca di usarlo... fissa le rotaie con viti senza massicciata e i deviatoi posali senza motorizzazione l'ago lo puoi bloccare con una puntina.
Se parti con il digitale meglio ti risparmi i sezionamenti... e li studi durante le prove...
Pensa al semplice... al movimento... a quanti convogli vuoi far muovere... e se desideri fare manovre contemporaneamente all'esercizio...
Se mi chiedi quale sia il plastico migliore... ti rispondo con due parole... il prossimo.
Forza avanti... buon lavoro...
[264]
[36] IpGio
Giorgio - Nihil difficile volenti
IpGio - I plastici di Gio - https://www.gtg3b.it
Avatar utente
Rascrow
Messaggi: 41
Iscritto il: giovedì 21 marzo 2013, 19:48
Nome: Andrea
Regione: Molise
Città: Isernia
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da Rascrow »

Buonasera a tutti!
Dopo qualche mese di assenza, non improduttiva, sono di nuovo qui a scrivervi per condividere le prove effettuate fino ad ora.
Ci eravamo lasciati con la chiusura dell'anello di base del piano 0 e da qui la strada è stata abbastanza in salita e difficoltosa.
Ho avuto la possibilità di testare per molto tempo sia l'anello interno che esterno con convogli di lunghezza variabile dalla sola loco al massimo per me ora possibile di 13 carri, misti passeggeri e merci, per una lunghezza massima di 180cm, alternativamente sull'anello esterno ed interno.

Il risultato? Lo definirei un mezzo disastro! Sicuramente un fattore può essere il posizionamento "provvisorio" dei deviatoi, il bocco degli aghi solo con puntine da disegno (in assenza di motore) ma soprattutto nella "zona raccordi", come prevedibile, gli svii sono molto frequenti. Anche nel "cappio" che permette di invertire il senso di marcia del convoglio, svii e sganciamenti imprevisti dei carri, dovuti alla mancata tenuta dei ganci, mi hanno portato a rivedere il piano binari. Questa potrebbe essere la nuova planimetria
Lato SX
Lato SX
Lato DX
Lato DX
Legenda colori: GIALLO raccordi
VERDE linea a vista
GRIGIO stazione nascosta
CELESTE elicoidale in discesa dal piano 1
Spero che con il nuovo piano la situazione possa migliorare: la parte destra è rimasta praticamente invariata, nella parte sinistra ci sono state le maggiori modifiche: eliminati gli inglesi sui quali avevo maggiori problemi, raggio di curvatura omogeneo minimo di 310.
Prima di provare questa nuova disposizione binari volevo chiedere il vostro parere riguardo
1 - Piano bianari: pensate che questa soluzione possa risolvere i problemi riscontrati fino ad ora??
2 - Circolazione dei convogli: ipotizzando l'esercizio, un convoglio che partendo dalla stazione nascosta, marciando in senso antiorario, impegna la zona tecnica, esce dalla galleria e transita sulla linea a vista bassa, rientra nella stazione nascosta, inverte il senso di marcia e può di nuovo transitare sulla linea verde in basso, dando la precedenza ad un nuovo convoglio che esce dalla stazione nascosta in senso orario. E fin qui tutto bene...
L'alternanza dei convogli, però, non è possibile averla viaggiando in senso orario. Viaggiando in senso orario sulla linea verde in basso, si può invertire la marcia solo se non si da precedenza ad una nuovo convoglio in uscita dalla stazione nascosta, creando una uscita dalla scena e rientro in direzione opposta, senza latenza o alternanza con altri convogli, risultando irrealistico al massimo
Una possibilità potrebbe essere far sostare il convoglio su tutto il raccordo prima dell'ultima uscita della stazione nascosta, vincolando però questa soluzione solo a convogli con lunghezza tale da permettere la sosta... Sto perdendo il senno ma non riesco a trovare una soluzione che non preveda un' altro cappio all'altra estremità della stazione nascosta, cosa che vorrei evitare... [108] [108] [108] Avete idea di come si possa risolvere il problema?!?
Andrea
Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4563
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 11:14
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da MrPatato76 »

Sicuramente non ti migliora la situazione dei ganci: si sa che quelli in TT sono molto critici.
Verifica il corretto allineamento dei binari e che non ci sia nulla che tocchi i ganci durante il transito dei convogli: questo provoca facilmente degli sganci.
Piuttosto che ganci usi ora?
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto
Avatar utente
Rascrow
Messaggi: 41
Iscritto il: giovedì 21 marzo 2013, 19:48
Nome: Andrea
Regione: Molise
Città: Isernia
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da Rascrow »

MrPatato76 ha scritto: lunedì 16 novembre 2020, 8:31 Sicuramente non ti migliora la situazione dei ganci: si sa che quelli in TT sono molto critici.
Verifica il corretto allineamento dei binari e che non ci sia nulla che tocchi i ganci durante il transito dei convogli: questo provoca facilmente degli sganci.
Piuttosto che ganci usi ora?
Ora uso gli standard tillig, sicuramente non brillano per affidabilità per quanto ho potuto leggere sul forum, se consigliate altri tipi di ganci provvederò a sostituirli. Gli sganciamenti più frequenti si hanno in convogli molto lunghi, dai 10 pezzi in su. Avevo pensato anche di appesantire i vagoni di altri 10grammi ognuno, dandogli così maggiore stabilità per evitare i deragliamenti, ma in questo caso la tensione sui ganci aumenterebbe e non risolverei la questione sganci...nn so se può avere senso come soluzione.
I binari sono allineati: uso le curve pretagliate nei raggi più stretti e flessibili per il resto, in entrambi i casi le rotaie sono ben attestate, non ci sono gradini nelle giunzioni e praticamente non c'è nulla che tocca il convoglio durante il transito.
Andrea
Avatar utente
IpGio
Messaggi: 593
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Stato: Non connesso

Re: Inizio in TT! Dal sogno alla realtà!

Messaggio da IpGio »

Andrea... bentornato!!!
Mi sono chiesto qualche tempo fa di come poteva procedere il tuo interessante progetto... bene ora abbiamo sviluppi.
Per i ganci prova a leggere questa discussione... credo faccia al caso tuo...
http://www.scalatt.it/forum/viewtopic.p ... tt#p285096
Per quanto riguarda il tracciato... visto che è tutto provvisorio... rielaboralo... riducendo la lunghezza dei convogli ed evitando il più possibile scambi in curva o nelle immediate vicinanze di una curva.
Sempre in tema di curve... anche su quelle nascoste... verifica gli allineamenti dei binari specie nella zona immediatamente limitrofa la curva ed eventualmente adotta una sopraelevazione progressiva già nel tratto diritti della rotaia esterna del binario.
D'altronde i problemi che hai sono comuni in tutte le scale e più il fattore di riduzione diminuisce più si accentuano, pur se con una scala più piccola a parità di spazio disponibile il progetto del tracciato ne beneficia.
[253]
[36] IpGio
Giorgio - Nihil difficile volenti
IpGio - I plastici di Gio - https://www.gtg3b.it

Torna a “SCALA 1:120 - DI TUTTO DI PIU'”