Ben arrivato! Fate login o registratevi per fruire di tutte le funzionalità del forum e del sito.
Se eri già registrato e non ti ricordi la password usa questo link per recuperare l'accesso
Sito e forum dedicati al fermodellismo, il nostro hobby viene praticato in molte maniere diverse, tutte ugualmente valide: hai un plastico? oppure sei un collezionista? oppure un semplice appassionato? Non esitare a scrivere nel forum, tutti gli interventi sono benvenuti ... Postate foto e video del vostro plastico e chiedete aiuto per ogni problema o curiosità inerente al nostro hobby.

Nuova vita per una vecchia cisterna

Locomotive - carrozze - carri - altri rotabili.

Moderatori: lorelay49, cararci, MrMassy86, adobel55

Messaggio
Autore
Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 15195
Iscritto il: sabato 10 novembre 2012, 15:42
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#26 Messaggio da MrMassy86 »

Bel lavoro Marco!
Massimiliano [253]


Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 12922
Iscritto il: giovedì 17 maggio 2012, 13:26
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#27 Messaggio da Egidio »

Mamo656 ha scritto: domenica 3 ottobre 2021, 11:12 Grazie mille per i complimenti ma soprattutto per i consigli, come sempre d'oro!
Per quanto riguarda il catalogo ho scoperto che ne ho uno anch'io anche se mangiato dal tempo, ci sono un bel po' di info in più! 😁 Anche se il mio carro sarà molto diverso dall'originale, è sempre interessante capirne di più!
Invece per le patinature ho guardato varie tecniche, anche tutorial, online ma ancora non ho deciso come procedere. Vedremo il da farsi quando avrò finito la "base". Complimenti Egidio per la patinatura, io ho comprato dei pigmenti un paio d'anni fa, li ho usati per invecchiare il mio magazzino perciò sicuramente verranno impiegati anche sulla cisterna... visto che ce li ho!
A presto!
Grazie mille Marco. Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
Mamo656
Messaggi: 66
Iscritto il: lunedì 28 settembre 2015, 22:14
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: Locate di Triulzi
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#28 Messaggio da Mamo656 »

Buonasera, la cisterna sta bene, prossimamente allegherò le foto 😂.
Intanto ho visto i video "linkati" da IpGio... spettacolare l'effetto. Credo che dovrò fare un po' di pratica su un vecchio carro Lima simil tipo E...
Ma scrivo per aggiornarvi su nuovi particolari: ho scoperto che le riproduzioni dei freni sui carrelli (che nei vagoni lima anni '70 sono forse la cosa più vulnerabile) sono mancanti. Per essere precisi 2 su 4 presenti sul carrello. Sto provando a ricostruirli molto semplificati con del plasticard sottile, così da non andare a interferire con le ruote, ma ho il dubbio che siano troppo sottili. Quelli della lima sono spessi 1 mm, col plasticard potrei raggiungere lo stesso spessore, però non essendo parte dello stampo temo saranno ancora più vulnerabili. Io intanto provo a farli, però se avete qualche consiglio in merito ve ne sarò molto grato... Intanto se non provo non lo saprò mai
Marco

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 12922
Iscritto il: giovedì 17 maggio 2012, 13:26
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#29 Messaggio da Egidio »

Bene Marco aspetto presto tue foto che descrivono i lavori da te eseguiti. Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
Mamo656
Messaggi: 66
Iscritto il: lunedì 28 settembre 2015, 22:14
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: Locate di Triulzi
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#30 Messaggio da Mamo656 »

Eccomi!
Oggi vi mostro il dettaglio di una pastiglia freno, creata con del semplice plasticard. Naturalmente è molto semplificato ma è un particolare che nemmeno si nota quindi non sono impazzito a farlo identico all'originale. Inoltre sembra reggere piuttosto bene nonostante lo spessore inferiore al millimetro.
Nell'altra foto si vedono due fori che ho stuccato. Si perché il corrimano Lima, da tempo andato perduto, staccandosi si è portato con sé dei piccolissimi pezzi della parte sottostante, quindi del telaio della cisterna, e si sono venuti a creare due forellini. Il corrimano nuovo non passa per quei fori, perciò li ho stuccati... speriamo bene, non avevo mai usato lo stucco prima d'ora.
Ho iniziato anche l'invecchiamento di ruote e carrelli, vi posterò la foto a breve.
Saluti da Locate Triulzi, Milano.
Allegati
IMG_6195.JPG
IMG_6191.JPG
Marco

Avatar utente
IpGio
Socio GAS TT
Messaggi: 1274
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#31 Messaggio da IpGio »

Dico che l'effetto è buono... poi mascherato con la colorazione e le varie patinature va al suo posto.
L'alternativa stava nel cannibalizzare altri rotabili o ricorrere ad eventuali fotoincisioni ammesso che siano in produzione o da ultimo la stampa in 3D.
Quindi molto bene... [264]
D'altronde l'esercizio e l'osservazione della realtà sono buoni complici per il ferromodellista.
Seguo gli sviluppi...
[253]
[36] IpGio
Giorgio Nihil difficile volenti
H0-Ep.III-IT GASTT/FIMF
IpGio I plastici di Gio https://www.gtg3b.it

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 12922
Iscritto il: giovedì 17 maggio 2012, 13:26
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#32 Messaggio da Egidio »

Ottimo lavoro Marco. Bravo. Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
Mamo656
Messaggi: 66
Iscritto il: lunedì 28 settembre 2015, 22:14
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: Locate di Triulzi
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#33 Messaggio da Mamo656 »

Grazie!
Ho pensato alla cannibalizzazione ma l'unico carrello che ho a disposizione è completamente diverso... peccato
Marco

Avatar utente
IpGio
Socio GAS TT
Messaggi: 1274
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#34 Messaggio da IpGio »

Mamo656 ha scritto: venerdì 8 ottobre 2021, 9:26 Grazie!
Ho pensato alla cannibalizzazione ma l'unico carrello che ho a disposizione è completamente diverso... peccato
Magari girando per mercatini dell'usato... e aguzzando l'occhio qualche vecchio carro, non dello stesso tipo ma con carrelli Pof (se non erro..) si trova.
Inoltre nei mercatini si trovano anche espositori con pezzi di ricambio tra i più disparati.
Fonte www.rotaie.it
Pof.jpg
Al seguente indirizzo, per completezza... altri disegni di carrelli...
I Carrelli FS - Fonte www.rotaie.it
[253]
[36] IpGio
Giorgio Nihil difficile volenti
H0-Ep.III-IT GASTT/FIMF
IpGio I plastici di Gio https://www.gtg3b.it

Avatar utente
Mamo656
Messaggi: 66
Iscritto il: lunedì 28 settembre 2015, 22:14
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: Locate di Triulzi
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#35 Messaggio da Mamo656 »

Non sapevo si chiamasse Pof, infatti non ho trovato pressoché nulla. Grazie davvero!
Marco

Avatar utente
Mamo656
Messaggi: 66
Iscritto il: lunedì 28 settembre 2015, 22:14
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: Locate di Triulzi
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#36 Messaggio da Mamo656 »

Una domanda da ignorante quale sono: la manovella (sembra un volante di auto) per il freno di stazionamento (almeno, credo sia per quello ma in molte cisterne che ne hanno molteplici penso funga da "rubinetto") è presente da ambo i lati del carro o solo da una parte?
In rete ho trovato cisterne che ce l'hanno da ambo i lati ma sono modelli molto diversi dal mio. Dalle foto di quelli simili non riesco proprio a capire. Vorrei riprodurre quel particolare utilizzando dei volanti in 1/43.
Chiedo scusa per questa domanda molto poco professionale ma sono giorni che cerco senza risultati 😂
A presto!
Marco

Avatar utente
IpGio
Socio GAS TT
Messaggi: 1274
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#37 Messaggio da IpGio »

Fermo li Marco... per cortesia mi confermi la classificazione del carro?
È possibile che il freno di stazionamento fosse sul praticabile a forma di leva a L.
Ma è meglio trovare dei disegni della cisterna, anche per andare a verificare dove si trovavano le valvole di scarico e di fondo.
Inoltre ci sarebbe da vedere la botola di carico ed eventuali pescanti per il livello.
Spero di trovare qualcosa in Internet a meno che chi ci legge non abbia documentazione in merito.
[36] IpGio
Giorgio Nihil difficile volenti
H0-Ep.III-IT GASTT/FIMF
IpGio I plastici di Gio https://www.gtg3b.it

Avatar utente
Mamo656
Messaggi: 66
Iscritto il: lunedì 28 settembre 2015, 22:14
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: Locate di Triulzi
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#38 Messaggio da Mamo656 »

Dunque, effettivamente sul corrimano posteriore c'è la leva ad L, che se ricordate ho riprodotto anche sulla mia ricostruzione.
Per il resto non so molto perché il carro già di fabbrica non è che fosse molto particolareggiato. Lima descrive "carro cisterna (inizialmente questo era SNCF, ma il modello non cambia per FS e altre società. Cambia solo la livrea e la marcatura) per trasporto di butano e propano". Ora, non so come questi elementi vengano trasportati ma se fossero liquidi il modello sarebbe addirittura incoerente in quanto la cisterna possiede un tettuccio parasole, tipico invece di cisterne traporto gas (a catalogo c'era lo stesso modello designato a liquidi). Ho visto che cisterne con un tettuccio simile, trasportano GPL (anche se in teoria è liquido) e GPL compresso che diventa gassoso... almeno, da quanto ho capito. Comunque da qui nasce l'idea di creare un carro a trasporto GPL. Tutta questa pappardella per dire che non so esattamente se il modello riprodotto sia realmente esistito o meno. Io sto cercando di creare un carro italiano più verosimile possibile, seppur con tutti i suoi limiti.
Allego alcune marcature dei modelli di fabbrica, sperando si riesca a capire qualcosa in più... purtroppo l'unica leggibile decentemente è la foto che feci al mio carro anche se era parecchio rovinato, le altre sono prese dalla rete ma dubito si riescano a leggere.
Intanto vi ringrazio e speriamo di venirne a capo! 😂😊
Saluti
Allegati
Lalori.jpg
image002.jpg
image002.jpg (17.14 KiB) Visto 145 volte
image001.jpg
image001.jpg (17.58 KiB) Visto 145 volte
Marco

Avatar utente
IpGio
Socio GAS TT
Messaggi: 1274
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#39 Messaggio da IpGio »

Grazie Marco.
Le ricerche continuano ma di questi carri, ahimè è dura trovare info, specie partendo dalle classificazioni, almeno per quanto riguarda Internet.
Magari in qualche libro si potrebbe trovare traccia.
Quello da cui sei partito tu è francese SNCF per il trasporto gas per conto della ditta CALORIGAZ e la sua classificazione è 504369 IZ yf ed è la vecchia marcatura carri che poi è stata sostituita dalla classificazione UIC.
Infatti lo stesso carro lo si trova con la marcatura FS per conto AGIP con tutte e due le tipologie di classificazione.
Siccome la Lima ha iniziato la produzione di questi carri nel 1971, non vorrei che fosse una versione giocattolo, i carrelli sono quelli di cui ho riportato il disegno in precedenza, ma con ceppi freno non complanari con le ruote.
Vediamo... la ricerca continua...
[253]
[36] IpGio
Giorgio Nihil difficile volenti
H0-Ep.III-IT GASTT/FIMF
IpGio I plastici di Gio https://www.gtg3b.it

Avatar utente
Mamo656
Messaggi: 66
Iscritto il: lunedì 28 settembre 2015, 22:14
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: Locate di Triulzi
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#40 Messaggio da Mamo656 »

Esattamente, e purtroppo credo si tratti di un modello giocattolo, per quando secondo me si difende bene. Qualora non si trovasse nulla prenderò una decisione in merito agli "aggiuntivi", magari cercando carri simili. Come ho detto ho iniziato a cercare foto in rete ma senza un modello preciso, anche i particolari diventano un po' tosti da riprodurre... vedremo.
Intanto io ti ringrazio di cuore per l'aiuto. Speriamo che anche altri utenti si battano per questa causa! 😂😂
Un caro saluto
Marco

Avatar utente
IpGio
Socio GAS TT
Messaggi: 1274
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#41 Messaggio da IpGio »

Non ho fatto bingo... ma forse...
L'immagine che segue riporta un carro cisterna FS della Butan Gas in bianco e nero.
Siamo nel 1953 a Sesto San Giovanni (MI), nello stabilimento Breda.
La foto appartiene all'Archivio Storico Breda e la pagina da cui è scaricata è Ernesto Breda (Società) - Carro ferroviario cisterna per il trasporto di gas butano - Fonte www.lombardiabeniculturali.it.
L'immagine non è delle migliori...
Il carro cisterna
Il carro cisterna
Andando ad ingrandire alcuni particolari, anche perdendo in risoluzione, notiamo il particabile con la leva del freno di stazionamento.
Il praticabile
Il praticabile
Da notare che la leva è al centro del mancorrente.
Con i carrelli ci siamo, mi sembrano i Pof di cui abbiamo gia parlato.
Il carrello
Il carrello
breda_butangas2.jpg (10.77 KiB) Visto 117 volte
Al centro sotto il telaio, credo ci siano le due valvole, una per la parte gassosa e l'altra per la parte liquida.
Le valvole
Le valvole
Per il resto tetto e iscrizioni direttamente sul serbatoio le osservi dalla foto.
Da ultimo è da osservare la forma delle selle di appoggio del serbatoio sul telaio.
Nel particolare si evidenzia la tabella destinata al cartello che indicava il tipo di gas trasportato.
La sella di appoggio
La sella di appoggio
breda_butangas4.jpg (4.88 KiB) Visto 117 volte
Ecco il tutto giusto per eventualmente riportare nel tuo elaborato alcuni elementi caratteristici del carro cisterna in quel periodo.
Di sicuro non corrisponde a quanto Lima ha riprodotto negli anni '70 e poi migliorato e modificato in seguito.
Vediamo se si trova altro... e se magari qualche altro amici ferromodellista trova qualceh notizia in merito.
[253]
[36] IpGio
Giorgio Nihil difficile volenti
H0-Ep.III-IT GASTT/FIMF
IpGio I plastici di Gio https://www.gtg3b.it

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 12922
Iscritto il: giovedì 17 maggio 2012, 13:26
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#42 Messaggio da Egidio »

Io fin 'ora non sono intervenuto ma ho intuito che, mi pare, si tratta della stessa leva che c'e' sul terrazzino dei carri Vfcc. Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
IpGio
Socio GAS TT
Messaggi: 1274
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#43 Messaggio da IpGio »

Si Egidio, uguale con la sola differenza che qui il perno verticale è solidale sul montante centrale del corrimano e sul Vfcc e spostato verso destra guardando gli organi di accoppiamento sulla testata o a sinistra stando sul praticabile.
L'amico Marco ha riprodotto un mancorrente con quattro montanti, mentre sul carro Butan Gas i mancorrenti erano tre, insomma varie soluzioni... a "portata di braccia".
[253]
[36] IpGio
Giorgio Nihil difficile volenti
H0-Ep.III-IT GASTT/FIMF
IpGio I plastici di Gio https://www.gtg3b.it

Avatar utente
Mamo656
Messaggi: 66
Iscritto il: lunedì 28 settembre 2015, 22:14
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: Locate di Triulzi
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#44 Messaggio da Mamo656 »

L'ho trovata anch'io ieri sera e mi ha destato subito interesse. Anche se il modello Lima (confrontato con alcune riproduzioni del carro Butan Gas in questione) non corrisponde per alcuni dettagli come la lunghezza ecc ecc. Personalmente ho idea che sia un po' più moderno, l'anello di congiunzione tra quello della foto e quelli attualmente circolanti... mio personalissimo parere eh. Comunque i dettagli sono molto molto moooooolto interessanti, anche perché la tipologia di carro parrebbe la stessa del modello, quindi GRAZIE! Non avevo notato le valvole. Provo a cercare delle foto di risoluzione più alta magari e ovviamente risalire al tipo di modello.
👌🏻👌🏻👌🏻
Marco

Avatar utente
Mamo656
Messaggi: 66
Iscritto il: lunedì 28 settembre 2015, 22:14
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: Locate di Triulzi
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#45 Messaggio da Mamo656 »

Intanto posto alcune foto di modelli più o meno recenti: Piko ha riprodotto carri simili a quello in foto, e nelle riproduzioni di epoca V/VI e VI devo dire che non sono molto cambiati se non in lunghezza, MA, non sono uguali al modello Lima... Presumo che in Lima si siano lasciati dietro parecchi dettagli, oppure hanno riprodotto un carro diverso da quanto scrivono nel catalogo: infatti mi sembra molto più simile a cisterne non adibite a Butano e/o Propano ma piuttosto, appunto, a GPL ecc. ( che forse nel '71 non c'era). Dico questo perché le cisterne per il Butano pare non si siano evolute molto dagli anni 60/70 e presentano caratteristiche quali la posizione dei rubinetti al centro del telaio con due manovelle piccole e una terza più grande affianco. Le produzioni come ACME e Blackstar di carri Zaggk epoca IV presentano un telaio più simile anche per dimensioni, con una sola valvola visibile, ma tutto il resto è completamente diverso.
BOOOH. Non sono 100% sicuro di quanto ho scritto ma dando un'occhiata ho osservato così. Mi sa che devo approfondire 😂
A presto!
Allegati
Schermata 2021-10-11 alle 17.19.jpg
piko_58954_-_h0_187_-_carro_merci_cisterna_fs_modello_zags_compagnia_sit_3_.jpg
Schermata 2021-10-11 alle 17.18.jpg
Marco

Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 1022
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#46 Messaggio da FrancoV »

Mamo656 ha scritto: lunedì 11 ottobre 2021, 17:55 Intanto posto alcune foto di modelli più o meno recenti: Piko ha riprodotto carri simili a quello in foto, e nelle riproduzioni di epoca V/VI e VI devo dire che non sono molto cambiati se non in lunghezza, MA, non sono uguali al modello Lima... Presumo che in Lima si siano lasciati dietro parecchi dettagli, oppure hanno riprodotto un carro diverso da quanto scrivono nel catalogo: infatti mi sembra molto più simile a cisterne non adibite a Butano e/o Propano ma piuttosto, appunto, a GPL ecc. ( che forse nel '71 non c'era). Dico questo perché le cisterne per il Butano pare non si siano evolute molto dagli anni 60/70 e presentano caratteristiche quali la posizione dei rubinetti al centro del telaio con due manovelle piccole e una terza più grande affianco. Le produzioni come ACME e Blackstar di carri Zaggk epoca IV presentano un telaio più simile anche per dimensioni, con una sola valvola visibile, ma tutto il resto è completamente diverso.
BOOOH. Non sono 100% sicuro di quanto ho scritto ma dando un'occhiata ho osservato così. Mi sa che devo approfondire 😂
A presto!
Da tempo immemore sto lavorando anch'io su quella cisterna (in origine era arancione) credo che fosse un modello volutamente semplificato per ridurne i costi, probabilmente era inserito in una confezione di quelle che oggi chiamiamo pomposamente "starter set" :D
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!

Avatar utente
Mamo656
Messaggi: 66
Iscritto il: lunedì 28 settembre 2015, 22:14
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: Locate di Triulzi
Stato: Non connesso

Re: Nuova vita per una vecchia cisterna

#47 Messaggio da Mamo656 »

Aaaah ecco vedi, mi pareva!
Grazie mille per la delucidazione. Mi sa che prenderò in considerazione le seguenti ipotesi: O la lascio così com'è, cioè piuttosto semplificata e faccio una bella sporcatura rendendola il più verosimile possibile, (già ha fatto un salto di qualità rispetto a come l'ho trovata). Oppure mi scervello ancora un po' e cerco di rifare tutti i particolari tipici delle cisterne reali... però non saprei quanto vale la pena essendo già di per se qualcosa di "inesistente", e considerato che sono a corto di materia prima (plasticard, tubicini, ecc ecc.). Non so, ho paura che poi tanti dettagli incollati creino problemi o si stacchino... io sono uno che i modelli li fa girare. Vedremo dai, tanto sicuramente si possono aggiungere in qualsiasi momento.
Grazie per l'aiuto amici. Il lavoro continua...
Marco

Torna a “AUTOCOSTRUZIONI ED ELABORAZIONI ROTABILI”