Ben arrivato! Fate login o registratevi per fruire di tutte le funzionalità del forum e del sito.
Se eri già registrato e non ti ricordi la password usa questo link per recuperare l'accesso
Sito e forum dedicati al fermodellismo, il nostro hobby viene praticato in molte maniere diverse, tutte ugualmente valide: hai un plastico? oppure sei un collezionista? oppure un semplice appassionato? Non esitare a scrivere nel forum, tutti gli interventi sono benvenuti ... Postate foto e video del vostro plastico e chiedete aiuto per ogni problema o curiosità inerente al nostro hobby.

Si riparte

Discussioni relative a tutte le altre scale di riproduzione

Moderatori: lorelay49, cararci, MrMassy86, adobel55

Messaggio
Autore
Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 1022
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Si riparte

#1 Messaggio da FrancoV »

In un tempo ormai abbastanza remoto iniziai un microplastico (qualche centimetro in più di un foglio A4 in orizzontale) che, fatti i rapporti fra le dimensioni dell'opera e il tempo impiegato, si può tranquillamente assimilare alla Salerno - Reggio Calabria o per restare in campo ferroviario al raddoppio della Palermo - Messina.
Inizialmente il progetto prevedeva uno scambio piazzato più o meno al centro in posizione leggermente sghemba e tre "prolunghe" di cui due sui lati corti e la terza in diagonale sul lato lungo posteriore, tralascio i motivi delle varie interruzioni per non annoiarvi oltre e arrivo alla revisione del progetto poichè mi sono reso conto che, specie nelle esposizioni, un circuito "chiuso" è molto più comodo in quanto permette di intrattenersi con il pubblico, visitare gli altri espositori e, ultimo ma non meno importante, .... assentarsi per le normali esigenze fisiologiche.
Di qui sono ripartito disegnando due curve e uno scambio per cui il tracciato è diventato una specie di fagiolo con un cappio di ritorno al suo interno.
Nella prossima puntata metterò anche qualche foto ....


Franco -Etroit, quoi qu'il soit!

Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 1022
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Si riparte

#2 Messaggio da FrancoV »

Arieccomi, la volta scorsa vi avevo parlato delle "prolunghe" e quindi ve ne presento una di quelle originali :
P9271811r.jpg
P9271812r.jpg
come vedete si tratta di un banalissimo ritaglio di compensato irrigidito da due listelli su cui ho incollato un pezzo di binario, nella parte inferiore due comuni spine di tipo domestico assicurano al contempo la giunzione meccanica e la connessione elettrica essendo collegate alle rotaie da uno spezzone di cavo.

Avendo in mente di trasformarlo in circuito chiuso è stato necessario passare qualche quarto d'ora davanti allo schermo e alla stampante per disegnare le varie parti, il risultato di tanto lavoro sono :
i due segmenti della curva a destra ....
P9271803r.jpg
..... i corrispondenti sinistri ....
P9271805r.jpg
.... e lo scambio .....
P9271804r.jpg
ovviamente simili raggi e angoli di deviata non esistono in commercio per cui prossimamente vedremo come procedere per realizzarli, per il momento i pezzi stampati sono stato incollati con normalissima colla da tappezzeria sui soliti ritagli di compensato spessore 4/5 mm

arrivedorci ...

:D
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!

Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 1022
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Si riparte

#3 Messaggio da FrancoV »

]Come si è visto nella puntata precedente il binario è posato su dei pezzi di compensato irrigidito da listelli in legno massiccio che, finchè parliamo di sezioni rettilinee, non è un problema realizzare con la comune attrezzatura di cui può disporre il bricoleur medio, ma quando si parla di curve la questione diventa più complicata; facciamo una piccola digressione, per ottenere del legno curvo o si dispone di un'autoclave e di una pressa di adeguate dimensioni o si ricorre alla tecnica "lamellare", esclusa la prima per fin troppo ovvii motivi resta la che consiste nell' incollare delle liste sottili così da poterle flettere agevolmente e comprimendole in una morsa sagomata in modo che, a incollaggio avvenuto, mantengano la forma assunta. La questione è che non avevo materiale per realizzare le sagome così ho rimediato recuperando dei ritagli di multistrato da 20 mm sui cui ho incollato dei fogli su cui erano segnate le linee guida e infisso dei pioli (sempre di legno) che fungeranno da morsa.
Il risultato di tutto questo lo vedete nelle foto che seguono ....

.....il ramo deviato dello scambio ...
P9271806r.jpg
.... e le due curve .....
P9271807r.jpg
P9271808r.jpg
per oggi è tutto, ci rivediamo ....
:D
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!

Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 1022
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Si riparte

#4 Messaggio da FrancoV »

Bene, riprendiamo il discorso della curvatura del legno, purtroppo il tentativo di realizzare strisce sufficientemente sottili per poterle flettere, con l'attrezzatura di cui dispongo, non ha dato i risultati sperati ma, un modellista non si ferma certo davanti a queste difficoltà; per questo genere di situazioni, una valida alternativa è il cartone ondulato quindi ho preso lo scatolone di un vecchio televisore e ho nell'ordine:
a) tagliato delle strisce dell'altezza opportuna perpendicolarmente alla cannellatura, la lunghezza è ovviamente in funzione della curva
b) tagliato una delle due facce in ogni ondulazione ... un'occhiata alla foto spiega meglio di tutti i discorsi ....
P9271810r.jpg
.... a questo punto prendiamo la sagoma e la rivestiamo con un pezzo di pellicola da cucina quindi si infilano tra le due file di pioli le strisce che avremo precedentemente incollato (con abbondante "ccooolla vinilica" [263]) fra loro e precurvato a mano libera ....
P9271814r.jpg
.... va da se che il numero di strisce è in funzione dello spessore del cartone e del pezzo da realizzare (nel mio caso tre strisce). E' opportuno che i pezzi di cartone entrino a forza, se si dovessero ammaccare si può sempre rimediare dopo; il risultato dopo una mezza giornata saranno dei pezzi simili a quelli della foto .... leggeri, indeformabili e facilmente lavorabili
P9271809r.jpg
.... per oggi abbiamo finito anche perchè devo realizzare tutti i pezzi che mi servono

.... ma non temete .... ritornerò
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4990
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 11:14
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Stato: Non connesso

Re: Si riparte

#5 Messaggio da MrPatato76 »

...onestamente non ho capito a cosa ti servono e strisce di cartone piegato...
Se ci spieghi il tuo progetto iniziando dal layout, potremmo aiutarti meglio.
Roberto - Socio GasTT - Socio CMP

Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 1022
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Si riparte

#6 Messaggio da FrancoV »

La domanda denota una buona dose di curiosità ma anche un po' di mancanza di spirito deduttivo .... rifletta ... rifletta ;-)
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!

Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 1022
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Si riparte

#7 Messaggio da FrancoV »

Giusto per dirvi che non sono morto ma l'attività di questo periodo (e delle prossime settimane) si riassume in "tagliare pezzi .... incollare pezzi" e se è già abbastanza noiosa da fare, mi sono detto che a leggerne la descrizione avreste finito col mandarmi a quel paese. Ci rivedremo quando avrò finito questa fase :D
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!

Torna a “ALTRE SCALE”