Congresso FIMF 2015

Tutto ciò che riguarda la Federazione Italiana Modellisti Ferroviari e Amici della Ferrovia, associazione che ha lo scopo di promuovere, sostenere e diffondere in Italia l'interesse per le Ferrovie ed ogni altro mezzo di trasporto su rotaia, sia nel campo modellistico che reale, nonché la conoscenza dei loro più svariati aspetti.

Moderatori: MrMassy86, sal727

Avatar utente
ho_master
Messaggi: 601
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 6:58
Nome: Antonello
Regione: Abruzzo
Città: Pescara
Stato: Non connesso

Congresso FIMF 2015

Messaggio da ho_master »

Quest'anno Congresso importante con rinnovo delle cariche sociali.

Visto che oramai siamo in direttura d'arrivo vorrei chiedere a coloro che intendono parteciparvi di palesarsi in questa sede.

A breve sara' pubblicata sul Sito FIMF la scheda di partecipazione da scaricare.

Ve ne daro' notizia anche qui

Antonello Lato
Avatar utente
schunt
Messaggi: 533
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 8:19
Nome: Enzo
Regione: Toscana
Città: cascina
Stato: Non connesso

Messaggio da schunt »

Mentre sto attendendo il controllo documenti per l'imbarco mi sono collegato al sito e mi e' saltato all'occhio il post della FIMF, per cui mi viene spontanea la domanda : " Ma a cosa serve? "

Ad una attenta riflessione, a parte conferire cariche, sono ormai decenni che non move foglia, se lo confrontiamo con l'attivita' che fanno in Germania, Francia, Svizzera, non esercita nessuna influenza sulla produzione dei modelli, per cui dal momento che esistono gruppi ed associazioni che hanno una attivita' importante, penso che sia venuto il momento di rivedere il tutto.
Enzo
Avatar utente
marione
Socio GAS TT
Messaggi: 1877
Iscritto il: lunedì 4 marzo 2013, 13:41
Nome: mario
Regione: Lombardia
Città: treviglio
Stato: Non connesso

Messaggio da marione »

schunt ha scritto:

Mentre sto attendendo il controllo documenti per l'imbarco mi sono collegato al sito e mi e' saltato all'occhio il post della FIMF, per cui mi viene spontanea la domanda : " Ma a cosa serve? "

Scusa Enzo, ... ma se leggi anche gli altri tread sulla Fimf ... è proprio quello che stiamo cercando di fare ... e , a differenza degli anni passati, ... questa potrebbe
(potrebbe e non dovrebbe :wink: ) essere la volta buona !!!!
Dai, dai ... dai !!!!!!!!!!

Marione

PS.- Purtroppo, per quanto riguarda il titolo del Tread, non riuscirò a venire
per il disagio della sede del Congresso. E' d'uopo ricordare altresì che una
delibera assembleare, neanche tanto recente mi pare, imponeva di effettuare
le assemblee che prevedono il rinnovo degli organi statutari in città facilmente
raggiungibili ... tanto e vero che, più d'una volta si è approfittato di Novegro :wink:
.....
Mario Mancastroppa
Avatar utente
schunt
Messaggi: 533
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 8:19
Nome: Enzo
Regione: Toscana
Città: cascina
Stato: Non connesso

Messaggio da schunt »

Con l'avvento di internet, i forum, chi componeva a livello direttivo la FIMF non ha mai pensato che fuori dalla nomenclatura associativa le cose si stavono evolvendo velocemente, in taluni periodi qualche soggetto si e' arroccato dietro il proprio personalismo, facendo finta che nulla di nuovo accadesse, facendo si che la stessa venisse ignorata dalla maggior parte dei fermodellisti.

Purtroppo il tempo trascorso ha mutato le idee e gli stili, per cui con tutto il rispetto verso coloro che ci credono e ci spendono del tempo, personalmente non ci credo perche' ormai non sussistono le condizioni per una sua esistenza.
Enzo
Avatar utente
Alessandro Giglio
Messaggi: 290
Iscritto il: martedì 16 giugno 2015, 23:52
Nome: Alessandro
Regione: Campania
Città: Volla
Stato: Non connesso

Messaggio da Alessandro Giglio »

Caro Mario, a ben vedere Sora non è poi una sede così disagevole essendo posta sulla linea Roma-Cassino facilmente raggiungibile da Roma e quindi da altre destinazioni, ma giova anche ricordare che la sede del Congresso è attribuita al Club o Associazione che si fa carico dell' organizzazione.
Il Congresso di Montesilvano fu organizzato dall' Ing. Muscolino in 5 minuti grazie alle sue conoscenze in loco in mancanza di altre candidature.
In genere nel corso del Congresso annuale veniva presentata la sede del Congresso successivo, ma la cosa non accade più per ridotta attività di collaborazione dei Club.
Mi spiace che tu non possa essere presente all' Assemblea di Sora che si preannuncia ...sostanziosa e dibattuta.
Ti anticipo di aver dedicato l'estate alla lettura di tutti i Bollettini FIMF e di aver trovato cose molto interessanti....che saranno argomento di discussione e spero di dibattito, questa strana espressione che ormai manca da troppo tempo.
E' molto interessante , ad esempio, andare a leggere l' Editoriale del Bollettino numero 1, ma non solo, che spiega a chi non l' avesse ancora capito cos'è la FIMF.
Il tempo ha mutato le idee e gli stili ma purtroppo qualcuno non ha ritenuto opportuno spendere del tempo per proporre le proprie idee affinché la FIMF viaggiasse al passo dei tempi, e siccome la FIMF sono i Soci nella loro totalità è colpa anche dei Soci se le cose non sono mutate e rimaste al palo.
Meditate gente....meditate.
Un cordiale saluto
Alessandro
Alessandro Giglio
Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7479
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

Messaggio da giuseppe_risso »

Alessandro Giglio ha scritto:
...la FIMF sono i Soci nella loro totalità è colpa anche dei Soci se le cose non sono mutate e rimaste al palo...

Un cordiale saluto
Alessandro


La penso così anch'io :grin: .
Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3500
Iscritto il: sabato 12 novembre 2011, 21:37
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Stato: Non connesso

Messaggio da carlo mercuri »

schunt ha scritto:



Purtroppo il tempo trascorso ha mutato le idee e gli stili, per cui con tutto il rispetto verso coloro che ci credono e ci spendono del tempo, personalmente non ci credo perche' ormai non sussistono le condizioni per una sua esistenza.


Enzo, a parte il fatto che sei off topic visto che l'argomento è il congresso FIMF, vorrei farti notare che le condizioni per l'esistenza della FIMF ci sono, perchè ci sono soci iscritti e nemmeno pochi! Anzi, negli ultimi tempi i gruppi sono anche aumentati, come dimostra, per esempio l'adesione del GAS TT !! Mi pare di capire che conosci la FIMF solo per "sentito dire"!
We will rock you! - Officine Mercuri
Avatar utente
alessandro dal pino
Messaggi: 9
Iscritto il: mercoledì 8 luglio 2015, 19:37
Nome: alessandro
Regione: Toscana
Città: pietrasanta
Stato: Non connesso

Messaggio da alessandro dal pino »

MENO 30. Siamo oramai arrivati ad un mese esatto dal prossimo Congresso e penso che sarebbe il caso di cominciare a parlarne un po' più diffusamente e concretamente. La voluta ubicazione della sede in posizione centrale, dovrebbe quest'anno facilitare la partecipazione di tutti quei soci del centro-sud che si sono sempre lamentati per le eccessive scelte nordiste dei precedenti Congressi. Non concordo con Mario che suggerisce Novegro; sarà certamente una sede comoda soprattutto per milanesi, bergamaschi e bresciani ma sicuramente non per quelli del Sud che vengono numerosi a Novegro per visitare il salone ma non certamente per partecipare all'Assemblea. Il ritorno del treno speciale (probabilmente a vapore) dovrebbe attrarre tutti coloro che solitamente si sono lamentati in passato per la sua mancanza. La bellezza dei luoghi attraversati, probabilmente poco conosciuti dai più, potrebbe spingere molti ad approfittarne per un bel fine settimana da .....regalare alla eventuale moglie, compagna o fidanzata che sia, troppo spesso trascurata.
Con queste premesse mi auguro vivamente che la partecipazione sia massiccia anche perché, non dimentichiamolo, quest'anno siamo chiamati ad eleggere il nuovo Presidente ed il nuovo Consiglio che dovrà guidarci per i prossimi tre anni. Per quanto si sente in giro mi sembra di percepire un certo diffuso malcontento e molta sfiducia nella FIMF e nel suo (scarso) operato, ragione in più per partecipare numerosi ed in maniera attiva per tentare di rivitalizzare una Federazione che, secondo me, è indispensabile.
L'Assemblea è l'unica occasione dove tutti possiamo, non solo lamentarci per tutto quello che non è stato fatto, ma soprattutto esporre nuove idee e proposte su quello che vorremmo fosse fatto.
Se non partecipiamo è del tutto inutile che poi continuiamo a lamentarci.
Purtroppo mi spiace dover sottolineare come a tutt'oggi, almeno a me, non sia ancora arrivato l'avviso di convocazione con l'elenco delle materie da trattare e soprattutto, nonostante i tanti accorati appelli, ancora non conosciamo i volenterosi candidati che intendono sacrificarsi per il bene della Federazione, ad eccezione dei tre presentatisi coraggiosamente sul Bollettino n. 323.
Però vorrei ricordare a tutti che, a norma di Statuto, art. 8 ogni socio può inviare alla Presidenza (almeno 15 gg. prima dell'Assemblea l'argomento o gli argomenti che desidera venga dibattuto per essere iscritto all'ordine del giorno. Quindi tutti coloro che hanno qualcosa da dire possono facilmente avvisare la segreteria e mettersi in nota. A questo punto non mi resta che rivolgere un pressante appello a tutti coloro che ancora credono nella FIMF e nella sua insostituibile funzione perché accorrano numerosi. Per tutti quelli che proprio saranno impossibilitati vorrei ricordare che esiste sempre la possibilità di far sentire la propria voce delegando un amico o un altro socio di loro fiducia a rappresentarlo, basta fare una delega. Anche questo sarà un modo per sentirsi partecipi alla vita della Federazione perché deve essere ben chiaro a tutti che la FIMF non è il Consiglio ma siamo tutti noi. Arrivederci a Sora.
Alessandro
Avatar utente
Alessandro Giglio
Messaggi: 290
Iscritto il: martedì 16 giugno 2015, 23:52
Nome: Alessandro
Regione: Campania
Città: Volla
Stato: Non connesso

Messaggio da Alessandro Giglio »

Si parla, si sparla, si straparla spesso a ragion veduta ma molto, moto spesso senza cognizione di causa, sulla FIMF. Mi dispiace per coloro che a Sora non ci saranno ma potranno leggere il mio intervento su di un Bollettino successivo, mentre per chi vorrà partecipare all' Assemblea consiglio di venire armato di elmetto.
Molti non sanno cos'è la FIMF, come funziona, come è organizzata, tanti la reputano inutile, senza mai esserne stati iscritti o non hanno mai partecipato ad un' Assemblea.
Per carità, la FIMF non è oro, metallo prezioso, metallo luccicante, ha le sue pecche, le sue lacune, i suoi ritardi ma chi la critica abbia almeno il coraggio di raccontarci cosa ha mai fatto per la Federazione, ma soprattutto abbia la capacità di capire che la FIMF non è "il livello direttivo" che non esiste, i Consiglieri rappresentano solo i Club che compongono la Federazione, non sono Dirigenti, infatti l' Assemblea è sovrana!
C'è molto da cambiare, da aggiornare, da migliorare? E che si pretende dai Consiglieri? No, si va all' Assemblea e si avanzano le proprie proposte, ci si mette in discussione.
"Ma chi me lo fa fare, preferisco starmene a casa mia e giocare con i miei trenini, le beghe, i regolamenti li lascio agli altri!"
Nel famoso questionario alla domanda se era iscritto ad un Club uno ha riposto "No", alla successiva domanda "perché", risposta "Ho il plastico a casa" Devo spiegarla?
C'è necessità di un radicale cambiamento, qualcuno ha voglia di candidarsi Consigliere?
Un vecchio assioma recitava: "gli assenti hanno sempre torto" Niente drammi, è solo un hobby, ma ci piacerebbe giocare un po' di più, un po' meglio e condividerlo con tanti amici! E' mio, non esiste più alla nostra età!
Serena giornata a tutti
Alessandro
Alessandro Giglio
Avatar utente
Roberto Scotto
Messaggi: 98
Iscritto il: martedì 14 luglio 2015, 16:51
Nome: Roberto
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Stato: Non connesso

Messaggio da Roberto Scotto »

Ho letto i due interventi di Enzo e le relative risposte a lui date dagli altri nostri Amici della FIMF.
Capisco benissimo le sue osservazioni, ed alcune cose le posso condividere anche. Prima di scrivere queste poche righe ho prima voluto ragionare con calma.
Si, certi problemi ci sono.
Però obiettivamente devo affermare che ci sono dei Soci che hanno compreso l'evoluzione, il cambio dei tempi, delle mentalità, il nuovo che avanza a velocità impressionante e che si stanno notevolmente impegnando a fare in modo che la FIMF si adegui. E questa non è cosa facile da concretizzare. Ho notato anzi che l'impegno necessario è tanto. È necessaria ancora un po' di pazienza. Continuiamo a consigliarci, a dialogare in maniera costruttiva. Ma gli sforzi, i segnali di un rinnovamento della FIMF già si vedono.

Roberto
Roberto
Avatar utente
sma835_47
Messaggi: 683
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 0:25
Nome: Saverio
Regione: Lombardia
Città: Pavia
Stato: Non connesso

Messaggio da sma835_47 »

Caro Enzo, (Schunt) a mio avviso le tue argomentazioni sono completamente fuori strada. In Italia, penso che abbiamo bisogno di una Federazione di Modellismo Ferroviario, abbiamo bisogno di un gruppo di persone in gamba che si attivi affinché questo Hobby decolli una volta per tutte. E' logico che se il Consiglio è composto da un gruppo di persone, la maggioranza delle quali non si cura di far crescere la Federazione, allora non andremo da nessuna parte. Ci devono essere persone che ci credono e cerchino di trovare tutte le maniere per rendere la Federazione appetibile a tutti i fermodellisti italiani. I forum, le liste di discussione, internet no potranno mai sostituire un gruppo di persone che ci crede e che "lavora" per un certo obiettivo. Per esempio, si parla di aggiornare le norme per i plastici modulari H0 e altre scale. Immaginiamo che quando questo sarà ottenuto (ipotizziamo tra due anni) 100 soci decidano ognuno la costruzione di un modulo secondo le nuove norme e che si radunino durante Novegro o Verona o altro come Plastico FIMF; sarebbe un bel esempio di attività, di propaganda e pubblicità. Stando chiusi a casa, magari pronti a criticare, non si andrà molto lontano.
Ciao a tutti
Saverio
Saverio - C.M.P. Club Modellismo Pavese
Avatar utente
Alessandro Giglio
Messaggi: 290
Iscritto il: martedì 16 giugno 2015, 23:52
Nome: Alessandro
Regione: Campania
Città: Volla
Stato: Non connesso

Messaggio da Alessandro Giglio »

Interventi al Congresso.
Vorrei ricordarvi che partecipando al Congresso si ha la possibilità di presentare delle proposte che poi vengono dibattute dall' Assemblea. E' poco opportuno inviare delle proposte e non partecipare invece all' Assemblea perché verrebbe così a mancare la possibilità di un dialogo in diretta.
Così come mi sembra molto interessante lo studio e la proposta di un "plastico FIMF" a cui potrebbero partecipare tutti i modularisti FIMF , coordinati da un capo progetto, e stabilire delle norme di "linearità paesaggistica".
E' da sottolineare che i costruttori dei moduli ne sarebbero sempre i legittimi proprietari non avendo la FIMF una sede fisica e che la stessa struttura del Consiglio può variare all' atto del rinnovo delle cariche.
Un plastico di siffatta specie credo possa davvero allargare gli orizzonti della Federazione ma soprattutto migliorare quello che si va predicando da un po' di tempo cioè una più proficua collaborazione tra i Club, le Associazioni, i Soci, con particolare riguardo a quelli singoli che altrimenti non avrebbero possibilità di integrazione, e la FIMF.
Argomento questo che potrebbe essere oggetto di discussione in Assemblea.
Un caro saluto
Alessandro
Alessandro Giglio
Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7479
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

Messaggio da giuseppe_risso »

Mi sembra una buona proposta, ma cosa si farebbe, un plastico per ciascuna scala?
Avatar utente
alessandro dal pino
Messaggi: 9
Iscritto il: mercoledì 8 luglio 2015, 19:37
Nome: alessandro
Regione: Toscana
Città: pietrasanta
Stato: Non connesso

Messaggio da alessandro dal pino »

Mi fa tanto piacere leggere nei precedenti interventi che per molti la FIMF è ritenuta utile e necessaria. Io mi spingerei fino a "indispensabile" riferendomi al fatto che è l'unico organismo nazionale in grado di consentirci di colloquiare con tuti i modellisti europei in seno a MOROP. Qui, sia durante i Congressi annuali ma soprattutto durante le riunioni del Comitato Tecnico, vengono discusse ed approvate norme tecniche alle quali tutti i produttori europei devono attenersi. Pertanto ritengo che anche tutti coloro che sparano a zero sulla FIMF giudicandola inutile dovrebbero invece essere grati all'ing. Manino, rappresentante FIMF in seno a MOROP, per il grande lavoro svolto in tutti questi anni anche a costo di non indifferenti sacrifici personali.
Sicuramente è dura farsi ascoltare in un consesso internazionale, visti i quattro gatti che rappresenta; probabilmente se fossimo un po' più numerosi potrebbe anche alzare un po' la voce e difendere meglio gli interessi di tutti i fermodellisti italiani, soci o non soci FIMF. E' per questo che invito tutti a partecipare al prossimo Congresso di Sora molto importante se vogliamo rivitalizzare un po' la nostra Federazione. Per tutti coloro che proprio non riescono a venire ricordo che hanno la possibilità di far sentire la propria voce mediante una delega a qualche amico presente.
Accogliendo l'invito iniziale di Antonello Lato, io annuncio già la mia partecipazione al Congresso dove cercherò di portare un contributo utile. Alessandro Dal Pino
Alessandro
Avatar utente
ho_master
Messaggi: 601
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 6:58
Nome: Antonello
Regione: Abruzzo
Città: Pescara
Stato: Non connesso

Messaggio da ho_master »

Ho aperto questo topic e poi sono scomparso !

Sono alle prese col matrimonio di mio figlio e fino a domenica prossima non esisto :grin: :grin: :grin:

Una delle proposte da portare al Congresso potrebbe essere quella di ufficializzare un comitato di revisione

delle Norme sul modulare con un responsabile ed un gruppo chiuso di lavoro cui si potranno affiancare

per invito esperti plasticisti, elettronici etc.

Una volta messe a punto le nuove norme ( o raccomandazioni, si vedra' ) quale migliore occasione per testarle

di una esperienza sul campo da parte di volontari con test pubblico in una delle varie manifestazioni ?

Prevedo per il comitato un'area di discussione e lavoro sul Sito FIMF.

Altrettanto si potrebbe fare per il "Plastico della FIMF" quando partira'.

Sono contento che stiano venendo fuori tante idee e progetti !

Antonello Lato
Avatar utente
Dario Romani
Messaggi: 272
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2015, 8:31
Nome: Dario
Regione: Lazio
Città: Roma
Stato: Non connesso

Messaggio da Dario Romani »

Anch' io sono stato impegnato con il matrimonio di mia figlia lo scorso mese, e non sono ancora del tutto "in fase" con quanto da discutere al Congresso.
In assemblea spero di dare il mio contributo, alle votazioni soprattutto con le deleghe di chi me le vorrà dare(io non sono candidato, ma chi vuole contare nella votazione deve dare la sua delega).
Chi volesse fra i lettori me le può mandare per email : daromany@tiscali.it.
Ciao da Dario Romani
Avatar utente
schunt
Messaggi: 533
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 8:19
Nome: Enzo
Regione: Toscana
Città: cascina
Stato: Non connesso

Messaggio da schunt »

Attualmente vivo prevalentemente in francia, paese nel quale la la federazione nazionale dei modellisti ferroviari e una cosa diametralmente diversa da quella nostrana, se non altro non esiste l'abitudine di leticarsi le cariche sociali come avviene in italia!

Per rispondere a chi si domanda se conosco la FIMF, posso rispondere che la conosco molto bene, anzi conosco quando negli anni 70/80 in toscana, cercava di boicottare l'iniziative dei treni a vapore, o quanto meno, l'attivita' di alcuni gruppi che non erono associati, per cui ne ho una esperienza.

Cosa viene deciso ad un Congresso quando i marchi che producono modelli fanno come li pare, in italia e' forse pemnsabile che possa offrire una garanzia tecnica come il marchio di qualita' IMQ!

Quando mai e' stata interpellata la FIMF sulla realizzazione di qualche modello?!

Poi francamente al traguardo dei miei settanta anni, la FIMF non mi ha ne aiutato, ne ostacolato nel mio hobby, per cui sono stati soldi risparmiate per le quote associative.

Per mia esperienza, qualsiasi Federazione, attualmente, si deve connotare politicamente, quindi personalmente non intendo omologare il mio hobby a schemi decisi in altra sede; quando ho avuto bisogno di reperire documentazione dei rotabili, era perfettamente inutile interpellare la federazione, negli altri paesi e' tutta un'altra cosa per questione di principio, per mentalita' oggettiva, cosa che in Italia non arriveremo MAI !
Enzo
Avatar utente
schunt
Messaggi: 533
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 8:19
Nome: Enzo
Regione: Toscana
Città: cascina
Stato: Non connesso

Messaggio da schunt »

Mi scuso perche' solamente una parte del mio post e stata trasmessa.

E lontano dal mio modo di essere quello di criticare chi si associa, anzi indipendentemente dalla mia posizione, hanno tutto il rispetto possibile ed immaginabile, poiche' se la loro disponibilita' la espletassero all'estero, si accorgerebbero a quali traguardi arriverebbero, ma e' la Federazione Italiana Fermodellisti, per cui tutto e' commisurato a cio' che accade nello stivale.

Durante ul volo da Pisa a Parigi, un parlamentare italiano dichiaro' pubblicamente, che chi ha un obby, equivale ad una mina vagante per il politico, perche' comprende la dove esso mentisce o imbroglia!!!!!

Riferito agli appassionati di aeronautica!!!!
Enzo
Avatar utente
Dario Romani
Messaggi: 272
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2015, 8:31
Nome: Dario
Regione: Lazio
Città: Roma
Stato: Non connesso

Messaggio da Dario Romani »

Caro Enzo,
non è la prima volta che sento il discorso che tu hai riportato e che è stato pure pubblicato varie volte sul Bollettino FIMF. Ora esprimo i miei commenti.
Io posso accettare solo che la FIMF sconta il fatto di trovarsi in una realtà italiana dove l'associazionismo non c'è nella stessa misura degli altri paesi industrializzati.
O i fermodellisti si identificano solo nei "contarivetti" che scrivono su altri forum, che è meglio per loro (e per noi Soci) non aderiscano alla FIMF.

Quanto al bisogno di una rappresentanza politica, io posso testimoniare che la FIMF sia per suo statuto che in effetti non è legata alla politica nazionale.
Anche il Prof Ogliari, che veniva dalla politica (ne era stato cacciato), non poté trarre nessun vantaggio politico nell'esserne Presidente.

Noi di Roma, per proseguire con i treni a vapore negli anni 70/80, ci aggregammo al Dopolavoro Ferroviario, ma diventò sempre più difficile.
A Roma non si può tanto prescindere dalla politica, e lo sport dilettantistico ci sta dentro con tutte le scarpe, ma il modellismo (auto/aero/navale/fer) NO !
Ciao da Dario Romani
Avatar utente
Dario Romani
Messaggi: 272
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2015, 8:31
Nome: Dario
Regione: Lazio
Città: Roma
Stato: Non connesso

Messaggio da Dario Romani »

E adesso chiedo invece se qualcuno ha qualche idea da rappresentare in Assemblea dei Soci.
Per esempio mi è stata proposta la pubblicazione di una guida al Fermodellismo in poche pagine che possa essere divulgata gratis al pubblico nelle manifestazioni.
O basta che gli diciamo di cercare su internet ? No, io credo che la carta stampata vale di più.
Ciao da Dario Romani
Avatar utente
Alessandro Giglio
Messaggi: 290
Iscritto il: martedì 16 giugno 2015, 23:52
Nome: Alessandro
Regione: Campania
Città: Volla
Stato: Non connesso

Messaggio da Alessandro Giglio »

Enzo capisco le tue perplessità, i tuoi giudizi negativi figli di un atteggiamento non sempre corretto da parte di alcuni, ma a me hanno insegnato una cosa fondamentale per essere un cittadino corretto ed integerrimo: se una cosa, che sia la scuola, lo Stato, la politica non ti piace e la
ritieni sbagliata per il comune bene della società, hai il dovere di fare qualcosa per cambiare questo stato di cose. Senza questo spirito le Rivoluzioni, la francese, la messicana, il Risorgimento non ci sarebbero mai stati.
Almeno concedici il beneficio di provare una nuova strada, di provare a cambiare lo stato delle cose, anche perché se qualcuno ha preso il potere e lo ha gestito a proprio piacimento la colpa deve anche ricadere su coloro che glielo hanno permesso.
I despoti prendono lo spazio che a loro viene concesso.
Capisco che non tutti sono preparati per le lotte, che non tutti sono disponibili per scendere in campo, ma criticare, credimi, serve solo a perdere tempo. Già tempo fa sul Bollettino FIMF qualcuno scrisse lamentandosi che in Italia non riusciamo a fare nemmeno la decima parte di quello che fanno le altre Federazioni, ma è sempre e solo colpa dei Consiglieri FIMF? Le alternative bisogna crearsele altrimenti rimarremo sempre nelle acque stagnanti. Tu te la senti di fare qualcosa per far diventare la FIMF come la Federazione tedesca o francese?
Non servono le critiche per migliorare le ose, servono solo proposte ed idee innovative.
Ci aspettiamo le tue.
Grazie
Alessandro
Alessandro Giglio
Avatar utente
schunt
Messaggi: 533
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 8:19
Nome: Enzo
Regione: Toscana
Città: cascina
Stato: Non connesso

Messaggio da schunt »

@Alessandro Giglio -

Ti rispondo per testimoniarti la mia personale stima per quanto hai esposto, pero' se tu avessi vissuto per piu' di trenta anni in ambienti politici, dove il cilatronismo, l'approssimazione, l'approfitto regna sovrano, verreste alla convinzione cheattualmente e' difficile portare avanti qualsiasi tipo di impegno.

Anche l'Unione Europea concepita come una istituzione che garantiva i paesi facenti parte di essa un equita' di regole e di vita, e' diventata un coacervo di interessi, dove la supremazia individuale porta ad una fine degli scopi per i quali e' stata fondata.

Per esperienza personale plaudendo a fronte di tanta buona volonta', mi auguro che la situazione cambi, anche se le cose stanno degradando verso il peggio.
Enzo
Avatar utente
Alessandro Giglio
Messaggi: 290
Iscritto il: martedì 16 giugno 2015, 23:52
Nome: Alessandro
Regione: Campania
Città: Volla
Stato: Non connesso

Messaggio da Alessandro Giglio »

Enzo non posso non darti ragione! E' vero che al degrado non c'è mai fine, uno pensa di aver toccato il fondo ma ci si accorge che c'è ancora da scavare per trovare solo melma. Vogliamo subire supinamente le angherie di chi detiene il potere? Capisco che ad una certa età si incominci ad essere stanchi ma soprattutto quello che frega sono le disillusioni, le fregature del quotidiano. Anch'io ho superato da un po' i 60 ma sono convinto che le nostre esperienze debbano servire ai giovani per un mondo migliore come diceva Gianni Minà in suo libro "un mondo migliore è possibile" altrimenti dopo di noi ci sarà solo il vuoto. Quello che oggi mi stimola ad operare e cercare di dare il meglio di me stesso è pensare che siamo in un ambiente di "gioco" dove la passione dovrebbe portarci ed indurci a comportamenti scevri da gelosie, arrivismi e sete di potere. Se ci sono delle mele marce nel nostro hobby o persone che in passato hanno ostacolato la libertà di idee ed azioni di altri appassionati queste persone vanno isolate, bollate e tirate fuori dal nostro mondo, che deve essere un mondo fatto di serenità di amicizia e di rispetto. E stiamo lavorando anche per questi obiettivi. Ripeto l' esperienza di Novegro 2015 è stata da questo punto di vista esaltante ed su queste basi che deve nascere la riscossa ed il cambiamento del fermodellismo.
Un caro saluto.
Alessandro
Alessandro Giglio
Avatar utente
Roberto Scotto
Messaggi: 98
Iscritto il: martedì 14 luglio 2015, 16:51
Nome: Roberto
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Stato: Non connesso

Messaggio da Roberto Scotto »

Alessandro Giglio ha scritto:

Enzo non posso non darti ragione! E' vero che al degrado non c'è mai fine, uno pensa di aver toccato il fondo ma ci si accorge che c'è ancora da scavare per trovare solo melma. Vogliamo subire supinamente le angherie di chi detiene il potere? Capisco che ad una certa età si incominci ad essere stanchi ma soprattutto quello che frega sono le disillusioni, le fregature del quotidiano. Anch'io ho superato da un po' i 60 ma sono convinto che le nostre esperienze debbano servire ai giovani per un mondo migliore come diceva Gianni Minà in suo libro "un mondo migliore è possibile" altrimenti dopo di noi ci sarà solo il vuoto. Quello che oggi mi stimola ad operare e cercare di dare il meglio di me stesso è pensare che siamo in un ambiente di "gioco" dove la passione dovrebbe portarci ed indurci a comportamenti scevri da gelosie, arrivismi e sete di potere. Se ci sono delle mele marce nel nostro hobby o persone che in passato hanno ostacolato la libertà di idee ed azioni di altri appassionati queste persone vanno isolate, bollate e tirate fuori dal nostro mondo, che deve essere un mondo fatto di serenità di amicizia e di rispetto. E stiamo lavorando anche per questi obiettivi. Ripeto l' esperienza di Novegro 2015 è stata da questo punto di vista esaltante ed su queste basi che deve nascere la riscossa ed il cambiamento del fermodellismo.
Un caro saluto.
Alessandro
Ho già risposto ad Enzo ai suoi primi interventi.
Ora voglio rispondere ad Alessandro Giglio. Condivido perfettamente l'idea che non dobbiamo disperare. Guai se ci lasciassimo andare. Tutti noi abbiamo subito nella vita duri colpi, delusioni, e vediamo tante cose brutte attorno a noi. Ma anche tantissime cose belle e tanti giovani "belli dentro" che fanno ben sperare.
E fa ben sperare l'ormai prossimo congresso. Come ho già avuto modo di esprimermi noto un rinnovato/ritrovato vigore, nuova voglia di fare. Ed al Congresso gli argomenti da trattare questa volta saranno tanti. Poi ci sarà l'elezione del nuovo Presidente che, ne sono sicuro, verrà scelto tra quelle persone che veramente e sinceramente hanno a cuore la vita della FIMF in tutti i suoi aspetti.
Tornando a Shunt, ben vengano dibattiti di questo tipo. Una sorta in questo caso di dibattito.... pre congressuale.
Esternare e discutere, specialmente in vista di un appuntamento così importante come quello di Sora, fa bene ed è costruttivo. È sempre meglio che tenersi tutto dentro ed essere paurosi ad esprimere pubblicamente qualsiasi idea.
Un caro saluto ad Alessandro e ad Enzo.

Roberto
Roberto
Avatar utente
schunt
Messaggi: 533
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 8:19
Nome: Enzo
Regione: Toscana
Città: cascina
Stato: Non connesso

Messaggio da schunt »

Io ho diversi giri di sveglia, per cui mi ricordo bene l'impulso e la risonanza della FIMF collegata a Gino Bechi, baritono di fama internazionale, che con la sua partecipazione alla trasmissione televisiva " Lascia o Raddoppia" negli anni 50 dimostro' agli italiani l'hobby del treno come una cosa seria, inoltre riusci a portare in Italia il Plastico di Wuppertal, che il club di quella citta fece, all'interno di una carrozza, per cui le DB non si fecero scappare l'occasione.

Ma parimenti esistevano anche le aziende, cioe' Rivarossi, Fleiscman. Marklin, che non erono dirette da speudo manager, subito diventarono parte integrante, capirono che attraverso la TV e la FIMF, avevono un veicolo che li faceva promozione ..... e che promozione.

Era una cosa inconcepibile per noi italiani, quando fece tappa a Firenze, ci furono una miriade di visitatori, e Bechi sempre presente. a dimostrare cosa era un plastico, tanto che specialmente la RR in izio a fare molti accessori come le stazioni, la piattaforma girevole, banchine e pensiline !

Attualmente sfido a trovare un dirigente di una azienda che si ricorda questi episodi, oggi molti hanno il cervello formattato al computer e non vogliono ragionare piu' di tanto, altrimenti dimostrano di essere degli incapaci........ lo dimostra il fatto che taluni modelli le fanno diverse aziende.

Allora visto il successo del momento molti salirono sul carro dei vincitori in esito al senso di arrivismo, ed e' attualita' di questi giorni, i danni che provocano questi soggetti.

Il primo bollettino ciclostilato lo fece la FIMF, seguito dalla prima rivista "ZZ" la Rivarossi curata dalla memoria storica dell'ing. Bruno Bonazelli, poi a seguire tutti gli altri .

Quindi come l'associazione sportiva X o Y anche la FIMF dovrebbe essere riconosciuta dal ministero della Cultura, ma forse perche' da tempo ha chiuso le porta ai politicanti, quindi e' gia' tanto se esiste !

Purtroppo vivendo all'estero quotidianamente ho occasione di confrontare la differenza di comportamento tra i politici esteri ed i politicanti "itaglioni"a volte per non vergognarmi faccio finta di essere uno straniero.
Enzo

Torna a “FIMF”