Modulo industria petrolchimica

Se pensi di realizzare un modulo o lo stai facendo, inserisci qui la tua discussione.

Moderatore: Andrea

Avatar utente
lorelay49
Socio GAS TT
Messaggi: 3071
Iscritto il: venerdì 25 gennaio 2013, 18:32
Nome: giuliano
Regione: Lombardia
Città: Locate di Triulzi
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da lorelay49 »

Caro Roy io sono già seduto davanti allo schermo con birra e patatine in attesa di assaporare le splendide fotografie del tuo modulo .........
aspetto con ansia [12] [94] [94] [94] [94] [94] [94] [94]


Giuliano
Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6429
Iscritto il: domenica 27 gennaio 2013, 8:13
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da roy67 »

Grazie Adolfo, Giuliano, Mauro, .......
Si. Grazie. Ma non ho ancora iniziato. :lol: :lol: :lol:

Aspettate a fare i complimenti.... :wink:

Intanto alcune chicche di "studio realtà". So..... che sapevate.... che per fare modellismo bisogna studiare la realtà. :P :P :P :P :P

Il viadotto ferroviario sarà di tipo, ovviamente, moderno. Quindi in cemento armato prefabbricato.
Tipo questo (foto del viadotto in area cittadina- Parma - della ferrovia di don Camillo):
Viadotto-3.jpg
Viadotto-2.jpg
Inutile aggiungere che l'altezza sarà di oltre 4,5 mt (al vero) dal piano stradale.
Ovviamente anche la catenaria sarà di tipo "odierno".
Viadotto-1.jpg
Catenaria-1.jpg
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)
Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5590
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 10
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da Riccardo »

caspita Roy, sei nuovamente partito alla grande !! [99]
Progetto molTTo interessante [264]
Riccardo
Avatar utente
cararci
Socio GAS TT
Messaggi: 4510
Iscritto il: giovedì 4 ottobre 2012, 14:56
Nome: Carlo
Regione: Veneto
Città: Volpago
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da cararci »

Mi piace l'idea e ne seguirò gli sviluppi. I consigli del Doc mi sembrano assai utili.
Avatar utente
Egidio
Messaggi: 12732
Iscritto il: giovedì 17 maggio 2012, 13:26
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da Egidio »

Bene Roberto noto con piacere che il progetto pian piano comincia ad evolversi........ Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano
Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6429
Iscritto il: domenica 27 gennaio 2013, 8:13
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da roy67 »

adobel55 ha scritto:Sei un fiume in piena che sta per straripare.
Forza Roy.
Ciao
Adolfo
Letto oggi, questo messaggio, farà venire brutti pensieri agli abitanti di Brescello. Hanno solo la mia piena solidarietà... (tangibile).

Ho, invece, iniziato alcuni studi produttivi. Non di petrol-derivati... Di costruzione modelli.

Tappi di prodotti cosmetici (della moglie)
barillotto condensa-1.JPG
Contenitori di farmaci
barillotto condensa-2.JPG
Divenuti i seguenti pezzi:
barillotto condensa-3.JPG
barillotto condensa-4.JPG
Inoltre, con la seguente "rantumaglia".....
pezzi vari-1.JPG
Ho ricavato gli scambiatori di calore:
scambiatori-1.JPG
scambiatori-3.JPG
scambiatori-4.JPG
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9947
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da v200 »

Incomincia il lavoro,già qui vedo un bel impatto;)
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4537
Iscritto il: venerdì 28 ottobre 2011, 0:59
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 56
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da Edgardo_Rosatti »

Ingegnoso!
Poi la 50 Lire è la cigliegina sulla torta!
ED
237
11101101
Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 15088
Iscritto il: sabato 10 novembre 2012, 15:42
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da MrMassy86 »

Bene, si comincia.... :D
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca
Avatar utente
MarcoMN
Messaggi: 618
Iscritto il: mercoledì 16 gennaio 2013, 8:54
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: San Giorgio
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da MarcoMN »

Troppo concentrato tra arduinate e gli studi per realizzare il mio modulo, mi accorgo solo ora che stai realizzando lo stesso tema che avrei scelto.
MarcoMN ha scritto:Bella idea Mario, ma la lascio a qualcuno della zona.
Da tempo mi arrovello per portare un angolino della mia terra se riesco. Guardate su Maps, l'area del petrolchimico (vedere i post indietro). Noterete che c'è un bel da fare.
Sopratutto ho i "modelli" osservabili dal vivo!
(Guarda il link a maps !!)
Trattasi della stazione di Frassine (MN).

Sto lavorando al progetto per questo primo modulo:
Immagine

A questi punti vediamo se risuciamo a incastrare le due cose. In alternativa rinuncio anche a questa ipotesi.
Marco - Fermodellismo per passione - La mia pagina Facebook
Avatar utente
Egidio
Messaggi: 12732
Iscritto il: giovedì 17 maggio 2012, 13:26
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da Egidio »

Grande, lavoro. Ingegnoso sai, Roberto complimenti. Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano
Avatar utente
lorelay49
Socio GAS TT
Messaggi: 3071
Iscritto il: venerdì 25 gennaio 2013, 18:32
Nome: giuliano
Regione: Lombardia
Città: Locate di Triulzi
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da lorelay49 »

Orco che ingegno Roberto, non avrei mai pensato di utilizzare quei materiali....... Avanti cosi amico che di patatine e birra ne ho a iosa [129] [71] [68] [69] [70] [72] [73] [278]
Giuliano
Avatar utente
cararci
Socio GAS TT
Messaggi: 4510
Iscritto il: giovedì 4 ottobre 2012, 14:56
Nome: Carlo
Regione: Veneto
Città: Volpago
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da cararci »

Riclicare, riciclare, riciclare! Bravissimo!
Avatar utente
Egidio
Messaggi: 12732
Iscritto il: giovedì 17 maggio 2012, 13:26
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da Egidio »

cararci ha scritto:Riclicare, riciclare, riciclare! Bravissimo!
Dovrebbe essere la regola fissa di noi modellisti... :wink: Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano
Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6429
Iscritto il: domenica 27 gennaio 2013, 8:13
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da roy67 »

Scusa Marco. Non capisco e vorrei capire.
Era nel tuo intento creare un modulo che emulasse un impianto petrolchimico?
Io ho semprte visto pubblicati:
Il ponte sul "Diversivo Mincio". Ovvero il canale che "bypassa" idraulicamente il lago di Mantova. Oppure Palazzo Te. O uno scalo ferroviario sul lago.

Ma che tu abbia esternato la voglia di costruire un modulo che emuli nel dettaglio un industria petrolchimica non lo avevo capito.
Se così è dimmelo subito che mi fermo!!!!!
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)
Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9710
Iscritto il: venerdì 18 novembre 2011, 15:51
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da adobel55 »

Però, un polo petrolchimico nel modulare ci sta bene, credo che possono coesistere, i progetti mi sembrano diversi, anche se il tema é simile.
Ciao
Adolfo
Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10504
Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 21:17
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da Fabrizio »

Penso possiate procedere entrambi ai vostri progetti, la fantasia non ha limiti :wink: Come già detto, temi simili possono sicuramente convivere e i progetti non saranno certo l'uno fotocopia dell'altro.

Ciao

Fabrizio
Fabrizio
Avatar utente
cararci
Socio GAS TT
Messaggi: 4510
Iscritto il: giovedì 4 ottobre 2012, 14:56
Nome: Carlo
Regione: Veneto
Città: Volpago
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da cararci »

Potreste accordarvi per due moduli che possano stare bene assieme, ma che, all'occorrenza, possano essere autonomi l'uno dall'altro, ad esempio nel caso in cui uno dei due autori non possa partecipare ad un evento.
Avatar utente
MarcoMN
Messaggi: 618
Iscritto il: mercoledì 16 gennaio 2013, 8:54
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: San Giorgio
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da MarcoMN »

cararci ha scritto:Potreste accordarvi per due moduli che possano stare bene assieme, ma che, all'occorrenza, possano essere autonomi l'uno dall'altro, ad esempio nel caso in cui uno dei due autori non possa partecipare ad un evento.
Il concetto è esattamente questo che espone Carlo.
Il modulo del diversivo è di fatto il primo di una serie necessario per riprodurre lo scalo ferroviario del Frassine. Introduce allo scalo provenendo dal lato Monselice: se clicchi il link che quotavo nel post sopra vedi su maps il sito reale. Come potrai notare a sud dello scalo si trova il petrolchimico Versalis-Sapio-Polimeri Europa, che ovviamente andrebbe riprodotto in una parte limitata, magari completata da un fondale fotografico.

Visto che hai speso già molto sul tema non mi resta che lasciare il passo e abbandonare, cercando un nuovo tema (mea culpa, ho cincischiato troppo a lungo con ricerche, tempo perso e altro) , oppure ci studiamo a vicenda per trovare il modo per accomunare in qualche modo i due moduli. In alternativa mi limito al modulo diversivo e basta.

Insomma resto aperto a collaborare eventualmente per non incorrere in ripetizioni o perdere l'occasione di creare qualcosa che ha elementi comuni armonizzando l'insieme. Scusa se sembra invadente la richiesta. Se così fosse fatemi sapere. Non vorrei essere frainteso.

Per gradite indicazioni a riguardo, e non invadere ulteriormente questo topic, potete rispondere nel post in cui parlo del progetto di modulo.
Marco - Fermodellismo per passione - La mia pagina Facebook
Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6429
Iscritto il: domenica 27 gennaio 2013, 8:13
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da roy67 »

Ciao Marco. Mi spiace che si sia creato questo "quiproquò".
Come hai scritto più sopra hai sempre esternato la voglia di creare un modulo che "introducesse" allo scalo merci di Frassine.
Vien da pensare che si tratta di almeno 4 moduli, se lo dai tutto (3 se liofilizzati).
Come ho già anticipato, inizierò i lavori l'estate prossima (circa), ragion per cui c'è tempo per fare le cose per bene.
Se la tua intenzione è partire con il ponte sul diversivo Mincio, che porterà al futuro modulo dello scalo di Frassine, potrà (un domani) essere seguito dal "modulo industria petrolchimica" (già in ottimo avanzamento lavori ed esposto per Novegro 2019) quando saranno esposti assieme avranno il loro sicuro "impatto ambientale"....

Come ho detto nel mio modulo non ci saranno scali ferroviari ma solo rampe di carico per cisterne stradali o carri ferroviari su rimorchi stradali.
Penso che se tu hai voglia di introdurre tale scalo merci, con tanto di "mega-cisterne" (tralasciando il "diversivo Mincio ma concentrandosi sui binari di composizione convogli cisterne ed una parte dell'area), si creerà sicuramente un ottimo "angolo industriale".
Angolo che potrà essere scomposto in ogni momento. Che ci siano entrabe i "gruppi modulari" o che ne sia esposto solo uno... :wink:
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)
Avatar utente
MarcoMN
Messaggi: 618
Iscritto il: mercoledì 16 gennaio 2013, 8:54
Nome: Marco
Regione: Lombardia
Città: San Giorgio
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da MarcoMN »

Esatto. Tutto quadra. Ora ho le idee poco chiare su come fare. Devo studiare meglio quel che stai realizzando. Non c'è dubbio.

Il modulo introduttivo lo è anche nel senso di "sperimentazione" per vedere cosa so fare in TT... diciamo che servirebbe a tastare il polso.
Se ti piace l'idea mi associo sviluppando la cosa in questa direzione, cioè come hai ben intuito tu. Vedo che il tempo sta dalla nostra parte.
Quindi direi che provo a seguire la scia ;)
Marco - Fermodellismo per passione - La mia pagina Facebook
Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6429
Iscritto il: domenica 27 gennaio 2013, 8:13
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da roy67 »

Marco.... Non preoccuparti. Bisogna molto prenderci la mano per la scala TT. Devi abituarti al "più piccolo dell'H0"... almeno 1/3.

Comunque..... Penso vi siano infinite possibilità di sviluppo. Come ho già detto in precedenza, non ho tempo per costruire uno scalo merci, con deviate, binari di ricovero, composizione, ferma-carri, precedenze... No. Non ho tempo (attualmente) per ragionare in questo senso.
Il mio sarà un modulo rettilineo, di piena linea, con un viadotto che sovrasta un impianto petrolchimico, come da progetto pubblicato.
Ho intenzione di autocostruire alcuni rimorchi stradali per il trasporto di cisterne ferroviarie.
Quindi..... :wink:
Prevedere nel tuo modulo un angolo adeguato a tali manovre creerebbe ulteriore realismo... :wink:
Vedi foto seguente. Ovviamente considerando tempi più..... "odierni", benché ormai tali manovre avvengano tramite "container cisterna": :lol: Anche questo è un ulteriore spunto...
carico carri-3.jpg
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)
Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6429
Iscritto il: domenica 27 gennaio 2013, 8:13
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da roy67 »

Aggiorno qui, benché possa esserci un ulteriore e sicuramente migliore posizione per questa mia ricerca.
Trattasi di una ricerca relativa alla costruzione di impianti industriali, quindi di "realizzazioni realistiche", che spesso esulano da tutto ciò che è "treni".
Quindi, ripeto, per ora inserisco qui, che comunque è al suo posto, ma molto nascosto a chi farà ricerche future per la costruzione di industrie o poli industriali.

Dal 1997, aggiornato alla "piffero storto" nel 2008, esiste una legge che "consiglia" la colorazione dei tubi in base a ciò che contengono/trasportano.
In un impianto industriale è quindi "consigliato" (fra virgolette perché poi lo spiegherò), per tutte le tubazioni scoperte, in prossimità di derivazioni, valvole o quant'altro, la colorazione del tubo con una scritta che evidenzi il "contenuto intubato".

Purtroppo, inaspettatamente anche per me, ho scoperto che vi sono più di una regolamentazione.
Tale regolamentazione è fatta alla...... (evito di esprimermi).

La regolamentazione dei colori utilizza 2 diverse regolamentazioni (Siamo in Italia...) che, credo d'aver capito (ma non n sono sicuro), siano di tipo "privato" oppure "pubblico".
Per spiegarmi meglio... In un ambiente pubblico (quale ospedali, cliniche, strutture comunali, scuole, etc...) si utilizza una codifica monocromatica, di facile intuizione agli addetti.
Mentre all'interno di industrie, ove l'accesso è escusivo a personale qualificato, si utilizza un codice diverso, più "ampio" e bicromatico.

Entriamo nei meandri delle normative, entrabe facenti parte del "D.lgs. 09 aprile 2008. n° 81 - allegato XXVI - Regolamento CE n° 1272/2008 CLP"

La normativa UNI 5634-97.

La normativa, aggiornata al 31 ottobre 1997, sostituisce la precedente normativa del 1965, che già sostituiva la normativa UNI 1281 del 1921.
Tale normativa prevede la colorazione dei tubi "non interrati" in base al contenuto, con frecce che indichino il senso del flusso interno del liquido o gas contenuti.
Suppongo questa sia una normativa per tubazioni "scoperte" in luoghi pubblici.

Questo è l'elenco dei codici colore tubo e del colore scritta che indica il contenuto nel tubo:
Uni.JPG
Quindi. secondo questa normativa, un tubo dovrà arrecare le seguenti diciture:
Tubo per scarico condense vapore
Tubo per scarico condense vapore
Tubo di invio aria refrigerata da condizionatore
Tubo di invio aria refrigerata da condizionatore
Come, però dicevo, c'è un altra tabella, molto diversa, con codici anche a due colori, per indicare anche pericolosità aggiuntive del liquido o gas che percorrono il tubo.

La tabella DIN 2403.

Anche questa tabella fa parte del "D.lgs. 09 aprile 2008. n° 81 - allegato XXVI - Regolamento CE n° 1272/2008 CLP".
Ma vi sono grandi differenze, si usa indicare, quasi nel dettaglio, la natura del contenuto del tubo. Ecco perché penso sia utilizzabile com,e "specchietto" per la costruzione di industrie. Perché solo tecnici specializzati comprenderebbero il significato colore.
Anche in questo caso bisogna indicare il senso di moto del contenuto del tubo con una freccia, nonché la sostanza e sua pericolosità .
Schema-Din.jpg
Per cui, un tubo di "Acetilene" sarà indicato così:
schema colore tubi-3.jpg
Un tubo di "Anidride carbonica"... Così:
schema colore tubi-4.jpg
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9947
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da v200 »

Come al solito le varie normative vigenti invece di essere semplici e agevolare il lavoro complicano non poco la vita quotidiana di chi deve operare con esse.
Per il modulo in creazione sarà una fatica in più, ma con grandi spunti di interesse mettendo questa tabella esplicativa ( e altre che spieghino le varie parti del sistema tubiero ) consultabile al pubblico.Oltre ad un modulo scenico si può pensare ad un modulo divulgativo, cosa che aumenta l'interesse non solamente per i transiti convogli (la parte principale ) ma dando l'indicazione del perchè esiste un traffico dedicato .
Un qualcosa in più che potrà diversificare il Modulare sociale da altri plastici
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22568
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Re: Modulo industria petrolchimica

Messaggio da Andrea »

Inserito il link nella consueta paginetta sui moduli GAS TT.
Roby, sarà un modulo di piena linea, giusto?
petrol.jpg
http://www.scalatt.it/GASTT_moduli.htm
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Torna a “PLASTICO MODULARE GAS TT - MODULI IN COSTRUZIONE/PROGETTAZIONE”