connessioni

Schemi elettrici - interconnessioni elettriche - sezioni di blocco.
Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4537
Iscritto il: venerdì 28 ottobre 2011, 0:59
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 56
Stato: Non connesso

Messaggio da Edgardo_Rosatti »

rbk250 ha scritto:

ciao Edgardo,
sicuremente l'avrai notato....

:cool: :cool: :cool:


Ciao Riccardo,
in tutta sincerità non l'ho notato...
Sembra essere un connettore di rete tipo telefonico.
Potrebbe servire per collegare un telecomando di controllo digitale
all'impianto?

Ho visto che molti dei plastici esposti usavano sistemi non convenzionali per controllare e collegare elettricamente i pannelli.

Federico, l'ho notato anch'io. Ogni tanto mi chinavo per sbirciare sotto i moduli :twisted:

Poi ho riconosciuto un collega di lavoro che è socio del Gruppo E656 e abbiamo parlato un po' in merito ai collegamenti elettrici; mi diceva che col tempo hanno abbandonato le NEM perchè non le ritenevano più idonee allo scopo.

Ergo, ogniuno fa un po' quello che gli pare...

Ciao


ED
237
11101101
Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7555
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

Messaggio da giuseppe_risso »

Riccardo sei bravissimo, hai fatto un lavoro molto utile.
Solo una curiosità: ma gli hai guardato anche dentro al borsello? :cool:
Edgardo, che le norme NEM non siano molto seguite l'avevo già notato con il modulare ASN, figurati l'estro Italico imbrigliato da norme.... :cool:
Avatar utente
fujikotwin
Messaggi: 178
Iscritto il: lunedì 2 gennaio 2012, 22:57
Nome: annibale
Regione: Veneto
Città: campodarsego
Stato: Non connesso

Messaggio da fujikotwin »

metto qui di seguito le foto che ho fatto apposta per voi sabato alla fiera di verona...aprirò anche degli appositi topic...

intanto un assaggio!!!

Immagine:
Immagine
108,21 KB

Immagine:
Immagine
106,06 KB

Immagine:
Immagine
108,46 KB

Immagine:
Immagine
114,34 KB

Immagine:
Immagine
93,78 KB

Immagine:
Immagine
98,84 KB

Immagine:
Immagine
91,89 KB

Immagine:
Immagine
101,03 KB
Annibale - il plastico perfetto è quello che non finisce mai!
La scala cambia ma la passione resta
Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7555
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

Messaggio da giuseppe_risso »

Ottimo resoconto, bravissimo. :cool:
Avatar utente
fujikotwin
Messaggi: 178
Iscritto il: lunedì 2 gennaio 2012, 22:57
Nome: annibale
Regione: Veneto
Città: campodarsego
Stato: Non connesso

Messaggio da fujikotwin »

un plastico era talmente lungo che han ben pensato di fare persino la linea telefonica... roba da non credere...si vede in una foto
Annibale - il plastico perfetto è quello che non finisce mai!
La scala cambia ma la passione resta
Avatar utente
salvatore girgenti
Messaggi: 61
Iscritto il: sabato 24 dicembre 2011, 15:25
Nome: salvatore
Regione: Sicilia
Città: augusta
Stato: Non connesso

Messaggio da salvatore girgenti »

Edgardo_Rosatti ha scritto:
<font color="red">rbk250 "]

ciao Edgardo,
sicuremente l'avrai notato....

:cool: :cool: :cool:


Ciao Riccardo,
in tutta sincerità non l'ho notato...
Sembra essere un connettore di rete tipo telefonico.
Potrebbe servire per collegare un telecomando di controllo digitale
all'impianto?

Ti confermo che i connettori telefonici servono per collegare il telecomando roco multimaus.
Salvatore - Difficile dalle imitazioni - il mio sito
Avatar utente
fujikotwin
Messaggi: 178
Iscritto il: lunedì 2 gennaio 2012, 22:57
Nome: annibale
Regione: Veneto
Città: campodarsego
Stato: Non connesso

Messaggio da fujikotwin »

intendevo che il telefono c era veramente!!!!

Immagine:
Immagine
153,75 KB

ed era funzionante in pratica i vari macchinisti si chiamavano i treni da una stazione all altra
Annibale - il plastico perfetto è quello che non finisce mai!
La scala cambia ma la passione resta
Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5590
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo »

ciao fujikotwin,
belle le foto.... è quasi spionaggio intellettuale.... :cool: :cool: :cool:
Riccardo
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22606
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Andrea »

Ottimo reportage Annibale.
Grazie. :wink:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata
Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7555
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

Messaggio da giuseppe_risso »

Nell'ultima foto si vede bene che il pannello con l'anello di ritorno é diviso in 2 pezzi.
Capisco un po' meno l'utilità di sdoppiare il binario nell'anello, ma se lo hanno fatto una ragione l'avranno avuta..
Avatar utente
fujikotwin
Messaggi: 178
Iscritto il: lunedì 2 gennaio 2012, 22:57
Nome: annibale
Regione: Veneto
Città: campodarsego
Stato: Non connesso

Messaggio da fujikotwin »

certo lo usavano tipo deposito per i convogli lunghi e come binario di sorpasso per merci e\o passeggeri...

non è spionaggio ho solo chiesto a tutti se mi potevano far vedere sotto come avevano fatto le connessioni e io gli spiegavo che era per un plastico in scala tt...tutti son stati gentilissimi soprattuttto 2 gemelli che mi hanno spiageto come funziona un binario con l elettrofrog o binario col cuore polarizzato...(giusto?)
Annibale - il plastico perfetto è quello che non finisce mai!
La scala cambia ma la passione resta
Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5590
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo »

rbk250 ha scritto:
Edgardo_Rosatti ha scritto:



Modulo base:
Immagine
31,23 KB


Ciao Edgardo,
ho ripreso questo dettaglio del cavo (lunghezza cavo per connessione).
Considerando che oggi siamo, come misure di lunghezza modulo, al 996 mm. per lo standard ma abbiamo lasciato libera fantasia quindi libertà di misura (ci potrebbero essere moduli da 600, da 750, da 1150 ...) non conviene portare le connessioni nella parte testata ?

Immagine:
Immagine
13,45 KB

per essere certi di avere una misura cavo uguale per tutti i tipi di modulo?
non so se mi sono spiegato bene :cool: :cool:

Edgardo_Rosatti ha scritto:

Ciao Riccardo,
ti sei spiegato benissimo in merito alle connessioni elettriche tra moduli.

Basta eliminare i connettori sulle schede e sostituirli con dei fili che portano la corrente a connettori fissati alle estremità del pannello.
Dal punto di vista elettrico non cambia nulla.

Ciao



Ciao Edgardo,
ritorno in argomento connessioni ed ho riproposto due post precedenti per introdurre la domanda.
Facendo la connessione con uno spezzone di cavo (cavo che penso di debba cablare o esiste in commercio già con le prese tipo cannon 15 poli?), sarebbe più opportuno avere fissi al modulo prese maschio-femmina o femmina-femmina ? (quest'ultima soluzione viene considerata anche dalle norme ASN) [?]
Riccardo
Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4537
Iscritto il: venerdì 28 ottobre 2011, 0:59
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 56
Stato: Non connesso

Messaggio da Edgardo_Rosatti »

rbk250 ha scritto:

Ciao Edgardo,
ritorno in argomento connessioni ed ho riproposto due post precedenti per introdurre la domanda.
Facendo la connessione con uno spezzone di cavo (cavo che penso di debba cablare o esiste in commercio già con le prese tipo cannon 15 poli?), sarebbe più opportuno avere fissi al modulo prese maschio-femmina o femmina-femmina ? (quest'ultima soluzione viene considerata anche dalle norme ASN) [?]


Ciao Riccardo,
scusami se non ti ho risposto subito in merito, in effetti avevi già postato questo quesito.
Il mio schema pratico con i connettori montati direttamente sul cicruito stampato non corrisponde esattamente alle norme NEM, in quanto prevede l'uso di un connettore femmina a sinistra e di uno maschio a destra.
Le NEM prevedono cavi corti con connettori posizionati direttamente alle estremità dei pannelli e non sul circuito stampato; tipo maschio-maschio o femmina-femmina.
Quindi possiamo collegare il circuito stampato con dei fili ai connettori fissati alle estremità destra e sinistra del pannello.
Dal punto di vista elettrico non fa differenza.
Che poi si utilizzino connettori maschi o femmina non importa, basta rispettare la piedinatura di riferimento.

In conclusione, io mi trovo un po' in conflitto con le connessioni e le norme NEM, perchè ho adottato un sistema con connettori montati sul CS. Tieni presente che le schede sono dei prototipi e posso modificarle in qualsiasi momento.
Tuttavia, anche se ci dovessimo trovare in condizione dove il tuo modulo ha un connettore maschio ed il mio pure, basta realizzare un cavo femmina-femmina ed il problema è risolto.

L'importante è rispettare sempre la piedinatura dei connettori.

Ciao
ED
237
11101101
Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5590
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo »

Grazie Edgardo,
sempre molto chiaro :cool:
Riccardo
Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5590
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo »

Ciao Edgardo,
rieccomi con un'altra domandina (poi mi emetterai la parcella finale :cool: ).

Stavo "cercando" i cavi 15 pin

Immagine:
Immagine
4,68 KB

e trovo difficoltà in commercio....

Trovo invece molto comune il classico cavo 15 pin utilizzato per i monitor ed anche gli attacchi da applicare al modulo e/o scheda:



Immagine:
Immagine
12,6 KB

Immagine:
Immagine
63,58 KB


questi ultimi potrebbero essere compatibili per il nostro utilizzo ??[?]

Scusa le domande (credo per uno specialista molto banali...) ma personifico il perfetto ignorante in materia :cool: :cool:
Riccardo
Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7592
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2012, 14:40
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da liftman »

Di norma quei connettori (come tutti gli altri + o -) li trovi in un qualsiasi negozio di componenti elettronici mediamente fornito (come era un tempo per i negozi GBC, adesso non saprei perchè non "esercito" da tempo in quel settore) qui a Spezia c'è un fottut... ehm [:o)], modesto negozio (Antei & Paolucci) che ha più o meno tutto.
http://www.anteipaolucci.it/prestashop/ ... re-ul.html
http://www.anteipaolucci.it/prestashop/ ... ldare.html
http://www.anteipaolucci.it/prestashop/ ... re-hd.html
http://www.anteipaolucci.it/prestashop/ ... pare-.html

c'è solo l'imbarazzo della scelta :geek:
Ciao! Rolando
Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5590
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo »

ciao Rolando,
grazie per la segnalazione, :cool:
qualcosa di connettori l'avevo trovato anch'io, invece ho difficoltà a trovare cavi con quegli attacchi (bisognerebbe cablarseli... :cool: :cool: ).
Pensavo ai cavi postati in precedenza perchè sono praticamente ovunque, sono molto comuni ma non ho idea se possano essere utilizzati per il nostro scopo. :cool:
Riccardo
Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7592
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2012, 14:40
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da liftman »

Cavi già fatti è improbabile trovarli con quei connettori, mi pare che venissero usati per i controller di gioco dei pc prima dell'avvento dell'USB, magari li trovavi come prolunghe. Forse ora vengono usati per macchine utensili a controllo numerico....
Ciao! Rolando
Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4537
Iscritto il: venerdì 28 ottobre 2011, 0:59
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 56
Stato: Non connesso

Messaggio da Edgardo_Rosatti »

In effetti si fa un po' fatica a trovarli in quanto come dice liftman si usavano per le porte gioco/midi... L'ideale sarebbe cablarserli, però non so
quanto possa essere apprezzata questa soluzione anche tenendo presente che ne servirà solo uno per pannello.
Come differenza rispetto a quelli per i monitor vga c'è solo la diversa disposizione dei pin quindi nessun problema.

Qui li ho trovati a meno di 4 euro ma sono "solo" lunghi 3 metri :cool:

https://www.distrelec.it/cavo-d-sub-db1 ... -10/847690
ED
237
11101101
Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5590
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo »

Edgardo_Rosatti ha scritto:

In effetti si fa un po' fatica a trovarli in quanto come dice liftman si usavano per le porte gioco/midi... L'ideale sarebbe cablarserli, però non so
quanto possa essere apprezzata questa soluzione anche tenendo presente che ne servirà solo uno per pannello.
Come differenza rispetto a quelli per i monitor vga c'è solo la diversa disposizione dei pin quindi nessun problema.

Qui li ho trovati a meno di 4 euro ma sono "solo" lunghi 3 metri :cool:

https://www.distrelec.it/cavo-d-sub-db1 ... -10/847690


Ciao Edgardo,
l'altro giorno ho scoperto pure io quel sito (per altre circostanze) .... e non ho pensato di fare una ricerca per il cavetto.
Quindi cavo trovato... problema risolto... Per la lunghezza credi sia un problema? si potrebbe anche tagliarlo in due e cablare i fili direttamente alla scheda o facendo correre per tutta la linghezza del modulo il cavo utilizzando solo il necessario .... [:I]
Riccardo
Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4537
Iscritto il: venerdì 28 ottobre 2011, 0:59
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 56
Stato: Non connesso

Messaggio da Edgardo_Rosatti »

Un cavo di 3 metri non è un problema dal punto di vista elettrico, ma è poco pratico e ti ritrovi con almeno 1,5 -2 metri
penzolanti se, come nel mio caso, usi le schede con i connettori "onboard".
Peggio ancora se si usano i connettori montati sulle testate dei pannelli, in quanto basterebbero 30-40 cm.
Invece è un'ottima idea tagliarli a misura e saldare i fili direttamente sulla scheda portando i connettori alle estremità del pannello.
Diciamo che la mia soluzione è quella che riduce al minimo il numero di saldature, ma non è a norma.
Mi riferisco alla seconda immagine del tuo post (6/03/2012).
Quindi propongo di definire la guida con quel sistema (connettori sulle testate) così definiamo uno standard, magari usando il connettore
tipo vga che è maggiormente reperibile anche nei negozi. Poi possiamo lasciare libertà di scelta in base alla volontà/necessità di ogni singolo
modellista. Nel mio caso, penso di realizzare con Andrea almeno 4 pannelli perchè è il minimo necessario per una tratta con
blocco elettrico e 4 segnali, in quanto vorrei sperimentare bene le schede e ho già inserito i DB15. Se poi capita che uno abbia usato
un connettore diverso, basta realizzare un cavo che si adatti nel momento in cui dovremo collegare tutti imoduli tra loro.
E' un po' scomoda come soluzione, ma credo che alla fine ci riusciremo. Sono ottimista :grin:

Ciao
ED
237
11101101
Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4537
Iscritto il: venerdì 28 ottobre 2011, 0:59
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 56
Stato: Non connesso

Messaggio da Edgardo_Rosatti »

Oggi ho completato l'ultima scheda "blocco elettrico" e l'ho provata collegandola con un cavo DB15 alla scheda di alimentazione per i primi test.

Alimentazione e blocco con cavo DB15:
Immagine
143,89 KB

A sinistra la scheda di alimentazione e a destra quella del blocco.
Alimentando la scheda alimentazione (fili rosa e blu nell'immagine), si alimenta anche la scheda del blocco tramite il cavo e i relè iniziano subito a funzionare.

Blocco elettrico visto da sopra:
Immagine
127,75 KB

Qui è possibile notare 6 relè che formano 2 blocchi, uno per il binario pari ed uno per il dispari.

Blocco elettrico visto da sotto (CS):
Immagine
150,32 KB

Le piste del circuito stampato con numerose modifiche per la messa a punto.

Manca solo il collaudo finale verso binari del modulare per testare che i treni funzionino correttamente. In altre parole la prova del nove :grin:

Anche se non intervengo direttamente nelle discussioni relative agli altri aspetti che caratterizzano il modulare, vi dico che comunque le seguo con molto interesse :cool:

Ciao
ED
237
11101101
Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5590
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo »

Bene Edgardo,
vedo che i lavori avanzano a pieno ritmo!!!
:cool: :cool: :cool:
Riccardo
Avatar utente
federico
Messaggi: 695
Iscritto il: venerdì 9 dicembre 2011, 18:34
Nome: Federico
Regione: Piemonte
Città: torino
Stato: Non connesso

Messaggio da federico »

Edgardo_Rosatti ha scritto:

Oggi ho completato l'ultima scheda "blocco elettrico" e l'ho provata collegandola con un cavo DB15 alla scheda di alimentazione per i primi test.

Alimentazione e blocco con cavo DB15:
Immagine
143,89 KB

A sinistra la scheda di alimentazione e a destra quella del blocco.
Alimentando la scheda alimentazione (fili rosa e blu nell'immagine), si alimenta anche la scheda del blocco tramite il cavo e i relè iniziano subito a funzionare.

Blocco elettrico visto da sopra:
Immagine
127,75 KB

Qui è possibile notare 6 relè che formano 2 blocchi, uno per il binario pari ed uno per il dispari.

Blocco elettrico visto da sotto (CS):
Immagine
150,32 KB

Le piste del circuito stampato con numerose modifiche per la messa a punto.

Manca solo il collaudo finale verso binari del modulare per testare che i treni funzionino correttamente. In altre parole la prova del nove :grin:

Anche se non intervengo direttamente nelle discussioni relative agli altri aspetti che caratterizzano il modulare, vi dico che comunque le seguo con molto interesse :cool:

Ciao
[:(!][:(!]non capisco perchè google traduttore non mi traduce quello che hai fato[:(!][:(!]
Federico
Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5590
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo »

ciao Edgardo,
riprendo questa discussione....
,,,, siamo rimasti alla connessione tra i moduli con il connettore a 15 poli, estratto dal manualetto modulare:


Immagine:
Immagine
166,62 KB




con l'utilizzo del cavo per connettere i vari moduli

Immagine:
Immagine
160,56 KB




quindi abbiamo definito, dal lato osservatore, a SX connessione femmina (F) e a destra connessione maschio (M)

Poi vi è anche la possibilità dell'utilizzo della tua scheda il cui schema (per modulo piena linea):


Immagine:
Immagine
146,1 KB

in questo schema si nota anche l'eventuale linea secondaria, per ora non definita nel modulare.



Domanda: si può anche prevedere, per es. nel modulo piena linea (probabilmente il più realizzato...), il cavo con connessioni 15 poli come da schema connettori visto sopra che attraversa (sotto) l'intero modulo, con l'estrapolazione dei fili corrispondenti il collegamento delle 4 rotaie? (pin 3 - 2 - 6 - 5)

Magari mi avevi già risposto :cool: :cool: [:I]
Riccardo

Torna a “PARTE ELETTRICA”