Ben arrivato! Fate login o registratevi per fruire di tutte le funzionalità del forum e del sito.
Se eri già registrato e non ti ricordi la password usa questo link per recuperare l'accesso
Sito e forum dedicati al fermodellismo, il nostro hobby viene praticato in molte maniere diverse, tutte ugualmente valide: hai un plastico? oppure sei un collezionista? oppure un semplice appassionato? Non esitare a scrivere nel forum, tutti gli interventi sono benvenuti ... Postate foto e video del vostro plastico e chiedete aiuto per ogni problema o curiosità inerente al nostro hobby.

Comando a distanza blocco corrente alimentazione

Schemi elettrici - interconnessioni elettriche - sezioni di blocco.
Messaggio
Autore
Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9914
Iscritto il: venerdì 18 novembre 2011, 15:51
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Comando a distanza blocco corrente alimentazione

#1 Messaggio da adobel55 »

Inserisco qui questa proposta per il Modulare GASTT.
Ho saputo che esiste un sistema di presa di corrente elettrica o simile, che può essere comandata con un telecomando a distanza.
Questo risolverebbe il problema del "FERMA" quando ci sono sganciamenti o deragliamenti sul modulare.
Uno o più operatori potrebbero essere dotati del telecomando e anche stando davanti al modulre o lontani dall'alimentatore potrebbero fermare velocemente il tutto, anche con più alimentatori.
Chiaramente anche la ripartenza sarebbe comandata dal telecomando.
Ai più esperti in materia la parola.
Ciao.
Adolfo



Avatar utente
saverD445
Socio GAS TT
Messaggi: 4184
Iscritto il: mercoledì 2 maggio 2012, 21:07
Nome: Valerio
Regione: Sardegna
Città: Macomer
Stato: Non connesso

#2 Messaggio da saverD445 »

Ottima idea.

L'amico Gianluca, per esempio, nel suo plastico ha sui quattro angoli degli interruttori di emergenza a fungo , quelli tondi rossi per intenderci .

Non so se si potrebbero dotare i moduli di tale interruttore .....
Valerio -- Plastico H0-H0m Epoca IV-VI Il mio canale YouTube

Avatar utente
Marshall61
Messaggi: 7196
Iscritto il: martedì 1 novembre 2011, 20:50
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Stato: Non connesso

#3 Messaggio da Marshall61 »

Adolfo, per quanto ne so il sistema che dici tu è con il digitale, almeno io lo posso adottare con la CS2 collegata ad un modem wireless utilizzando come terminale uno smartphone che sia dotato di applicazione dedicata; il sistema che dice Valerio è invece analogico e può essere sicuramente applicato ai moduli.... :wink:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
saverD445
Socio GAS TT
Messaggi: 4184
Iscritto il: mercoledì 2 maggio 2012, 21:07
Nome: Valerio
Regione: Sardegna
Città: Macomer
Stato: Non connesso

#4 Messaggio da saverD445 »

Carlo, il plastico di Gianluca è in DCC ma credo che il principio valga lo stesso dell'analogico, togliere alimentazione :wink:
Valerio -- Plastico H0-H0m Epoca IV-VI Il mio canale YouTube

Avatar utente
Marshall61
Messaggi: 7196
Iscritto il: martedì 1 novembre 2011, 20:50
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Stato: Non connesso

#5 Messaggio da Marshall61 »

...è vero Valerio, il principio è sempre quello, ciò che mi ha tratto in inganno è il "telecomando a distanza"....ho pensato subito all'utilizzo dello smartphone.... :smile: :wink:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
Digtrain
Messaggi: 1620
Iscritto il: giovedì 20 dicembre 2012, 23:47
Nome: Walter
Regione: Lombardia
Città: Casarile
Stato: Non connesso

#6 Messaggio da Digtrain »

Ciao a tutti, :grin:

si può utilizzare un semplice telecomando come questo:
http://www.ebay.it/itm/TELECOMANDO-RICE ... 2586893515
che interrompe l'alimentazione sui binari.
Forse è meglio cercare qualcosa che non operi sui 433Mhz perchè è una banda un po' affollata!!!. :wink:

ciao Walter :geek:
Walter - Club Modellismo Pavese - Steamtown National Historic Site - Het Spoorwegmuseum Utrech - Loxx Berlino - "Il mio fisico è stato scolpito e modellato nelle migliori trattorie della Lomellina"

Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7608
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2012, 14:40
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

#7 Messaggio da liftman »

I soliti esagerati.... :wink: Basta un semplice relè a monte dell'alimentazione e un pulsante (o n pulsanti) NC sulla linea che alimenta il medesimo. I pulsanti possono essere replicati in qualsiasi numero.
Ciao! Rolando

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9914
Iscritto il: venerdì 18 novembre 2011, 15:51
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

#8 Messaggio da adobel55 »

Scusate ma esistono prese di corrente con telecomando da montare prima dell'alimentatore.
Col telecomando si interrompe il flusso di corrente. Semplice.
Ora è da capire le frequenze del telecomando. Costo contenuto.
Ciao

Avatar utente
Marshall61
Messaggi: 7196
Iscritto il: martedì 1 novembre 2011, 20:50
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Stato: Non connesso

#9 Messaggio da Marshall61 »

adobel55 ha scritto:

Scusate ma esistono prese di corrente con telecomando da montare prima dell'alimentatore.
Col telecomando si interrompe il flusso di corrente. Semplice.
Ora è da capire le frequenze del telecomando. Costo contenuto.
Ciao


.....una vera novità, almeno per me.... :grin: :wink:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6456
Iscritto il: domenica 27 gennaio 2013, 8:13
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

#10 Messaggio da roy67 »

Esistono telecomandi che attivano un semplice relè, li vendono anche nei reparti "tecnologici" dei centri commerciali.
Tale telecomando attiva/disattiva un relè di alimentazione 220 Volts, che collegato al trafo di alimentazione toglierebbe tensione al modulare.

Ora..... Il telecomando "spegnerebbe" il traffico... "silenziosamente". Ovvero, solo alcuni saprebbero del problema. Il grido di allarme "FERMA".. mette tutti in allarme, sottointendendo implicitamente che, da qualche parte, ovunque, c'è un problema. :wink:

Il "fungo di emergenza", di cui riporto una foto:

Immagine:
Immagine
4,99 KB

... Ha lo stesso funzionamento, potendolo remotare, in serie, in varie differenti posizioni del modulare. Ma richiede una connessione elettrica che percorra tutto il modulare, da "stendere" di volta in volta, con il variare della configurazione del modulare stesso.

Ma anche questo sarebbe "silenzioso". Ovvero... Se c'è un problema, si preme il fungo, si spegne la trazione... ma poi... ci sarà sempre qualcuno che si chiederà perché è stato "spento"... Perché ignaro del problema. Cosa che non accade con l'urlo "FERMA".
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9914
Iscritto il: venerdì 18 novembre 2011, 15:51
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

#11 Messaggio da adobel55 »

L'urlo potrebbe comunque essere questo "FERMO"

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10576
Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 21:17
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

#12 Messaggio da Fabrizio »

adobel55 ha scritto:

Scusate ma esistono prese di corrente con telecomando da montare prima dell'alimentatore.
Col telecomando si interrompe il flusso di corrente. Semplice.
Ora è da capire le frequenze del telecomando. Costo contenuto.
Ciao


Ne ho viste anche io. Così non c'è nemmeno nessun cablaggio da fare.

Questo è un esempio. Poi ci sono kit in cui si possono avere più prese.

http://www.bricoman.it/negozio/elettric ... /10046362/

http://www.gbcsestri.it/it/shop/materia ... ecomandata

Servirebbero almeno due prese (nel caso di due alimentatori) e poi c'è da capire se si può duplicare il telecomando. ma credo li facciano dove duplicano i telecomandi per i cancelli.

Ciao

Fabrizio
Fabrizio

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4537
Iscritto il: venerdì 28 ottobre 2011, 0:59
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 57
Stato: Non connesso

#13 Messaggio da Edgardo_Rosatti »

Questa problematica era stata sollevata agli albori della nascita del modulare da Giuseppe Risso, ma poi non è mai stata implementata.
La soluzione più pratica, secondo me è quella postata da Rolando e Roberto, cioè quella di togliere l'alimentazione al trafo o i trafo trazione tramite pulsanti distribuiti in punti strategici dell'impianto.
Bisognerebbe studiare un sistema modulare che sia semplice, magari con un cavo guainato 3x1,5mm e delle scatole che contengono un pulsante a fungo da distribuire lungo tutto il tracciato che si colleghino tra loro con comuni spine da 10 Ampere.

Pulsanti di emergenza:
Immagine
10,8 KB
ED
237
11101101

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22740
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

#14 Messaggio da Andrea »

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">Messaggio di <font color="red">adobel55</font id="red">

Inserisco qui questa proposta per il Modulare GAS TT.[/quote]
Ottima proposta Adolfo.
Lasciamo giustamente spazio agli eleTTricisti GAS TT.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6456
Iscritto il: domenica 27 gennaio 2013, 8:13
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

#15 Messaggio da roy67 »

Edgardo_Rosatti ha scritto:

Questa problematica era stata sollevata agli albori della nascita del modulare da Giuseppe Risso, ma poi non è mai stata implementata.
La soluzione più pratica, secondo me è quella postata da Rolando e Roberto, cioè quella di togliere l'alimentazione al trafo o i trafo trazione tramite pulsanti distribuiti in punti strategici dell'impianto.
Bisognerebbe studiare un sistema modulare che sia semplice, magari con un cavo guainato 3x1,5mm e delle scatole che contengono un pulsante a fungo da distribuire lungo tutto il tracciato che si colleghino tra loro con comuni spine da 10 Ampere.

Pulsanti di emergenza:
Immagine
10,8 KB


Esatto. Collegate in serie, con contatto NC, sarà sufficiente premere un fungo qualsiasi che interrompe l'alimentazione alla trazione di tutto il modulare, togliendo il 220 volts all'alimentatore/alimentatori collegati in parallelo.

Poi c'è comunque da eseguire le manovre di ripartenza... retromarce, etc. Ma la pressione del fungo determinerà l'arresto immediato.

Che poi... "FERMA" sarà ripetuto migliaia di volte comunque. Perché chi si accorge di eventuali sganciamenti sono spesso coloro che si trovano dal lato osservatore. :wink:
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9914
Iscritto il: venerdì 18 novembre 2011, 15:51
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

#16 Messaggio da adobel55 »

Ma dove si metteranno questi funghi nel modulare ?
Ciao
Adolfo

Avatar utente
Marshall61
Messaggi: 7196
Iscritto il: martedì 1 novembre 2011, 20:50
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Stato: Non connesso

#17 Messaggio da Marshall61 »

adobel55 ha scritto:

Ma dove si metteranno questi funghi nel modulare ?
Ciao
Adolfo


...ma sotto gli alberi...no?!?! :cool: :cool: :cool:
Scusate la battuta, l'idea mi sembra ottima, credo che si potrebbe fare un cavo da stendere a terra con un interruttore a fungo ogni paio di metri, o giù di lì, si azionerebbe con il piede, forse poco ortodosso e alquanto spartano, ma pur sempre funzionale....[:I]

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4994
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 11:14
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Stato: Non connesso

#18 Messaggio da MrPatato76 »

adobel55 ha scritto:

Ma dove si metteranno questi funghi nel modulare ?
Ciao
Adolfo


Ho già pronto il collega "fungiat" per raccoglierli ... :cool: :cool: :cool: :cool:
Roberto - Socio GasTT - Socio CMP

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5594
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

#19 Messaggio da Riccardo »

bene, vedendo la "gustosa" iniziativa, mi prenoto per l'assaggio !!!!
:cool: :cool: :cool:
Riccardo

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9914
Iscritto il: venerdì 18 novembre 2011, 15:51
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

#20 Messaggio da adobel55 »

Mi dispiace per i fungaioli ma vedo più semplice una presa con tre telecomandi.
Senza fili ed altri oggetti tra i piedi.
Vedo poco agevole spingere il fungo in mezzo alla gente.
Io tifo per il telecomando.
Ciao
Adolfo

Avatar utente
Marshall61
Messaggi: 7196
Iscritto il: martedì 1 novembre 2011, 20:50
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Stato: Non connesso

#21 Messaggio da Marshall61 »

....hai sicuramente ragione Adolfo....approvo!!! :wink: :cool:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
58dedo
Socio GAS TT
Messaggi: 2011
Iscritto il: mercoledì 19 dicembre 2012, 17:17
Nome: diego
Regione: Lombardia
Città: Rovellasca
Stato: Non connesso

#22 Messaggio da 58dedo »

Una volta tanto devo dar ragione all'Ill.mo Maestro e Cavaliere (senza cavallo) del lavoro, concordo per il sistema a telecomando. Non potendo avere una configurazione standard ad ogni manifestazione e non avendo sempre gli stessi spazi fruibili, il cavo con i funghi poi come si posizionerebbe? :wink:

Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7608
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2012, 14:40
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

#23 Messaggio da liftman »

E se.... qualcuno si prendesse la briga di realizzare 3-4 circuiti stampati con ai lato le piazzole per i connettori d15 ed un bus passante, ad esclusione del conduttore che alimenta le rotaie? Da li un cavetto a 2 poli poterebbe al pulsante a fungo. Così facendo basterebbe sconnettere 2 moduli, interporre la basetta dove si ritiene opportuno, e riconnettere i cavetti dei moduli alle rispettive prese sulla basetta.

Per capirsi, una cosa tipo questa (che non ha 15 poli, e l'interruzione l'ho fatta al primo collegamento per far prima (oggi sono vagabondo più del solito [:I])

Immagine:
Immagine
7,17 KB

un contatto a fungo collegato magari con un cavo spiralato alle 2 piazzole, ed un paio di fascette per fissarli dove possano essere a portata di mano.
Ciao! Rolando

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6456
Iscritto il: domenica 27 gennaio 2013, 8:13
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

#24 Messaggio da roy67 »

In effetti Adolfo non ha tutti i torti, anzi.

Però.. quanti telecomadi?
Chi li tiene nell'ultima tasca sul retro dei pantaloni?
Quando un convoglio si sgancia, chi urla "FERMA" a chi ha il telecomando?

Bisogna ragionarci.
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4537
Iscritto il: venerdì 28 ottobre 2011, 0:59
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 57
Stato: Non connesso

#25 Messaggio da Edgardo_Rosatti »

Di telecomandi, o meglio radiocomandi possono esserne usati quanti se ne vuole in quanto sono quelli dei comuni apricancello universali a 433 Mhz.
Ne ho realizzato uno per un ventilatore da soffitto per non montare cavi sui muri e funzionano bene. Un kit di questo tipo costa circa 50/60 euro max e ha 2 canali.
Qui qualche esempio:
http://www.futuraelettronica.net/CatGen ... age99.html
Il catalogo è del 2013, ma in casa ho quello aggiornato ed i prezzi non cambiano.
ED
237
11101101

Torna a “PARTE ELETTRICA”