Quali convogli per il modulare TT?

Ambietazioni - edifici - strutture - scenari - paesaggi - vegetazione.
Avatar utente
Edimau
Messaggi: 514
Iscritto il: martedì 18 marzo 2014, 19:41
Nome: Maurizio
Regione: Umbria
Città: Assisi
Stato: Non connesso

Messaggio da Edimau »

saverD445 ha scritto:

Maurizio, nelle norme non vi è vincolo alle lunghezze dei convogli, in fase di progettazione e realizzazione della tua stazione di testa e relativa stazione nascosta , ti dovrai attenere alle tue misure e idee di ricovero .

Per quanto riguarda i caricatori del modulo di Flavio, mi sembra di ricordare che non si arrivi al 1,50 cm ,<font color="red"> ma non si puo' creare uno scalo o una stazione in base ad un convoglio di circa 7 o piu' carrozze o merci da 10 o piu' carri, i vari convogli sono scenografici , fanno la loro bella figura , e come il caso delle uic-x ( 7 carrozze ) e tipo il mio merci da 10 carri .</font id="red">

Tieni presente che nello scalo da me progettato , ci entrerebbe solo una loco e 4 carri , dunque fanno la loro bella figura con il pubblico e li componi sul momento .


Per quanto riguarda il database sono contrario ai fogli excell, non sono di facile consultazione , sarebbe meglio un elenco normale con i pezzi che ogni socio possiede

Valerio il tuo ragionamento, va bene, fino a che il modulare sarà solamente di "Parata". Ma nel momento in cui, si introdurranno degli automatismi o delle possibilità di manovre, credo che avere una misura di massimo ingombro possa essere utile.
Prendi il caso dei caricatori, si il convoglio lungo non lo fai uscire, ma se per errore lo instradi in uscita?
La Stazione Vecchia Brianza, con tre binari di cui uno di precedenza, se vuoi usarla deve essere sempre presenziata onde evitare possibili incidenti.

Ecco perchè parlavo di misura massima, ma forse dovrei aggiungere minima onde evitare di penalizzare troppo sia chi progetta sia chi vuol vedere circolare convogli

Maurizio


Maurizio - "Cogli l'attimo fuggente". Seee... facile a dirsi!!!
Avatar utente
saverD445
Socio GAS TT
Messaggi: 4176
Iscritto il: mercoledì 2 maggio 2012, 21:07
Nome: Valerio
Regione: Sardegna
Città: Macomer
Stato: Non connesso

Messaggio da saverD445 »

Maurizio, forse non ti sei reso conto che il modulare ha già degli automatismi, vedi blocchi elettrici, che consentono la circolazione di più convogli, a novegro ne hanno circolato sino a cinque senza problemi.

Per le manovre è diverso, quelle dovranno sempre essere presenziate, e poi quel che dici in caso di uscita dei convogli dal caricatore di Flavio significherebbe che qualcuno o un evento straordinario abbia mosso i deviatoi...

ma quel che dici potrebbe succedere in tutti i moduli che abbiano dei deviatoi...

in ogni caso stiamo uscendo fuori tema, qua dobbiamo solo creare un elenco con la quantità di loco, carri e carrozze possedute da ogni socio.

X per esempio potrebbe avere 15 carrozze passeggeri, Y 20 carri e due loco e via così. ..

Ci serve un elenco che ci dia la possibilità di sapere che abbiamo, sia a livello di singoli soci, sia in presenza ad una fiera per essere i grado di capire che non sia sparito qualcosa. ..
Valerio -- Plastico H0-H0m Epoca IV-VI Il mio canale YouTube
Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4537
Iscritto il: venerdì 28 ottobre 2011, 0:59
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 56
Stato: Non connesso

Messaggio da Edgardo_Rosatti »

Trovo molto interessante il database gestito da Fabio per le composizioni. Io ho poco materiale rotabile, ma è utile sapere cosa portiamo e soprattutto classificarlo.
Faccio una lista di quel poco che ho così la condividiamo.

Per gli spazi necessari alla circolazione, vista l'esperienza di Novegro appena passata, penso che il limite sia solo tecnico. Cioè per un convoglio passeggeri di 6-8 carrozze max + loco ben ci sta. Anche per i convogli merci possiamo osare a fare mega-composizioni. Tutto dipende dalla distanza che abbiamo tra un modulo di blocco e l'altro.
Dai video postati si percepisce la reale capacità del modulare ad ospitare i convogli.

Per gli scali il discorso è diverso, perchè hanno una limitata capacità di esercizio.
La mia futura stazione sarà più che altro una stazione di transito e potrà gestire delle precedenze; in qualsiasi caso dovrà ospitare treni con composizioni compatibili col modulare.

Valerio docet
ED
237
11101101
Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6429
Iscritto il: domenica 27 gennaio 2013, 8:13
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da roy67 »

Sono d'accordo con Valerio. Il problema è avere un elenco dei rotabili riconducibile al proprietario.
Da quest'elenco si può trarre una composizione realistica e creare un convoglio.

La cosa dev'essere di comodità, per fare un rapido "appello" alla sera, del materiale rotabile.

Tutto questo elenco dovrà essere aggiornato prima dell'esposizione, per essere consultato ogni sera alla chiusura.

Non stiamo parlando di "carte carro" ma di un vero e proprio database rotabili per le expo.

Io ho un file di excell con la catalogazione dei miei rotabili.

metto una foto ad esempio:
Immagine:
Immagine
29,83 KB

P.S. E' solo un esempio. Ovviamente non si tratta di un carro Kios
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)
Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6429
Iscritto il: domenica 27 gennaio 2013, 8:13
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da roy67 »

Anzi, metto una versione più aggiornata del file:

Immagine:
Immagine
130,93 KB
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)
Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22606
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Andrea »

Edgardo_Rosatti ha scritto:

Trovo molto interessante il database gestito da Fabio per le composizioni. Io ho poco materiale rotabile, ma è utile sapere cosa portiamo e soprattutto classificarlo.
Faccio una lista di quel poco che ho così la condividiamo.

Concordo con chi mi ha preceduto.
Farò una lista del materiale che potrà risultare utile.
Datemi il tempo. [:I]
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Torna a “SCENERY - IDEE TEMATICHE”