Ben arrivato! Fate login o registratevi per fruire di tutte le funzionalità del forum e del sito.
Se eri già registrato e non ti ricordi la password usa questo link per recuperare l'accesso
Sito e forum dedicati al fermodellismo, il nostro hobby viene praticato in molte maniere diverse, tutte ugualmente valide: hai un plastico? oppure sei un collezionista? oppure un semplice appassionato? Non esitare a scrivere nel forum, tutti gli interventi sono benvenuti ... Postate foto e video del vostro plastico e chiedete aiuto per ogni problema o curiosità inerente al nostro hobby.

Costruzione moduli / testate

Loro caratteristiche e come realizzarli.
Messaggio
Autore
Avatar utente
marioscd
Socio GAS TT
Messaggi: 4517
Iscritto il: lunedì 23 luglio 2012, 12:56
Nome: Mario
Regione: Lombardia
Città: Valera Fratta
Stato: Non connesso

#501 Messaggio da marioscd »

allora... sempre per mia esperienza personale e per conoscenze dirette dell'ambito Fremo: le testate tagliate al laser so che da qualcuno vengono vendute a 20 euro la coppia o giù di li. Anche gli stessi tedeschi della Fremo-organizzazione le vendono dalla Germania a cifre paragonabili. Io credo che se si trova un onesto fustellatore e se se ne fanno produrre un numero decente (penso a qualche decina) l'investimento non credo sia troppo alto... come detto però è meglio chiedere a Loredano che lui conosce meglio la questione. E' chiaro che la cosa migliore sarebbe quella di produrle in un unico posto e poi farle avere a chi le richiede, previo rimborso. Non necessariamente dovrebbero essere spedite, basta, per esempio, portarle a Novegro...
Comunque sia il taglio laser non è vincolante, sempre rimanendo nel mondo Fremo, è solo suggerito. Questo significa che chiunque abbia voglia e capacità di realizzarsele in proprio con seghetto e olio di gomito può farlo... l'importante è che il risultato sia sufficientemente preciso. Io credo che un approccio simile sia il più accettabile...

ciao


Mario Scuderi - C.M.P. Club Modellismo Pavese ...ciò che è piccolo a volte diventa grande...

Avatar utente
Marshall61
Messaggi: 7196
Iscritto il: martedì 1 novembre 2011, 20:50
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Stato: Non connesso

#502 Messaggio da Marshall61 »

Concordo con te Mario su tutta la "linea"!!!! :cool:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7586
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

#503 Messaggio da giuseppe_risso »

marioscd ha scritto:

allora... sempre per mia esperienza personale e per conoscenze dirette dell'ambito Fremo: le testate tagliate al laser so che da qualcuno vengono vendute a 20 euro la coppia o giù di li. Anche gli stessi tedeschi della Fremo-organizzazione le vendono dalla Germania a cifre paragonabili. Io credo che se si trova un onesto fustellatore e se se ne fanno produrre un numero decente (penso a qualche decina) l'investimento non credo sia troppo alto... come detto però è meglio chiedere a Loredano che lui conosce meglio la questione. E' chiaro che la cosa migliore sarebbe quella di produrle in un unico posto e poi farle avere a chi le richiede, previo rimborso. Non necessariamente dovrebbero essere spedite, basta, per esempio, portarle a Novegro...
Comunque sia il taglio laser non è vincolante, sempre rimanendo nel mondo Fremo, è solo suggerito. Questo significa che chiunque abbia voglia e capacità di realizzarsele in proprio con seghetto e olio di gomito può farlo... l'importante è che il risultato sia sufficientemente preciso. Io credo che un approccio simile sia il più accettabile...

ciao


Concordo pienamente :grin: .

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5594
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

#504 Messaggio da Riccardo »

bene,
viste tutte le considerazioni parrebbe opportuno evitare la soluzione dei blocchettini metallici posiziona rataie. :cool:
Invece potrebbe essere idonea la soluzione testate tagliate CNC (se troviamo un prezzo/logistica ragionevoli, PS: se qualcuno ha qualche link di tagliatori può postarlo per richieste info. ).
Io ne ho trovato uno e sto cercando di capire le specifiche del lavoro.
quindi l'ideale è definire il profilo testata, poi sia fatte a CNC o manualmente basta attenersi al profilo.

Riprendo il disegno precedente aggiornando quanto detto .....


Immagine:
Immagine
82,79 KB
Riccardo

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4537
Iscritto il: venerdì 28 ottobre 2011, 0:59
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 57
Stato: Non connesso

#505 Messaggio da Edgardo_Rosatti »

Mi dicevi in mp della tua ricerca e che con massimo 150 euro (anche meno) tutto compreso si possono avere 30 testate tagliate al laser.
Considerando che ne servono due per modulo, direi che con 10 euro max si può fare.

Ciao
ED
237
11101101

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5594
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

#506 Messaggio da Riccardo »

Si Edgardo,
per ora la ricerca ha dato esito credo non cattivo, siamo circa sui 10 euro per 2 testate tagliate (franco GasTT).
Si dovrebbe trovare qualche altro tagliatore per fare un confronto.... :cool:
Riccardo

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7586
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

#507 Messaggio da giuseppe_risso »

Il prezzo mi sembra buono e difficilmente, penso, si potrà scendere per simili quantitativi.
Va aggiunto il trasporto, io ho un abbonamento con Bartolini e mi costerebbero altri €. 5,50 a spedizione, quindi, mi va benissimo.
Però bisogna vedere quanto costa normalmente.

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22743
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

#508 Messaggio da Andrea »

Anche a me pare una cifra più che ragionevole.
Francamente pensavo costassero di più.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10579
Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 21:17
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

#509 Messaggio da Fabrizio »

Direi che per quella cifra va benissimo, io ad esempio con quella cifra non mi metterei nemmeno ad andare a cercare il legno e tagliare, le comprerei direttamente. Per la spedizione un pacco J3 di Poste Italiane costa 9,90 euro per pacchi fino a 3kg. Certo... un po' tanto, ma magari si può anche prendere le testate personalmente in qualche occasione, oppure ottimizzare le spedizioni. Mi viene da pensare ad esempio che io potrei avere bisogno di qualcosa che produce un modellista, lui si fa arrivare con una sola spedizione 4 testate, poi nel mentre che mi spedisce le cose che ho richiesto, mi manda anche le testate. Per esempio dico....
Fabrizio

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5594
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

#510 Messaggio da Riccardo »

un'altra considerazione per le testate.


in questa prima immagine, le testate hanno il profilo con i due rilievi che coincidono con la larghezza binario Tillig 83, questo per un riferimento/posizione binario.


Immagine:
Immagine
159,3 KB


Il supporto longitudinale dei binari è ricavato dalla tavola posta "in luce" alle testate.






in quest'altra immagine, le testate hanno il profilo con la sede per la tavola supporto binari.


Immagine:
Immagine
129,75 KB

In questa soluzione si dovrà predisporre di una dima che abbia come riferimento i fori di accoppiamento moduli con la posizione dei binari.





Ho notato che vengono utilizzate entrambe le versioni.....

Immagine:
Immagine
8,84 KB

Immagine:
Immagine
166,41 KB



Per finire, domanda che ricevo anche da Edgardo: a parte le testate che potrebbero essere in multistrato di betulla, il resto dei pannelli (traverse longitudinali, supporto binati, ecc.) possono essere in pioppo o altro legname ?
Riccardo

Avatar utente
marioscd
Socio GAS TT
Messaggi: 4517
Iscritto il: lunedì 23 luglio 2012, 12:56
Nome: Mario
Regione: Lombardia
Città: Valera Fratta
Stato: Non connesso

#511 Messaggio da marioscd »

sconsiglio la seconda soluzione... troppo difficile mantenere un buon standard di precisione (differenti altezze del legno di supporto del binario, differenti altezze del sughero e così via...) assolutamente meglio la prima. l'altezza del piano del ferro rispetto ai fori di fissaggio è sicuramente la stessa e sempre ripetibile, usando lo stesso binario.
Per quanto riguarda la struttura, al di fuori delle testate il multistrato di pioppo va benissimo. Il mio modulo è fatto di multistrato di pioppo costolato con travetti di legno massello di abete ed è perfettamente stabile, sufficientemente leggero e resistente.

ciao
Mario Scuderi - C.M.P. Club Modellismo Pavese ...ciò che è piccolo a volte diventa grande...

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7586
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2011, 22:44
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Stato: Non connesso

#512 Messaggio da giuseppe_risso »

marioscd ha scritto:

sconsiglio la seconda soluzione... troppo difficile mantenere un buon standard di precisione (differenti altezze del legno di supporto del binario, differenti altezze del sughero e così via...) assolutamente meglio la prima. l'altezza del piano del ferro rispetto ai fori di fissaggio è sicuramente la stessa e sempre ripetibile, usando lo stesso binario.
Per quanto riguarda la struttura, al di fuori delle testate il multistrato di pioppo va benissimo. Il mio modulo è fatto di multistrato di pioppo costolato con travetti di legno massello di abete ed è perfettamente stabile, sufficientemente leggero e resistente.

ciao


Tutto quotato :grin: :cool:

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10579
Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 21:17
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

#513 Messaggio da Fabrizio »

Rispolvero questo topic per chiedere una delucidazione. Quindi l'altezza del piano di rotolamento dei binari deve essere a 16 mm dal bordo superiore della testata? (piano principale)

Immagine:
Immagine
38,5 KB

Per montare la dima invece si era detto che i due listelli vanno posizionati con un calibro centrandoli nelle sedi e rispettando l'interasse di 43 mm, esatto?
Fabrizio

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5594
Iscritto il: domenica 11 dicembre 2011, 9:26
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Lombardia
Età: 11
Stato: Non connesso

#514 Messaggio da Riccardo »

ciao Fabrizio,
le risposte sono due SI,
desumo che sei alla posa dei binari, bene, tuTTo procede..... :cool:
Riccardo

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10579
Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 21:17
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

#515 Messaggio da Fabrizio »

Ciao Riccardo, grazie per le risposte. Ho già preparato i basamenti per i pali e il piano dei binari con il sughero. Domani vorrei provare a posizionare detto basamento sul modulo e vedere se ad una prima prova è tutto ok.
Fabrizio

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 22743
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2011, 19:42
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Stato: Non connesso

#516 Messaggio da Andrea »

Eurostar ha scritto:
Domani vorrei provare a posizionare detto basamento sul modulo e vedere se ad una prima prova è tutto ok.

Evvai Fabrizio!!
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Torna a “PANNELLI”