Italo

Locomotive, carri, carrozze, servizi ferroviari e treni in generale.

Moderatori: Fabrizio, MrMassy86

Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 740
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Italo

Messaggio da FrancoV »

Beh, anche li i ricordi sono un po' sfumati, ma grossomodo sono i tempi di percorrenza del "Treno del Sole" e del "Treno dell' Etna" di antica memoria
(partenza alle 21 e qualcosa da Torino P.N. arrivo a Napoli C.le intorno alle 7.30).
Quello che ho citato prima era un espresso Roma T.ni - Reggio C. con partenza verso le 15 e arrivo verso le 21 (ma io ero in viaggio dalle 5 del mattino e forse è per quello che dopo Napoli, per quanto appassionato, cominciavo ad averne le scatole piene) :-)


Franco -Etroit, quoi qu'il soit!
Avatar utente
IpGio
Socio GAS TT
Messaggi: 820
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Italo

Messaggio da IpGio »

Fabrizio perchè si perderebbe utenza nell'usare altre stazioni al posto di quelle di testa?
I treni AV devono scorrere sulle linee di cintura mentre regionali e pendolari devono fare uso della profonda penetrazione nel centro città delle linee afferenti.
Ad esempio la città metropolitana di Milano da decenni continua a non considerare la cintura ferroviaria con tutte le sue infrastrutture, aree dismesse, potenzialità e non fa una seria integrazione tra ferrovia e trasporti pubblici.
Al netto di uscirsene con "illuminati" progetti di stazioni AV dove non servono.
Oppure con metropolitane che impiegano decenni di costruzione per fare un metro in avanti.
L'utenza se ha servizi ed è bene documentata di sicuro si sposta.
Se invece si vuole dare retta al business in termini di ricettività e servizi intorno alle stazioni di testa... beh andiamo avanti con i perditempo per un cambio banco e i tempi da lumaca per entrare ed uscire da una stazione di testa.
Secondo se devo pagare un posto su un convoglio AV
per correre a 300 all'ora ok... ma se poi mi devo fare una tratta stile "accellerato" sullo stesso posto prenotato
... ci penso un attimo... forse è meglio cambiare convoglio e risparmiare.
Grazie per l'attenzione.
[36] IpGio
Giorgio - Nihil difficile volenti
H0-Ep.III-Italia
IpGio - I plastici di Gio - https://www.gtg3b.it
Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 740
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Italo

Messaggio da FrancoV »

Il problema sta nel fatto che si è ignorata (o voluta ignorare) l'orografia e la geografia politica del nostro paese importando un modello (quello francese) concepito per un paese in cui tali caratteristiche sono completamente diverse.
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!
Avatar utente
Egidio
Messaggi: 12600
Iscritto il: giovedì 17 maggio 2012, 13:26
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Stato: Non connesso

Re: Italo

Messaggio da Egidio »

FrancoV ha scritto: giovedì 27 agosto 2020, 20:31 Il problema sta nel fatto che si è ignorata (o voluta ignorare) l'orografia e la geografia politica del nostro paese importando un modello (quello francese) concepito per un paese in cui tali caratteristiche sono completamente diverse.
Sono d'accordo.....Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Torna a “MATERIALE ROTABILE E CIRCOLAZIONE FERROVIARIA”