Ci provo con un plastico in "cassetta"

Discussioni relative alla scala N 1:160

Moderatori: cararci, MrMassy86, adobel55, lorelay49

Avatar utente
Bibendum
Messaggi: 63
Iscritto il: sabato 23 maggio 2020, 14:19
Nome: Angelo
Regione: Lombardia
Città: Milano
Età: 64
Stato: Non connesso

Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da Bibendum »

Leggendo il post di V200 (cui rinnovo i complimenti), mi è venuta voglia di realizzare, a mia volta e con l'approccio del principiante, un progetto simile.
La scala è la N che vincola le dimensioni e non consente di inserire il plastico in una valigetta. Da qui la necessità di posarlo su un piano di base di almeno cm 50 x cm 80.
Allego uno schema del tracciato che prevede l'utilizzo di binari Fleischmann (ne ho già in buona parte e l'acquisto degli altri è in numero contenuto). Un ovale esterno (per i treni passeggeri) ed uno interno (per un convoglio merci o una navetta) tra loro raccordati ipotizzando la circolazione in senso orario. Non ho previsto pendenze per evitarmi complicazioni; c'è però un piccolo tratto in galleria.
Sono, ovviamente, graditi consigli/suggerimenti anche riguardo all'utilità di sostituire gli scambi manuali con quelli motorizzati (ma sono solo due...)
Grazie!
schema
schema


Angelo
Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4847
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 11:14
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da MrPatato76 »

Per gli scambi prova con dei tiretti manuali.
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto
Avatar utente
Bibendum
Messaggi: 63
Iscritto il: sabato 23 maggio 2020, 14:19
Nome: Angelo
Regione: Lombardia
Città: Milano
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da Bibendum »

MrPatato76 ha scritto: mercoledì 3 febbraio 2021, 18:29 Per gli scambi prova con dei tiretti manuali.
intendi con dei filo di ferro che passa da sotto il piano?
Angelo
Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4847
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 11:14
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da MrPatato76 »

Si
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto
Avatar utente
Bibendum
Messaggi: 63
Iscritto il: sabato 23 maggio 2020, 14:19
Nome: Angelo
Regione: Lombardia
Città: Milano
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da Bibendum »

Non ci avevo pensato e certamente può funzionare. Grazie
Angelo
Avatar utente
Pierluigi1954
Socio GAS TT
Messaggi: 2203
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2013, 8:42
Nome: Pierluigi
Regione: Lombardia
Città: Milano
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da Pierluigi1954 »

Eviterei binari R1 [105]
Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 842
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da FrancoV »

Visto che hai fatto 30 ... fai 31
Fleischmann N.png
Fleischmann N.png (112.25 KiB) Visto 735 volte
dividi il piano in due lungo la linea rossa così hai due parti da 50 x 40 che potrai sovrapporre quando non in uso e così ti entra in un trolley, rivedendo un po' il piano binari si possono ricavare una stazione "a vista" e una nascosta.
Il disegno è rozzo e puramente indicativo
:D
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!
Avatar utente
Bibendum
Messaggi: 63
Iscritto il: sabato 23 maggio 2020, 14:19
Nome: Angelo
Regione: Lombardia
Città: Milano
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da Bibendum »

E' una soluzione intelligente! Grazie. In questo modo, solo spostando i deviatoi (22255 e 22253), posso ridurre alla metà la lunghezza. Mi resta però difficile il concetto di "stazione nascosta" [105]
Fleischmann N.jpg
Angelo
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9947
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da v200 »

In pratica per stazione nascosta un paio di binari in galleria che tramite i deviatoi puoi utilizzarli per alternare i convogli sul tracciato. Il problema è poi avere un sistema elettrico o meccanico che ti segnala dove fermare correttamente i convogli in modo da non impegnare i deviatoi.
Comunque lo scopo dei mini plastici rimane la semplicità progettuale per poter comprimere il tracciato nel minor spazio possibile , solitamente su questi mini tracciati i convogli sono composti da una loco e uno o due rotabili al traino sempre tutti molto corti per occupare meno spazio possibile sul tracciato è poter impegnare le curve strette .
Pertanto occorre avere una visione di insieme al di fuori dei canonici plastici
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9947
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da v200 »

Per avere un idea più completa sui mini plastici consiglio di dare una occhiata a questo sito https://www.carendt.com/ una vera bibbia sul tema.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9947
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da v200 »

Tornando a noi occhio alla posizione dei binari 22222, questo è un punto critico del tracciato dove facilmente i rotabili lunghi possono toccare le pareti del contenitore ( o sbordare )
Li ho segnati con le frecce rosse
Fleischmann N.jpg
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
Bibendum
Messaggi: 63
Iscritto il: sabato 23 maggio 2020, 14:19
Nome: Angelo
Regione: Lombardia
Città: Milano
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da Bibendum »

Grazie Roberto per i preziosi suggerimenti. In verità, anche per la mia poca esperienza, vorrei rimanere su una soluzione più semplice possibile. Come ho scritto, DCC con convogli composti, al massimo, da una loco e due (passeggeri) o tre (merci) rotabili al traino giusto perchè i bimbi si divertano vedendo un movimento alternato o in contemporanea di due treni.
Quindi: bene per il differente posizionamento dei deviatoi che permettono una realizzazione in due "moduli" da cm 40 x cm 54 (aggiungo cm 2 per ogni lato e questo mi affrancherebbe da contatti con le pareti del contenitore)
Purtroppo il sito che mi hai indicato non è online al momento
Angelo
Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 842
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da FrancoV »

Bibendum ha scritto: giovedì 4 febbraio 2021, 21:22 Grazie Roberto per i preziosi suggerimenti. In verità, anche per la mia poca esperienza, vorrei rimanere su una soluzione più semplice possibile. Come ho scritto, DCC con convogli composti, al massimo, da una loco e due (passeggeri) o tre (merci) rotabili al traino giusto perchè i bimbi si divertano vedendo un movimento alternato o in contemporanea di due treni.
Quindi: bene per il differente posizionamento dei deviatoi che permettono una realizzazione in due "moduli" da cm 40 x cm 54 (aggiungo cm 2 per ogni lato e questo mi affrancherebbe da contatti con le pareti del contenitore)
Purtroppo il sito che mi hai indicato non è online al momento
tranquillo, se vai sulle finestre che sono sotto l'annuncio che il sito è in rimaneggiamento funziona
Personalmente anzichè gli scambi Fleischmann mi orienterei sui Peco Setrack che hanno un raggio un po' più piccolo (228 mm). In uno spazio analogo abbiamo fatto rientrare una stazione con binario di raddoppio e un paio di tronchini nella parte scenica e una stazione nascosta a cinque binari ... e tenendo conto che gli elementi del paesaggio sono in 1/87
Appena ho un momento di tempo ti metto quello che potrebbe essere uno schema di principio :D
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!
Avatar utente
Bibendum
Messaggi: 63
Iscritto il: sabato 23 maggio 2020, 14:19
Nome: Angelo
Regione: Lombardia
Città: Milano
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da Bibendum »

Ma gli scambi Peco Setrack sono compatibili con i binari Fleischmann? Lo chiedo perché sui 32 binari totali previsti per il tracciato ne ho già la metà. Rimanendo sullo stesso costruttore, ottimizzerei i costi...
Attendo curioso di vedere lo schema che hai ipotizzato. Grazie!
Angelo
Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 842
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da FrancoV »

Ringrazio della fiducia, che mi auguro non si riveli malriposta, premetto che non ho molta dimestichezza con le proporzioni della scala N e che lo schema va rivisto alla luce delle geometrie disponibili perchè l'ho disegnato a mano libera.
Fleischmann N.png
Fleischmann N.png (71.2 KiB) Visto 667 volte
In sostanza:
nella metà sinistra c'è l'area di "servizio" tre binari sezionati a metà così da ospitare fino a quattro treni in sosta lasciando un binario per la circolazione oppure sei avendo sempre un incrocio/precedenza in stazione.

nella meta destra una stazione a tre binari di corsa così da poter effettuare incroci e precedenze anche in simultanea e un paio di tronchini per fare qualche manovra.
Consiglio di usare il binario sezionale per avere un raggio costante visto che il 95% del tracciato è in curva
Personalmente, su un plastico così piccolo mi risparmierei automatismi e altre diavolerie consimili
:D
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9947
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da v200 »

Attenzione a mantenere una corretta proporzione tra tracciato è paesaggio.
Questi lavori con i mini plastici puntano più al paesaggio con un tracciato minimo è non al contrario. lo scopo principale è rappresentare un tratto ferroviario minimalista
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9947
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da v200 »

Non mischiate binari, le geometrie variano moltissimo .
Come prima esperienza basatevi su un modello unico in modo da prendere dimestichezza e avere ben idea di come assemblare il tracciato.
Il modo di attivare i deviatoi dipende da come si crea il ponte di comando, integrato od esterno, ma principalmente dallo spazio tra i binari per montare i motori. Sovente lo spazio sia in riferimento al piano binari che anche sotto è ridotto tanto che una posizione dei motori può creare degli inconvenienti con il passaggio dei rotabili
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
Bibendum
Messaggi: 63
Iscritto il: sabato 23 maggio 2020, 14:19
Nome: Angelo
Regione: Lombardia
Città: Milano
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da Bibendum »

v200 ha scritto: venerdì 5 febbraio 2021, 18:44 i mini plastici puntano più al paesaggio con un tracciato minimo è non al contrario. lo scopo principale è rappresentare un tratto ferroviario minimalista
Concordo appieno, anche perché vorrei partire con qualcosa di poco complicato considerando la mia scarsa esperienza e conoscenze. Vorrei giusto realizzare qualcosa che tecnicamente sia poco impegnativo (due treni che viaggiano contemporaneamente già basta e avanza). Da qui la scelta del digitale e, per gli scambi, il rinvio con i tiretti manuali.
Domattina farò un salto al Bricocenter vicino a casa. Nel carrello, per iniziare, metterò il piano di base ed il sughero per ricoprirlo, le pareti/cornici. Al coperchio (e relative cerniere) penserò più avanti.
Ovviamente, anche prioritario è l'acquisto dei binari che mi mancano. Avete qualche suggerimento riguardo all'acquisto online?
Ancora grazie a tutti
Angelo
Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 842
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da FrancoV »

Per unire i due elementi, mi permetto di sconsigliare le cerniere, meglio mettere due spinotti per l'allineamento e due bulloni per il fissaggio.
Comunque guarda che la "complicazione" non è direttamente proporzionale al numero di treni circolanti, tanto vale prevedere un minimo di sviluppo anche perchè a vedere lo stesso treno che gira ci si annoia più in fretta di quanto non si creda :D
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!
Avatar utente
Bibendum
Messaggi: 63
Iscritto il: sabato 23 maggio 2020, 14:19
Nome: Angelo
Regione: Lombardia
Città: Milano
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da Bibendum »

FrancoV ha scritto: sabato 6 febbraio 2021, 9:58 Per unire i due elementi, mi permetto di sconsigliare le cerniere, meglio mettere due spinotti per l'allineamento e due bulloni per il fissaggio.
Comunque guarda che la "complicazione" non è direttamente proporzionale al numero di treni circolanti, tanto vale prevedere un minimo di sviluppo anche perchè a vedere lo stesso treno che gira ci si annoia più in fretta di quanto non si creda :D
Esatto! Ci pensavo stamattina alle cerniere e anche io sono arrivato alla conclusione che due spinotti in legno per allineare le due parti della base e fissarle poi con dei bulloni passanti garantiscono una migliore rigidità strutturale della base. Poi, alla fine, ho optato per un unico pezzo da cm 80 x 50 di MDF sul quale ho incollato una lastra di polistirolo per edilizia da cm 3 (leggero, sufficientemente rigido, discretamente fonoassorbente e sul quale si possono incollare altri elementi con colla vinilica).
Non ho ancora deciso cosa fare per le pareti laterali. Pensavo a listelli da cm 0,5 x 10 da incollare (e affrancare con spine in legno) al perimetro esterno che mi garantirebbero un franco di circa cm 7 dal piano binari al coperchio
P.S. i treni previsti circolare su questo tracciato sono due. Penso bastino a catturare l'attenzione di un bimbo per qualche minuto. In un secondo tempo, e subordinato alla riuscita di questo progetto che rimane giusto un test per saggiare le mie capacità, vorrei realizzare qualcosa di poco più grande sulla base dei tuoi suggerimenti. (tanto la scala N consente di contenere gli spazi [101] )
Angelo
Avatar utente
Bibendum
Messaggi: 63
Iscritto il: sabato 23 maggio 2020, 14:19
Nome: Angelo
Regione: Lombardia
Città: Milano
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da Bibendum »

Una fato della cassetta in fase di costruzione...
IMG_4060.jpg
Angelo
Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 842
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da FrancoV »

Beh, come falegname sembra che non te la cavi male ... ;-)
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!
Avatar utente
Bibendum
Messaggi: 63
Iscritto il: sabato 23 maggio 2020, 14:19
Nome: Angelo
Regione: Lombardia
Città: Milano
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da Bibendum »

Nell'attesa che mi vengano consegnati i binari mancanti, ho completato la costruzione della cassetta. Sul fondo ho incollato un foglio di polistirolo che ho preventivamente spruzzato a macchia di leopardo vernici nero-marrone-verde per rendere più omogenea la successiva fase di realizzazione del terreno.
Manca ancora il coperchio. Per questo, pensavo ad una lastra di plexiglas al posto di un foglio in compensato. Vedrò poi di trovare la soluzione migliore
Allegati
IMG_4065 2.jpg
Angelo
Avatar utente
Bigliettaio
Messaggi: 907
Iscritto il: venerdì 2 dicembre 2011, 8:22
Nome: Carlo
Regione: Lombardia
Città: Milano
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da Bigliettaio »

Idea originale ed interessante.
Carlo
Avatar utente
Bibendum
Messaggi: 63
Iscritto il: sabato 23 maggio 2020, 14:19
Nome: Angelo
Regione: Lombardia
Città: Milano
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Ci provo con un plastico in "cassetta"

Messaggio da Bibendum »

Oggi oltre ai binari che ho ordinato, è arrivato a casa un nuovo ospite. Temo mi lascerà meno tempo, almeno per i primi giorni, per proseguire con i lavori. Nel frattempo, mi sono procurato anche il pannello in MDF per la copertura.
151256461_10222850439842142_5286903539114001723_o.jpg
Angelo

Torna a “SCALA N”