Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Discussioni relative alla scala N 1:160

Moderatori: cararci, v200, lorelay49, sal727

Avatar utente
Sergio Trucco
Messaggi: 361
Iscritto il: domenica 29 settembre 2013, 21:06
Nome: Sergio
Regione: Piemonte
Città: ORTA SAN GIULIO
Stato: Non connesso

Messaggio da Sergio Trucco »

Non credo sia una cosa soggettiva anch'io avevo quel saldatore ed è finito nella spazzatura già da alcuni anni. perché dopo breve utilizzo (all'epoca lo utilizzavo parecchio nella costruzione di un plastico HO) non era più istantaneo e la punta è troppo grossa per i nostri lavori in più a pistola lo ritengo poco pratico, sono d'accordo che la stazione saldante della LIDL non sia un granché la mia si è già rotta dopo alcuni utilizzi ed in più non c'è nessuno che ripari i prodotti LIDL e loro non danno assistenza dopo la garanzia.


Sergio
Avatar utente
FraPis
Messaggi: 1691
Iscritto il: domenica 19 marzo 2017, 19:32
Nome: Francesco
Regione: Sardegna
Città: Quartu Sant'Elena
Stato: Non connesso

Messaggio da FraPis »

Sergio Trucco ha scritto:

sono d'accordo che la stazione saldante della LIDL non sia un granché la mia si è già rotta dopo alcuni utilizzi ed in più non c'è nessuno che ripari i prodotti LIDL e loro non danno assistenza dopo la garanzia.


Infatti, sono quelle apparecchiature che se ti va bene durano anche per parecchio tempo se invece ti va male la butti via dopo alcuni utilizzi, considerano l'importo di 25 euro sarebbe anticonveniente comunque farlo riparare, un centro assistenza dalle mie parti vuole almeno 30 euro per trovare il guasto.

Fortunatamente essendo del settore, la maggior parte delle mie apparecchiature le riparo da me :razz:
*Francesco* - Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso. (Albert Einstein)
Avatar utente
Sergio Trucco
Messaggi: 361
Iscritto il: domenica 29 settembre 2013, 21:06
Nome: Sergio
Regione: Piemonte
Città: ORTA SAN GIULIO
Stato: Non connesso

Messaggio da Sergio Trucco »

Il problema sorge quando devi trovare il pezzo di ricambio tipo porta spazzola di un seghetto alternativo perfetto in tutto tranne nel fatto che si è rotto il porta spazzola in zama, e loro ti rispondo che basta andare da un rivenditore Bosch ma non comunicano il codice e la Bosch giustamente ti manda a quel paese, la Parkside è solo negli ultimi anni che è scesa di qualità tutto quello acquistato antecedente al 2012 non si rotto.
Sergio
Avatar utente
sal727
Messaggi: 3537
Iscritto il: domenica 26 aprile 2015, 17:22
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Stato: Connesso

Messaggio da sal727 »

Per quello che riguarda la Lidl c'è un topic apposta
topic.asp?TOPIC_ID=7426
ricordo che qui si parla di tutto quello che è inerente all'opera della ferrovia del Gottardo
Ciao, Salvatore
Avatar utente
FraPis
Messaggi: 1691
Iscritto il: domenica 19 marzo 2017, 19:32
Nome: Francesco
Regione: Sardegna
Città: Quartu Sant'Elena
Stato: Non connesso

Messaggio da FraPis »

Buongiorno :geek:

Continuando il mio percorso di apprendimento, mi sto documentando sulle varie tecniche di posa della massicciata, girovagando in rete ho trovato questo spargi ballast

Immagine:
Immagine
203,46 KB

Ho visto che è un attrezzo abbastanza semplice ed economico, talmente semplice che vorrei provare a costruirne uno :smile: , qualcuno di voi ha costruito qualcosa di simile o equivalente? ne vale la candela?, se si esiste qualche progetto dove posso recuperare dati dimensionali per i binari scala n?

Grazie anticipatamente :wink:
*Francesco* - Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso. (Albert Einstein)
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9675
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
geluc
Messaggi: 196
Iscritto il: martedì 11 aprile 2017, 13:46
Nome: MAURIZIO
Regione: Liguria
Città: GENOVA
Stato: Non connesso

Messaggio da geluc »

France interessante,l’unica cosa pensandoci sai cosè che lo vedrei adatto più per sviluppi di binari prevalentemente in piano, il ns diorama ha parecchie zone in salita e discesa e falsi piani, dove forse l’utilizzo di questo carrello potrebbe creare problemi di scarico equilibrato del ballast e quindi disimmetrie della massicciata che viene scaricata avanzando con il carrello, è una mia considerazione a caldo ovv
Ciao
Maurizio - in ogni Genoano c’è un po’di masochismo e quindi anche di voler essere fermodellista in enne
Avatar utente
FraPis
Messaggi: 1691
Iscritto il: domenica 19 marzo 2017, 19:32
Nome: Francesco
Regione: Sardegna
Città: Quartu Sant'Elena
Stato: Non connesso

Messaggio da FraPis »

@ Maurizio

Sono pendenze abbastanza contenute, a mio modesto parere il nostro plastico si presta perfettamente, ho in mente un prototipo da realizzare "homemade" appena posso vi posto il disegno del mio pensiero, credo che questo strumento possa semplificare di molto la vita a coloro che hanno difficoltà nella posa manuale del ballast
*Francesco* - Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso. (Albert Einstein)
Avatar utente
Excalibur
Socio GAS TT
Messaggi: 4921
Iscritto il: mercoledì 28 giugno 2017, 19:56
Nome: Alceo
Regione: Abruzzo
Città: Silvi Marina
Stato: Non connesso

Messaggio da Excalibur »

Alceo - Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. (Oscar Wilde)
Avatar utente
Anto
Messaggi: 57
Iscritto il: mercoledì 17 maggio 2017, 19:17
Nome: Antonio
Regione: Campania
Città: San Giorgio a Cremano
Stato: Non connesso

Messaggio da Anto »

Non vorrei sbagliarmi, ma mi pare che il progetto dello "spargiballast" verrà illustrato su un fascicolo della DeA
Antonio
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9675
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Questi attrezzi per depositare il Ballast possono aiutare chi ha poca manualità, ma alla fine il miglior risultato presa la mano sono spatola e pennello piatto.
I due punti critici non sono le salite ( rampe sotto il 3% ), ma deviatoi e curve strette dove si dovrà intervenire con molta attenzione.
Una volta incollato il Ballast dovrete pulire attentamente le facce interne delle rotaie, gole delle contro rotaie e le sedi di scorrimento bara accoppia aghi.
Nei Ns deviatoi fate molta attenzione al punto indicato



Immagine:
Immagine
455,34 KB

NON dovete incollare la barra , quindi isolate convaselina per evitare che la colla faccia presa
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
Excalibur
Socio GAS TT
Messaggi: 4921
Iscritto il: mercoledì 28 giugno 2017, 19:56
Nome: Alceo
Regione: Abruzzo
Città: Silvi Marina
Stato: Non connesso

Messaggio da Excalibur »

Che tipo di colla va usato per incollare la massicciata?
Vinavil diluito con molta acqua?
Alceo - Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. (Oscar Wilde)
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9675
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

la miscela per incollare il ballast è
60%vinavil
35 % acqua
5% sapone liquido per piatti
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
Excalibur
Socio GAS TT
Messaggi: 4921
Iscritto il: mercoledì 28 giugno 2017, 19:56
Nome: Alceo
Regione: Abruzzo
Città: Silvi Marina
Stato: Non connesso

Messaggio da Excalibur »

v200 ha scritto:

la miscela per incollare il ballast è
60%vinavil
35 % acqua
5% sapone liquido per piatti

Praticamente mi stai proponendo una formula da alchimisti.
Come faccio a stabilire tali percentuali?
Alceo - Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. (Oscar Wilde)
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9675
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Utilizza una siringa, da 5 cc
2,5 cc vinavil
1,5 cc acqua
0,5 cc sapone lq per piatti
Utilizzando un dosator per liquidi da cucina ti regoli con le tacche
3 vinavil
2 acqua
1 sapone
:wink: :grin:
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
Excalibur
Socio GAS TT
Messaggi: 4921
Iscritto il: mercoledì 28 giugno 2017, 19:56
Nome: Alceo
Regione: Abruzzo
Città: Silvi Marina
Stato: Non connesso

Messaggio da Excalibur »

v200 ha scritto:

Utilizza una siringa, da 5 cc
2,5 cc vinavil
1,5 cc acqua
0,5 cc sapone lq per piatti
Utilizzando un dosator per liquidi da cucina ti regoli con le tacche
3 vinavil
2 acqua
1 sapone
:wink: :grin:

Buon procedimento, ma il vinavil, essendo abbastanza solido, riuscirà a passare attraverso il piccolo buco dell'ago?
Idiota che sono, dovrò utilizzare la siringa senza ago, giusto?
Alceo - Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. (Oscar Wilde)
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9675
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Senza ago, personalmente non utilizzo le siringhe basta una pressione leggermente più forte sullo stantuffo che il getto uscendo sposta il ballast.
meglio una pipetta dosatrice in plastica per prodotti chimici o colori


Immagine:
Immagine
25,35 KB
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9675
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

La miscela la si varia come densità anche in base alle proprie esigenze, ma è preferibile un buon potere collante in modo a evitare distacchi accidentali di pietroline che potrebbero finire tra gli ingranaggi delle loco.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
Excalibur
Socio GAS TT
Messaggi: 4921
Iscritto il: mercoledì 28 giugno 2017, 19:56
Nome: Alceo
Regione: Abruzzo
Città: Silvi Marina
Stato: Non connesso

Messaggio da Excalibur »

Secondo questo procedimento, si verrebbe ad ottenere una miscela abbastanza liquida, quindi credo che sia sufficiente cospargerla utilizzando un semplice recipiente, o dosatore fornito di beccuccio o colatoio, tipo questo, senza esercitare alcuna pressione.

Immagine:
Immagine
2,79 KB

Inoltre con questo sarà anche più facile miscelare i vari ingredienti, dosandoli anche nella percentuale giusta.
Alceo - Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. (Oscar Wilde)
Avatar utente
sal727
Messaggi: 3537
Iscritto il: domenica 26 aprile 2015, 17:22
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Stato: Connesso

Messaggio da sal727 »

Con un recipiente così grande non riesci a dosare la quantità che devi poi immettere fra la rotaia, e rischi di inzuppare molto il ballast e zone adiacenti.
Ciao, Salvatore
Avatar utente
Excalibur
Socio GAS TT
Messaggi: 4921
Iscritto il: mercoledì 28 giugno 2017, 19:56
Nome: Alceo
Regione: Abruzzo
Città: Silvi Marina
Stato: Non connesso

Messaggio da Excalibur »

sal727 ha scritto:

Con un recipiente così grande non riesci a dosare la quantità.


Beh, Salvatore, io ho voluto soltanto fare un esempio, esistono anche dosatori più piccoli, tipo quelli usati nel giardinaggio, od addirittura per dosare sciroppi.
Alceo - Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. (Oscar Wilde)
Avatar utente
FraPis
Messaggi: 1691
Iscritto il: domenica 19 marzo 2017, 19:32
Nome: Francesco
Regione: Sardegna
Città: Quartu Sant'Elena
Stato: Non connesso

Messaggio da FraPis »

Domanda ????

I binari devono essere preventivamente incollati al supporto? oppure devono essere fissati con i chiodini e quando si incolla il ballast fissa anche i binari?

dico questo perché nel forum tedesco mi sembra di aver visto appunto incollare i binari alle plance e successivamente posare il ballast ed incollare



Immagine:
Immagine
72,06 KB

Immagine:
Immagine
65,5 KB
*Francesco* - Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso. (Albert Einstein)
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9675
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

Il recipiente serve per dosare, poi con siringa o pipette si preleva la quantità necessaria per inumidire il ballast, esiste una terza via, caricare uno spruzzatore per vetri ( quelli trasparenti da casa ) e irrorare il ballast. Non è che mi piaccia molto si rischia di isolare qualche punto del tracciato o incollare gli aghi dei deviatoi.
@ Francesco prima inchiodi le rotaie, stendi il ballast, utilizzi la miscela incollante e una volta ben incollato il ballast volendo per estetica si levano i chiodini. Il ballast una vota indurito dalla colla mantiene in posa le rotaie alla plancia.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9675
Iscritto il: domenica 3 maggio 2015, 18:31
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 »

AH ricordatevi di pulire le rotaie sul fungo con la gomma abrasiva per eliminare i residui di colla :wink:
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.
Avatar utente
FraPis
Messaggi: 1691
Iscritto il: domenica 19 marzo 2017, 19:32
Nome: Francesco
Regione: Sardegna
Città: Quartu Sant'Elena
Stato: Non connesso

Messaggio da FraPis »

v200 ha scritto:


@ Francesco prima inchiodi le rotaie, stendi il ballast, utilizzi la miscela incollante e una volta ben incollato il ballast volendo per estetica si levano i chiodini. Il ballast una vota indurito dalla colla mantiene in posa le rotaie alla plancia.


grazie Roby, è quello che pensavo, il metodo indicato nel forum tedesco e credo anche nei fascicoli di prossima uscita non mi sembrava il più corretto :wink:
*Francesco* - Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso. (Albert Einstein)

Torna a “SCALA N”