GAS TT 10 anni con voi

Ben arrivato! Fai login o registrati per fruire di tutte le funzionalità del forum e del sito.
Se eri già registrato e non ti ricordi la password usa questo link per recuperare l'accesso.
Sito e forum dedicati al fermodellismo, il nostro hobby viene praticato in molte maniere diverse, tutte ugualmente valide: hai un plastico? oppure sei un collezionista? oppure un semplice appassionato? Non esitare a scrivere nel forum, tutti gli interventi sono benvenuti... Postate foto e video del vostro plastico e chiedete aiuto per ogni problema o curiosità inerente al nostro hobby.

Rinnovo/Iscrizione/Donazioni GAS TT - 2024

vecchie miniere

Discussioni relative alla scala H0 1:87

Moderatori: cararci, MrMassy86, adobel55, lorelay49

Messaggio
Autore
Avatar utente
genius
Messaggi: 9
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2023, 0:15
Nome: eugenio
Regione: lombardia
Città: monza
Stato: Non connesso

vecchie miniere

#1 Messaggio da genius »

Buonasera
di seguito descrivo la mia idea

progetto di ferrovia (fantasy) periodo 1900 relativo a meccanizzazione miniere e collegamento alle città e poto fluviale per il trasporto e lo smistamento dei materiali estratti, superando terreni e zone estremamente impervie.

Alla ricerca di documenti di vecchie miniere approdo a questo blog ,
https://thundermesa.studio/thunder-mesa ... -railroad/ ,
da cui l'inspirazione.

Vorrei sviluppare il progetto utilizzando due scartamenti (uno per le miniere l'altro per la ferrovia di collegamento con le città e il porto fluviale).
in allegato prima bozza con le dimensioni e percorso realizzato in H0 per collegamento delle città e TT per le miniereImmagine
H0-TT miniere dimansioni.jpg
La scala H0 1:87 mi sembra la più pratica per realizzare costruzioni e modifiche .
la TT per le dimensioni del plastico risulterebbe più ariosa.
La combinazione potrebbe essere scartamento H0 - TT e scala 1:87, oppure scartamento TT - N e scala 1:120
avendo a disposizione una locomotiva a vapore H0 e valutando le dimensioni mi sembrerebbe più semplice la gestione di modifiche in tale scala ,anche se i binari e le dimensioni TT hanno il loro bel perche .
non conoscendo le varie implicazioni che le differenti scale comprendono ,vi vorrei chiedere un parere sulla scelta delle scale e scartamenti.

ho scaricato la versione demo di wintrack e scarm ma con entrambi i software non riesco a gestire scale differenti nello stesso progetto, penso sia normale così.

sperando di sentirvi a presto
saluti
Eugenio
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Eugenio

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 5552
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 11:14
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#2 Messaggio da MrPatato76 »

Idea un po’ confusa sugli scartamenti….
Se ho capito bene il plastico sarà in H0, giusto?
Se quando indichi scartamento TT per le miniere intendi scartamento ridotto allora ti suggerisco di verificare la disponibilità di materiale in H0m ( sempre 12mm come il binario in TT).
Altrimenti per le miniere ti suggerisco di valutare lo scartamento H0e (9mm), più adatto ad ambientazioni minerarie ed industriali.
Roberto - Socio GasTT - Socio CMP

Avatar utente
IpGio
Socio GAS TT
Messaggi: 3620
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#3 Messaggio da IpGio »

Eugenio dalla presentazione tua al forum deduco che sei agli inizi con questo bellissimo hobby, quindi senza voler "smorzare" i tuoi progetti è bene capire e partire dai fondamentali.
Come ha ben detto Roberto la scala e lo scartamento vanno ben valutati e due scale o due scartamenti diversi sullo stesso impianto vanno ben valutati.
Hai a disposizione un bel locale e dal tuo primo progetto vedo che agevolmente puoi costruire una struttura lungo le pareti.
Hai accennato a due scale sullo stesso impianto, si può fare ma si deve lavorare sulla prospettiva, mentre due scartamenti sulla stessa scala posso convivere sullo stesso piano.
Tutte le scale hanno gli scartamenti ridotti, anche nella scala TT e di sicuro la scala 1:120 con gli spazi che hai a disposizione permette di stendere un gran bel impianto.
Parti da un'ambientazione un poco complessa, non citi l'epoca e nemneno lo stile.
Hai messo tante curve, che ben si prestano per impianti industriali e linee secondarie a binario unico, meglio il tutto con trazione a vapore o termica e ad un segnalamento semplificato.
Non vedo stazioni nascoste le quali aiutano a rendere il traffico più diversificato.
Digitale o analogico?
Hai già del materiale rotabile a disposizione?
Mi fermo qui... aggiungo solo una cosa, se sei novello ferromodelista parti con un progetto semplice e con i fondamentali ben definiti (ambientazione, epoca, stile e poi scala e scartamenti e tipologia di traffico)
Grazie per la condivisione...
[253]
[36] IpGio
Giorgio Nihil difficile volenti
N/TT/H0-Ep.III-IT GASTT/FIMF
IpGio I plastici di Gio https://www.gtg3b.it

Avatar utente
marione
Socio GAS TT
Messaggi: 2359
Iscritto il: lunedì 4 marzo 2013, 13:41
Nome: Mario
Regione: Lombardia
Città: treviglio
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#4 Messaggio da marione »

Mi accodo ai precedenti commenti, e, in via assolutamente amichevole,
a mio avviso ci sono troppi binari ( che groviglio! ... per intenderci!), pur nella disponibilità di spazi e ... tante
troppe 'racchette' che a mio modesto avviso sono fonti di guai alla circolazione!
Buon lavoro comunque!

Marione
Mario Mancastroppa

Avatar utente
genius
Messaggi: 9
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2023, 0:15
Nome: eugenio
Regione: lombardia
Città: monza
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#5 Messaggio da genius »

Grazie a tutti per i suggerimenti
cerco di chiarirmi le idee poco alla volta (essendo poche e molto confuse)
rispondo alle domande di Giorgio:
-epoca epoca I: dal 1885 al 1920
-ambientazione (fantasy)molto simile al contenuto del seguente link
https://thundermesa.studio/thunder-mesa ... -railroad/
-treni a vapore
-digitale
-il materiale a disposizione è starter kit roco ho con locomotiva digitale BR 80 023 DB a vapore (classico ovale con deviatoio manuale)

grazie Roberto
per le info sugli scartamenti ridotti che sto guardando .

buongiorno Mario
in effetti il layout è contorto , mi serviva per capire gli ingombri i raggi di curvatura binari e se stava negli spazi a disposizione , ma come premesso devo definire quale scartamento utilizzare , ed è li che il neurone si è già perso.
- il tracciato avrà due livelli :
-livello 0 : tracciato di collegamento tra le città per i passeggeri , collegamento città e zona miniere per il carico materiali
-livello 1 (superiore) tracciato miniere
-facendo una ipotesi :livello 1 scartamento H0,livello 2 scartamento ridotto o TT ,scala H0 1:87

-ci saranno punti di incontro tra i due livelli in zona miniere per il carico/scarico di materiale

-Primo step vorrei definire gli scartamenti , da neofita per non dire ignorante ,guardando il mio modellino di treno H0 , l'impressione è di buona solidità , stessa impressione per TT , di meno non so , conto su vostra esperienza.

-Successivamente definirei il tracciato e percorrenza treni passeggeri/merci

Nel frattempo iniziare la costruzione partendo dal (semplificato ) laboratorio 2019 2020 di IpGio

-aggiungo un particolare riguardante miniere e accessori tipo gru, argani ,ecc a cui vorrei dedicare sufficiente spazio per renderli funzionanti(ma questo è altro capitolo)
-Guardando sul forum le vostre realizzazione noto la vostra accuratezza nella riproduzione di scenari e tracciati esistenti , spero di non essere troppo fuori posto.

contando sulla vostra pazienza e comprensione
cordialmente vi saluto
Eugenio
Eugenio

Avatar utente
Giacomo
Messaggi: 1309
Iscritto il: domenica 28 luglio 2013, 19:40
Nome: Giacomo
Regione: Toscana
Città: Siena
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#6 Messaggio da Giacomo »

Fuori posto? E perchè? Tanti modellisti costruiscono plastici di fantasia... nel senso che magari la stazione è ambientata in un luogo che nella realtà non ce l'ha, oppure che l'amministrazione esercente la linea non esiste (i cosidetti freelance)... quello che però non è fantasy è l'impostazione tecnica di questi impianti. Le ferrovia, per il suo funzionamento, implica delle regole più o meno ferree riguardanti la sicurezza e i movimenti dei convogli. Quindi vai tranquillo, puoi impostare il tuo impianto come vuoi, purchè il traffico e la parte tecnica sia coerente (nei limiti del possibile ovviamente) con quanto avviene nella realtà. Noto che hai scelto un periodo piuttosto particolare, che io personalmente non conosco, ma non hai specificato l'amministrazione (FS o estera), la cui scelta, ovviamente, indicherà quali tipi di rotabili ci vorranno...
Giacomo - free climber modellista, attore, motociclista ecc ecc...

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4947
Iscritto il: venerdì 28 ottobre 2011, 0:59
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 59
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#7 Messaggio da Edgardo_Rosatti »

Condivido quello che ha appena detto Giacomo.
Lavora pure di fantasia, ma cerca di rispettare il segnalamento ferroviario reale ed il paesaggio naturale.
ED

Avatar utente
IpGio
Socio GAS TT
Messaggi: 3620
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#8 Messaggio da IpGio »

Eugenio grazie per le precisazioni.
Dunque... mi sono riguardato il layout e mi chiedo se riesci a raggiungere bene tutti i punti dell'impianto, che penso avrà una struttura portante a nido d'ape e non a moduli ma non hai indicato l'altezza della quota zero dal pavimento.
Noto inoltre riferimenti, nei "troppi" impianti industriali a località della Valtellina a servizio di cantieri per la costruzione di dighe.
Quanto all'epoca I, il trovare rotabili adatti per qualunque stile la vedo impegnativa e comunque fuori dallo stile italiano a meno che tu ti voglia buttare sull'autocostruzione anche dei rotabili.
Hai buoni spazi a tua disposizione e personalmente sarei propenso a una struttura modulare con quota zero a 120 130 cm dal pavimento con una profondità contro parete di 60 cm (max 80) e scala TT.
Alzerei l'epoca a III, bene l'ambientazione di fantasia con stile tedesco di cui è piu facile trovare accessori e rotabili e segnalamento.
Per un piano di stazione... coerente con l'adozione di due scartamenti... Pieve di Cadore-Calalzo-Cortina con il primo tratto della Ferrovia delle Dolomiti e traffico merci e passeggeri ed impianti ferroviari molto interessanti.
Ribadisco... semplicità e aggiungo essenzialità agli inizi per acquisire conoscenze ed esperienze, bilanciando tempo libero e budget.
Mi rifermo qui... e grazie per il riferimento al mio Laboratorio.
[253]
[36] IpGio
Giorgio Nihil difficile volenti
N/TT/H0-Ep.III-IT GASTT/FIMF
IpGio I plastici di Gio https://www.gtg3b.it

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 13799
Iscritto il: giovedì 17 maggio 2012, 13:26
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#9 Messaggio da Egidio »

Giacomo ha scritto: giovedì 2 febbraio 2023, 23:27 Fuori posto? E perchè? Tanti modellisti costruiscono plastici di fantasia... nel senso che magari la stazione è ambientata in un luogo che nella realtà non ce l'ha, oppure che l'amministrazione esercente la linea non esiste (i cosidetti freelance)... quello che però non è fantasy è l'impostazione tecnica di questi impianti. Le ferrovia, per il suo funzionamento, implica delle regole più o meno ferree riguardanti la sicurezza e i movimenti dei convogli. Quindi vai tranquillo, puoi impostare il tuo impianto come vuoi, purchè il traffico e la parte tecnica sia coerente (nei limiti del possibile ovviamente) con quanto avviene nella realtà. Noto che hai scelto un periodo piuttosto particolare, che io personalmente non conosco, ma non hai specificato l'amministrazione (FS o estera), la cui scelta, ovviamente, indicherà quali tipi di rotabili ci vorranno...
Concordo pienamente con il parere espresse da Giacomo. Progetto comunque molto ambizioso ed "importante". Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
Senialas
Messaggi: 705
Iscritto il: lunedì 8 ottobre 2012, 16:50
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Gallarate
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#10 Messaggio da Senialas »

Eugenio, guardando il tuo progetto concordo sull’analisi che definisce il tracciato un po’ contorto. Secondo me, partendo dallo spazio a disposizione che permette una buona circolazione, ci sono però troppi binari.
Con lo spazio a disposizione io opterei comunque per l’H0, che è, sicuramente, la scala più diffusa, con un’offerta di modelli, binari, dispositivi, vegetazione, costruzioni, ecc. che non ha eguali. Mentre per la parte relativa alle miniere concordo con Roberto che ti suggeriva di valutare lo scartamento H0m.
Anch’io vedo decisamente impegnativo trovare materiale rotabile di epoca I e concordo con Giorgio sul valutare un’ambientazione più recente (tra le due guerre mondiali, ad esempio).
Io sono per quota “0” a circa 1 metro da terra, con la possibilità di lavorare bene sia da sotto che da sopra e anche per poter salire poi di uno (a 112 cm) o due livelli (a 124 cm) e potersi gustare ancora la vista del piano complessivo.
Ottima l’idea di uno scenario di fantasia, dove, nel rispetto di alcune regole base della circolazione ferroviaria, ti crei l’ambientazione che più ti piace.
Io farei un pensiero anche sull’impiantistica, sia per la gestione della trazione che per il controllo dei vari accessori.
Roberto M.

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 5552
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 11:14
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#11 Messaggio da MrPatato76 »

…mmm…non ho capito ancora che scala vuoi usare, però.
Attenzione a non confondere scala con scartamento ☝️
Roberto - Socio GasTT - Socio CMP

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 5552
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 11:14
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#12 Messaggio da MrPatato76 »

Sono due cose differenti.
Puoi avere stesso scartamento con differenti scale vedi H0m e TT o H0e e N.
Per i primi lo scartamento è 12mm ma la scala è 1:87 pel la H0m ed 1:120 per la TT.
Per i secondi lo scartamento è sempre 9mm ma la scala è 1:87 per la H0e e 1:160 per la N
Roberto - Socio GasTT - Socio CMP

Avatar utente
genius
Messaggi: 9
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2023, 0:15
Nome: eugenio
Regione: lombardia
Città: monza
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#13 Messaggio da genius »

Grazie 1000 a tutti
importante è stato incontrarvi , tanto per iniziare capire la differenza tra mettere in fila una serie di binari e realizzare un plastico.
-epoca e ambientazione : non avevo considerato la coerenza tra i due aspetti , rimango orientato ad ambientazione fantasy Miniere , per l'epoca ci penso.
-scartamento e scala sarà come indicato , due scartamenti unica scala , sono orientato a scala 1:87, scartamento H0 e Hm o TT , molto belli i binari He (sopratutto per le miniere) ma non mi convincono le piccole dimensioni dei rotabili.
-bellissima la ferrovia dolomiti Pieve di Cadore-Calalzo-Cortina , ho trovato la planimetria di Calalzo-scalo che di seguito allego

-il piano 0 è obbligato a 1 metro dal pavimento in quanto le travi del tetto partono (a salire) proprio da 1 metro,(in allegato foto travi tetto e telai per preparare laboratorio di Giorgio).dal piano 0 salire poi di un livello a due .
-ho reperito una immagine della locomotiva Vittorio Veneto ,ferrovie dolomiti "ereditata" dagli austriaci , vista così quel tipo di riproduzione non mi sembra impossibile, certo bisogna lavorarci sopra parecchio (riflessione in corso)
-per gli accessori di ambientazione , edifici ,stazioni, vegetazione , ponti, ecc. intendo autocostruirli , la manualità è buona.
-una volta finito il piano laboratorio stendo i binari H0 dello starter kit , recupero binari TT o Hm da affiancare , giusto per vedere l'effetto ,
- tracciato da rivedere appena definito gli scartamenti attualmente in vantaggio la versione H0,Hm o H0 TT,
-per conferma , -scartamento HO 16,5mm Hm 12mm scala 1:87 , -scartamento TT 12mm scala 1:120
-le normative europee si riferiscono a norme NEM ?
-Il laboratorio di Giorgio è strutturato come pensavo di realizzare il progetto di controllo treni e accessori , ci devo studiare sopra un pochino non conoscendo dettagli dei singoli elementi , (anche questo altro capitolo prossimo) .
-la movimentazione di gru, argani , montacarichi da miniera , illuminazione edifici e scenario la controllerò con i moduli di arduino .
Grazie a tutti e buona serata
Eugenio
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Eugenio

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 5552
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 11:14
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#14 Messaggio da MrPatato76 »

I binari in TT non vanno bene per il tuo scopo.
Non sono in scala H0.
A te servono gli HOm
E comunque non ho informazioni su ferrovie da miniera a scartamento metrico…
Le ferrovie da miniera erano stile Decauville, quindi con scartamento molto stretto ( da 750mm a scendere)
Roberto - Socio GasTT - Socio CMP

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4947
Iscritto il: venerdì 28 ottobre 2011, 0:59
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 59
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#15 Messaggio da Edgardo_Rosatti »

Forse H0e? (9 mm)
ED

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 5552
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 11:14
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#16 Messaggio da MrPatato76 »

Edgardo_Rosatti ha scritto: lunedì 6 febbraio 2023, 18:53 Forse H0e? (9 mm)
Esatto
Roberto - Socio GasTT - Socio CMP

Avatar utente
genius
Messaggi: 9
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2023, 0:15
Nome: eugenio
Regione: lombardia
Città: monza
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#17 Messaggio da genius »

Buongiorno Carissimi
il progettista mascherato(questo era uno dei miei soprannomi) rilascia un documento che vorrei condividere con voi
-binari : H0 linea principale , H0e linee secondarie
-scala 1:87
-epoca : I ,II , locomotive a vapore , movimentazioni simulate a vapore e mulini ad acqua . (quasi niente di materiale rotabile ) più semplice le segnalazioni
-normativa europea
-treni : delle vecchie ferrovie italiane ( qui la nebbia è fitta) sarà un capitolo a seguire
-ambientazione : fantasy impervie montagne rocciose difficili da raggiungere , ponti, miniere , boschi per legname , fiume (auto costruito)
-livello 0 : H0 collega due città , porto fluviale , scalo tipo Calalzo-scalo (punto di incontro H0,H0e )
-livello 1 :H0e collega una città mineraria , miniere , segheria per legname.
-progetto tracciato (lavoro in corso) capitolo a seguire
-digitale
vorrei chiedere alcune cose:
-esiste documentazione relativa a come i treni si muovono sui tracciati e tra stazioni , scalo-deposito (devo eventualmente postare la discussione su altra sezione ?) , ho letto alcune cose con molta difficoltà a reperire informazioni.
-BINARI : leggendo commenti qui nel forum la tendenza mi sembra orientata a PECO codice 75 ( ho scoperto che i cataloghi se li vuoi li compri , non è per i pochi euro che costano , ma proprio perchè costano poco che non capisco la strategia ,come sempre ci sarà un perchè )
il negozio piu vicino ,a Carate , (non so se si puo dire il nome?) non tratta PECO , visto i ROCO ma non sembrano molto realistici
-vorrei un vostro parere in modo da procedere all'acquiso e iniziare con le prime prove sul laboratorio
-il laboratorio potrebbe essere il seguente
Immagine.jpg
di seguito il "plastico" attuale , che torna nella scatola per dare spazio al laboratorio
treno attuale.jpg
l'indispensabile ,per me , aiuto sulla parte dei controlli digitali e cablaggi andrebbe postata qui o in altra sezione?
-la motorizzazione deviatoi vorrei farla con servo in PWM

piccolo O.T . dopo anni di intenso lavoro ,quasi sempre si finisce per continuare a lavorare in soffitta , mah

grazie in anticipo e buona serata
Eugenio
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Eugenio

Avatar utente
Luca Solis
Messaggi: 675
Iscritto il: giovedì 14 ottobre 2021, 12:43
Nome: Luca
Regione: Piemonte
Città: Borgosesia
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#18 Messaggio da Luca Solis »

genius ha scritto: lunedì 13 febbraio 2023, 16:36...
-BINARI : leggendo commenti qui nel forum la tendenza mi sembra orientata a PECO codice 75...
il negozio piu vicino ,a Carate , (non so se si puo dire il nome?) non tratta PECO...
-vorrei un vostro parere in modo da procedere all'acquisto...
Ciao.
Io uso PECO codice 75 sul mio "4S" e mi trovo bene.
H0 e H0m.
Ho acquistato tutto on-line in tempi diversi da tre fornitori.
Sperando di non infrangere le regole del forum ti faccio i nomi: Lippe (quando faceva sconto 10% su tutti i binari, altrimenti è più caro dei siti italiani), Tecnomodel di Livorno e Essemme di Milano.
Quest'ultimo, se serve, ha anche un negozio a Milano ed è presente in genere a Cuggiono: l'ultima volta mi sono fatto portare lì i binari.
Non sempre l'armamento PECO è disponibile immediatamente ma, nel caso, ordinano tutto e con un pò di attesa te lo consegnano...
Buon lavoro
Luca
Luca - 4S - Solis - Bierdorf

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 5552
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 11:14
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#19 Messaggio da MrPatato76 »

Ti sei scelto in epoca rognosa per la scarsità di rotabili disponibili sul mercato.
Validi i suggerimenti sui binari e dove trovarli.
Roberto - Socio GasTT - Socio CMP

Avatar utente
genius
Messaggi: 9
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2023, 0:15
Nome: eugenio
Regione: lombardia
Città: monza
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#20 Messaggio da genius »

Grazie luca
segue il tuo lavoro su 4S , più che seguire sto cercando di capire dettagli e sopratutto parte eletrronica , avrei 4.500 domande da farti , ma forse un'altra volta .
utilissima la tua indicazione binari e dove acquistare

Ciao Roberto , grazie per la condivisione ,per quella epoca è difficile trovare rotabili , sopratutto per chi come me ha pochissima esperienza , ma non so perchè quel periodo un po pionieristico mi ha tirato dentro
saluti Eugenio
Eugenio

Avatar utente
Luca Solis
Messaggi: 675
Iscritto il: giovedì 14 ottobre 2021, 12:43
Nome: Luca
Regione: Piemonte
Città: Borgosesia
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#21 Messaggio da Luca Solis »

genius ha scritto: martedì 14 febbraio 2023, 15:25 Grazie luca
segue il tuo lavoro su 4S , più che seguire sto cercando di capire dettagli e sopratutto parte elettronica , avrei 4.500 domande da farti...
Figurati.
Per la parte elettronica, partendo da zero sul tema del digitale direi che nell'ultimo anno mi sono fatto una certa cultura.
Ma i veri esperti sono altri...
Comunque chiedi pure, senza problemi.
Magari potrebbe essere più efficace una telefonata...
Se fossi interessato possiamo scambiarci i numeri con mp.
[104]
Luca - 4S - Solis - Bierdorf

Avatar utente
genius
Messaggi: 9
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2023, 0:15
Nome: eugenio
Regione: lombardia
Città: monza
Stato: Non connesso

Re: vecchie miniere

#22 Messaggio da genius »

Ciao Luca
ti ho mandato messaggio privato ,
grazie 1000 Eugenio
Eugenio

Torna a “SCALA H0”