Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Discussioni relative alla scala H0 1:87

Moderatori: cararci, adobel55, MrMassy86, lorelay49

Avatar utente
Senialas
Messaggi: 74
Iscritto il: lunedì 8 ottobre 2012, 16:50
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Gallarate
Stato: Connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da Senialas »

IpGio ha scritto: mercoledì 11 novembre 2020, 11:36 Antonino e Roberto, sulla gestione della parte elettrica di un plastico o diorama ci sarebbe da scrivere a quattro mani intere pagine web.
In un impianto ferromodellistico, come ben sappiamo, la parte elettrica è una delle "ossature" principali e il progettarla e posarla con ordine, molte volte fanno la differenza.
Io in effetti, per chi fosse interessato, qualcosa ho fatto:
Allegati
2020-11-11_142911.jpg
Roberto M.
Avatar utente
Senialas
Messaggi: 74
Iscritto il: lunedì 8 ottobre 2012, 16:50
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Gallarate
Stato: Connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da Senialas »

IpGio ha scritto: mercoledì 11 novembre 2020, 11:36 Oggi il DCC è "una manna" riconosciuta da tutti per tanti motivi e dovrebbe essere anche la leva per avvicinare "nuove leve... sopratutto giovani" al nostro amato hobby.
Purtroppo non è così. Ci sono ancora molti appassionati che credono che il digitale (o il DCC) sia un'alternativa all'analogico.
E questo senza valutare seriamente pregi e difetti.

Un saluto
Roberto M.
Avatar utente
Nick8526
Messaggi: 219
Iscritto il: giovedì 23 novembre 2017, 14:11
Nome: Nicola
Regione: Lombardia
Città:
Stato: Non connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da Nick8526 »

ahhh dai non demonizzateci sempre :P

Ci sono pro del DCC (molti) e contro (economici)
Nicola
Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 465
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da FrancoV »

Francamente non credo che sia la diatriba analogico/digitale a tenere lontane le nuove generazioni :D
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!
Avatar utente
IpGio
Messaggi: 551
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Stato: Non connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da IpGio »

Amici... ritorniamo nell'argomento... non senza aver fatto i complimenti a Roberto (aka Senialas) per la sua pubblicazione.
E vediamo di stare sul pezzo... pardon "vetrina".
Allego qui, solo per il Forum GAS TT alcune foto, prese al volo dopo aver terminato la posa delle due fosse interne alla rimessa principale.
Appena terminato, messo un grammo di ordine nel "Laboratorio", ho voluto riposizionare provvisoriamente il tutto per verificare che il progetto proceda bene per cui ho preso la palla al balzo e fatto giusto qualche foto che mette insieme i lavori in corso:
- Pavimentazione (Wip)
- Muro di cinta (Wip)
- Cablaggio tronchini R1 e R2 (Wip)
- Posa fosse di visita (terminata seguirà pavimentazione, montaggio rimessa, ecc. ecc.)
Ecco le foto e perdonate l'illuminazione del locale "Laboratorio" (problema non ancora sanato... naggia!)
Verifica sagoma NEM 102, sempre attuata prima dei test di circolabilità
Verifica sagoma NEM 102, sempre attuata prima dei test di circolabilità
Vista dalla zona piattaforma girevole [PG]. Sulla destra il tronchino [T1] che ipoteticamente porterebbe alla stazione
Vista dalla zona piattaforma girevole [PG]. Sulla destra il tronchino [T1] che ipoteticamente porterebbe alla stazione
Veduta aerea della zona che confina con il fondale, con il muro di cinta appoggiato provvisoriamente
Veduta aerea della zona che confina con il fondale, con il muro di cinta appoggiato provvisoriamente
Vista della zona dei tronchini G1 e M1, con la rimessa piccola, la costruzione adibita ad ufficio e la rimessa principale
Vista della zona dei tronchini G1 e M1, con la rimessa piccola, la costruzione adibita ad ufficio e la rimessa principale
Nella stesura del progetto, per quanto riguarda il tracciato, mi sono "immaginato" un paesaggio per inserire poi estrapolare la parte realizzata.
Dietro il muro di cinta corre una strada e una linea ferroviaria a binario unico.
Dietro la piattaforma girevole, abbiamo scalo merci e stazione.
Lungo il lato fronte, dalla parte dello spettatore ci sono ancora degli edifici pertinenti il DL (palazzina uffici, dormitorio, ingresso, magazzini).
Dietro la piccola rimessa e tronchini G1 e M1 invece c'è un boschetto.
Quindi la vetrina è come il ritaglio di una ambientazione realistica, immaginata, ma pur verosimile giusto per rendere armonioso e quantomeno credibile tutto il progetto.
Che dite, facciamo "viaggiare" anche la fantasia?
Quindi il paese di "Neviano" (nome di fantasia) posizionatelo voi, dove desiderate...
Alla prossima... e grazie per l'attenzione
[253]
[36] IpGio
Giorgio - Nihil difficile volenti
IpGio - I plastici di Gio - https://www.gtg3b.it
Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14632
Iscritto il: sabato 10 novembre 2012, 15:42
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da MrMassy86 »

Sta venendo molto bene!!
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca
Avatar utente
Senialas
Messaggi: 74
Iscritto il: lunedì 8 ottobre 2012, 16:50
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Gallarate
Stato: Connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da Senialas »

Giorgio, con riferimento alla tua prima foto ti mostro la mia rimessa loco, dove ci sono le due fosse di visita e dove vanno a posizionarsi le locomotive che si sganciano dai convogli merce.
Buon lavoro.
Allegati
2020-11-11_233856.jpg
Roberto M.
Avatar utente
IpGio
Messaggi: 551
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Stato: Non connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da IpGio »

Complimenti Roberto... bellissima ambientazione... molto curata... bella anche la sporcatura dei carri... ma manca la catenaria... la pavimentazione della zona magazzino come l'hai realizzata?
[36] IpGio
Giorgio - Nihil difficile volenti
IpGio - I plastici di Gio - https://www.gtg3b.it
Avatar utente
Senialas
Messaggi: 74
Iscritto il: lunedì 8 ottobre 2012, 16:50
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Gallarate
Stato: Connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da Senialas »

La catenaria è in costruzione ed allestimento in una zona del plastico.
Sono tutt'ora molto indeciso se posarla poi su tutto il tracciato perché questo limita decisamente la possibilità di arrivare con le mani sui binari (senza arrecare danni).

La pavimentazione dell'area magazzino è in cartoncino vegetale colorato con la pasta modellabile di AbbiatiWargames usando come base il Grigio pietra chiara sfumandolo con il Grigio asfalto.
Buona giornata
Allegati
2020-11-12_090433.jpg
2020-11-12_085406.jpg
2020-11-12_085431.jpg
Roberto M.
Avatar utente
IpGio
Messaggi: 551
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Stato: Non connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da IpGio »

Capperi... molto bene la catenaria.
Io l'ho bandita, pur amando molte locomotive elettriche, per motivi di gestione della stessa sia in fase di progetto, posa e successiva gestione e siccome odio veder girare locomotive elettriche con i pantografi abbassati in testa ad un convoglio o peggio ancora a qualche millimetro dal filo di contatto ecco il perchè della mia personale scelta.
Grazie per i suggerimenti sulla pavimentazione... io sto usando il forex su una parte ad imitazione cemento o asfalti per il momento... per il resto del piazzale devo ancora trovare una soluzione che calzi al mio progetto.
[36] IpGio
Giorgio - Nihil difficile volenti
IpGio - I plastici di Gio - https://www.gtg3b.it
Avatar utente
IpGio
Messaggi: 551
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Stato: Non connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da IpGio »

Veloce aggiornamento sulla pavimentazione in forex, nella zona delle rimesse.
In attesa della riconsegna da parte della "Sala verniciature" delle due fosse di visita in lavorazione, ho continuato nella realizzazione della pavimentazione.
Allego alcune foto con commenti vari ed un "barbatrucco"... per mimetizzare il deviatore a slitta per il comando del deviatoio S6.
Posa provvisoria di una lastra di forex. Al momento rifinita lungo i binari con l'apertura di un...
Posa provvisoria di una lastra di forex. Al momento rifinita lungo i binari con l'apertura di un...
...tombino... che nasconde...
...tombino... che nasconde...
... il deviatore a slitta che comanda il deviatoio S6
... il deviatore a slitta che comanda il deviatoio S6
Naturalmente il tutto va posato definitivamente e adeguatamente rifinito.
Il tombino proviene dagli aggiuntivi che si trovano abbinati ad ogni deviatoio Tillig Elite Cod.83.
Il perno del deviatore a slitta viene a trovarsi esattamente a filo della pavimentazione.
Provvederò poi ad eseguire il relativo pozzetto, una finezza che serve a reggere il piano in forex da 2 mm, che è "galleggiante" su supporti ad hoc per portare la pavimentazione a filo del piano del ferro, come già fatto in precedenza.
Supporti da 2mm. per spessorare la lastra di forex
Supporti da 2mm. per spessorare la lastra di forex
La lastra di forec posata prima dell'incollaggio
La lastra di forec posata prima dell'incollaggio
Incisioni nei punti di incollagio per aumentare la presa della colla vinilica
Incisioni nei punti di incollagio per aumentare la presa della colla vinilica
Stesura della colla vinilica
Stesura della colla vinilica
Incollaggio, con un primo apporto di peso sui supporti
Incollaggio, con un primo apporto di peso sui supporti
Applicazione di pesi distribuiti per la fase di asciugatura della colla
Applicazione di pesi distribuiti per la fase di asciugatura della colla
Per il momento... è tutto... alla prossima...
[253]
[36] IpGio
Giorgio - Nihil difficile volenti
IpGio - I plastici di Gio - https://www.gtg3b.it
Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9264
Iscritto il: venerdì 18 novembre 2011, 15:51
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da adobel55 »

Ma il vinavil ti regge con il forex ??
Avatar utente
IpGio
Messaggi: 551
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Stato: Non connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da IpGio »

Adolfo...
Al momento si tiene... infatti sto controllando la tenuta tra forex/forex e forex/legno in ambiente asciutto e temperatura media di 18° C, in questo periodo.
Tieni presente che nei punti di incollaggio sia su forex e su legno, con la punta di un cacciavite, rovino vistosamente e profondamente le superfici e alcune volte uso anche della carta vetrata a grana grossa per rendere le superfici il più rugose possibili.
[253]
[36] IpGio
Giorgio - Nihil difficile volenti
IpGio - I plastici di Gio - https://www.gtg3b.it
Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14632
Iscritto il: sabato 10 novembre 2012, 15:42
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Stato: Non connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da MrMassy86 »

Bel lavoro Giorgio!
In alternativa al Forex è ottima anche la gomma crepla per la pavimentazione.
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca
Avatar utente
IpGio
Messaggi: 551
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Stato: Non connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da IpGio »

Massimiliano... grazie.
Della gomma crepla ne ho sentito parlare e ho visto varie applicazioni, ma ho scelto il forex in quanto avevo in casa dei fogli da 1 e 2 mm.
Ora per terminare la mia pavimentazione devo solo posare la parte antistante la rimessa principale, per ora sono arrivato a filo delle due fosse di visita interne.
Ho solo un dubbio, su quanta pavimentazione posare li davanti, dalla documentazione che ho analizzato al momento sono arrivato a stimare fino ad un massimo di 3/5 metri per l'epoca III, ma vedrò in corso d'opera quanto posare.
[253]
[36] IpGio
Giorgio - Nihil difficile volenti
IpGio - I plastici di Gio - https://www.gtg3b.it
Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 465
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da FrancoV »

adobel55 ha scritto: martedì 17 novembre 2020, 18:39 Ma il vinavil ti regge con il forex ??
Il forex è, sostanzialmente, vinavil in schiuma :D
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!
Avatar utente
Senialas
Messaggi: 74
Iscritto il: lunedì 8 ottobre 2012, 16:50
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Gallarate
Stato: Connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da Senialas »

La colla più adatta per il PVC è il "Tangit" della Henkel, reperibile anche nei vari Brico.
Anche la colla vinilica può funzionare, soprattutto in situazioni tipo quella di Giorgio, dove non c'è trazione.
Buona giornata
Roberto M.
Avatar utente
IpGio
Messaggi: 551
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Stato: Non connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da IpGio »

Infatti Roberto... la pavimentazione è statica e non credo che ci siano oramai più ritiri nel legno della base, al netto di sorprese.
Prossimamente porterò la base giù nella vetrina per fare dei controlli.
Volendo potrei fissare il forex anche meccanicamente con chiodini o vitine ma mi sembra più che sufficiente l'incollaggio.
[36] IpGio
Giorgio - Nihil difficile volenti
IpGio - I plastici di Gio - https://www.gtg3b.it
Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4538
Iscritto il: lunedì 27 agosto 2012, 11:14
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Stato: Non connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da MrPatato76 »

FrancoV ha scritto: mercoledì 18 novembre 2020, 9:52
adobel55 ha scritto: martedì 17 novembre 2020, 18:39 Ma il vinavil ti regge con il forex ??
Il forex è, sostanzialmente, vinavil in schiuma :D
Non proprio…
Il Vinavil (o meglio colla bianca) è una soluzione a base acquosa di resine a base di polivinilacetato. (https://it.wikipedia.org/wiki/Polivinilacetato)
Il Forex (o meglio Polivicloruro espanso) è un materiale plastico ( https://it.wikipedia.org/wiki/Polivinilcloruro)
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto
Avatar utente
FrancoV
Messaggi: 465
Iscritto il: sabato 15 febbraio 2020, 17:45
Nome: Franco
Regione: Piemonte
Città: Bosconero
Stato: Connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da FrancoV »

Beh, come diceva Totò ... " sempre parenti sono" ... e poi l'importante è che stiano attaccati ;-)
Franco -Etroit, quoi qu'il soit!
Avatar utente
Egidio
Messaggi: 12341
Iscritto il: giovedì 17 maggio 2012, 13:26
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Stato: Non connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da Egidio »

Ottimo lavoro. Mi piace soprattutto l'uso del tombino per celare l'asta mobile dello scambio. Davvero una bella trovata, considerando anche sulle linee in prossimità di scali talvolta si intravedono dei tombini....Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano
Avatar utente
IpGio
Messaggi: 551
Iscritto il: domenica 20 maggio 2018, 9:22
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Stato: Non connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da IpGio »

Egidio, la scelta del tombino è una delle otto varianti che ci saranno nella vetrina.
Il fatto di aver optato per l'analogico nella gestione dei deviatoi, mi ha indirizzato verso la soluzione di andare a posizionare localmente i deviatori a slitta e di fatto a trovare poi la soluzione di mimetizzarli quando non in uso.
Questo tombino si trova nella zona coperta dalla pavimentazione che andrà simulando cemento o asfalto, gli altri sette deviatori si troveranno tra la terra battuta o la graniglia nel resto del piazzale, lo scopriremo man mano che procedono i lavori.
Nei precedenti messaggi mi era stato chiesto il perchè non ho optato per portare il tutto in una zona del plastico, bene io ho scelto semplicemente di distribuire "mimetizzando" il mio pannello, riducendo cavi in giro per il plastico.
Naturalmente dovrò fare in modo di non andare ad interferire con le "manone" nello scenario... beh staremo a vedere... anche perchè ce da risolvere l'impianto di illuminazione tra lampioni ed edifici, prossimamente... su questo progetto
Mi auguro di stimolare altri amici ferromodellisti alle prese con un plastico o un diorama.
[253]
[36] IpGio
Giorgio - Nihil difficile volenti
IpGio - I plastici di Gio - https://www.gtg3b.it
Avatar utente
Egidio
Messaggi: 12341
Iscritto il: giovedì 17 maggio 2012, 13:26
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Stato: Non connesso

Re: Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)

Messaggio da Egidio »

Bene Giorgio grazie per le ampie spiegazioni a riguardo. Del resto bisogna sempre aguzzare l' ingegno nel costruire un plastico oltremodo
che farei conto con eventuali compromessi da adottare...... Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Torna a “SCALA H0”