UN PLASTICO DA ESPOSIZIONE - Gruppo Appassionati Scala TT

Il primo plastico italiano con veicoli italiani in scala 1:120

IL PLASTICO di CARNATE USMATE

PAGINA 1 PAGINA 2 PAGINA 3 PAGINA 4 PAGINA 5
Iniziano i lavori nella zona della stazione. Per prima cosa viene realizzato il marciapiedi di servizio tra i binari 2 e 3.
Inquadratura ravvicinata che permette di apprezzare la nervatura del tronco.
In attesa di una loco F.S....
Vengono praticati i fori per l'illuminazione di edifici e lampioni.
Veduta dall'alto del Fabbricato Viaggiatori.
Una volte eseguiti tutti i fori e controllata la congruità dei buchi, viene fatta una prova dell'ingombro definitivo.
Vengono quindi inseriti i mattoncini lato binari (gli stessi del marciapiede di servizio).
Veduta dei mattoncini grezzi.
Si procede al loro invecchiamento.
Veduta allargata.
Finita l'operazione di invecchiamento, si procede con l'incollaggio. Come vedete... ogni mezzo è lecito per mettere in bolla il tutto.
La stazione posata.
Aggiunti alcuni accessori (cancelletti in fotoincisione - Giuseppe Risso) e posato il terriccio nell'area che ospiterà uno degli alberi autocostruiti da Carlo Rastelli.
Ed ecco l'albero inserito. Alzata anche la parte sinistra.
Inserita anche la colonna idrica tipica delle Ferrovie dello Stato (autocostruzione Giuseppe Risso).
Aggiunti alcuni accessori (cancelletti in fotoincisione - Giuseppe Risso) e posato il terriccio nell'area che ospiterà uno degli alberi autocostruiti da Carlo Rastelli.
Inquadratura frontale.
Vengono posati i due segnali luminosi F.S. (Giuseppe Risso). La parte sinistra del plastico è praticamente ultimata.
I segnali sono sincronizzati con il deviatoio presente in stazione.
Il segnale di sinistra è a vela tonda.
Il segnale di destra è a vela quadra.
Veduta laterale del segnale a vela tonda.
Veduta laterale di entrambi i semafori. Nel tratto sottostante passa la tangenziale Est di Milano (direzione Carnate).
Veduta aerea dell'intera area.
Viene sistemata anche la parte destra della stazione.
La strada che porta al retro della stazione ed al servizio taxi. Una stradina conduce al cancello F.S..
Una volta data la forma e la pendenza, la pavimentazione viene ricoperta con gesso scagliola e colorata (colorazione non definitiva).
La stazione sarà completamente illuminata. Vengono effettuate le prime prove...

Altre prove di illuminazione. L'intera stazione avrà comandi singoli per illuminare:

- pensilina e 4 lampioni (non ancora inseriti);

- corpo centrale fabbricato viaggiatori e cabina ACE;

- corpo laterale destro fabbricato viaggiatori;

- corpo laterale sinistro fabbricato viaggiatori;

- bagni uomini-donne.

L'unico edifico non illuminato sarà il locale bar.

Iniziano i lavori nella parte destra della stazione.

Inserite le casse di manovra e posata la massicciata in stazione.

QUI la guida su come sono state realizzate le casse di manovra degli scambi.

In stazione vengono inseriti 5 lampioni. Ecco i due all'estrema sinistra.
Inquadratura ravvicinata.
Naturalmente sono tutti illuminati...
Aggiunte un po' di erbacce tra i binari della stazione.
Inizialmente non si pensava che il locale bagni andasse illuminato. Non era così stata predisposta un'adeguata schermatura interna. Le pareti del locale lasciavano pertanto trasparire il riflesso della luce. Allo stesso tempo fuoriusciva della luce dalla base dell'edificio.
Ecco l'edificio dopo l'intervento. La schermatura è stata fatta con del comune cartoncino.
Il Fabbricato Viaggiatori completamente illuminato.

PAGINA 1

PAGINA 2

PAGINA 3

PAGINA 4

PAGINA 5