Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

"Alla stazione di Arezzo"  - Mauro e Annamaria - Lombardia

Ormai ci conoscete, siamo Mauro e Annamaria e la nostra smisurata passione per il ferromodellismo, ci spinge a realizzare diorami che vogliono rappresentare angoli di ferrovia italiana... In questo caso abbiamo realizzato questo piccolo diorama che rappresenta la pensilina della stazione di Arezzo.

L’opera è larga 90cm x 15cm ed è ambientata nell'ormai lontano 1981.

I lavori iniziano quasi casualmente, infatti curiosando tutto treno storia (n.23) ho visto un'immagine della locomotiva elettrica E 444 che mi ha riacceso ricordi e la voglia di realizzare insieme a mia moglie questo nuovo diorama ambientato appunto nella stazione di Arezzo.

Gli elementi fotografici erano davvero scarsi e quindi ci siamo attivati per reperire il più gran numero possibile di dati; a fatica ci siamo riusciti.

Abbiamo deciso di realizzare un treno espresso 1611 Firenze S.M.N. Roma Termini capitanato dalla "mitica" E444-005 elettronica con al seguito due vetture, una tipo x carenata del 1970 ed una tipo y dei primi anni sessanta.

Tale convoglio, fermo presso la pensilina del binario 4, è stato curato in ogni suo più piccolo dettaglio.

Grandissima cura ed attenzione è stata posta per la vettura tipo x, che è stata smontata per rivederne completamente gli arredi interni e in quel momento si è pensato che l'apertura di una porta avrebbe reso assai più veritiero il diorama. Via con il bisturi, con estrema attenzione si sono incise le battute delle porte ed asportata la porta, si è provveduto a realizzarne una dall'identico disegno ma in una lamina di plastica molto più sottile per poter poi essere lavorata.

Un lavoro lungo e certosino anche per ricostruire la pedana, le maniglie e rifare l'esatto pavimento della vettura.

A quel punto qualche figurino al suo interno certo non avrebbe stonato... ed ecco pronti i "viaggiatori" con anche una signora intenta ad aprire il finestrino per salutare il marito che replica dal marciapiede.

Anche la vettura tipo y è stata smontata ed arricchita in particolari nei suoi arredi interni.

Confesso che la mano di mia moglie, nell'esecuzione dei figurini è davvero esemplare, la cura è massima ed il risultato finale è fantastico. Anche la mitica E444 è stata aperta e le cabine sono state riaggiornate come al vero con strumenti esattamente riprodotti da foto originali, oltre all'inserimento del macchinista in classico abbigliamento fine anni settanta.

Treno ultimato oltre che all'interno, anche all'esterno, con una decisa ma non invasiva invecchiatura sia dell'imperiale che delle casse.

Più decisa invece l'invecchiatura e la sporcatura dei carrelli come al vero (ogni invecchiatura è copiata da foto di rotabili reali).

Ora tocca alla realizzazione della pensilina, del marciapiede, della sala d'attesa, dell’attraversamento a raso, dei pali della linea, dei semafori, del sottopassaggio e di altri piccoli particolari.

La parte più impegnativa è sicuramente la totale modifica della pensilina, ricavata da una vecchia Faller che, ormai abbandonata tra le varie scatole, ha ripreso vita in questo scorcio di diorama.

La pensilina è stata "italianizzata" in moltissimi dettagli e nella colorazione, ma sopratutto nell'inserimento del palo della linea a cavallotto, completamente auto costruito.

Mi sono poi dedicato alla realizzazione del marciapiedi in forex ed il suo relativo attraversamento a raso, nonché al realizzo di fontanelle, tombini panchine ed altri particolari.

Ed infine altri dettagli, ecco dei carri opportunamente invecchiati.

Qui un'immancabile sala d'aspetto anni '70 riempita di viaggiatori in attesa.

Come sempre le immagini rendono meglio l'idea di ciò che si prova a descrivere...

Ecco ad esempio un particolare del carrello bibite. Sullo sfondo una carrozza tipo y.

Il penultimo scatto mostra il particolare della 005 elettronica con le ampie griglie.

La foto conclusiva vede, come protagonista, l'intero diorama nella sua teca.

Un sincero saluto a tutti gli appassionati di modellismo ferroviario e anche a chi forse si appassionerà!

Sempre disponibili per qualsiasi chiarimento in merito.

Mauro e Annnamaria. maurochopper@gmail.com