Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

"Il diorama di Carmignanello" - Gianluca - Lombardia

Il diorama che ho costruito, il primo ferroviario, rappresenta un tratto della linea a doppio binario che collega Bologna a Firenze via Prato, attraversando gli Appennini tosco-emiliani.

Più esattamente ci troviamo nel Comune di Vaiano (dove vi è presente anche l’omonima stazione) lungo la valle del Fiume Bisenzio. In questo tratto, la linea continua a entrare ed uscire da gallerie scavate sotto gli Appennini, ed appunto all’uscita di una galleria in frazione Carmignanello vi è la strada comunale che incrocia la ferrovia per poi salire ad un gruppetto di case sparse e scendere nell’altra valle in prossimità del Comune di Barberino.

In vicinanza del passaggio a livello, oggi in degrado, sorgeva un casello ferroviario a controllo dello stesso. Più avanti, in direzione Vaiano, la linea attraversa un piccolo rio, di cui però non conosco il nome. Unica variante che ho apportato alla mia rappresentazione dei luoghi, riguarda la strada comunale che attraversa la linea che nella realtà, si inerpica su per la collina, mentre io l’ho fatta andare in galleria (mi piaceva di più).

Naturalmente essendo io un patito del famosissimo Treno Azzurro (rapido R30/R33 che collegava Milano a Napoli via Bologna, Firenze e Roma) ed avendo a disposizione carrozze e loco di questo treno, il diorama è ambientato negli anni 1960/’63.

Ma ora spazio alle immagini che testimoniano (almeno spero) la passione e la dedizione messa nella realizzazione del mio primo diorama ferroviario.

Buona visione...

 La vista frontale.

Le tabelle di velocità. La galleria. Il cascinotto.

Il casello ferroviario.

Il rio. I cavalli.

Gli animali e l'aratro.

Il cavallo. L'albero autocostruito. La cappelletta.

I pescatori.

I pendolari. I buoi e l'asino. Il maggiolino.

La vista dall'alto.

Il campo. Le cannette. Il ponticello.