Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

"Il diorama di Aquile"  - Alessandro - Calabria

Ciao a tutti, eccomi nuovamente con una nuova fotostoria... Oramai mi conoscete, sono Alessandro, nato e cresciuto a Tropea, sposato con la figlia di un ferroviere e con l'hobby del modellismo ferroviario nel DNA.

Ecco un'altra delle mie realizzazioni, anch'essa  trae spunto dalla fantasia ed anch'essa riproduce i colori e le conformazioni dei paesaggi calabresi.

Il diorama di Aquile,  Lungo 2 metri e largo 50 cm, forse uno dei miei lavori preferiti in quanto  si respira l'atmosfera ferroviaria che piace a me!

Ho voluto rappresentare una piccola stazione posizionando tutto ci che per me caratteristico in ambito FS.

Una veduta d'insieme.

Il fabbricato viaggiatori l'ho realizzato in cartoncino rigido. Le persiane sono ottenute da fascette ferma cavi. Le porte e le finestre le ho realizzate al computer. Il tetto fatto anch'esso con cartoncino ondulato inciso con un cutter per simulare le tegole.

Il fabbricato viaggiatori.

La torre dell'acqua e il fabbricato gabinetti sono stati realizzati in resina.

Il magazzino merci stato realizzato con lo stesso procedimento attuato per il FV. Il piccolo casello e il condominio sono produzioni commerciali leggermente elaborate.

La massicciata l'ho realizzata con la sabbia setacciata del mare di Tropea.

L'armamento Roco. I segnali, molto belli, sono opera del mio amico Nino, mentre pali, catenaria e lampioni a cetra li ho realizzati in ottone.

Il tutto stato verniciato e sporcato ad aerografo, ma ho utilizzato anche la polvere di gessetti colorati professionali.

Una nota anche sui  marciapiedi che sono realizzati con un metodo semplicissimo e soprattutto economicissimo.

La struttura in legno ma nulla vieta di farli in cartoncino. Ho trovato una marca di carata igienica che riproduce benissimo i mattoncini dei marciapiedi e la cosa eclatante che sono in perfetta scala 1:87.

Ebbene si... con un solo rotolo si possono fare chilometri di marciapiedi di stazione!  In pratica stendo un pezzo di nastro biadesivo sul pezzo di legno o cartoncino per poi collocarvi sopra la striscia di carta igienica. Successivamente, con uno smalto grigio in bomboletta, vernicio il tutto. Questo procedimento fa si che la carta si solidifichi rendendola addirittura impermeabile. Quindi se state pensando che i marciapiedi ottenuti con questo metodo siano fragili con la tendenza a rovinarsi o a strapparsi... beh vi sbagliate di grosso!

Per riprodurre le pietre rettangolari ai lati, uso una striscia di nastro da carrozziere che dopo essere stata verniciata con colori a tempera verr incisa con uno stuzzicadenti asportando la vernice e lasciando quindi i segni per simulare ogni singola pietra. Successivamente invecchio tutto ad aerografo oppure con polvere di gessetti colorati. Ecco due foto che dovrebbero chiarire le idee...

Il diorama insieme ad altri moduli stato esposto alla mostra fermodellistica di Tropea nel 2008 e devo dire che ha riscosso grande interesse da parte di tutti.

E' gi passato un anno e quindi... concludo la fotostoria con alcune foto d'epoca...